Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna

GAIL LAUGHTON "Harps of the Ancient Temples"

Gail Laughton "Harps of the Ancient Temples" (LP) Da tempo annunciato come un importante precursore dei movimenti ambient e new age, la prima ristampa in vinile dello straordinario LP solitario di Gail Laughton del 1969, "Harps of the Ancient Temples", è un viaggio coinvolgente nello spazio e nel tempo senza quasi paralleli il suo momento. Veramente visionario, è impossibile esprimere quanto siamo entusiasti di avere finalmente delle copie nelle nostre mani. Molto spesso, i più grandi artisti semplicemente non si adattano. Stanno là fuori da soli e cadono in zone strane e inaspettate, spesso occupate solo da loro stessi. Questo è stato certamente il caso dell'arpista americana, Gail Laughton, che è sola, l'LP del 1969, Harps of the Ancient Temples - a lungo sostenuto e ricercato dai collezionisti di dischi - sta finalmente ricevendo il trattamento di ristampa in vinile dopo circa mezzo secolo fuori stampa . Un lavoro davvero straordinario e visionario con quasi nessun parallelo al momento, è impossibile esprimere quanto siamo entusiasti di avere finalmente delle copie nelle nostre mani grazie a Pleasure For Music.Gail Laughton è nato in Oklahoma da una famiglia con un profondo legame con l'arpa, sua madre come insegnante e suo padre come costruttore dello strumento. Da bambino, ha suonato con l'orchestra della sua famiglia, in tournée a Cuba e Panama, prima di unirsi alla Oklahoma City Symphony nel 1937, assunto tramite la WPA all'età minima di 15 anni.Come tanti musicisti dell'epoca, Laughton seguì il richiamo dell'ovest e andò a lavorare a Hollywood, suonando per anni in molte colonne sonore di film e cartoni animati prima di tentare di produrre un suo lavoro, l'LP del 1969, Harps of the Ancient. Templi, pubblicato sulla minuscola impronta Rapture.Incanalando le antiche radici mistiche del suo strumento, Harps of the Ancient Temples comprende 11 opere per arpa con luoghi allineati, culture, date lontane.In piedi sull'orlo sia della classica moderna che dell'era spaziale - guardando avanti attraverso visioni del passato - l'album è stato a lungo annunciato dai collezionisti e dai fan come un importante precursore dei movimenti ambient e new age, con tracce che appaiono su entrambi i più influenti compilation, I Am The Center: Private Issue New Age Music In America, 1950-1990, pubblicata con grande successo da Light In The Attic nel 2013, e la colonna sonora di Blade Runner, rendendo questa una rara occasione per immergerci nel mondo singolare di un artista che tanti di noi hanno apprezzato, senza doveroso festeggiare, da tanti anni.Arioso e mediatico, caratterizzato da complessità, raffinatezza creativa e una straordinaria padronanza del suo strumento principale, l'arpa, Harps of the Ancient Temples sfida la facile descrizione.Rende una forma sorprendente di trasporto, attraverso i secoli, attraverso il suono, lasciando immagini flirtanti del perduto all'interno di toni luccicanti ed eterei che si spostano verso l'atmosfera delle coperte, salendo dal ritmo ritmico delle corde.Un must assoluto per ogni fan della musica ambient e new age, il solitario LP di Laughton trascende i confini di qualsiasi genere e ci aiuta a ripensare alle possibilità della musica emergente alla fine degli anni '60.Un'immersione davvero meravigliosa e straordinariamente bella in un artista tragicamente poco celebrato, ristampato per la prima volta in vinile da Pleasure For Music in un'edizione di 300 copie, Harps of the Ancient Temples è un must assoluto.
Pubblicato il