Umbria Rock Festival a Massa Martana (PG)
Trasimeno Blues, località Lago Trasimeno (Perugia, Umbria)

Giorgio Conte

Giorgio Conte è presentato da:

MUSICITA'

MUSICITA' 345.2603622 emiliano@musicita.it www.musicita.it


GIORGIO CONTE

La canzone “L'amor no bussa”, scritta da Giorgio Conte con Alessandro Fullin (che farà parte del nuovo album), è l'origine di questo spettacolo. Canzone ispirata, a sua volta, dal libro “Ho molto tempo dopo di te” (Feltrinelli), dello stesso Fullin, che, di fatto, ha creato una sorta di “corto circuito” virtuoso ed imprevedibile. Spettacolo a senso unico ed alternato, spettacolo con il senso della vita e del vissuto, spettacolo di parole intrecciate con le note, parole divertite, sentite, condite, recitate e cantate.Connubio, apparentemente improbabile, di certo sorprendente, di due mondi molto differenti, Giorgio Conte ed Alessandro Fullin portano in scena, con la rispettiva sensibilità e ironia, il loro sguardo sulla vita con la leggerezza, l'eleganza, la musicalità, il gioco dialettico e la provocazione divertita e raffinata che li accomunano. Testi di Alessandro Fullin, Giorgio Conte, Mario Angioni, Emiliano Ardini Musiche di Giorgio Conte Walter Porro - fisarmonica e pianofort www.giorgioconte.com www.facebook.com/giorgioConte.page

Tutti gli eventi di Giorgio Conte in concerto

    Nessun evento trovato in archivio







Testi in archivio:

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIO CONTE L'ambasciatore dei sogni" : messo a lungo un pò ...

    GIORGIO CONTE L'ambasciatore dei sogni" : messo a lungo un pò in disparte dalla fama di un più celebre (per ora) fratello, anch'egli autore di grandi successi ed ora cantautore a tempo pieno, col nuovo album, ricco di canzoni spesso disincantate ma ironiche nei testi e raffinate ma coinvolgenti nell'esecuzione, ha le carte in regola per conquistare le più grandi platee.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIO CONTE Dopo una 4 giorni siciliana ricca di soddisfazioni, GIORGIO ...

    GIORGIO CONTE Dopo una 4 giorni siciliana ricca di soddisfazioni, GIORGIO CONTE torna nel suo Piemonte per intervenire, in qualità di grande protagonista nello spettacolo "CARTA BIANCA", formula davvero particolare proposta dal Teatro Sociale di ALBA (CN), che dà in speciali occasioni a grandi artisti l'opportunità di portare in scena non solo il proprio concerto, ma un grande spettacolo di musica e teatro, con la partecipazione di ospiti di grande significato, invitati dagli stessi protagonisti. E GIORGIO CONTE ha colto al balzo l'occasione per realizzare uno spettacolo totalmente in linea con la sua musica, certamente raffinata e di gran qualità, ma nel contempo coinvolgente e ricca di ironia. Il regista teatrale Luciano Nattino, della compagnia "Gli Alfieri" di Asti, cura le particolari scenografie e la sceneggiatura, al centro della quale è assoluto protagonista GIORGIO CONTE alias "L'AMBASCIATORE DEI SOGNI" (come il titolo del suo ultimo bellissimo album), che regalerà al pubblico un viaggio di 2 ore ricco appunto di sogni, suggestioni, risate e malinconia, con la sua grande musica, la sua sottile ironia e le interpretazioni di maestri del jazz come gli Aires Tango, Antonello Salis e Rossano Sportiello, di un personaggio straordinario, oltre che grande amico, come Bruno Gambarotta e dei mimi della "Coltelleria Einstein"! CONTE sarà accompagnato naturalmente dalla sua band al completo: Alessio "Ciccio" Graziani (fisarmonica); Alberto Malnati (contrabbasso); "Peo Mazza" (batteria); Roy Paci (tromba); Guglielmo Pagnozzi (sassofono).

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIO CONTE Concerto Mentre Paolo Conte è ormai lanciato verso una carriera ...

