Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Torino - Bologna - Berlin - Hamburg - Paris - London - Firenze - Ravenna - Amsterdam - Zürich - Köln - Manchester - Prague

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di magazzino sul po a Torino (Torino)

MAGAZZINO SUL PO
VIA MURAZZI PO 12/14
Torino (Torino)

Contatti

Social

MAGAZZINO SUL PO•338/9682058•VIA MURAZZI PO 12/14•Torino• magazzinosulpo@gmail.com •www.facebook.com/magazzinosulpotorino

Magazzino sul Po
Circolo ARCI Torino, Murazzi del Po lato sinistro
http://magazzinosulpo.com

PRIMO ANNUNCIO DEI CONCERTI DELLA PRIMAVERA
AL MAGAZZINO SUL PO
Accedi alle foto HD: http://bit.ly/magazzinoprimavera

Mariposa - Jabel Kanuteh & Marco Zanotti - Colandrea + Rosita - Le Tre Sorelle - Guignol + I Shot A Man - Lecrevisse 2020 - Sakee Sed ft. Roberta Sammarelli (Verdena) - Movie Star Junkies - Non Voglio Che Clara - e molti altri ancora da annunciare!


Mariposa dal vivo
Sabato 7 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro

MARIPOSA E FRANCESCO LOCANE
LISCIO GELLI - un concerto-radiodramma dal vivo

Si spengono le luci e si accende la Radio. È il primo canale di una fantomatica Radio Nazionale. Il Conduttore ospita una band, per un programma di musica dal vivo. Sembra tutto normale, ma presto ci si accorgerà che tutti, band, musicisti e pubblico saranno prigionieri di una strana ucronia. Parte il radiodramma.

SUNER - IL PROJECT FESTIVAL TARGATO ARCI
Suner è il progetto a cura dell'Associazione Arci Emilia-Romagna dedicato alle band emergenti, per produrre e suonare musica originale dal vivo.: 6 band emergenti, 6 residenze artistiche, 37 circoli Arci e infinite serate all’insegna della musica live in un unico circuito.

MARIPOSA - LA STORIA DELLA BAND
Per scrivere Liscio Gelli i Mariposa si sono avvalsi della collaborazione del cantante e autore siciliano Daniele Calandra, già negli Addamanera, da sempre amico e collaboratore dell’universo Mariposa in altri progetti collaterali come la serie radiofonica Magazzeno Bis prodotta tra il 2005 e il 2009. Daniele è a tutti gli effetti un membro della band. Nel disco (e nei concerti che seguiranno) c’è un altro gradito ritorno: Serena Altavilla riprende possesso del microfono dopo aver collaborato con la band nel 2012 per il progetto di autocover “Semmai Semiplaya” che i Mariposa avevano presentato da poco al Premio Tenco. Anche Serena è a tutti gli effetti parte della Mariposa Big Family.
Nel 2011 Alessandro Fiori ha diviso la strada da quella dei compagni per dedicarsi alla carriera solista. Per più di dieci anni i Mariposa (dall’originale formazione trio con Alessandro Fiori alla voce e Michele Orvieti e Gianluca Giusti alle tastiere) sono aumentati di numero di pari passo con le uscite discografiche. Enrico Gabrielli abbandona per la prima volta la musica classica per registrare il primo disco Portobello Illusioni; in Domino Dorelli (2002) arrivano il batterista Enzo Cimino e il chitarrista Rocco Marchi e, con la formazione a sei, i Mariposa registrano tutti i dischi fino al 2006. Dal 2007 entra a far parte della band il bassista e fantasista bolognese Valerio Canè (già nei 400 Colpi) e in sette i Mariposa danno alle stampe l’omonimo del 2009 e Semmai Semiplay nel 2011, partecipando ai più importanti festival italiani.
Con la pubblicazione di Liscio Gelli i Mariposa tornano per testimoniare la loro versione dei fatti avvalendosi della facoltà di suonare.

MARIPOSA - LISCIO GELLI - IL NUOVO ALBUM
Liscio Gelli è il nuovo album dei MARIPOSA , il disco che poteva rimanere sepolto nelle memorie digitali in attesa di un’imprevedibile smagnetizzazione e che invece vedrà la luce con il contributo di Santeria (un ritorno per la band, dopo il secondo album Domino Dorelli, del 2002) e della consueta etichetta di casa, Trovarobato.

