Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Torino - Bologna - Paris - London - Firenze - Barcelona - Madrid - Amsterdam - Hamburg - Ravenna - Vienna - Manchester - Berlin

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di sudestudio a Guagnano (Lecce)

SUDESTUDIO
s.s. 104 Guagnano Cellino
Guagnano (Lecce)

SUDESTUDIO•s.s. 104 Guagnano Cellino•GUAGNANO•LE•INFO: 349/7345120•www.sudestudio.com•www.facebook.com/sudestudiorecording

SABATO 2 AGOSTO ORE 22:00 LE NOTTI DEL BARBAGIANNI - Rubik Summer Festival Egokid – Nicolò Carnesi – Ex-Otago – Protopapa dj set Sudestudio – s.p.104 Guagnano Cellino, 73010 Guagnano ticket € 7 Infoline +39 3408942727 Sabato 2 agosto si ‘vola’ al Sudestudio di Guagnano per assistere all’ultimo grande appuntamento de Le Notti del Barbagianni ed ascoltare tre punte di diamante della musica indie italiana: Egokid, Nicolò Carnesi ed Ex-Otago. Fra gli ospiti che ha accolto quest’anno il Festival, nomi di spicco della scena rock nazionale ed internazionale fra cui Le Man Avec Le Lunettes, Laetitia Sadier e Superpartner. Il Festival estivo dell’Arci Rubik festeggia nella residenza salentina della musica indipendente la notte conclusiva di questa rassegna, giunta ormai alla sua IV edizione. Tanti nomi in line up e un grande aftershow sotto le stelle con il dj set di Protopapa e l’immancabile volo del barbagianni, divenuto simbolico per la rassegna. Anche quest’anno infatti, saranno rimessi in libertà degli esemplari di barbagianni che sono stati curati e accuditi presso il centro SOS Fauna Selvatica di Calimera. La manifestazione, oltre che della collaborazione del già citato Sudestudio, potrà contare sul supporto di Arci Lecce, MAD-meeting architecture and design, Webfan e cantine Moros. -BIO - Gli Egokid nascono a Milano, creatura di Diego Palazzo e Piergiorgio Pardo, studenti della scuola civica di jazz, entrambi cantanti e aspiranti autori di canzoni, che la passione per il rock inglese anni '70 e il pop anni '90 ha avvicinato, isolandoli dalle dinamiche accademiche, nella comune ricerca di qualcosa di nuovo. Quando nascono, gli Egokid sono una band dall'attitudine iconoclasta, ma esibita in chiave camp surreale, che guarda al contemporaneo post-rock e al modernariato pop degli Stereolab per definire una personale idea di psichedelia. Tutto ciò si esemplifica nell'album di debutto “The Egotrip Of The Egokid” (uscito nel 2003 per Snowdonia), mentre nel seguente “The K Icon” (EthnoWorld 2006) la band comincia un percorso verso la forma canzone e i crossover stilistici, definendo la propria idea di pop dissacrante. Un parziale scarto dall'ironia amara delle prime prove si attua nel successivo “Minima Storia Curativa”, il primo album in italiano, che vede l'avvicendarsi di una nuova formazione: a Diego e Pier si aggiungono Fabrizio Bucchieri (basso), Davide “Debe” Debenedetti (sintetizzatori) e Cristian Clemente (chitarra elettrica). Nell'album, realizzato da Aiuola Dischi, emerge un approccio più intimista, legato alle esperienze personali dei due autori. Accasatisi presso la Novunque di Alessandro Cesqui, gli Egokid arrivano all'appuntamento con il quarto album: “Ecce Homo” esce all'inizio del 2011 e raccoglie moltissimi consensi di critica oltre che un confronto con un pubblico più ampio, raccontando storie di “un'umanità reale”. La band, a cui si aggiunge per il tour di "Ecce Homo" il batterista Giacomo Carlone, ha continuato le proprie collaborazioni autoriali e ha inoltre partecipato ad alcuni tributi come