    GIORGIO CONTE Concerto Mentre Paolo Conte è ormai lanciato verso una carriera di chansonnier nei teatri più prestigiosi d'Europa il fratello Giorgio calca i palcoscenici più intimi e da amatori, seminando ironia e disincanto alla George Brassens. Lasciato anche lui lo studio legale di famiglia, Giorgio viaggia sempre più lontano da Asti, va da Montreal a Barcellona e di quì a Milano, swingando come ai tempi di Django Reinhardt e Stephane Grappelli con un gruppetto di amici suonatori che non se la tirano, ma sono formidabili a rievocare eccitanti climi retrò. C'è anche Lucio "Violino" Fabbri. Registrato in un castello medievale della cittadina svizzera di Yverdon, Concerto è un delizioso ritratto dal vivo, cordiale e spiritoso com'è Giorgio, del cantautore piemontese. Che ripropone in versione da club successi già noti come Non Sono Maddalena (a suo tempo lanciata da Rossana Fratello), Passano Le Nuvole, Una Giornata Al Mare (scritta a quattro mani con Paolo) o L'Erba Di San Pietro, con l'aggiunta di qualche brano inedito. Più immediato e meno ammiccante del fratello maggiore, Giorgo Conte coniuga vetero-Jazz e chanson alla francese con amena e gustosissima spensieratezza.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIO CONTE/L'Ambasciatore dei Sogni Dal crepuscolarismo di Lolli all'ironia pungente e ...

    GIORGIO CONTE/L'Ambasciatore dei Sogni Dal crepuscolarismo di Lolli all'ironia pungente e un po' d'antan di Giorgio Conte, che con "L'Ambasciatore dei Sogni" ci regala un intrigante viaggio tra balere, cinema e feste di paese che sono altrettanti simboli di un'epoca remota ma ancor vagheggiata, come un'amante dimenticata che ricompare in sogno. Condotto sull'onda di atmosfere jazzate soffuse e un pizzico naif, il nuovo album del cantautore astigiano trova un punto di forza nei delicati impasti strumentali di cui si rendono protagonisti i fiati di Guglielmo Pagnozzi e del "jolly" Roy Paci (a cui è dedicata la divertente ghost track in chiusura), gli archi di Alessio "Ciccio" Graziani e le pelli di Matteo "Peo" Mazza. Tra un'omaggio all'habanera cubana e uno alla chanson francese, colpiscono "Il Veglione del '99", con un impagabile Giustino Durano, "Fine Primo Tempo", scandita da nostalgiche cadenze folk acustiche, "Ambrogio Jr.", dedicata al personaggio di una nota pubblicità, e la rilettura dell'immortale "La Banda" di Chico Buarque de Hollanda.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIO CONTE - L'AMBASCIATORE DEI SOGNI con GIORGIO CONTE (voce e ...

    GIORGIO CONTE - L'AMBASCIATORE DEI SOGNI con GIORGIO CONTE (voce e chitarra); ALESSIO GRAZIANI (fisarmonica); ROY PACI (tromba); GUGLIELMO PAGNOZZI (ance); ALBERTO MALNATI (contrabbasso). Ha in comune con il fratello gli studi di diritto, la grande passione per il jazz e la chançon française e gli inizi della carriera musicale, con i primi grandi successi scritti a due mani. Poi le strade si dividono e Giorgio Conte continua per anni ad alternare il lavoro di avvocato con quello di chançonnier di lusso, collabora a lungo con Celentano, scrive bellissimi brani che altri portano al grande successo, (chi si ricorda di "Deborah" cantanta da Fausto Leali e Wilson Pickett o "Non sono Maddalena" cantanta da Rossana Fratello?). Dal '93 in poi decide di dedicarsi a tempo pieno al "mestiere" di musicista e inizia ad esibirsi regolarmente in pubblico intensificando sempre più gli impegni. Il successo gli arride prima all'estero, in Austria, Svizzera, Francia, Germania diventa rapidamente famoso e pubblica dischi di grande spessore che vendono bene e lo stimolano a proseguire in queste sue scelte. Oggi finalmente grazie anche all'impegno della etichetta Storie di Note e a d un bellissimo disco che si chiama "L'ambasciatore dei sogni" Giorgio Conte si affaccia al grande pubblico italiano. Lo fa con un serie di concerti nei teatri e nei club più prestigiosi in compagnia di un vero supergruppo nel quale brillano le stelle di Roy Paci alla tromba e del bolognese Guglielmo Pagnozzi alle ance.

