Tutte le news di MusicClub

XIU XIU DATE A MAGGIO IN ITALIA

XIU XIU   DATE A MAGGIO IN ITALIA Il nuovo album 'Forget' è stato registrato durante un periodo di epica produttività degli Xiu Xiu. Mentre scrivevano 'Forget' hanno pubblicato l'incensato 'Plays the Music of Twin Peaks' (rivisitazione e omaggio alla celebre colonna sonora della serie di David Lynch), collaborato con Mitski su una canzone per il nuovo film di John Cameron Mitchell, composto musica per un'installazione artistica di Danh Vo, registrato un album con Merzbow e sonorizzato una rielaborazione sperimentale dell'opera di Mozart, "Il Flauto Magico". Tutte queste attività esterne hanno portato la band a lavorare in modo differente dal passato e creare musica mai sentita su altri lavori degli Xiu Xiu. L'album è stato prodotto da John Congleton (Blondie, Sigur Ros), Greg Saunier dei Deerhoof e Angela Seo degli Xiu Xiu stessi. Sono presenti in veste di guest sul disco il compositore Charlemagne Palestine, il chitarrista degli Swans Kristof Hahn e Vaginal Davis, leggendaria artista drag ed eroe personale degli Xiu Xiu. La prima traccia svelata al pubblico 'Wondering' è una gemma pop atipica all'interno del catalogo degli Xiu Xiu. 'Forget' mostra una nuova anima degli Xiu Xiu in ognuno dei 10 capitoli che lo compongono. Dal duetto di chitarre di 'Petite', i testi ironici di 'Get Up', l'industrial pop minimale del nuovo singolo 'Jenny GoGo', o l'esplosione goth sperimentale di 'Faith, Torn Apart' che vede la partecipazione come guest e compositori d'eccezione dei noise rocker italiani Father Murphy. La calligrafia araba sulla copertina del nuovo lavoro degli XIU XIU recita "We forget - Ci dimentichiamo". "Forget" riguarda la fragilità umana, fisica e mentale, una rinascita.

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

Il tour italiano di Yann Tiersen 17/18/19 LUGLIO A FIRENZE ROMA E VENEZIA

Il tour italiano di Yann Tiersen 17/18/19 LUGLIO A FIRENZE ROMA E VENEZIA Il tour che riporta l’artista in Italia si concentrerà completamente su “Eusa”, il recente album ispirato e dedicato all’omonima isola bretone dove l’artista ha scelto di vivere. “Eusa” si dipana attraverso 10 composizioni per pianoforte, ognuna legata a una posizione specifica dell’isola di Ouessant ('Eusa' in bretone). Nell’album, registrato presso gli Abbey Road Studios, il piano solista di Yann Tiersen è accompagnato solo dalle registrazioni di campo, effettuate nel punto esatto dell’isola a cui ogni brano fa riferimento. Tiersen spiega: “Ouessant è più di una semplice casa - è una parte di me. L'idea era di fare una mappa dell'isola e, per riflesso, una mappa di quello che sono io. Per cominciare ho scelto dieci luoghi dell'isola e ho fatto una serie di registrazioni ambientali per ciascuno di essi. Le composizioni di musica per pianoforte che ho scritto in seguito prendono il nome di questi luoghi, e la partitura di ogni pezzo è accompagnata dalle coordinate GPS e da una fotografia del sito scattata da Emilie Quinquis”. Il tour italiano di Yann Tiersen è prodotto da Ponderosa Music&Art: dopo la data fiorentina del 17 luglio, l’artista sarà in concerto il 18 luglio all’Auditorium Parco della Musica di Roma e il 19 luglio al Teatro la Fenice di Venezia.

