Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - Firenze - Ravenna - Parma - Padova - Napoli - Catania - Livorno - Perugia - London - Brescia - Ferrara

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di nidaba theatre a Milano (Milano)

NIDABA THEATRE
VIA E. GOLA 12
Milano (Milano)

Contatti

Social

NIDABA THEATRE•02/89408657•339/3477512•VIA E. GOLA 12•ZONA NAVIGLI•MILANO • maxnidaba@gmail.com •www.nidaba.it•www.facebook.com/max.nidaba

02 VENERDI - ORE 22.30
Kumi And The Triumph Of Love
Style: Alternative Soul Rock
Kumi And The Triumph Of Love presentano uno spettacolo coinvolgente e ricercato che spazia dalla musica soul a composizioni di Waits alternando brani autografi

Kumi e’ una cantante e autrice Italo-Giapponese, cresciuta tra Germania,  Messico, Francia, Italia e Giappone. Trasferitasi a Londra scrive oltrepassando ogni confine linguistico/culturale con brani che spaziano tra Inglese, Francese, Italiano, Giapponese, Spagnolo.

Nella sua carriera, ha aperto concerti per grandi artisti del calibro di Jeff Beck, Jethro Tull, Ani Di Franco, Deep Purple, Steve Lukather,Vasco Rossi,Bob Geldof, Gary Moore. Ha duettato con Franco Battiato nell’album

“X Stratagemmi” seguendolo in tutto il tour Europeo.

Sul palco Kumi e’ una bomba di energia che sprigiona emozioni attraverso una voce potente e sensuale in un miscela di Rock anni 70’ Soul e Alternative-Pop.

Nei suoi ultimi spettacoli fonde il Rock, Blues e Soul, alternando brani originali a covers di Etta James, Edith Piaf, Amy Winehouse, Adele, Zutons and Janis Joplin…

Live at Nidaba : Kumi And The Triumph Of Love
Kumi: vocals, piano, percussions, loop station.
Gian Marco de Feo: Guitars
Sergio Aiguero: Drums
Mick Castellana: Bass and Vocals
Ermanno Fabbri : Guitar and Vocals

03 SABATO - ORE 22.30
MARY & The QUANTS
Style:  beat  ‘60
Classici del beat degli Anni '60 nel repertorio dei milanesi Mary & The Quants, che  tornano in concerto al «Nidaba Theatre» con un live che spazia dal beat e pop italiano ai classici R&B e soul della Motown fino alla musica british. Il nome della band rende omaggio a Mary Quant, l'inventrice della minigonna: in scaletta anche cover di Mina, Caterina Caselli, Equipe 84, Beatles, Rolling Stones. La band è formata da Mary D'Andrea (voce), Gabriele Canarini (tastiere e voce), Enrico Destro (chitarra e voce), Mattia Paneroni (basso e voce) e Mirko Mariani alla batteria.
https://youtu.be/4nGpzCwnDqI
Alex Stangoni: ukulele basso
Sebastiano Ruggeri: getto drums

    +++  GREAT CONCERT from USA  +++   
 06 MARTEDI - ORE 22.00
ALIX ANTHONY BAND
 Style: Rock Blues 
Alix ha suonato con alcune delle più grandi leggende della musica del pianeta, tra cui la James Brown Band & Larry Graham.  I suoi live accattivanti sono all'insegna del blues rock.
https://www.youtube.com/watch?v=KOlBFFdE_Hg
.
Arista NewYorkese trasferitosi a Londra ormai da moto tempo è uno dei performers accreditati e desiderati in Europa , grazie alla sua bellissima voce ed ai suoi apprezzatissimi soli di chitarra .
Il suo stile spazia tra il blues, soul, funk e il Rock attraverso un repertorio frizzante sorprendentemente mixato fra cover (Jimi Hendrix, BB King, James Brown, Led Zep, Deep Purple) e brani originali. Durante la sua carriera artistica Alix si è esibito in tutto il mondo ( Asia, America ed Europa ) condividendo il palco con artisti del calibro di Larry Graham e James Brown Band.. Quello di Alix Anthony è uno spettacolo tutto da vedere ed ascoltare , qualità e divertimento sono garantiti

 07 MERCOLEDI - ORE 22.00
RED HOUSE & FRIENDS
Style: BLUES   Rock
Red House  e' una band nata nel 1997, composta da artisti di grande esperienza, ovvero: Pierluigi Ferrari (gtr), Guido Block (bs, voc) e Sergio Pescara (dr). Il progetto nasce dall’irrefrenabile voglia di omaggiare il più grande chitarrista di tutti i tempi, che come nessun altro al mondo ha rivoluzionato il modo di suonare la chitarra e influenzato in modo determinante centinaia di migliaia di musicisti. La grande ammirazione dei Red House per il visionario artista di Seattle va ben oltre la grande tecnica chitarristica, di fatti il loro concerto cerca di far risaltare anche l'autore e compositore Jimi Hendrix, con le sue canzoni più belle  e non sempre quelle più conosciute. Da non perdere!!!

