Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Assago - Padova - Firenze - Paderno Dugnano - Torino - London - Paris - Ravenna - Berlin - Nonantola - Ciampino - Napoli

ATARI - Can eating hot stars make me sick?

Can eating hot stars make me sick? (Suonivisioni) Distribuzione: Audioglobe Nati nel 2006 dall’improbabile incontro tra un batterista con un organo vintage ed un bassista alle prese con un Big Muff, i napoletani Atari ottengono subito ottimi consensi con il loro electro-garage arricchito con suoni di consolle. La consacrazione definitiva avviene ad inizio 2008 con “Sexy games for happy families”, con cui ottengono il premio “Gruppo Rivelazione Indie Pop” al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Nel maggio 2010 il duo torna sulle scene con il singolo "If my brain was a program", che mostra un nuovo lato della band, più fumose e introspettivo rispetto al passato. Il brano precede l'uscita di “Can eating hot stars make me sick?", nuovo album nonché primo esperimento del duo alla produzione artistica: undici brani che dimostrano un’eclettica trasversalità e sottolineano la volontà degli Atari di allontanarsi da stereotipi e convenzionali etichettature. Presto la band tornerà live con un nuovo spettacolo che vede l’organico tradizionale arricchirsi della presenza di un batterista, preso in prestito dai concittadini The Collettivo. Data di uscita: 16 ottobre www.myspace.com/atariboys
Pubblicato il