Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - London - Paris - Firenze - Madrid - Ravenna - Barcelona - Berlin - Zürich - Amsterdam - Köln - Hamburg

Nicki Minaj

Pink Friday Young Money Entertainment (2010) I cultori del genere si sono sicuramente accorti che negli ultimi anni le nuove produzioni hip hop e R'n'B hanno decisamente perso originalità, tanto che dall'ultima Rihanna al nuovo Usher, passando per Chris Brown e gli altri si stentano a carpire le differenze. All'interno di questo panorama di piattume musicale, Nicki Minaj ha sicuramente regalato a pubblico e colleghi qualcosa di nuovo con il suo primo album Pink Friday. Allontanandosi dalle nuove starlettes della mainstream black music (non cito di nuovo Rihanna e le sue amiche...ci siamo capiti, no???) ci ricorda Lil Kim per l'attitude, Lauryn Hill per la doppia capacità di cantare e rappare e Missy Elliott per l'ironia. L'ho scoperta in featuring su Monster, dall' ultimo album di Kanye West My Beautiful Dark Twisted Fantasy (sì sì, arrivo poi a parlarvi anche di questo, che è bellissimo) e ho deciso, più o meno al 300simo ascolto, che mi ero innamorata: la sua voce è graffiante e morbida allo stesso tempo, ma soprattutto mi sembrava incredibile il modo in cui riusciva a passare, anche in mezzo allo stesso verso, da un suono vocale nasalissimo, un po' da fighetta insomma, ad un toasting molto incazzato che non ha niente da invidiare a quello del caro Elephant Man. Il problema forse più grave è che questa sorta di complesso di doppia personalità si rivela in tutto l'album di Nicki, dove a pezzi veramente nervosi e bellissimi - primo fra tutti la molto ma molto hardcore Dungeon Dragon, in featuring con Eminem, o Did It On'Em, traccia numero 3 - si accompagnano pezzi assolutamente commerciali e molto meno interessanti, del tipo Save Me o anche il secondo singolo estratto Check It Out, in collaborazione con Will.I.Am, la cui produzione può ben dire di vantare l'uso improprio del sound di Video Kill The Radio Star. Insomma, è gran brava la ragazza. Ci si chiede, visto il talento, perchè non osi di più e non si tenga bella adesa alla sua stessa originalità... aspettiamo il prossimo...
Pubblicato il