    +++  GREAT CONCERT from UK +++   
 08 GIOVEDI - ORE 22.00
THE HAWKMEN
Style: Soul BLUES   Rock
Formed by Scott Milsom (of Big Boss Man/Blow Up Records, Skinny Lister and the Coffin Nails), The Hawkmen draw from an array of influences such as rhythm'n'blues, soul, and rock'n'roll which they bring together in a classic, rootsy, hybrid blend. The band emerged as a full, live act in 2017 following the early successes of soul 45 and Craig Charles favourite, Don't Judge A Book By Its Cover (Record Kicks), a northern soul remix of Emma Beatson's debut single Do It (selected by Craig Charles for the second volume of his Freestyle Records compilation series) and The Hawkmen's blazing Keep On Working EP (Mocambo) which yielded another 45 and was widely played on BBC Radio 2 and Radio 6. In 2017 Love Is Blind was released and features on the Craig Charles Funk and Soul Club Vol.5 compilation and received more BBC 6 Music airplay. 2018 got of to a flying start with the release of the Chemistry Of Love single, yet more plays on BBC 6 Music, leading to a mini UK tour and concerts in Germany and France.

The Hawkmen – Love Is Blind (Released 24th July 2017)
Trailblazing the 'hotrod’n’soul' sound, electrifying live outfit The Hawkmen clearly see their way to a new single in the form of smouldering, dance-floor groover Love Is Blind. It's the first cut to be taken from the band's as-yet-unnamed debut LP and finds the fresh-faced outfit blend heavy soul bass, surf guitar licks and vintage rhythm and blues vocals to spin that ages-old tale of 'man's ruin' – the femme fatale. Man, you should have known from the start that she was trouble! Just as well the flip is the raucous romp n stomp of The Frathouse so you can jitterbug those sorrows away...

Laura Seija & The Hawkmen - "Keep On Working"
Released digitally and on 7" vinyl by Mocambo Records in Germany, this classic Rhythm & Blues song was a hit on Craig Charles BBC Radio 2 and 6 Music shows, and featured on Craigs biggest songs of 2014 radio show.

Emma Beatson & The Hawkmen - "Do It"
The Hawkmen completely reworked the tune with live instruments. Featuring the Babyhead brass section, the band created an up-tempo soul classic. The track features on the Craig Charles "Soul & Funk Club 2" compilation released 25th November 2013.

The Hawk feat Little Hannah Collins - "Don't Judge a Book By Its Cover":

For the first release, Scott teamed up Hannah (former vocalist for The Heavy) to create "a slice of contemporary northern soul". "Don't Judge a Book By Its Cover" gained the support of Craig Charles (BBC Radio 6) and Francesco Adinolfi (Rai Radio 2), amounst many others. The track is available for digital download and on 7 inch vinyl (on the Record Kicks label).

09 VENERDI - ORE 22.30
RAMROD
Style: Soul Blues
Ramrod sono una band composta da sei musicisti (due chitarre, basso elettrico, tastiere, batteria e voce), capaci di creare il suono autentico del Blues e del Soul unito alla potenza dell'Classic Rock.
I loro testi si riferiscono a esperienze personali ed ai più profondi ed intimi sentimenti umani, visti da diversi punti di vista. Le loro canzoni vi porteranno in un mondo surreale ed intrigante.
Dopo la pubblicazione di un intervista su "Blues.gr" fatta da Michalis Limnios (ambasciatore greco della Blues Hall of Fame), i Ramrod hanno fatto girare la loro musica tra Italia, Svizzera, Germania e Francia.
Nel marzo 2015 i Ramrod hanno pubblicato il loro primo EP ed ora sono pronti a catturare tutti i rockers con la potenza del loro sound.
https://youtu.be/E9vR40IkuRM
https://youtu.be/6apNJPtnqxA
________________________

10 SABATO - ORE 22.30
FABIO MARZA BAND
Style: Soul Rock Blues
La Fabio Marza Band nasce nel 2007 ed è composta da Fabio Marzaroli (chitarra, dobro, lap steel, armonica e voce, Fabio Mellerio (basso, voce e percussioni), Max Ferraro (batteria, cori e chitarra), Greta Bragoni (voce e cori).

