Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Ravenna - London - Napoli - Firenze - München - Nonantola - San Biagio di Callalta - Macerata - Salerno - Budapest - Ljubljana - Martigny

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di watership down veg café infoshop interno4 a Palermo (Palermo)

WATERSHIP DOWN VEG CAFÉ INFOSHOP INTERNO4
Palermo (Palermo)

WATERSHIP DOWN VEG CAFÉ INFOSHOP INTERNO4•via Velasquez 27/33•PALERMO•INFO: info@watershipdown.it •www.watershipdown.it

giu 29 sab 2013 Homunculus Res Live! 22:00 – 12:00 Homunculus Res Live at Watership Down Veg Cafè & Book Store HOMUNCULUS RES /Limiti All’Eguaglianza Della Parte Con Il Tutto (CD/Altrock)(Italy’13)(税込¥2257) イタリア産、カンタベリー系の強い影響下にある新鋭チェンバー/プログレしヴ・バンドのデビュー作。伊語vo/g,fl,メロトロン含むkbd等を配した7人編成(+ゲスト)にて、「2」期ソフト・マシーン、エッグ、ハットフィールズ等の屈折したポップ感覚を引き継いだような、目まぐるしく展開する楽曲を収めています。ジャズ・ロック系からのアプローチとは異なるレコメン的な音像は、同国の先達ピッキオ・ダル・ポッツォや、米国のラスカル・リポーターズ辺りにも通じる中毒性を持ったもの。ズバリ傑作! ※国内盤ベル・アンティークより7/25リリース! Homunculus RES/ Limiti All’Eguaglianza Della Parte Con Il Tutto (CD / Altrock) (Italy’13) (tasse incluse ¥ 2257) Banda Vu debutto e camera di state-of-the-art / prog alcuni provenienti da Italia, sotto la forte influenza del sistema di Canterbury. By (+ ospiti), come ha rilevato il senso pop del rifratta “2″ periodo di Soft Machine, Egg, di Cappello campi, ecc, e rapidamente sette organizzazione che ha organizzato il kbd ecc, tra cui l’italiano lingua vo / g, fl, Mellotron ho goduto di musica da distribuire. Recommender immagine sonora L’approccio diverso dal sistema di jazz rock, quelli con il piombo coinvolgente e senior Picchio Dal Pozzo del paese, anche Rascal reporter giro per gli Stati Uniti. Bali capolavoro! ※ 7/25 rilasciata dal Consiglio Nazionale Campana antica! Continua a leggere... Categorie: Live giu 30 dom 2013 Carlo Natoli (Gentless3) live 21:30 – 12:30 Carlo Natoli, Chitarre/Banjo/Mandole/ Dulcimer/Voce Dal 23 novembre, data di uscita di “Speak to the Bones” (recensito entusiasticamente da giornali e webzine), Carlo Natoli con Gentless3 gira in lungo e largo l’Italia presentando in quintetto il secondo disco, accogliendo di volta in volta su palchi, piccoli e grandi, ospiti e amici. Dopo più di 60 concerti e in vista della ripresa del tour estivo, HomeAlone, live essenziale ridotto alla forma canzone in solo strumenti a corda, stompbox e voce, riporta alla dimensione iniziale le canzoni dei dischi di Gentless3 insieme ad inediti e riletture, scarnificando arrangiamenti ed esecuzione verso la deriva intimista da cui quelle canzoni provengono. “La loro resta una musica istintiva, legata indissolubilmente a una visione del mondo piuttosto anarchica (e una volta tanto possiamo mettere la mano sul fuoco che non si tratti di un’operazione dell’ufficio marketing dell’etichetta: il disco suona così) e a un modo di vivere la vita che potremmo definire autarchico. E’ una musica riflessiva, appartata, piena però di entusiasmo e trasporto” ONDAROCK “I Gentless3 sono diversi in questo. Hanno le unghia sporche di terra, stringono tra le mani una vanga, tirano fuori dal profondo le inquietudini che non fanno paura, quelle che ti raccontano chi sei.” IL CIBICIDA “Un album composto da brani notevoli, dall’atmosfera rarefatta e dolente come quella che si respira a un concerto dei Black Heart Procession. Sadfolk impregnato di male di vivere, dunque, dove si susseguono piccoli gioielli” ROCKIT “I Gentless3 dimostrano nuovamente di saper costruire ottime canzoni in grado di cristallizzare stati d’animo e suggestioni che spesso agitano il nostro intimo irrequieto e sofferente ma anche di restituirci quel sottaciuto senso di inadeguatezza al presente” DISTORSIONI “Il trio ragusano pare essersi affrancato quasi del tutto dai fantasmi post-rock per abbracciare una forma canzone