Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Torino - Bologna - Roma - Firenze - Livorno - Prato - Pescara - Padova - Brescia - Ravenna - Bari - Macerata - Perugia - Napoli

ARIEL KALMA "Archivi francesi Vol. III 1964-1989"

La vita e l'opera di Ariel Kalma sono uno straordinario viaggio nel suono. Nato a Parigi, si è fatto le ossa collaborando con Baden Powell e altri durante la fine degli anni '60 e l'inizio degli anni '70, realizzando nel frattempo privatamente brani sperimentali su nastro che utilizzavano strumenti acustici, suoni trovati e poesia, in combinazione con processi ed effetti elettronici. Nel 1974, seguendo la sua passione per la musica meditativa e i droni, Kalma si recò in India per studiare le antiche tradizioni classiche del paese, ponendo molte delle radici per il singolare approccio al suono che sarebbe emerso in una straordinaria serie di LP e cassette nei prossimi anni. decenni.Al suo ritorno dall'India, Kalma andò a lavorare come assistente di registrazione presso i leggendari studi del Groupe de Recherches Musicales, dove rimase fino al 1979, scolpendo un corpo notevole di opere elettroacustiche uniche che hanno attraversato le due precedenti collezioni di Black Sweat: “French Archivi vol. I” e “Archivi francesi vol. II”, così come la notevole collezione 2019 di Transversales Disques, “Nuits Blanches au Studio 116”. Nel decennio successivo o giù di lì, Kalma fonderà le diverse pietre miliari musicali del suo straordinario viaggio - jazz, musica classica indiana e sperimentalismo elettronico / elettroacustico - in un singolare corpus di lavori ambient che si collocavano ai confini estremi dello sviluppo del movimento New Age. , pubblicando un flusso costante di LP - "Ariel Kalma", "Osmose", "Interfrequence" e cassette - "Musique pour le rêve et l'amour", "Open Like a Flute", "Bindu", ecc. - che da allora sono stati perseguiti da una legione crescente di fan. Notevolmente prolifico, nonostante abbia pubblicato moltissimo, una massa di brani è rimasta inedita negli archivi di Kalma, una verità dimostrata dai primi due volumi della serie d'archivio di Black Sweat, e spinta ulteriormente dal terzo volume, raccogliendo il materiale più vasto di qualsiasi altro. di loro ancora. Oltre a due primi lavori degli anni '60, “Archivi francesi vol. III” presenta otto incredibili opere degli anni '70 - il periodo difficile durante il quale lavorò al GRM - e sedici degli anni '80, periodo durante il quale il suo viaggio spirituale e le sue imprese musicali si unirono in un'unica forza coerente. Il cofanetto di Black Sweat comprende quattro raccolte individuali - un LP ciascuna - intitolate "Taste the Fullness of Life", "Spiritual chanson d'esprit", "Going Inward" e "Harmonica Galactica", ciascuna delle quali raccoglie un corpo tematico di lavoro che sfida la cronologia e aiuta a offrire uno sguardo
Pubblicato il