Entrato nel pieno della maturità artistica il leader Fabio Marzaroli guida la propria band in un percorso fatto di brani originali – in un repertorio che spazia dal blues rurale acustico al rock-blues elettrico di matrice tipicamente sudista – mantenendo un suono corposo e contraddistinto, con momenti elettrici alternati ad atmosfere acustiche. Nello spettacolo sono proposti brani tratti dall’omonimo album di debutto, dal secondo album “Blackboard” e dal più recente “You Know Me – live at Labirinto”, registrato lo scorso ottobre e promosso con questo tour 2015.

Con il suono della Allman Brothers Band nel cuore e, quindi, con lunghe cavalcate chitarristiche che spaziano nella quasi totalità della musica americana ma, al contempo, con una visione attuale del blues, la Fabio Marza Band si caratterizza nel panorama italiano anche per la simpatia del suo leader e per la sua duttilità che lo ha portato a collaborare e dividere il palco con alcuni dei più importanti interpreti del blues italiano, su tutti Alex Gariazzo (Treves Blues Band), suo produttore artistico e Paolo Bonfanti, presenti anche nel recente “live”.
    +++  Special Event +++   
 13 MARTEDI - ORE 22.00
BLUES GUITAR HEROES
 Style: Rock Blues 
Questa sera Grande concerto con i BLUES GUITAR HEROES. tre dei migliori chitarristi  blues italiani , insieme ad una super sezione ritmica, per uno spettacolo di gran classe. all’insegna della musica del diavolo!!!
assolutamente da non perdere!!!
  ...
BLUES GUITAR HEROES
Un progetto made in Nidaba Theatre
Nasce proprio da noi  l’idea di creare una evento con l’unione di tre grandi chitarristi blues, tre stili diversi  in  uno spettacolo assolutamente da non perdere!!!
Claudio Bazzari, Maurizio Gnola, Heggy Vezzano 
non hanno bisogno di presentazioni, spesso presenti  con i loro progetti sul  palco del Nidaba (dalla mitica Banfi Bazzarri Blues Band alla Gnola Blues Band o con il soul della Scimmia), sono trai i nostri chitarristi preferiti ,
Con una sezione ritmica di tutto rispetto che vede Antonio Petruzzelli al Basso e Leif Searcy alla Batteria vi consigliamo di non perdere questo spettacolo
 14 MERCOLEDI - ORE 22.00
LAURA PERILLI  4th-
Presentazione Album "Ukulele Fairytales"
Mer 22:00  Style: Blues Folk Jazz
La giovane e talentuosa autrice Laura Perilli con il suo quartetto presentano il nuovo album

Questa sera al Nidaba Theatre la presentazione del disco “Ukulele Fairy Tales” Ukulele Fairy Tales è un succedersi piacevole di 23 canzoni che ripercorrono famosi Standard Jazz americani, con qualche divertente deviazione (de Gregori, The Beatles, The Eagles). Si tratta di poco più di 50 minuti di musica che raccontano brevi "favole" appunto, concise, ma complete. Gli strumenti portanti sono l’ukulele e la voce di Laura Perilli che si è divertita a sdoppiarsi e triplicarsi per arricchire i brani con cori suggestivi. L'album ospita musicisti-amici: Matteo Bergamini alla chitarra/dobro/banjo, Gigi Andreone al contrabbasso, Tazio Forte alla fisarmonica, che questa sera accompagneranno Laura nel live al Nidaba Theatre. L’ukulele è uno strumento che porta gioia. Come diceva George Harrison: “You can’t play ukulele and not laugh”. Laura Perilli è una cantante dalla voce raffinata e persuasiva, particolarmente adatta sia al repertorio degli "standard" del jazz americano che al bossanova brasiliano. Billie Holiday, Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan e parlando degli artisti di oggi Dee Dee Bridgewater, Diana Krall, l'italiana Rossana Casale, Roberta Gambarini e Ada Montellanico. Nel 2006 è stata selezionata come voce del Berkelee Group Award per l'edizione 2006-2007 di Umbria Jazz Winter. Attiva soprattutto nel circuito jazz romano e lombardo, collabora con Alessandro Fraternali, Alessandro Tomei, Paride Furzi, Matteo Camera, Tazio Forte, Martino Vercesi, Gabriele Pelli, Marcello Testa, Marcello Turcato, Tito Mangialajo Ranzer, Gigi Andreone, Matteo Bergamini. Grazie alle collaborazioni con il chitarrista Peter Autschbach ha anche pubblicato un cd nel 2009 (Summer Breeze). “Ukulele Fairy Tales” è stato pubblicato nel luglio del 2018
Laura Perilli Voce & Ukulele
Matteo Bergamini Chitarra
Tazio Forte Piano/Fisa
Gigi Andreone Basso

