Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - Paris - London - Firenze - Madrid - Barcelona - Hamburg - Ravenna - Amsterdam - Berlin - Vienna - Manchester

ARIANNA ANTINORI - Shut Up - K1 Records

Shut Up” è il nuovo singolo della blueswoman di origine romana (ma residente a Vicenza) arianna antinori, in radio dal 25 maggio (in esclusiva su Spotify, dal 27 negli altri digital store) su etichetta K1 records. Discograficamente il singolo “Shut Up” sancisce l’esordio ufficiale dell’artista che pubblicherà il prossimo 4 ottobre il suo primo album i n t i t o l a t o “ariannantinori”, album che l’artista porta già in tour da diverso tempo nei principali locali e festival estivi e che sarà finalmente disponibile in versione cd e vinile, dopo una prima tiratura limitata promozionale. Nel frattempo il singolo “Shut Up” sarà presentato in numerosi concerti tra cui il pistoia Blues Festival (3 luglio, apertura ai Counting Crows), il 5 luglio a padova a Prato della Valle ed il 12 luglio in concerto al prestigioso asti Music Festival diretto da Massimo Cotto. Importanti traguardi raggiunti grazie ad un’attitudine rock/blues navigata, una manciata di brani inediti eccellenti, ed un coinvolgimento emotivo che non lascia spazio a dubbi. “Shut Up”, anche nella nuova versione rieditata all’Hate Recording Studio, è un brano sanguigno e diretto, dal ritornello travolgente e vuole essere un «modo ironico e divertente di affrontare ed esorcizzare le difficoltà e gli ostacoli di ogni giorno» - afferma l’artista. Nata a Roma arianna antinori vive ormai da molti anni a Vicenza. Dopo qualche iniziale esperienza con la sua band i turtle Blues, la svolta arriva nel 2010 quando vince il contest internazionale indetto dalla famiglia di Janis Joplin (il fratello Michael e la sorella Laura) in occasione del quarantennale della sua scomparsa. La sua versione del brano “Mercedes Benz” vince il concorso superando centinaia di proposte arrivate da ogni continente. Da lì nasce la collaborazione con i Big Brother and the Holding Company, la storica band di Janis Joplin, che li ha visti esibirsi in Italia con Arianna come “special guest”. Arianna sente comunque l’esigenza di incidere brani propri ed inizia a lavorare con Jean Charles Carbone (già collaboratore di Universal e Sugar) e Marco Fasolo, talentuoso polistrumentista già leader dei Jennifer Gentle. Il disco autoprodotto si fa notare tra gli addetti ai lavori (nel frattempo vince il premio “L’artista che non c’era” al CPM di Milano) preparando l’uscita ufficiale su etichetta K1 records. Info: www.ariannaantinori. com
Pubblicato il