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

The Tiptons Sax Quartet

The Tiptons Sax Quartet Soon we will tour in Europe to present our two new fabulous CDs! 10 March: BAD HOFGASTEIN, A: SNOW JAZZ FESTIVAL @ Sägewerk 8:30pm 14 March: POHRSDORF bei Tharand bei Dresden, D @ Saxstall 7:30pm 16 March: UDINE, I @ Circolo Arci Mis(s)kappa 8:00pm 17 March: BOLZANO, I @ Laurin Bar ~ Hotel Laurin 9:30pm 18 March: SCHIO, I @ Centro Stabile della Cultura 9:30pm 19 March: Ravaldino in Monte, FO, I @ Circolo ARCI Area Sismica 6:00pm 21 March: VILLACH, A @ Musik Schule @ Feierabend 23 March: LINZ, A @ AK-Bildungshaus Jägermayerhof 8:00pm 25 March: OBERNBERG AM INN, A @ Burghaus ~ Seminarhaus 8:00pm 26-29 March: SICILY, I

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

MAI MAI MAI in tour in Europa

MAI MAI MAI in tour in Europa Eventi 22/02/17 @ La Cave 12, Genève 23/02/17 @ Hirscheneck, Basel 24/02/17 @ CAB - Centre d'Art Bastille, Grenoble 25/02/17 @ Grrrnd Zero, Vaulx-en-velin 02/03/17 @ Aatma, Manchester 03/03/17 @ The Kitchen Factory Liverpool, Liverpool 04/03/17 @ NICE N SLEAZY, Glasgow L'alter ego di Toni C. ha assimilato le diverse culture e sonorità di quei posti che ha “involontariamente” visitato durante l'infanzia, per seguire la famiglia. L'Europa e il Medio Oriente sono fonti inesauribili di ispirazione, con le loro atmosfere plastiche e sintetiche, da un lato, eteree e conturbanti, dall'altro. Ne è venuto fuori “Theta”, un esordio proteso alla commistione di bordoni assordanti, beat polverosi e field recording psicotici. Mai Mai Mai veste i panni di un controverso officiante e recita i suoi caustici sermoni accompagnati dalle basse frequenze che sgorgano dense dai sintetizzatori, come accade in “Noeo”. Poi, chiama a raccolta i fantasmi di Atrax Morgue e Muslimgauze, a popolare l'andamento sussultorio di “Upnos” e gli spasmi elettronici di “Muo”, mentre con il fuoco – fatuo – di “Prometheus” sprigiona bagliori bluastri che illuminano gli antichi canti greci da lui stesso campionati. E se le influenze di due nomi altisonanti quali Marco Corbelli e Bryn Jones non bastano a impreziosire “Theta”, allora ci mettiamo anche i November Növelet della famiglia Arafna, le cui suggestioni echeggiano in “Telos”, e Mr. Xiu Xiu (Jamie Stewart), che del debutto di Mai Mai Mai ha curato personalmente la fase di missaggio nei suoi studi di Los Angeles. In quest'Italia malmessa, alla fine, si produce ancora del rumore di buona qualità. E la Boring Machines, che ha pubblicato “Theta” in un'edizione limitata di 300 copie in vinile, questo lo sa benissimo. http://maimaimaikr.blogspot.com/ https://www.facebook.com/maimaimaikr

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

ZU "JHATOR" EUROPEAN TOUR 2017

ZU "JHATOR" EUROPEAN TOUR 2017 Subsound Records proudly presents Zu: "CARBONIFEROUS". The masterpiece is finally available again in limited edition vinyl. ORDER NOW ! Ready To Ship http://subsoundrecords.bigcartel.com/pr…/zu-carboniferous-lp For over 15 years, Zu's modus operandi of straddling and abusing musical genres has resulted in over fifteen unique album releases across labels such as Ipecac, Atavistic and Headz (Japan). Their experimental amalgam of metal, math, no-wave, noise and electronics, led acclaimed composer John Zorn to describe their sound as "a powerful and expressive music that totally blows away what most bands do these days". In the running for the title of "the world's hardest working band," Zu have performed over 1000 shows throughout Europe, US, Canada, Asia, Russia, Mexico and even Africa, touring with the like of Mike Patton (as the Zu/Patton quartet), also sharing the stage with Faith No More, Fantômas, The Melvins, Lightning Bolt, Sonic Youth, The Ex, and countless others. They have also collaborated with a vast number of musicians including Mike Patton, The Melvins, Dälek, Jim O' Rourke, FM Einheit (Einsturzende Neubauten), Peter Brötzmann, Nobukazu Takemura, Eugene Robinson (Oxbow), Steve MacKay (The Stooges), The Ex, Thurston Moore, Stephen O Malley, Damo Suzuki (Can), Mats Gustafsson, NoMeansNo, Joe Lally (Fugazi). CARBONIFEROUS is their masterpiece, originally released on Ipecac in 2009, it includes collaborations with Mike Patton, King Buzzo, Giulio Ragno Favero.