 15 GIOVEDI - ORE 22.00
 +++ Special Event +++
Luca Giordano Band
Gio: 22:00  Style: Chicago Blues
Con una grande attività musicale negli USA , spesso in giro per l’europa insieme ad artisti di prestigio, Luca Giordano è tra i più apprezzati bluesman italiani Un musicista che ama è sa interpretare  il vero CHICAGO BLUES, Sul nostro palco con la sua band per uno spettacolo ASSOLUTAMENTE DA NON PEDERE tutto dal sapore made n Chicago

Luca Giordano, uno dei maggiori esponenti del blues italiano ed europeo, conosciuto anche negli States per le sue diverse collaborazioni che vanno da Willie Big Eyes Smith (batterista di Muddy Waters) ad Eric Guitar Davis e molti altri.
http://www.lucagiordanoband.com/

   Chitarrista, band leader, cantante, e compositore, Luca Giordano è considerato uno dei più grandi talenti sulla scena Blues europea, esibendosi sia con la propria band, sia accompagnando alcuni dei più grandi artisti di livello internazionale.

Nato in Italia nel 1980, Luca si trasferisce a Chicago alla giovane età di 25 anni collezionando numerose esperienze al fianco di affermati performer dell’area dell Illinois come Sharon Lewis, Willie “Big Eye” Smith, Les Getrex, JW Williams, James Wheeler & the Rosa’s Lounge All-Stars (inclusa la loro esibizione al prestigioso Chicago Blues Festival nel 2008), e collaborando frequentemente con Eric “Guitar” Davis e la sua band the Troublemakers per diversi tour in Illinois, Ohio, Missouri, Wisconsin, ed al Chicago Blues Festival 2011.

Al suo rientro in Europa Luca pubblica due album da solista (My Kind Of Blues con ospiti Chris Cain, Bob Stroger, and Sax Gordon per Audacia Records & Off The Grid per GG Records) e collabora con il cantante/armonicista/show-man spagnolo Quique Gomez per GG Records Dead Mama Blues e Chicago 3011 Sessions (registrato a Chicago nel 2011) con ospiti leggende del Blues americano come Bob Stroger, Billy Branch, Jimmy Burns, and Eddie C. Campbell.

Negli anni seguenti la Luca Giordano Band ha guadagnato reputazione come una delle migliori band europee scelte dagli artisti americani per i propri tour internazionali. Diversi tour di successo e l’aumento di popolarità hanno attestato la qualità del loro lavoro con rispettati artisti come Sugaray Rayford, John Primer, Bob Stroger, Nora Jean Bruso, Kenny “Blues Boss” Wayne, Willie “Big Eye” Smith, Jimmy Burns, Toni Lynn Washington, Chris Cain, Carlos Johnson, Billy Branch, Eric “Guitar” Davis, and Sax Gordon, per nominarme alcuni.
Accompagnando questi grandi artisti o esibendosi da solista con la propria band, Luca ha portato il suo sound unico, ed allo stesso tempo energico e raffinato, in club e festival in Italia, Svizzera, Germania, Francia, Belgio, Lussemburgo, Olanda, Spagna, Portogallo, Austria, Ungheria, Romania, Repubblica Ceca, Lituania, e di recente, ha collezionato diversi fan nelle sue ultime performance in Brasile e Cile.

    Negli ultimi anni Luca è inoltre diventato parte integrante della Band del profeta del Blues Mighty Mo Rodgers, con il quale ha registrato il disco Griot Blues (2017 - One Root Music), progetto in collaborazione con il musicista griot africano Baba Sissoko, mentre, nel frattempo, continua ad esibirsi a livello mondiale con la propria band e accompagnando i migliori performers della scena blues attuale.

16 VENERDI - ORE 22.30
THE BEAT BARONS 
Style: BEAT 
THE BEAT BARONS   " Mersey beat " la musica che esplose a Liverpool nei primi anni ‘60 quando assistere ad un concerto dal vivo significava ballare fino all’esaurimento!
Uno spettacolo Beat con contaminazioni rock & roll, rockabilly, rhythm & blues e un pizzico di country & western.  Insomma, musica americana ma con sonorità decisamente britanniche

