Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Torino - Firenze - Padova - London - Brescia - Paris - Berlin - Bari - Zürich - Napoli - Ravenna - Genova

Live Bands

SHERYL CROW

Scopri tutto su sheryl crow, concerti, eventi, news e molto altro!

“Dio benedica questo casino”: sono tra le prime parole pronunciate nel nuovo album di SHERYL CROW, “Detours”. E anche se la canzone – un bozzetto acustico che sembra inciso per strada, con un registratore portatile – parla dell'America disastrata di questi tempi, è difficile non pensare alla vita disastrata di questi ultimi anni di Sheryl Crow. Che è ed è sempre stata uno strano mix tra una cantante pop – per il physique du role e per una tendenza ad una faciloneria un po' gratuita – ed una rocker. Ma che ha sempre messo in piazza i fatti suoi, nelle sue canzoni. “Detours” arriva a tre anni da “Wildflower” disco che raccontava un periodo felice. Abbondantemente finito: la storia d'amore con Lance Armstrong è archiviata, una brutta malattia si è presentata ed è stata superata. Il nuovo disco vorrebbe segnare un nuovo inizio musicale dopo un nuovo inizio nella vita (rappresentato dal figlio adottivo Wyatt, a cui l'album e l'ultima canzone sono dedicati). Cosa c'è di meglio, allora, che tornare alle proprie origini? “Detours” è stato prodotto da Bill Bottrell, deus ex machina dei primi due album nonché scopritore della Crow. Riferimenti attuali a parte (impossibile non notarli, anche solo nei titoli: si passa da un “Diamons ring” a una “Radiation song”, tanto per fare due esempi), il tentativo di “Detours” è chiarissimo: riprodurre quel mix di rock classico e atmosfera scanzonata che decretò il successo di “Tuesday night music club”. La produzione di Bottrell è ineccepibile nei suoni, ma come al solito Sheryl Crow andrebbe consigliata un po' meglio nelle canzoni da includere o escludere. Perchè “party songs” come “Love is free” o “Out of our heads" ricordano solo alla lontana “All I wanna do”, mentre la Crow funziona meglio quando si impegna di più come nel bel singolo “Shine over babylon” o nella canzone che dà il titolo al disco. Quando fa la cantautrice rock, insomma. “Detours” dimostra, ancora una volta, che ci sono due Sheryl Crow: una pop e una più rock. Una non esiste senza l'altra e, per fortuna sua e nostra, sembrano avere trovato un buon equilibrio, traversie esistenziali a parte.

SHERYL CROW è presentato in Italia da D'ALESSANDRO & GALLI

Altre informazioni

Tutti gli eventi per sheryl crow

Nessun evento presente