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

Mad Professor due date in italia 23 e 24 marzo 017

Mad Professor due date in italia 23 e 24 marzo 017 La sua etichetta Ariwa records rappresenta un marchio di fama internazionale del reggae inglese, grazie all'inconfondibile suono creato da Mad Professor nel suo mitico studio.Il "professore matto" ha prodotto oltre 130 album dal 1979 ad oggi, molti dei quali dub, come la celebre serie "Dub me crazy" che negli anni '80 ha contribuito ad estendere la "mania" del dub anche fuori dai circuiti del reggae.Da sempre musicalmente versatile, la firma di Mad Professor negli anni '90 e' stata molto richiesta anche nel mercato dei remix. Oltre ai grandi artisti reggae della sua etichetta (Maka B fra tutti), hanno beneficiato del suo "tocco" anche Lee Perry, Massive Attack, Jah Shaka, Sade, The Orb, Africa Unite, 99 Posse e moltissimi altri. Nel suo dub-show Mad Professor utilizza un ADAT a 8 tracce, un rack di effetti, ed un mixer per combinare il tutto, filtrando, equalizzando e mixando dal vivo. Le tracce originali vengono cosi' follemente trasfigurate dal vivo, reinventate in tempo reale anche grazie all'apporto dei vocalist, scelti tra la prestigiosa scuderia artistica dell'Ariwa,che accompagnano sempre Mad Professor nei suoi dub show..

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

PRIMAL SCREAM IN ITALIA PER TRE IMPERDIBILI APPUNTAMENTI

PRIMAL SCREAM IN ITALIA PER TRE IMPERDIBILI APPUNTAMENTI PRIMAL SCREAM IN ITALIA PER TRE IMPERDIBILI APPUNTAMENTI 14 LUGLIO 2017 | MOJOTIC FESTIVAL | SESTRI LEVANTE (GE) 15 LUGLIO 2017 | ACIELOAPERTO FESTIVAL | CESENA 16 LUGLIO 2017 |TBA | ROMA Hub Music Factory è lieta di comunicare che i Primal Scream saranno in Italia la prossima estate per tre date imperdibili! I concerti italiani fissati nel 2016 erano stati annullati a causa di un infortunio di Bobby Gillespie; ora che il cantante è nuovamente in ottima forma, la band tornerà on the road più carica che mai! Due gli show italiani confermati al momento: il 14 luglio al Mojotic Festival di Sestri Levante (GE) e il 15 luglio al Acieloaperto Festival di Cesena; inoltre saranno a breve annunciati i dettagli di una terza data romana. Queste tre date saranno, per i fan italiani, la prima occasione per ascoltare dal vivo l’ultimo album, “Chaosmosis”, uscito a marzo dello scorso anno per Ignition Records. Il disco, successore del fortunato “More Light”, è l’undicesima produzione discografica della band e ha fin da subito ricevuto ottime recensioni dalla critica britannica di settore. Da citare la pubblicazione del primo singolo “Where The Light Gets In”, entrato nelle rotazioni radio di tutto il mondo, con Sky Ferreira come guest vocalist. Senza ulteriori convenevoli, possiamo sicuramente affermare che i Primal Scream hanno lasciato un segno profondo nel panorama musicale mondiale; eclettici e incredibilmente poliedrici, dal 1982 si muovono tra rock elettronica e pop con coerenza, riuscendo a mantenere il proprio stile inconfondibile. Da sempre profeti psichedelici che hanno saputo produrre vere e proprie perle discografiche come “Screamadelica”, caleidoscopio sonoro tra le pietre miliari della storia della musica britannica. Segnatevi quindi le seguenti date sul calendario: PRIMAL SCREAM 14.07.2107 | Sestri Levante (GE) Mojotic Festival Ingresso 30,00€ + d.d.p. Prevendite online disponibili da lunedì 20 febbraio 2017 alle ore 10.00, sui circuiti Ticketone e Vivaticket. 15.07.2107 | Cesena Acieloaperto Festival Ingresso 30,00 € + d.d.p. Prevendite online disponibili da lunedì 20 febbraio 2017 alle ore 10.00 sul circuito Ticketone. 16.07.2107 | Roma TBA