THE BEAT BARONS   " Mersey beat "
Merseybeat: un fenomeno musicale che esplose a Liverpool nei primi anni ‘60 e fu portato alla grande popolarità da formazioni storiche di quella città quali i Beatles, i Searchers, Gerry & The Pacemakers e gli Swinging Blue Jeans. La musica beat di questi gruppi aveva delle caratteristiche ben definite: una forte componente melodica, un ritmo potente, l’uso di cori in sostegno della voce solista, e l’assimilazione di altri generi musicali, tra cui il rock & roll, il rockabilly, il rhythm & blues e un pizzico di country & western. Insomma, musica americana ma con sonorità decisamente britanniche, in un epoca quando assistere ad un concerto dal vivo significava ballare fino all’esaurimento! I Beat Barons ripropongono questo stile in termini di approccio tecnico, look e strumentazione adoperata. Il risultato è un’autentica macchina del tempo, dove ogni concerto vorrebbe recreare le atmosfere respirate in locali storici dei primi anni sessanta, come il Cavern Club di Liverpool e lo Star Club di Amburgo. Potrete sentire le canzoni di mostri sacri quali i Beatles, Chuck Berry, gli Shadows e gli Everly Brothers, ma anche brani di artisti "minori" (Eugene Church & The Fellows, gli Olympics...), nonché qualche composizione originale targata Beat Barons. La composizione della band è il quartetto classico: due chitarre, basso e batteria, con voce solista più cori. I singoli componenti possono vantare lunghe esperienze in altre formazioni “sixties” milanesi: Ed Seagraves: vocals, guitar, harmonica
Dominic Turner: guitar, vocals
Anthony Henriquez: bass, vocals
Francesco Rivabene: drums
https://youtu.be/5sRg3RM3cjE

17 SABATO - ORE 22.30
MANDOLIN' BROTHERS
Style:  Blues, Country Folk
Biografia Mandolin’ Brothers
I Mandolin’ Brothers, roots band nata nel 1979, da 39 anni propone la sua personale versione di quell’insieme di generi musicali, Blues, Country e Folk, che costituiscono il Rock & Roll.
Con 5 album all’attivo e centinaia di concerti in Italia, Europa e USA, sono uno dei gruppi più importanti e longevi del panorama rock italiano.
Il loro suono è variegato ed ampio, dal border messicano, allo swamp rock della Louisiana, alle ballate cantautorali, senza mai dimenticare le radici blues.
Nel corso degli anni hanno collaborato in studio e condiviso il palco con importanti esponenti dell’area blues e rock quali Dave Alvin ( già fondatore dei Blasters ), Elliot Murphy, Popa Chubby,
Alvin Lee (Ten Years After) , Mighty Sam Mc Clain, Pierre Bensusan, Nine Below Zero, John Mooney, Eric Bibb, Merel Bregante, Cindy Cashdollar, Cody Braun (Reckless Kelly), Jono Manson, John Popper, Richard Lindgren, Blasters, Band Of Heathens e molti altri.
Atuualmente i Mandolin’ Brothers stanno lavorando al nuovo album, che verrà pubblicato il prossimo anno, in occasione del quarantesimo anniversario di fondazione della band.

 20 MARTEDI - ORE 22.00
    +++  GREAT CONCERT from Argentina  +++   
MARTIN SEXTON
Style: Folk Rock Blues 
www.martinsexton.com
Originario di Syracuse, New York, e il decimo di 12 bambini, Martin Sexton è cresciuto negli anni '80. Disinteressato alla musica di quel periodo, ha alimentato i suoi sogni con i suoni senza tempo del classico rock 'n' roll. Trasferitosi a Boston, ha iniziato a suonare per le strade di Harvard Square, riscuotendo un grande successo . Sexton nel 1992 con la raccolta di registrazioni demo, “In the Journey”, (registrata su un vecchio 8 tracce nell'attico di un amico) , ha venduto 20.000 copie dalla sua custodia per chitarra. Dal 1996 al 2002, Sexton ha pubblicato quattro album e diversi  tour mondiali che hanno gettato le basi della prestigiosa  carriera di cui gode oggi. Artista fieramente indipendente, nel 2002, ha lanciato la sua etichetta, KTR. Da allora si è aperto a molti mondi musicali, esibendosi in concerti che vanno dal pop (collaborando con John Mayer) alla scena Jam al rock classico (collaborando con Peter Frampton ); dal Newport Folk Fest a Bonnaroo al New Orleans Jazz Fest è uno spettacolo alla Carnegie Hall. Oltra alla sua vita da musicista, Sexton  non riesce a tenere lontana Hollywood. Le sue canzoni possono essere ascoltate in molti film e programmi televisivi tra cui la serie televisiva di NBC's Scrubs, Parenthood e Showtime, Brotherhood. Scenario, film e televisione a parte, quando Sexton non è in tournée, mescola spesso l'intrattenimento con il suo senso di responsabilità sociale, esibendosi per beneficenza nel  Paul Newman’s Hole in the Wall Gang camp, the Children’s Tumor Foundation, Japan earthquake/tsunami relief (The John Lennon Tribute), and Hurricane Irene relief efforts in Vermont, per citarne alcuni. Nel 2007 Sexton ha iniziato i suoi anni di maggior successo fino ad oggi con l'uscita del suo album Seeds. che ha debuttato al n. 6 della classifica Heatseekers di Billboard, e il Los Angeles Times ha detto: “Call him a soul shouter, a road poet, a folkie or a rocker and you wouldn’t be wrong.” Nel 2008 pubblica “Solo” un  CD / DVD dal vivo della sua esibizione al Mile High Festival di Denver. Nel 2010 l'album Sugarcoating ha trovato questo personaggio unico nel suo genere facendo ciò che sa fare meglio: localizzare verità più grandi. Dopo averlo ascoltato, l'ancoraggio NBC Brian Williams ha voluto Martin per un'intervista nel backstage al Beacon Theatre di New York. La rivista Billboard ha voluto la versione di Sexton di "Working Class Hero" per il tributo / beneficio Lennon nel 2010 "chill-inspiring." Uscito per il  30° Annual John Lennon Tribute, il brano è disponibile su iTunes. The New York Times noted that this artist “jumps beyond standard fare on the strength of his voice, a blue-eyed soul man’s supple instrument,” adding, “his unpretentious heartiness helps him focus on every soul singer’s goal: to amplify the sound of the ordinary heart.” Billboard called Sexton “The real thing, people, a star with potential to permanently affect the musical landscape and keep us entertained for years to come.”