Come da programma il titolo è composto da due parole, come tutti i dischi dei MARIPOSA ad eccezione dell’omonimo del 2009, e le due parole LISCIO e GELLI danno le coordinate per orientarsi (e perdersi) al suo interno.

instragram.com/mariposamusicagruppo
https://www.facebook.com/mariposaband/

Ascolta ora il singolo "Pura vida, Dittatura!" su Spotify
https://open.spotify.com/album/3roMx5xS6zj6ElrE6BkseQ


Jabel Kanuteh & Marco Zanotti: Freedom of Movement
Giovedì 12 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 6

Road to creativAfrica 2020
JABEL KANUTEH (kora, voce) & MARCO ZANOTTI (batteria, percussioni): FREEDOM OF MOVEMENT

Se un visionario romagnolo e un musicista gambiano si incontrano dopo aver studiato e conosciuto l'Africa l'uno, e attraversato il Sahara, la Libia e il Mediterraneo l'altro, non può che nascere un progetto che ha tanto da raccontare.

Dopo il grandissimo successo del concerto di Baba Sissoko dello scorso ottobre è in arrivo un nuovo appuntamento per Road to creativAfrica 2020, la rassegna che accompagna gli amanti della world music (e non solo) alla prossima edizione del festival creativAfrica, prevista per giugno.

Siamo oggi orgogliosi di presentarvi un inedito duo composto da un caro amico del festival, Marco Zanotti (batteria, percussioni) e il griot gambiano Jabel Kanuteh (kora, voce). Due anime musicali si incontrano e si corrispondono con due strumenti apparentemente così distanti: la kora e la batteria.

Jabel Kanuteh è griot di famiglia e tradizione, viene da Tambasansang con tante storie da raccontare, tra cui la sua di migrante dal Gambia all'Italia, attraverso il Sahara, la Libia e il Mediterraneo. Marco Zanotti è un visionario percussionista romagnolo già direttore della Classica Orchestra Afrobeat e di Cucoma Combo, traduttore della biografia di Fela Kuti, instancabile viaggiatore e ideatore di progetti artistici di grande spessore. Insieme i due musicisti dialogano in maniera spontanea e imprevedibile, nella forma più essenziale e dinamica del duo.

Per l'occasione presenteranno in anteprima al Magazzino sul Po di Torino il loro primo album dal titolo emblematico: Freedom of Movement. Il disco, in uscita il 12 marzo 2020, rappresenta il desiderio, la necessità e il diritto che ognuno di noi ha di potersi muovere liberamente, sia sul proprio strumento nella musica che di fronte ad una frontiera o a un confine. “Una musica libera e liberatoria, organica e vitale”

Opening: BABACAR MBAYE suonatore di kora, artista senegalese che vive e lavora tra la Francia e il suo Paese d’origine. Autore, compositore e cantante, Babacar performa le sue composizioni ispirandosi al repertorio della tradizione interpretato in stile moderno.
https://www.youtube.com/watch?v=B-SaJP5ON-Q

Un progetto di Renken Onlus | https://www.renken.it 


Colandrea + Rosita live
Venerdì 13 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 5

Magazzino sul Po e Soundset Turin presentano:

Emanuele Colandrea
Emanuele Colandrea, cantante-autore della provincia di Latina, già figlio di Armando & Giuseppina. Esce a Marzo 2015 la sua prima pubblicazione solista dal titolo "Ritrattati", raccolta di canzoni ritrattate di Cappello a Cilindro ed Eva Mon Amour, band delle quali è stato autore, chitarrista e cantante. Nel dicembre 2015 esce l’Ep di brani inediti “Canzoni dalla fine dell’anno”, ep che raccoglie brani scritti negli ultimi giorni dell’anno e anticipa l’uscita del disco/racconto “Un giorno di vento”, una sorta di album da ascoltare e da leggere. A dicembre 2017 esce poi “Ritrattati Deluxe”, ristampa della prima pubblicazione arricchita da altri tre brani ritrattatati e da un inedito dal titolo “Al centro del mio mondo”. Poi cantiere del disco nuovo e concerti fino a nuovi ordini. Colandrea sarà accompagnato alle percussioni da Erika Trivelloni.

