Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Assago - Padova - Firenze - Paderno Dugnano - Sona - London - Napoli - Roncade - Torino - Paris - Ravenna - Berlin

BRUNO NICOLAI "Espressioni"

BRUNO NICOLAI "Espressioni"
L'album del 1972 Espressioni presenta alcuni dei lavori più eccitanti e insoliti di Bruno Nicolai, con la notevole assistenza di Ennio Morricone. Nicolai, ovviamente, è stato uno dei compositori cinematografici più prolifici, avventurosi e rispettati d'Italia, scrivendo dozzine di colonne sonore fino alla sua morte nel 1991, incluso il lavoro per la regista spagnola Jess Franco e innumerevoli film gialli.Era una specie di protetto di Morricone, che il primo incontrava mentre studiava al Conservatorio di Santa Cecilia a Roma. Nicolai divenne un importante collaboratore, aiutando frequentemente Morricone come direttore musicale per le sue stesse partiture, più famoso nella colonna sonora del 1966 per il capolavoro di Sergio Leone, Il buono, il brutto e il cattivo.La musica su Espressioni si basa su ritmi swing eleganti con un'abbagliante profusione di trame e gesti abilmente incongrui e ossessionanti, con tecniche estese a casa nell'opera del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza tra cui tagli di cembali taglienti, lunghi toni densamente striati su violino, post vetroso cluster di piano jazz privi di suoni, accordi di organo che suonano, modelli di clavicembalo ad aghi, interiezioni vocali spettrali e altro ancora.Nicolai crea una tensione irresistibile, stratificando una gamma abbagliante di ricchi colori strumentali, frammenti melodici e timbri inquietanti sul tipo di rigidi ritmi jazz usati nei film polizieschi. Le polarità sono pronunciate e brillantemente assemblate, iniettando persino la pennellata più anodyne con un'inevitabile aria di suspense.Distribuendo fondamenta di percussioni e bassi spogliati, la geniale tavolozza sonora di Nicolai e il suo infallibile senso del dramma sono lanciati in un sollievo emozionante e dagli occhi chiari. La registrazione presenta anche un paio di escursioni anche su un terreno più astratto, prendendo una pagina dal playbook del Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza. È un vero gioiello, bilanciando abilmente il propulsivo jazz e gli effetti ultraterreni.

SCOPRI TUTTE LE DATE


News inserita il