 21 MERCOLEDI - ORE 22.00
Keet & More
Style: Bluegrass, contry, Rock,
Il richiamo forte del country e dell’America. Atmosfere da rodeo, distese sconfinate, fiumi di cui seguire il corso in viaggi on the road. Queste le suggestioni che ci invadono all’ascolto di Stra, il primo EP dei romani Keet & More. 3 ragazzi che nel 2016 decidono di avviare questo progetto dal sapore così roots e così a stelle e strisce che si fatica a credere siano italiani. E colpisce al cuore la competenza e maestria con cui spaziano dal country al blues, in particolare nella sua variante dello skiffle inglese. Veloci, precisi, con un innato senso del ritmo. E assolutamente a loro agio su un palco.  Capaci poi di interagire con disinvoltura con il pubblico e di tornare immediatamente all’esecuzione dei brani senza nemmeno riprendere fiato e senza creare stacchi o momenti morti.

La bravura dei Keet & More sta nel sapere riproporre il già noto rendendolo accattivante senza scadere negli anacronismi bensì proponendoci il country più roots hic et nunc, qui e ora.  Con un piglio moderno e assolutamente personale. I Keet & More: magnetici apportatori e divulgatori di country.
 

 22 GIOVEDI - ORE 22.00
    +++  GREAT CONCERT from Columbia  +++
CARLOS ELLIOT & THE SPIRIT PEOPLE.
Style: Rock Blues
CARLOS ELLIOT
Nativo di Andes Hills, nato e cresciuto in Colombia - Sud America, il cantautore Carlos Elliot crea uno spettacolo con ritmo che ti invita a festeggiare e ti spinge a ballare, mescolando diversi stili di musica su ciò che lui chiama "Dancing Roots, Blues and Rock" 'nRoll ", energico e contagioso.

È considerato uno degli artisti indipendenti più acclamati a livello internazionale dell'America Latina, la sua carriera lo vede  impegnato tournée in importanti festival, su grandi palcoscenici e nei club di Europa, Asia, America del Nord e Sud America . E stato in tour in 14 paesi negli ultimi 2 anni.

Negli anni ha vissuto e sperimentato la fonte del Blues e del Rock'n Roll proprio nel loro luogo di nascita, suonando regolarmente con le leggende del Mississippi blues, nelle tradizionali Juke Joints e feste nei cortile nel nord del  Mississippi e del Delta. Allo stesso modo in tutto il continente Americano. È considerato il pioniere del blues di Hill Country in America Latina.

23 VENERDI - ORE 22.30
MAMA BLUEGRASS BAND
Style: COUNTRY ROCK
…quando la Lombardia incontra il Tennessee…
Alberto Santambrogio - banjo, vocals
Daniele Borghi - fiddle
Davide Peri - electric, acoustic guitar
Lorenzo Marinoni - bass
Marco Castelli - drums, vocals
Marco Andrea Francis Carnelli - lead vocal, acoustic guitar

Provenienti da innumerevoli e diverse esperienze, i sei componenti si ritrovano quasi per
caso a suonare musica country e bluegrass. Il repertorio si ispira ai vecchi classici della tradizione popolare americana; spaziando anche in alcune rivisitazioni e riarrangiamenti
di pezzi più moderni. Un miscuglio di Steve Earle, Pete Seeger, Johnny Cash, country, gospel
e folk per ricreare un angolo di Tennessee!