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

SUPERBATTITO, il debut album di Gazzelle che sarà pubblicato da Maciste Dischi il 3 marzo.

SUPERBATTITO, il debut album di Gazzelle che sarà pubblicato da Maciste Dischi il 3 marzo. Manca meno di un mese a SUPERBATTITO, il debut album di Gazzelle che sarà pubblicato da Maciste Dischi il 3 marzo. Dopo aver ascoltato il singolo di debutto, Quella Te, e il secondo estratto dall’album in arrivo NMRPM, Gazzelle pubblica oggi il nuovo brano Zucchero Filato. Zucchero Filato, presentato in esclusiva su Deer Waves, è accompagnato da un video girato dalla giovane cinese Paula Lingyi Sun dello studio CL223, e ci avvicina ancora di più al tour del cantautore romano che partirà proprio il 3 marzo da Roma e sarà ospitato il 7 aprile al Serraglio di Milano proprio da noi. Gazzelle presenta Zucchero Filato così: A volte mi gira la testa se penso a gli anni che passano, a tutte le volte che ci siamo rincorsi sotto ai lampioni. Quando eravamo pieni di noi, gli uni degli altri, l’ uno dell altro. Te lo ricordi?

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

SARĀ LONDRA LA CITTĀ CHE OSPITERĀ GLI MTV EMAS 2017 IL 12 NOVEMBRE LIVE DALLA SSE ARENA DI WEMBLEY!

