Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Torino - London - Roma - Bologna - Paris - Manchester - Firenze - Amsterdam - Hamburg - Berlin - Madrid - Köln - Brussels - Barcelona

THE ONEIRA - Natural Prestige

Natural Prestige Musea Records Cosa hanno in comune un chitarrista greco, un tastierista tedesco, alcuni musicisti italiani ed una casa discografica francese? I The Oneira naturalmente! Infatti questa band è internazionale e nasce da un’idea cocciuta di Filippos Gougoumis, compositore e polistrumentista greco che vive in Italia, che da anni cercava di concretizzare la sua idea di rock progressivo e dopo aver scartato altri progetti, si è avvalso delle collaborazioni di Erik Spedicato (batteria), Gianpaolo Begnoni (tastiere) e Vincent King (voce), per registrare i dieci brani selezionati dal proprio repertorio, con l’idea fissa di renderli un album. A dare intensità al tutto e ad alimentare le speranze ci ha pensato il parere entusiasta di Oliver Phillips, tastierista e cantante dei tedeschi Everon, talmente colpito dalla bellezza del progetto da voler dare il proprio contributo attivo, suonando e cantando alcuni brani. L’opera si è completata negli studi Spacelab in germania, con il missaggio del bravo Christian Moss, anch’egli degli Everon. La ricerca del contratto è stata breve, visto che la francese Musea, label storica in ambito progressivo, si è gettata a capofitto sul progetto, oggi disponibile confezionato in una stupenda veste grafica e con il titolo di “Natural Prestige”. L’album è un susseguirsi di melodie incantate e parti strumentali suggestive e magnetiche, con un’attenzione particolare ai testi, a cui ha collaborato la scrittrice Giusi Dangelico, che trattano temi come la natura, il tempo e avventure nello spazio, intese come libertà. La stessa sensazione si bellezza e libertà, che si prova ascoltando canzoni come “Secret Garden”, “Into The Unknow”, “Running Away” e “Sea Dreams”, magnifica chiusura di un album che è un’iniezione di magia per tutti gli amanti del rock progressivo, quelli che hanno ancora nel cuore gli echi di Genesis, Marillion, Focus, Camel e Gentle Giant. Per info www.oneira.org
Pubblicato il