Biografia
Dopo il successo di Living in a B Movie (2014), la Mama Bluegrass Band prova ancora a stupire i suoi fan sempre più numerosi esplorando ancora una volta nuovi terreni musicali.
DOGS FOR BONES èil nuovo disco, come il precedente completamente composto da brani inediti, dove le sonorità si fanno ancora più rock, segno di un’evoluzione continua che da sempre caratterizza il percorso e il suono della band e che va oltre la contaminazione già presente nella discografia.
Le sonorità graffianti ci portano letteralmente all’osso della questione senza troppi giri di parole: le ossa sono quello che rimane perchè nelle vite di ciascuno di noi, di questi tempi la carne sembra essere ormai finita.
La Mama Bluegrass Band disegna personaggi alla Johnny Cash che cercano una scorciatoia per una felicità che a volte si dimostra effimera a cui fanno da contraltare coloro che invece, lottando giorno per giorno, alla fine riescono a cambiare in meglio le cose.
Sappiamo che è difficile essere un Dog for Bones, ma il consiglio èdi non permettere a nessuno di abbatterci e trascinarci in basso: DON’T LET NO ONE BRING YOU DOWN

Influenze
Johnny Cash, Pete Seeger, Hayseed Dixie, Bill Monroe, Hank Williams

24 SABATO - ORE 22.30
Nine's Wid
Style: Soul Funk
Una band milanese, fondata da Roby Ferrante in collaborazione con Walter Calloni (PFM),
Il repertorio  trova ispirazione dal mondo “Soul” degli anni ‘60 a cui faceva capo la Motown di Berry Gordy, che ancora oggi identifica uno stile Soul & Funky raffinato e sempre ballabile.
La band oltre a Roby Ferrante (basso), Giuly Jackson, Maria Vittoria Boemi e Silvia Reale (voci), viene completata da Mattia Dambrosio (chitarra) e Riccardo Preda (batteria).
Il punto di forza della band sono le   3 voci,  soliste e coriste allo stesso tempo. L’idea è, vista l’assenza nella formazione di fiati e pianoforte, di utilizzare le voci facendole cantare parti già armonizzate di fiati, fornendo così alla band, non solo un’armonia più ricca, ma un notevole impatto sonoro.

27 MARTEDI - ORE 22.00
MILANOANS
Style: Swing , jazz, dixieland
sette musicisti - voce, tromba, trombone, clarinetto, chitarra, contrabbasso e batteria - per far rivivere il jazz caldo della New Orleans di inizi Novecento e della ruggente Chicago anni Venti, tra charleston, fox-trot, one-step e blues della tradizione nera. Nati a Milano nel 1990, i Milanoans suonano assolutamente acustici - con un'amplificazione volutamente ridotta al minimo - vestiti in puro dixieland style, con scarpe bicolore, gessati, bretelle e papillon. Nel corso di questi anni, i Milanoans hanno suonato in più di 500 concerti tra cui il Ferrara Buskers Festival (gruppo invitato nel 1998), Novara Street Festival, collaborazioni estive con l'Associazione Commercianti dei Navigli (oltre 100 concerti nelle estati 2001, 2002, 2003, 2004 e 2005), nei principali locali milanesi, concerti all'aperto (Rassegna estiva 'Le Piazze in Festa' a Porto Ercole nel 1997 e 1998, 20 concerti in Piazza Duomo a Milano nel 1996 per il Duomo Centre e il ristorante Motta), partecipazioni televisive (Telemontecarlo) e radiofoniche (miglior gruppo dixieland sulle frequenze di Europa Radio Milano).

28 MERCOLEDI - ORE 22.00
Riccardo Maccabruni
Presentazione Album "Waves"
Mer 22:00  Style: Blues Folk soul
Riccardo Maccabruni è un pianista, fisarmonicista, cantante e chitarrista, da anni attivo nella scena musicale italiana ispirata al rock ed alla musica delle radici, principalmente di ispirazione americana.

Suona in pianta stabile nella band del cantautore Massimo Priviero, con il quale ha registrato tre dischi e calcato palchi di rilievo (come Blue Note e Alcatraz di Milano, Teatro Ariston a Sanremo per il Premio Tenco), e nella formazione roots rock Mandolin Brothers, una delle band più longeve della scena blues italiana, con i quali ha registrato 5 album e intrapreso tour in europa e USA.

Nel 2018 è uscito il suo primo disco solista, intitolato Waves, composto da 10 brani originali a cavallo tra rock e cantautorato folk americano.

