Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - Paris - Firenze - London - Ravenna - Barcelona - Berlin - Madrid - Zürich - Hamburg - Vienna - Manchester

KING BUZZO

KING BUZZO Dal 1983 cantante e chitarrista dei Melvins (e tecnicamente unico membro costante nella formazione, in quanto Dale Crover subentrò al batterista originario prima che iniziassero a incidere), amico di Kurt Cobain e bassista della sua prima band Fecal Matter, nonché fondatore dei Fantomas e collaboratore dei Tool, Buzz Osborne nel 2014 ha annunciato il suo primo tour in acustico a supporto del suo esordio solista. This Machine Kills Artists è uscito a giugno per la Ipecac di Mike Patton: dopo trent’anni di terrorismo sonoro, King Buzzo si è cimentato con un esperimento completamente acustico, suonato su una Buck Owens, che mira a inserirsi nel solco tracciato da Woody Guthrie (con l’esplicito omaggio all’adesivo sulla sua chitarra “This Machine Kills Fascists”), ma evitando ogni emulazione infiacchita. La scelta di staccare il jack non è legata a una perdita di vigore dei Melvins, che continuano a essere prolifici e costantemente presenti sulle scene: Buzz confessa anzi che lo scheletro di molte composizioni della sua band nasce alla chitarra acustica; il disco non si allontana dalla brutalità dei Melvins per intenzione e attitudine, tanto che possiamo immaginare che forse quel giorno i compari avevano altri impegni, e Buzz si è ritrovato quasi per caso a imbracciare lo strumento che accomuna tutti i ragazzini alle prime armi con la musica. Angela Giorgi
Pubblicato il