Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - London - Torino - Firenze - Berlin - Glasgow - Paris - Rivoli - Napoli - Forlì - Fidenza - Padova - Brussels

EVAN PARKER "Collected Solos"

Evan Parker è emerso per la prima volta sulla scena londinese durante la metà degli anni '60 come membro dello Spontaneous Music Ensemble, un collettivo di improvvisatori fondato da John Stevens e Trevor Watts, che si sforzava di esplorare nuove forme di collaborazione e sperimentazione di gruppo. La prima uscita registrata di Parker è stata all'interno del gruppo sul loro leggendario LP del 1968, Karyobin, suonando insieme a Stevens, Derek Bailey, Dave Holland e Kenny Wheeler, gettando le basi per un periodo incredibilmente prolifico. Negli anni successivi avrebbe stretto collaborazioni in tutta Europa e in patria, lavorando all'interno del Pierre Favre Quartet, dell'Instant Composers Pool, della Globe Unity Orchestra, della Brotherhood of Breath, della London Jazz Composers Orchestra e della Company - il gruppo rotante che ha contribuito a fondare con Derek Bailey - così come nelle band di Peter Brötzmann, Manfred Schoof e Alex von Schlippenbach, per non parlare della registrazione dell'imponente The Topography of the Lungs con Bailey e Han Bennink.Nel 1976, Parker pubblicò Saxophone Solos, una pietra miliare nella sua carriera, su Incus, l'impronta che aveva fondato con Derek Bailey e Tony Oxley. Sarebbe stato il primo di una serie di registrazioni visionarie per sassofono solista ad apparire nel decennio successivo, tra cui Monoceros del 1978, Six of One del 1982 e The Snake Decides, pubblicato nel 1986.Questi album appartengono a quello che era un corpo emergente di pratica strumentale solista, largamente sperimentato da improvvisatori americani, in particolare membri dell'AACM come Anthony Braxton - che, nel 1969, registrò For Alto (1971), il primo album completo per soli sassofono - Roscoe Mitchell e Muhal Richard Abrams, così come Cecil Taylor e altri. Queste registrazioni, straordinariamente ambiziose per scopo e impegno, mettono i loro creatori molto al di fuori di un arto con solo le proprie azioni e idee a guidare la loro strada.
Pubblicato il