"il lato vincente di questo album è proprio la qualità del songwriting di Riccardo, che certo ha attinto a piene mani ai suoi ascolti ed alle sue passioni. profumi dichiaratamente d`oltreoceano. (...) Maccabruni ed i suoi compagni di viaggio, sono semplicemente perfetti, e suonano con una leggerezza ed una classe inappuntabile."
Marcello Matranga - Mescalina

Questo Waves è il disco della maturità di un musicista che ha calcato i palchi di mezzo mondo e che ora impavidamente esce allo scoperto come singer-songwriter. Le sue canzoni sono un continuum che racchiude una miriade di ispirazioni che hanno trovato nella sua classe compositiva una invidiabile e non comune omogeneità.
Andrea Trevaini - Buscadero

Il concerto alterna momenti acustici e decisamente elettrici, brani originali e cover riarrangiate ad uso e consumo di una band d'eccezione, che si muove a proprio agio nei territori compresi tra blues, funky, folk, country-rock e momenti di improvvisazione pura.

Video:
https://www.youtube.com/watch?v=Y9JZ2YboDH0
Video live:
https://www.youtube.com/watch?v=szD9cw3szuc

Recensioni del disco:
http://www.rootshighway.it/italy/maccabruni.htm
https://www.mescalina.it/musica/recensioni/riccardo-maccabruni-waves


 

 29 GIOVEDI - ORE 22.00
+++ GREAT CONCERT FROM UK+++
Krissy Matthews BAND
Style: Blues Rock
UNA VERA POTENZA !! ritorna ad un anno di distanza un demonio della chitarra rock blues . Se ti piace il genere è uno spettacolo ASSOLUTAMENTE DA NON PERDERE!!!

https://youtu.be/0PcYys5xSk8

...una delle stelle nascenti del blues/rock inglese ed europeo...ha supportato e condiviso il palco con artisti del calibro di Joe Bonamassa, Jeff Healey, Robben Ford, Joe Satriani..

Krissy Matthews è la giovane stella del rock blues inglese. Ha imbracciato la sua prima chitarra elettrica, regalo del papà, a soli otto anni e da allora in poi è stata una continua ascesa verso l'alto. Alla giovane età di 22 anni aveva già calcato i palchi di club e festival in 16 paesi dell’Europa occidentale e orientale e in Scandinavia. Nel giugno 2014 si è esibito al famoso festival Loreley in Germania al fianco di Joe Satriani e Joe Bonamassa. Negli ultimi cinque anni ha suonato dal vivo sul palco con artisti del calibro di John Mayall, Jeff Healey, Walter Trout, Chris Farlowe, Rick Vito e Clem Clempson, e ha supportato artisti come Joe Bonamassa, Gregg Allman, Beth Hart , Robben Ford, Derek Trucks e Toto. La sua versatilità artistica e presenza scenica gli permette di passare dal palco del Portogallo Festa Avante di fronte a ventimila persone al leggendario club Ronnie Scott di Londra per il Marshall Class o di registrare una session live al Bbc Maida Vale per il Paul Jones Blues Show. È appena uscito il suo quarto album, Scenes from a Moving Window, scritto, registrato e prodotto dal leggendario Pete Brown, poeta a paroliere che collaborò con Jack Bruce e i Cream, autore di White Room.

Krissy Matthews chitarra/voce
Walter Cerasani basso
Kevin Hickman batteria

30 VENERDI - ORE 22.00
CHAMELEON MIME
Style: Soul Funk Ska Swing
Un evento speciale sul nostro palco, la super band Chameleon Mime ,nove giovani  artisti con uno spettacolo che  rimescola vari generi  musicali Elecerto swing , soul, Funk in un potentissimo  sound .. sono fortissimi !!!
Note "saltellanti" dello swing sfociano in un ritmo travolgente che non permette la staticità degli ascoltatori. Un sound che si lascia contaminare dal levare dello ska e dalla potenza del funky. Sempre all’insaziabile ricerca di un suono diretto e avvolgente, le note si combinano, si trasformano trasmettendo vibrazioni con una potenza e una memoria a lungo termine. Il nome Chameleon Mime, il mimo del camaleonte, sintetizza in due parole il restroscena di quello che la nostra musica comunica. Come camaleonti cambiamo colore, ci mimetizziamo, creando cromatismi differenti, senza mai conformarci in un genere unico e acchiappando con la nostra lingua svelta l’attenzione del pubblico.
Voce: Serena Fusco
Violino: Ilaria Liuzzi
Sax: Alessandro Finotto
Tromba: Gabriele Polimeni
Chitarra: Giacomo Santini
Tastiere: Nicolò Missiroli
Basso: Francesco Bacchelli
Percussioni: Fabio Esposito
Batteria: Alessandro Sartori





NIDABA THEATRE
Via Gola 12, Milano, Italy
www.nidaba.it
+39 3393477512
Our mailing address is:
This email was sent to maxnidaba@gmail.com
 unsubscribe from this list   per cancellarti invia una email

Tutti gli eventi per nidaba theatre

Altri locali vicino Milano (Milano), Lombardia