Musicpedia - arichivio storico di MusicClub!

PLEKTRO/bio new

PLEKTRO/bio new


PLEKTRO Nati da un'idea del secondo chitarrista Matteo "Pino" Cosentino, i Plektro nascono da una fusione incontrollata con un gruppo storico del panorama forlivese: gli ZenitH. Infatti questi ultimi trovano la divisione in quel di Novembre’99 quando la voce solista Roddy si ritrova isolato dai propri musicisti, sicuri di poter intraprendere altre strade sonore. Eredi del passato di due gruppi già noti all'ambiente ribollente della Romagna, i nuovi PleKtro poggiano la propria esperienza sui 3 concorsi per gruppi emergenti vinti dagli ZenitH, oltre ad innumerevoli date sparse nel tempo e nello spazio (CASTROCARO, NAIMA, Bussola Club, X-Ray, Plasmon, Piazze varie, Zobia, Music Planet, Indie, Mediterranea, Bul Bul....) e sull'impressionante numero di esibizioni in 6 mesi riscontrate nel curriculum dei vecchi PleKtro (quasi 3 live a settimana tra Riviera e Cesena). I Plektro suonavano in modo classico: voce-chitarra-basso-batteria, si progettava di inserire anche una tastiera di stampo tipicamente italiano con più ampie aperture elettroniche possibili, ….e sarà così. Il sound è un bel mix di anni 90, si passa dal rock italiano di impronta Litfiba con imponenti accenni anche alla musica d'autore (Battisti, De Gregori e De Andrè in primis), al grunge di Seattle alla Pearl Jam, fino alla scena dei ’70 (Queen e Deep Purple) e all’elettronica più moderna (Daft Punk e Depeche Mode); lo scopo è di creare, senza calcare strade banali che magari sfiorino il già sentito. Cantato rigorosamente in italiano, per ribattere allo strapotere delle mega produzioni anglo-americane ed impegno politico-sociale per dare una linea ai messaggi che testi e musica vogliono lanciare. Vicino è il progetto di un CD singolo. Parlando di altre iniziative si possono considerare: un tour estivo che tocca, nel 2001, i principali centri della fervida Riviera Romagnola: da Rimini ai Lidi ravennati, le continue ed interessanti collaborazioni con altre promettenti bands della Romagna quali i DoubleX, i Macelleria a Metri40, i Caravane de Ville (gruppo dell’ex Modena City Ramblers Rubbiani), gli On Air, gli OCTAVE, gli Haiku, i CounterMove (gruppo di spicco della new wave italiana), Alessandro Gaudenzi band, ecc..., per ultima, la possibilità di partecipare con un brano inedito ("Isola d'alba") ad una compilation di Arezzo Wave2000 stampata in più di 1000 copie con all'interno 8 brani di 8 gruppi fra i più importanti della nostra Terra: un progetto promozionale che i Plektro hanno sostenuto con ardore e costanza. .....E venne il 2001: partecipazione ad un'altra compilation (1000 copie) di gruppi romagnoli con il cantautore Marco Barduzzi; furto con scasso in sala prove e abbandono del chitarrista-fondatore "Pino" Cosentino per ragioni di turbe psichiche incurabili. Infine vera NOVITA' l'inserimento nella line-up 2001 di un tastierista-rumorista quale Alex Fontanini che in poco tempo ha già plasmato elettronicamente il sound dei nuovi Plektro. La speranza spadroneggia. Ma le novità non finiscono qui, con l'arrivo dell'estate 2001, i Plektro si prendono una lunga pausa di riflessione e si stringono affettuosamente a se stessi per ritrovare pace e serenità ormai persi. Le risoluzioni a molti problemi burocratici legati alla SIAE e all'abbandono annunciato del batterista storico della band Raz, creano un nuovo gruppo, più florido, più compatto, più ricco, più ispirato, più maturo e consapevole. L'arrivo del nuovo batterista non è altro che la coronazione di una nuova era di cui c'era assolutamente bisogno. Direttamente dagli storici Octave arriva Sandro "Ned" Valbonauta, classe '78, scuola Queen e Faith no More, mette ora al servizio della musica italiana la sua predisposizione innata ai ritmi serrati e ai cambi di tempo insospettabili. Sul mercato, i Fantastici 5, non potevano scegliere di meglio. Tutto comincia da qui. Da tenere in considerazione la presenza nel più importante sito italiano per gruppi rock: www.vitaminic.it con brani, curiosità, storia, date live e quant'altro. Altra curiosità, la costante presenza dei Plektro nelle TV regionali: 2 video live che girano a rotazione su VIDEO REGIONE, interviste televisive della trasmissione Black Out, diversi stacchi pubblicitari su RADIO BRUNO NETWORK, intervista a mezza pagina del Corriere Romagna, Resto del Carlino e La Voce, e addirittura una comparsa sul telegiornale nazionale a RAI 2. Terminato di registrare il brano nella compilation, abbiamo visto partire una mostruosa macchina da concerto che si è fatta largo a colpi di coda: Music Planet, Tam Tam Cesena, Zorro Pinarella, Opera' Pinarella, Plasmon Cesena, Teatro Bogart Cesena, Arena Forlì, NAIMA Club Forli, X-ray disco pub (di supporto al chitarrista di VASCO ROSSI), Festival Riolo Terme, Festival de L'Unità di Forlì (di supporto al gruppo di solisti a SANREMO Giovani), Musik Festival Forlì (supporto ai SUPER B), Madigans Cesenatico (il tempio della musica live), TittiTwister Cesenatico, VIDIA rock club (raduno rock, di supporto a MOLTHENI), Pride irish pub Forlì, Suspiria pub, Music Planet Faenza (serata gay), Ex-Machina club Forlì, Thai club Milano Marittima, Festival di S.Marino, Taverna Bukowsky Marina di Ravenna, FLINSTONE Milano Marittima, DISMA music festival Rimini e ancora VIDIA rock club S.Vittore di Cesena (con i SAUTIVA, ex Dhamm)...... continua? PleKtro: Rodolfo "Roddy" Gianelli (voce-kazoo-maracas-flauti) via Parenzo 18 - 47100 Forlì (FC) tel 0543/796928 - cel 339/2973345. Michele "Mich" Foschi (chitarra d'effetto-rumori) tel 0547/302036. cell. 347/1290476. L.E.O. (basso). Ned (batteria-percussioni-voce); Alex Fonta (tastiere-sintetizzatore-voce). Plektro in rete: sito: http://www.plektro.com - http://stage.vitaminic.it/plektro - e-mail: plektro@hotmail.com