Rosita
“Rosita" è una cantautrice pugliese che scrive da sempre nella "cameretta". Dal suo piccolo paesino di provincia arriva a Torino. Riesce a lavorare a stretto contatto con Niccolò Fabi grazie al Reset Festival, in seguito a ricevere un finanziamento da Soundreef subito dopo l’esibizione. E' riuscita a condividere il palco con artisti come Planet Funk,Maria Antonietta, EugenioinviaDigioia, Edda, Colapesce,Peyote ecc, e ad attirare l’attenzione di Fiorello e del team Universal/Polydor che le ha permesso di esibirsi nei loro studi vincendo una targa di riconoscimento.


Le Tre Sorelle
Sabato 14 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 5

Magazzino sul Po e DEWREC presentano:

Le Tre Sorelle, di fatto due cugine e una grande amica, cominciano a suonare e cantare insieme nelle feste comandate in famiglia e si appassionano in modo del tutto naturale e spontaneo al genere tradizionale. Il trio propone un repertorio di brani cantati a cappella o con l’accompagnamento di strumenti musicali tipici: fisarmonica, organetto, chitarra battente, lira calabrese, tamburi a cornice e un vasto assortimento di percussioni minori. Il repertorio proposto vi accompagnerà in un viaggio sono attraverso le regioni del Sud: dai valzer e canti siciliani e della Campania alle tarantelle calabresi, soffermandosi più a lungo in Puglia con le sue serenate e stornelli, canti d'amore e di sdegno, la pizzica pizzica salentina e della Bassa Murgia.

Le Tre Sorelle offrono versioni personali dei brani popolari interpretati, avendo rispetto della tradizione, della memoria e della cultura di cui sono espressione. Alcuni dei canti in repertorio sono inediti, frutto dello studio diretto con ricercatori, musicisti e suonatori tradizionali. Gli arrangiamenti proposti seguono la semplicità e l’immediatezza tipiche della musica popolare, esaltando il diretto coinvolgimento dato dall’intreccio delle voci impegnate nell’esecuzione di questi meravigliosi canti.


Guignol + I Shot A Man live
Sabato 21 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 5

Guignol
I GUIGNOL di Pier Adduce ( storica band milanese, in attività dal 1999) tornano a Torino, al MAGAZZINO SUL PO per presentare il loro ottavo album, dal titolo "LUNA PIENA E GUARDRAIL" (2020) ancora per Atelier Sonique e con Macramè Trame Comunicative a curare la promozione. Disco di forti contrasti, conflitti e contrapposizioni: tra istinti, pulsioni vitali, smarrimenti e limiti non oltrepassabili - e proprio per questo sempre soggetti a superamento -  dove le crisi personali e generali coincidono con la perdita completa o la ri-scoperta/ri-trovamento, talvolta, di sè stessi o di ciò che ne resta...)
 
Una band rinnovata e ritrovata ad accompagnare i testi di Pier Adduce; declamati e cantati, con piglio più che mai teatrale e timbro da crooner, tra sonorità post punk, blues e roots...
 
Pier Adduce - voce, chitarra acustica , armonica
Paolo Libutti - basso
Antonio Marinelli - chitarra elettrica
Michele Canali - batteria
Maurizio Boris Maiorano - organo, piano, tablet

I Shot A Man

In apertura i torinesi I SHOT A MAN, nati nell’estate 2014, da una pessima idea di Domenico De Fazio, dei suoi slide, delle sue vecchie chitarre elettriche, di legno, di ferro. Alla batteria c’è Blue Bongiorno, polistrumentista di formazione jazz che arricchisce i suoi set con cucchiai, assi per lavare i panni, ditali e scatolette per il tabacco. Completa la formazione Manuel Peluso, che sposa il fingerpicking sulla chitarra acustica ad un'impostazione vocale a metà tra il crooner e il musicista di strada.
 
Gunbender (2019) è la storia di questi primi anni, delle musiche delle persone e dei luoghi che ci hanno influenzato. Più che un disco è un album di foto, una dichiarazione di intenti, il prologo di una nuova storia.
 