  • 14/12/2005 13:23 - Giorgio Conte Nasce ad Asti (Piemonte) il 23 aprile 1941. Con ...

    Giorgio Conte Nasce ad Asti (Piemonte) il 23 aprile 1941. Con il fratello Paolo condivide in gioventù sia gli studi in diritto che la passione per il jazz, la musica popolare e la canzone francese, trasmessa loro dai genitori. Il loro sodalizio artistico passa attraverso i primi gruppi musicali, che vedono Giorgio alla batteria e Paolo al vibrafono, fino ai contatti con il clan di Celentano e la stesura a quattro mani di brani celebri come "Una giornata al mare", "La topolino amaranto". Più tardi le loro strade si separano, ma Giorgio continua a firmare canzoni di successo interpretate da Rosanna Fratello "Non sono Maddalena", Fausto Leali e Wilson Pickett "Deborah", come pure da Mina, Milva, Ornella Vanoni, Francesco Baccini. Accanto al lavoro nello studio legale, si dedica al teatro (tournée con Bruno Gambarotta) e collabora a diversi programmi radiofonici ("Quelli che la radio..." su RadioDue Rai con Giorgio Comaschi).Poi, nel 1993, la svolta: dopo la partecipazione al premio Tenco in ottobre, Giorgio Conte decide di abbandonare lo studio legale per dedicarsi ai concerti. La sua carriera lo porta all'estero, dove negli ultimi anni si è esibito più di 300 volte in Austria, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Olanda, Spagna e Canada con un notevole riscontro di pubblico e di critica. In questi paesi pubblica due nuovi album.Partecipa nel 1996 al Festival Francofolies di Montreal: la sala dello Spectrum (1200 posti) è già esaurita con 15 giorni di anticipo. Il pubblico scopre la sua sottile vena ironica, la delicatezza dei suoi temi musicali; viene paragonato dai giornalisti ai grandi chansonniers francesi, come George Brassens.Nel 1997 nuovo CD: "La vita fosse" e di nuovo in tournée per l'Europa ed il Canada, riscuotendo sempre ampio successo.La Polygram Italia pubblica poi il disco "Concerto", registrato dal vivo in un castello medioevale nella cittadina svizzera di Yverdon-les-Bains, ed in seguito, nell'aprile 1999,  "Eccomi qua"; da lì iniziano anche i concerti in Italia. Nel 2000 esce il suo ultimo lavoro “L’Ambasciatore dei sogni” e continuano i successi.

  • 14/12/2005 13:23 - Giorgio Conte. Il cantautore astigiano giunto al suo ottavo album ...

    Giorgio Conte. Il cantautore astigiano giunto al suo ottavo album da solista, che nella sua lunga carriera di compositore ha scritto numerosi brani celebri per sé e per altri grandi interpreti, si esibisce per la prima volta a Roma in uno speciale concerto acustico, che vede la speciale partecipazione di Fausto Mesolella, virtuoso chitarrista degli Avion Travel, che per Giorgio Conte ha prodotto alcune canzoni del suo ultimo album, Il Contestorie. Proprio i brani di questo suo ultimo disco, compreso un inedito nato proprio con Mesolella durate le sessions di registrazione de Il Contestorie, sono il fulcro intorno a cui ruota il concerto, senza dimenticare però il meglio dello straordinario repertorio che ha segnato pagine indimenticabili della grande canzone popolare e d’autore italiana, quali ad esempio la celeberrima Una Giornata al Mare. La novità sta però questa volta anche nei suoni, nella confezione delle canzoni, nel ritorno ad un’essenza strumentale e ad una leggerezza melodica che la dice lunga sulla grande modernità di questi suoni. Potrà capitare di sentire infatti Giorgio Conte lasciarsi andare anche a ritmi caraibici ed ondeggianti e sussurrare parole incomprensibili, lui grande maestro della parola scritta e cantata. Si tratta delle cosiddette “sorprese caraibiche”: un gentile regalo che Giorgio Conte farà al pubblico presente. - SUONANO: Maggio ven 27 - Milano, Circolo ARCI Matatu dom 29 - Calliano (AT), piazza; Giugno dom 19 - Montiglio Monferrato (AT), Castello mer 29 - Cento (FE) - INFO: STORIE DI NOTE - 0761/490085 - 490032 - 329/2314716 - www.storiedinote.com