quello a Ivan Cattaneo e il fortunatissimo "Con due deca" realizzato da Rockit per il ventennale degli 883 nel 2012. Il 04 febbraio 2014 è uscito il loro quinto album in studio "Troppa gente su questo pianeta". Nicolò Carnesi è uno dei nomi più brillanti della nuova generazione di cantautori italiani. Autore di canzoni dai testi acuti, sottili e cinici che viaggiano su sonorità elettroacustiche influenzate dalla tradizione italiana e dal british pop degli anni ’80, Nicolò Carnesi ha esordito con un album dalle molte sfaccettature, proponendosi ora come cantautore nella tradizione nazionale, ora come funambolico creatore di brani di blues elettronico, ora come autore lirico e contemporaneo. Dopo la pubblicazione del singolo “Il Colpo” l’ep “Ho poca fantasia“, Carnesi pubblica il suo primo album nel 2012, confermando il proprio eclettismo, quello che potrebbe diventare un vero e proprio marchio di fabbrica: Nicolò applica una continua rielaborazione dei diversi generi musicali in cui gli originali vengono svuotati della loro identità, smontati e ridotti a tessere per un collage di suoni, melodie e riferimenti. Grazie a questa formula convivono nello stesso disco elementi più diversi come: il folk‐pop, il new wave, il flower pop o il garage rock. Nicolò rielabora svariati generi musicali, svuotando gli originali della loro identità, e riutilizzandoli me tessere per un mix inimmaginabile di suoni, richiami, melodie. Gli Ex-Otago si formano nel 2002 nella città di Genova, quartiere di Marassi. All’inizio sono in tre Simone Bertuccini, Maurizio Carucci, Alberto Argentesi e si raccontano con una chitarra acustica, due pianole e qualche giocattolo. Poi, dopo varie vicissitudini, alla batteria arriva Gabriele Floris, Aberto esce dal gruppo, alle tastiere e cori arriva Francesco Bacci e al sax e flauto traverso Olmo Martellacci per l’attuale formazione a cinque. Canzoni leggere, uniche ed emozionanti, ironiche e malinconiche al contempo; un nuovo romanticismo sorretto da storie semplici a tratti commoventi, melodie POP e da un’attitudine quasi punk, tanta è l’energia nel loro badare al sodo. Un coinvolgente entusiasmo che, dal vivo, si trasmette dalla prima all’ultima fila e, su disco, si traduce in arrangiamenti asciutti che valorizzano le contagiose melodie prodotte con naturalezza in ogni singolo brano. Stefano Libertini Protopapa, dalle sonorità electrofunk-uterine di qualche anno fa con gli Electrogroupies in Salento ad un passato più recente vissuto al Cassero di Bologna (Omonoia), fatto di influenze electro-techno, synthpop e i primi approcci alla disco. Un presente a Milano, immerso nell'italo-house, nella nu-disco con tuffi deep e nella discofotta with a pinch of balearic. Un mix di un po' di robe, un bel bordello insomma.. Oltre all'attività di dj è anche party e event promoter e consulente musicale per sfilate e agenzie di comunicazione. A Milano, al momento, organizza 3 serate: Verboten!, Cameo Nights e Baffi Claustrophobic Parti e ha creato e portato avanti per 3 stagioni q|LAB (Club Q21); collabora con Le Cannibale, la realtà elettronica n°1 a Milano (Tunnel Club), con altre crew milanesi e fashion brands; recentemente è entrato a far parte di Swag Like Shaquille O'Neal, programma del lunedì sera su Burger Radio. In Salento collabora con Fuck Normality, un Festival di musica elettronica fuori dagli schemi. Crede solo in una cosa: la Presabene."

Tutti gli eventi per sudestudio

Nessun evento presente

Altri locali vicino Guagnano (Lecce), Puglia