matura ma non supina, cupa e calda, elaborata seppure diretta al cuore. Il banjo e le tastiere cambiano gli scenari intrecciando trame tradizionali e inquietudini 90s, ma ad indicare la rotta è la scrittura” SENTIREASCOLTARE “E allora, sussurri e fughe sgangherate di lamenti attivi invitano a non dire altro su questo incredibile compendio melodico, il quale con ogni probabilità, sarà il compagno perfetto nelle fredde sere d’inverno.” STORDISCO “Le trame acustiche più raffinate ed elaborate , le lievi ma efficaci incursioni elettroniche e la scia che svanisce lentamente (o meglio è piacevolmente addomesticata) di quelle tendenze post-rock che emergevano nel primo lavoro: tutto questo è Speak to the Bones, che già nel titolo esprime poeticità e decadenza, tratti distintivi dello stile dei Gentless3 che dimostrano per la seconda volta il loro importante valore artistico.” SONOFMARKETNG “I Gentless3 sono un gruppo siciliano. Non nel suono – ombroso come lo si forgerebbe in America e piovoso come una giornata post tifone. Ma nell’intensità, nel parlare di morte e di vita con un registro letterario. Nella teatralità innata e nella disperazione come forma di bagno d’umori. Ecco sì, siciliani. E se ne sarà accorto pure Joe Lally (i Fugazi, signori, i Fugazi!) che ha calibrato il loro nuovo album “Speak to the bones” come venisse dalla frontiera iblea e non solo americana. Un disco d’ossa sepolte, di radici (invece) da riportare in superficie e di fantasmi in attesa di una liberazione.” USTATION “Iniziano in slow-motion, poi mettono dentro pure il banjo e diventano folk, ma sempre in una maniera scura, alla Jason Molina, che conquista e tormenta” ROCKIT “Un collettivo folk-rock siciliano che accende una candela a Sparklehorse per quel briciolo d’amore che rimane da spizzicare. Un banjo timido che sa accarezzare come Sufjan Stevens e grafiare come Langhorne Slim. Senza dubbio un nome da appuntarsi dietro alla scatola di fiammiferi, se solo avessi una penna o una scatola di fiammiferi” INDIEZONE “Un lavoro ispirato, seducente, che conferma la vena folk dei Gentless3 ma soprattutto un grande songwriting e una band tra le migliori in circolazione” CLAPBANDS “A inaugurare e battezzare la scena ci pensano per primi i Gentless3. Il banjo non inganna. I suoni sono quelli folk. Ma il cantanto ben si distacca da determinati stereotipi del genere. Si trascinano in slow-motion anche su lande più acide. Per nulla appesantiti da quel sapore di malto irlandese e profumo di balle di fieno. Questo esser meno rurale rende il tutto più piacevole, anche per chi non è propriamente abituato alle sonorità in questione. Promossi e con merito.” RADIO CIROMA “La formazione siciliana si presenta con una line up nuova – e ampliata – rispetto al recente passato, ma il Sound polveroso che la caratterizza resta praticamente intatto, suscitando un notevole apprezzamento” IL CIBICIDA Continua a leggere... Categorie: Live lug 5 ven 2013 AYACHI CLAUDEL da Tokyo 21:30 – 12:30 Proiezione del film Asakusa no Brecht di Gianni Gebbia. Un film sulla scena underground di Tokyo con Ayachi Claudel ed a seguire CONCERTO di AYACHI CLAUDEL (voce) YGAL ( piano ) GIANNI GEBBIA ( sax) chanson francese italiana e cabaret. Serata in collaborazione con 800A Records Continua a leggere... Categorie: Live Proiezioni lug 6 sab 2013 Furious Georgie Release Show 22:00 – 12:30 La neonata Tone Deaf Records presenta il primo album solista di Furious Georgie, una sintesi acustica di sonorità psych-folk, blues, alt. country, pop. In occasione della release il cd “You Know It”, in digipack più insert, verrà venduto a prezzo promozionale. Continua a leggere...

Tutti gli eventi per watership down veg café infoshop interno4

Nessun evento presente

Altri locali vicino Palermo (Palermo), Sicilia