Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Assago - Padova - Firenze - Venaria Reale - London - Casalecchio di Reno - Napoli - Brussels - Paris - Torino - Copenhagen - Prague

Live Bands

BONGZILLA

Scopri tutto su bongzilla, concerti, eventi, news e molto altro!

I Bongzilla si sono formati nel 1995 in Wisconsin, componendo rapidamente una serie di canzoni ispirate alla loro marijuana. Si sa molto poco dei primi anni della band ad eccezione delle loro apparizioni in una serie di split ed EP tra il 1996 e il 1999, il primo dei quali è stato Mixed Bag su Rhetoric Records nel 1996. Dopo uno split con MeatJack un altro EP da 7 pollici intitolato Hemp For Victory (dal nome dell'omonimo film educativo/propaganda vintage) è stato distribuito su Thunder Lizard. Nello stesso anno e alla fine Bongzilla firmò un contratto con la Relapse Records. La prima uscita su questa etichetta è stata Methods for Attaining Extreme Altitudes pubblicata su CD il 27 gennaio 1998. La band a questo punto ha fatto apparizioni annuali al Milwaukee Metalfest, in particolare nel 1999 e nel 2000. L'album di debutto in studio della band Stash è stato pubblicato il 20 aprile 1999 a recensioni positive. Seguì una divisione con Corrupted, Noothgrush e Dystopia intitolata Twin Threat To Your Sanity. Il secondo album della band è stato pubblicato tramite Howling Bull America (con una ristampa tre anni dopo tramite Relapse). Apogee è stato rilasciato l'11 maggio 2001 e ha presentato tre nuove canzoni insieme a registrazioni dal vivo del 1998. Una compilation di tutti gli EP e gli split della band fino a quel momento intitolata Shake: The Singles è stata pubblicata l'anno successivo. Il terzo album della band, Gateway, è stato pubblicato tramite Relapse il 3 settembre 2002. Amerijuanican e Hiatus (2003-2009) I Bongzilla nel 2003 sono parte del Relapse Contamination Festival, con la loro esibizione che pubblicata come album dal vivo l'anno successivo. Un cambio di formazione ha spinto un certo Dixie Dave Collins a unirsi alla band come bassista, portandoli a registrare il quarto album della band. Amerijuanican è stato rilasciato tramite Relapse il 27 settembre 2005 con recensioni positive e conteneva una cover di "Champagne and Reefer" di Muddy Waters. La band è stata in tour ed è rimasta attiva fino al 2009, quando il gruppo ha preso una pausa in silenzio, il loro ultimo spettacolo conosciuto è stato Forward Fest insieme a artisti del calibro di Bob Mould, Detroit Cobras e Neko Case, solo per citarne alcuni. Barbarian Records avrebbe ristampato la compilation Shake come Nuggets nel 2007 con tre bonus track mentre Relapse avrebbe ristampato Stash con i Methods for Attaining Extreme Altitudes come bonus track. Ritorno (2015 – Presente) Nell'aprile 2015 è stato annunciato che Bongzilla si stavano riformando con la formazione dei Gateway, annunciando per la prima volta un tour in Europa comprese le date agli Heavy Days a Doomtown e al Temples Festival insieme a un'unica data a New York. La band ha seguito un tour di quattro date della costa occidentale degli Stati Uniti, un tour della costa orientale degli Stati Uniti e un'apparizione al Desertfest Belgium. Vanno in tour negli Stati Uniti insieme a Black Cobra, Lo-Pan, Against The Grain e Kings Destroy l'anno successivo e avrebbe fatto un'apparizione al Maryland Deathfest. La band fece di nuovo un tour negli Stati Uniti quell'autunno con Wizard Rifle e Buzzoven in date selezionate. Bongzilla hanno iniziato il 2017 con uno spettacolo locale in Wisconsin prima di intraprendere un altro tour europeo, suonando in artisti del calibro di Roadburn Festival, DesertFest Berlin, DesertFest London, KrisionFest (la loro prima apparizione in assoluto in Spagna) e hanno iniziato a lavorare al materiale per un nuovo album. Bongzilla stabiliscono la rotta per un tour europeo 2018 con Dopethrone e Sons of Otis e poi in tournée esibendosi in diversi festival nel 2018 e nel 2019. Alla fine del 2018 la Totem Cat Records pubblica una compilation di 14 canzoni del primo materiale split / live di Bongzilla con il nome dell'album Thank You Marijuana. All'inizio del 2020, Bongzilla fonda la propria etichetta chiamata Gungeon Records e pubblica una ristampa del loro album classico Apogee. Nel marzo del 2020 annunciano che Cooter Brown si sarebbe ritirato dalla band per motivi di salute e familiari, Bongzilla scelgono di continuare come un fragoroso tre pezzi. Durante il primo tour dei Bongzilla con una formazione da tre nel marzo del 2020, il tour è stato interrotto a causa della pandemia di coronavirus. Pochi mesi dopo l'inizio della pandemia, Bongzilla iniziano a provare e registrare per diversi progetti discografici: un limitato Wake Brewing 7 pollici, un album completo intitolato Weedsconsin, un LP diviso con la band Tons e un 7 pollici Split con Boris, il primo di una serie Split da 7 pollici pubblicata su Gungeon Records. Tutti i progetti sono stati registrati ai Future Apple Tree Studios di Rockford, Illinois, nell'ottobre del 2020 dal leggendario John Hopkins prima della sua improvvisa e inaspettata scomparsa nel tardo autunno del 2020. Bongzilla hanno annunciato la firma per l'etichetta italiana - Heavy Psych Sounds il 21 gennaio 2021. Bongzilla si stanno preparando per l'uscita del loro nuovo album Weedsconsin, oltre a un 7 pollici limitato di Wake Brewing, seguito da Bongzilla / Tons Split per la serie HPS – Doom Sessions, così come lo split da 7 pollici con Boris su Gungeon Records.

BONGZILLA è presentato in Italia da HEAVY PSYCH SOUNDS

Altre informazioni

Contatti

Social

Tutti gli eventi per bongzilla

Nessun evento presente