SARĀ LONDRA LA CITTĀ CHE OSPITERĀ GLI MTV EMAS 2017 IL 12 NOVEMBRE LIVE DALLA SSE ARENA DI WEMBLEY! GLI MTV EMAS 2017 SONO PRONTI AD ILLUMINARE LONDRA La più grande serata musicale di MTV International tornerà nella capitale del Regno Unito il prossimo12 novembre 2017 live dalla SSE Arena di Wembley Twitta: MTV ha annunciato che la @ssearena di Wembley a Londra ospiterà gli #MTVEMA 2017 il 12 novembre! MILANO, 14 Febbraio 2017 – MTV ha annunciato oggi che Londra è stata scelta come città che ospiterà la 24a edizione degli MTV EMAS. Gli MTV EMAS 2017 saranno trasmessi anche quest’anno su tutti i canali televisivi di MTV, i social e le piattaforme digitali, live dalla SSE Arena di Wembley, a Londra, domenica 12 novembre e, come sempre, celebreranno i momenti migliori della musica di quest’anno con i più grandi artisti del panorama musicale internazionale. “Londra è senza dubbio l’epicentro musicale mondiale ed è un enorme privilegio e una grande opportunità poter portare gli MTV EMA 2017 nella capitale del Regno Unito”, ha commentato David Lynn, CEO di Viacom International Media Networks, casa madre di MTV. “Gli EMAS creano eccitazione e attesa ovunque arrivino; questo effetto a Londra sarà amplificato di dieci volte”. Il Sindaco di Londra, Sadiq Khan ha commentato: “Dopo più di ventanni, gli MTV EMAs stanno tornando per elettrizzare ancora una volta la migliore città del mondo. La serata promette di essere assolutamente incredibile, con alcuni dei migliori artisti del mondo, e verrà vista da milioni di persone. Londra è la città naturale per ospitare uno dei più grandi spettacoli musicali sulla terra - con la nostra straordinaria storia musicale, la ricchezza di talenti creativi e i luoghi d’eccezione - siamo la capitale mondiale del divertimento. Che tu sia la superstar di un musical, un londinese o un turista, Londra È Aperta per farti divertire!”. Bruce Gillmer, produttore esecutivo degli MTV EMAs e Executive Vice President, Music, Talent Programming and Events, MTV International, ha aggiunto: “Gli MTV EMAs sono una delle più grandi e indimenticabili notti di musica di tutto il mondo. Prevediamo che l’evento di quest’anno a Londra sarà più grande e forte che mai. L’incredibile patrimonio musicale della città e la forte energia dei fan locali ne faranno indubbiamente uno show mozzafiato”. John Drury, VP & General Manager della SSE Arena di Wembley ha detto: “Tutti alla venue e il più esteso team di AEG sono felici che i primi EMAs di Londra dopo 21 anni si terranno proprio alla SSE Arena di Wembley. È giusto che il brand leader della musica a livello mondiale collabori con uno dei luoghi più iconici del mondo. L’atmosfera intima di Wembley senza dubbio aiuterà a creare i momenti più speciali degli EMA e noi non vediamo l’ora di accoglierli”. A Londra gli MTV EMAS sono arrivati per la prima volta nel 1996 e questa sarà la 6a volta che il Regno Unito ospiterà l’award show di MTV. Tra le precedenti città che lo hanno ospitato ci sono state anche Edimburgo (2003), Liverpool (2008), Belfast (2011) e Glasgow (2014). I fan possono rimanere aggiornati su tutte le novità degli EMAs seguendo lo show su Instagram, Snapchat, Twitter e Facebook e commentando con l’hashtag #MTVEMA. Note all’editore Per grafiche, materiali stampa e altre informazioni visita il sito press.mtvema.com. About the MTV EMAS 2017 Gli MTV EMAS 2017 saranno trasmessi sui canali MTV di tutto il mondo domenica 12 novembre alle 21.00 live dalla SSE Arena di Wembley, a Londra. Uno dei più grandi eventi musicali a livello mondiale dell’anno, che celebra gli artisti più famosi di tutto il mondo, gli MTV EMAs portano gli appassionati di musica all’interno di un’esperienza unica e multi-piattaforma attraverso il network mondiale MTV, con oltre 60 canali e più di 300 properties tra media digitali e piattaforme. Segui gli @MTVEMA su Facebook, Twitter e Instagram e sui profili Facebook, Twitter, Instagram e Google+ di MTV Italia. Commenta con l’hashtag #MTVEMA. I fan sono invitati a partecipare alla campagna degli MTV EMAs 2017 attraverso MTV Bump. Bruce Gillmer e Richard Godfrey sono i Produttori Esecutivi degli MTV EMAs 2017. Debbie Phillips e Chloe Mason sono I Produttori. Per news, aggiornamenti e materiale stampa sugli MTV EMAs visita il sito press.mtvema.com. About #LondonIsOpen #LondonIsOpen è una grande campagna - lanciata dal sindaco, Sadiq Khan a seguito del referendum sulla UE - per dimostrare che Londra è unita e aperta alle imprese e al mondo. La campagna, infatti, dimostra al mondo che Londra rimane imprenditoriale, internazionale e piena di creatività e possibilità. Rassicura gli oltre un milione di cittadini stranieri che vivono a Londra, che saranno sempre i benvenuti, e che non sarà tollerata alcuna forma di discriminazione. Londra è la migliore città del mondo. Siamo imprenditoriali, internazionali e aperti verso l’esterno. L’ingrediente chiave del successo della nostra città è stato il flusso di idee brillanti e dei talenti provenienti da tutto il mondo. La città è a suo agio nella sua diversità, orgogliosa della sua storia e ottimista sul suo futuro. Londra è aperta. Sadiq sta invitando tutti i londinesi, le organizzazioni e le imprese a dare sostegno alla campagna #LondonisOpen attraverso i social media e in altri modi creativi. “Non ci limitiamo a tollerare le reciproche differenze, le celebriamo. Molte persone provenienti da tutto il mondo vivono e lavorano qui, contribuendo ad ogni aspetto della vita nella nostra città. Ora dobbiamo fare in modo che le persone in tutta Londra, e nel mondo, sentano che #LondonIsOpen. Esorto tutti a mettersi in gioco con questa semplice ma potente campagna per inviare un messaggio positivo al mondo”.