GUNBENDER
Per ascoltare l'album "Gunbender:
Spotify:
https://tinyurl.com/y6tyhb54
Youtube: http://tiny.cc/zoo0ez
SOCIAL
Videoclip:
https://www.facebook.com/ishotaman/videos/2206892846293090/


Lecrevisse 2020
Venerdì 27 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 5

Indiependence e Magazzino sul Po presentano:

Lecrevisse

Prima che Emiliano Merlin fosse unòrsominòre. e Andrea Faccioli fosse Cabeki, entrambi facevano parte dei Lecrevisse, band veronese nata nel 1998. A 20 anni dall'uscita del loro primo disco e a 15 dal loro ultimo concerto, Indiependence e Magazzino sul Po sono lieti di annunciare e ospitare il grande ritorno sul palco di quella che allora fu considerata come una delle più promettenti band dell’indie italiano.

I Lecrevisse sono stati fondati da Andrea Faccioli (oggi chitarrista di Baustelle, Le Luci della Centrale Elettrica, Cisco, e solista come Cabeki) e Emiliano Merlin (oggi unòrsominòre., progetto di cantautorato sperimentale), insieme al polistrumentista Stefano Roveda (poi negli A Classic Education), Simone Marchioretti (batteria, The Last Drop of Blood) e Matteo Gasparato (basso). Nella band hanno militato anche Andrea Belfi (ora apprezzato percussionista solista, attualmente in tour con Thom Yorke dei Radiohead) e Nelide Bandello (noto batterista jazz, ora con Patrizia Laquidara).

Nel 2000 hanno il loro primo eponimo album, seguito nel 2003 da "(due.)" (Jestrai Records, registrato da Fabio Magistrali, già con Afterhours, Ritmo Tribale e molti altri): il loro rock psichedelico, con testi in italiano, convince la critica e esalta il pubblico che inizia a seguirli nei numerosi concerti.

La formazione di questo live sarà quella originale: Simone Marchioretti (batteria), Matteo Gasparato (basso, glockenspiel, diamonica), Stefano Roveda (violino, theremin, sinth), Andrea Faccioli (chitarra, voce) ed Emiliano Merlin (voce, chitarra).

Opening act: Adam Smith


Sakee Sed ft. Roberta Sammarelli (Verdena) live
Sabato 28 marzo ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 5

Sakee Sed

L’ALBUM D’ESORDIO “ALLE BASI DELLA RONCOLA” COMPIE 10 ANNI
il 13 marzo inizia il tour celebrativo.
Sul palco ci sarà anche Roberta Sammarelli (VERDENA).

10 anni fa usciva “Alle basi della roncola”, formidabile album d’esordio dei Sakee Sed. Per l’occasione, la band formata da Marco Ghezzi e Gianluca Perucchini annuncia un tour di concerti nei club italiani e la stampa in vinile colorato del re-master in edizione limitata 150 copie. “Alle basi della roncola – remastered” sarà inoltre disponibile dal 13 febbraio negli store
digitali e sulle piattaforme di streaming.

Per questo speciale tour la band sarà accompagnata nella formazione live da Roberta Sammarelli (Verdena) al basso e Jonathan Locatelli (Rich Apes) alla chitarra. Il live si concentrerà prevalentemente sui brani del disco d'esordio ma attingerà anche dagli altri 4 lavori discografici.

Il primo ed iconico disco della band indipendente bergamasca è stato pubblicato il 23 Aprile 2010 e proprio quest'anno spegne 10 candeline. Registrato in una taverna tra salami appesi, tassi impagliati e damigiane di vino, questo disco ha permesso a Marco Ghezzi (voce e pianoforte) e Gianluca Perucchini (batteria) di farsi spazio nel panorama musicale indipendente italiano.

Tracce dai suoni sporchi ed un pianoforte da saloon, amici che suonano, cantano e si divertono, una certa intimità che portò la band in un lungo tour sui palchi di tutta Italia ed il singolo “Cenami il Cefalo” in rotazione sulle emittenti televisive nazionali.


Movie Star Junkies "Shadow Of A Rose" release party
Venerdì 3 aprile ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 6

TUM, Swamp Booking e Magazzino sul Po presentano:
MOVIE STAR JUNKIES in concerto
"Shadow Of A Rose" release party

A distanza di 6 anni dall' incredibile Evil Moods su Voodoo Rhythm Records, dopo un cambio di line up e innumerevoli concerti in giro per l'Europa tornano i Movie Star Junkies per presentarci il loro quinto disco, "Shadow of a rose", in uscita a marzo per l'etichetta culto belga Teenage Menopause.
Un album che e' l'anello mancante tra i precedenti "A poison tree" e "Son of the dust", brani ruvidi e violenti intervallati da ballate e canzoni che sono gia' dei classici, un songwriting inconfondibile e riferimenti letterali che spaziano da William Faulkner a Hubert Selby Jr. Il loro approccio rimane unico e riconoscibile,pur  partendo da band iconiche quali Gun Club e Birthday Party (a questi ultimi hanno reso omaggio quest'anno su una compilation tributo a Nick Cave per l'etichetta messicana Humo de Sangre, insieme a Black Heart Procession, Beat Man e molti altri),il sound dei Movie Star Junkies non ha eguali,su disco come dal vivo. Un live selvaggio che si e' sviluppato e consolidato in anni di concerti , due tour americani, prestigiosi festival  e una discografia che vanta una mezza dozzina di uscite tra album, singoli, split e compilation per etichette di tutto il globo. "Shadow of a rose", registrato da Massimiliano Moccia e masterizzato dall'ex bassista della band Emanuele Baratto ai Bigsnuff studios di Berlino, uscira' in cd e vinile con un esclusivo artwork di Roxane Andres, e verra' presentato durante una lunga serie di concerti in Italia e Europa a partire da Aprile.
Il release party ufficiale del disco sara' il 3 aprile, al Magazzino sul po di Torino.


Non Voglio Che Clara live
Sabato 9 maggio ore 21:00

Magazzino sul Po
Circolo Arci Torino
Murazzi del Po lato sinistro
Contributo all'ingresso Euro 8

B o n s a i  e Magazzino sul Po presentano:

Non Voglio Che Clara

Non voglio che Clara inizia a farsi notare nel 2004 grazie a “Caffe Cortina”, un demo che finisce col raccogliere i primi consensi portando la band nel giro di pochi mesi ad incidere “Hotel Tivoli”, esordio discografico targato Aiuola Dischi /Universal Music Italia. Salutato da molta stampa di settore come miglior disco italiano dell'anno, Hotel Tivoli è, nelle parole di Alberto Campo,"uno scorcio di vita appartato eppure aperto al mondo, al tempo stesso provinciale e cosmopolita".

Nel 2006 esce il secondo disco omonimo, mentre con il terzo disco “Dei Cani” del 2010 la formazione si stabilizza in quella attuale, composta da Fabio de Min (voce, pianoforte, chitarre e principale autore del gruppo) Marcello Batelli (chitarre e sintetizzatori), Martino Cuman (basso e sintetizzatori) e Igor de Paoli (batteria e sintetizzatori). 

“Superspleen Vol.1” segue “L'amore fin che dura” uscito nel 2014 per Picicca /Sony. Per Superspleen Vol.1 il gruppo ha messo insieme una decina di brani fra quelli composti e registrati in studio tra il 2017 e il 2019. Destinato a completarsi in un secondo e successivo volume, Superspleen è una raccolta di brani pensati e realizzati da una band che a maturità raggiunta scruta nuovi orizzonti stilistici pur rimanendo fedele alle proprie origini. Ne risulta il disco più corale e accessibile realizzato fino ad oggi dai Non voglio che Clara. Prodotto da Non Voglio che Clara e mixato da Fabio Trentini (Guano Apes, Subway to Sally, H-Blockx).
Il disco del grande ritorno dei Non voglio che Clara, fuori per Dischi Sotterranei, è stato anticipato da due singoli “La Croazia” e “Superpleen”. Il 28 febbraio Superspleen Vol.I uscirà su tutte le piattaforme digitali, distribuito da Artist First. 

ascolta ultimo singolo "La Croazia": http://bit.ly/LaCroazia_YTB

more info:
Facebook  https://www.facebook.com/nonvogliocheclara /  Instagram  https://www.instagram.com/non_voglio_che_ clara/   

NVCC – Spotify  http://bit.ly/NVCC_Spotify 


Media partner: Le Rane - CSImagazine.it - Casa Suonatori Indipendenti - OUTsiders webzine - SoundTube
Partner: Gravity Records - RATAVÖLOIRA
Artwork: Roberto Gentili



EVENTI E PREVENDITE
http://magazzinosulpo.com
Accedi alle foto HD: http://bit.ly/magazzinoprimavera

Tutti gli eventi per magazzino sul po

Altri locali vicino Torino (Torino), Piemonte