Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - London - Glasgow - Firenze - Torino - Berlin - Napoli - Paris - Forlì - Recanati - Padova - Newcastle Upon Tyne - Brighton

DJ Sets

BONOBO

Scopri tutto su bonobo, concerti, eventi, news e molto altro!

Anticipato da Rosewood, Fragments è il disco più emotivamente intenso di Simon Green (Bonobo) e include collaborazioni con Jamila Woods, Joji, Kadhja Bonet, Jordan Rakei, O'Flynn e Miguel Atwood-Ferguson. Nato da frammenti di idee e sperimentazioni, l'album ha preso corpo successivamente da un'esplosione di creatività alimentata dalle collaborazioni e dalla fuga di Green nella natura più incontaminata.Le dodici tracce di Fragments presentano alcuni dei groove più intensi mai prodotti da Green. Le ballad catturano un mondo in movimento e brillano di speranza. Il produttore e musicista inglese ha iniziato a lavorare all'album mentre era costantemente in tour, ma la pandemia poi lo ha costretto a stare fermo concedendogli il tempo di rifinire il tutto nel migliore dei modi.
 
I temi musicali di Fragments nascono attraverso l'esplorazione di sintesi modulari, con le registrazioni dell'arpista Lara Somogyi, le session con l'arrangiatore e musicista Miguel Atwood-Ferguson, l'attitudine di Green nel suonare il Fender Rhodes e altro ancora. L'album è stato creato, registrato e mixato negli ultimi due anni, quando cercava rifugio in avventure solitarie nella natura, nel rovente deserto della California e lontano da lockdown e incendi selvaggi.
 
Tides, con la cantante e poetessa di Chicago Jamila Woods, ha agito da catalizzatore e l'album ha iniziato a generarsi intorno a questa traccia. 'Sapevo di avere un pezzo centrale, sapevo come avrebbe suonato tutto l'album', dice. La registrazione di musicisti orchestrali guidati da 
Miguel Atwood-Ferguson ha contribuito poi a portare le canzoni ancora di più fuori dagli schemi.
 
Anche la struttura ritmica ha una genesi diversa rispetto ad altri suoi album: le strutture della bass music britannica e del rave diventano ritmi filtrati come Otomo (co-prodotto da O'Flynn e con un campione del coro bulgaro 100 Kaba- Gaidi) e Sapien. C'è l'old school di Detroit, quella ispirata a Moodymann e Theo Parrish in Shadows, registrata con l'amico Jordan Rakei, mentre Rosewood, Closer e Counterpoint iniziano con uno scatto estatico e si snodano su percorsi sorprendentemente diversi. L'arpa di Somogyi e gli archi di Atwood-Ferguson si mescolano nell'inedito Elysian. Due ballad arricchiscono infine la seconda metà del disco: Day by Day con Kadhja Bonet e From You con Joji.

BONOBO è presentato in Italia da Radar Concerti

Altre informazioni

Contatti

Social

Tutti gli eventi per bonobo

Nessun evento presente