Link di riferimento


News inserita il
Tags:

È morto Al Jarreau, gigante del jazz e del Rhythm and blues

È morto Al Jarreau, gigante del jazz e del Rhythm and blues Figlio di un pastore della Chiesa Avventista del Settimo Giorno, che era un buon cantante, e con la madre che suonava il pianoforte in chiesa[4], ebbe le prime esperienze canore in un coro ecclesiastico di Milwaukee (Wisconsin), iniziando secondo alcune fonti con i fratelli all'età di quattro anni[4][2][3]. Durante gli anni del college cantò in un coro dilettantistico chiamato The Indigos e si laureò nel 1962[2]. Le prime vere esperienze professionali sono legate ad un trio capitanato da George Duke; da allora Jarreau decise di intraprendere la carriera di cantante professionista. Anni '60[modifica | modifica wikitesto] Nel 1962 si laurea in psicologia all'Università dell'Iowa, successivamente consegue un master in riabilitazione vocale[2][4] e (dopo il servizio militare[3]) si trasferisce a San Francisco nel 1964 come consulente per l'integrazione dei disabili[2][4] presso la California Division of Rehabilitation[3]. Qui si esibisce allo Half Moon Club con un trio insieme a George Duke[2]. Nel 1965 a Los Angeles si esibisce in piccoli jazz club e nello stesso periodo registra il suo primo album “1965”, per la Bainbridge[5]. Nessuno però lo nota e dovranno passare dieci anni perché venga inciso un secondo album. Nel 1968 si trasferisce a Los Angeles e si associa musicalmente con il chitarrista Julio Martinez, diventando l'attrazione dei night club di Sausalito; con Martinez, in particolare, si esibisce allo The Improv, un locale in cui fa da intermezzo fra gli sketch di comici come John Belushi, Bette Midler, Robert Klein e David Brenner[2]. Anni '70[modifica | modifica wikitesto] Al Jarreau a Berlino nel 1986 Nel 1975 durante una esibizione al Bla Bla Cafè (ma altre fonti dicono il Troubadour[6]) di Los Angeles, viene notato dal produttore Ian Samwell[7], allora talent scout della Warner Bros. Records, e pubblica l'album We Got By che in breve tempo riceve positiva accoglienza dalla critica e fa conoscere Jarreau al pubblico tedesco[2]. Riceve in Germania un Grammy (localmente chiamato Echo Award) come miglior solista internazionale esordiente; poco tempo dopo avrebbe ricevuto un successivo Grammy tedesco per l'album Glow, uscito nel 1976[2]. We Got By in realtà era il suo secondo album, perché una decina di anni prima aveva inciso un album che l'etichetta Bainbridge aveva intitolato 1965; l'album fu pubblicato nel 1982, malgrado Jarreau avesse vanamente intentato una causa per impedirne l'uscita[4]. Sulla scia del successo tedesco pubblica il terzo album, Look to the Rainbow, un doppio "live" per promuovere il quale intraprende una tournée internazionale e grazie al quale vince il primo Grammy statunitense come miglior cantante jazz[2]. Nel 1977 incide Take Five, il successo di Dave Brubeck, con testo dello stesso pianista, e lo include nel progetto Look to the Rainbow[8]. Nel 1978 il successo continua con l'uscita dell'album All Fly Home, per il quale riceve il secondo Grammy tedesco come miglior cantante jazz[4][2]. Anni '80[modifica | modifica wikitesto] Lavorando con il produttore Jay Graydon, completa l'album This Time (1980), con cui si apre a pop e al R&B[2]. Al Jarreau al Montreux Jazz Festival del 1986 Nel 1981 pubblica l'album Breakin' Away, che contiene il brano We're in This Love Together e che lo porterà a vincere il Grammy come miglior cantante pop[4] e quello come miglior cantante jazz[2]. Riceve un altro Grammy, per questo disco, grazie al brano Blue Rondo à la Turk, rivistazione del successo di Dave Brubeck[4]. Nel 1983 arriva l'album Jarreau, le cui vendite gli procurano il disco d'oro in soli due mesi[2]. Nel 1984 esce ancora un album di grande successo, High Crime, l'ultimo prodotto da Graydon, seguito nel 1985 dal live Live in London registrato alla Wembley Arena e L Is for Lover prodotto da Nile Rodgers (chitarrista degli Chic), che lo avvicina a sonorità della disco music[2]. Nel 1985 partecipa ad USA for Africa, un supergruppo di 45 celebrità della musica pop tra cui Michael Jackson, Lionel Richie, Stevie Wonder e Bruce Springsteen, cantando We Are the World prodotta da Quincy Jones e incisa a scopo benefico. Nel 1986 Al Jarreau diventa fonte di ispirazione per un brano, I love what we make together, di Zane Giles: Giles aveva ripreso alcuni dei manierismi di Jarreau, specialmente delle linee di scat, e il brano fu adottato da Miles Davis, che ne fece una versione strumentale, re-intitolata più o meno informalmente Al Jarreau Tune, interpretata solo per due mesi, fra il maggio e il giugno del 1986. Il brano, nella versione di Davis, è incluso in Miles Ahead[9]. Incide nel 1987 la sigla di testa della trasmissione televisiva Moonlighting, che ottiene una nomination ai Grammy[2]; sulla musica di Lee Holdridge Jarreau ne aveva scritto i testi[4]. Heart's Horizon esce nel 1988 e comprende il brano So, so good; il disco, prodotto da Jay Graydon, George Duke e Philippe Saisse, riceve una nomination come miglior album R&B[2]. Anni '90[modifica | modifica wikitesto] Dopo quasi di due anni di tournée, Jarreau torna in studio e nel 1992 esce il disco Heaven and Earth, prodotto da Narada Michael Walden, con cui vince il Grammy come miglior cantante R&B[2]. Nel 1994 è Marcus Miller a produrre l'album Tenderness, cui partecipano fra gli altri Steve Gadd, David Sanborn, Joe Sample e Kathleen Battle; il disco ripropone standard come Your Song di Elton John, Mas que nada di Jorge Ben, She's Leaving Home dei Beatles[2]. Cominciano le "ospitate" e i camei in altri generi artistici: nel 1996 appare nel musical di Broadway Grease (nel ruolo di Teen Angel)[2] e figura in alcuni show televisivi statunitensi, mentre esce la compilation Best of Al Jarreau. Anni duemila[modifica | modifica wikitesto] Nel 2008, Jarreau a Kiev per il festival jazz Nel 2011 Al Jarreau è ospite nel nuovo album di Eumir Deodato con due brani, Double face e I want you more i due brani e l'intero album sono prodotti dal team Italiano Lino Nicolosi e Pino Nicolosi Nicolosi productions. Il brano Double Face scritto da Nicolosi, Al Jarreau e Deodato, entra nelle classifiche e playlist di moltissime radio in Europa ed in USA. Il 9 dicembre 2011 appare come ospite nello show televisivo di Checco Zalone Resto Umile World Show, mentre il 16 febbraio 2012, nel corso della terza serata del Festival di Sanremo, dedicata all'Italia nel mondo, si esibisce dal vivo cantando il brano Parla più piano con i Matia Bazar. Il 17 luglio 2012 riceve a Catanzaro il "Riccio d'Argento" dell'orafo Gerardo Sacco di Fatti di Musica, la ventiseiesima rassegna del Miglior Live d'Autore diretta da Ruggero Pegna, nella categoria "I Miti della Musica". Al Jarreau al North Sea Jazz Festival del 2006 L'8 febbraio 2017 viene ricoverato in un ospedale di Los Angeles a causa di un grave esaurimento nervoso, che lo costringe a cancellare tutti gli spettacoli previsti, ritirandosi dalle scene.[10] Muore quattro giorni dopo, un mese prima di compiere 77 anni.[11] Vita privata[modifica | modifica wikitesto] È stato sposato con Phyllis Hall dal 1964 al 1978. Successivamente ha sposato l'attrice Susan Player nel 1987, con la quale ha avuto un figlio, Ryan.

Link di riferimento


News inserita il
Tags: