Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Torino - Padova - Firenze - London - Ravenna - Brescia - Napoli - Paris - Berlin - Zürich - Genova - Parma

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di elegance café a Roma (Roma)

Elegance Café
Via Francesco Carletti, 5 – 00154 Roma
Roma (Roma)

Contatti

Social

Elegance Café ROMA

Elegance Cafè Jazz Club

Via Francesco Carletti, 5 - 00154 Roma 

Infoline +390657284458

Ingresso con minimo di prima consumazione (tranne dove indicato)

Lunedì chiuso

 

Martedì 2 ottobre 2018 ore 21.30 - Art Of Sting

‘Art of Sting’ nasce dal desiderio dei quattro suoi componenti di rileggere, in chiave personale, l’immenso patrimonio lasciato dall’artista inglese, soprattutto come solista, dopo la fantastica avventura dei Police. I membri del quartetto, provenendo da esperienze e ambienti piuttosto diversi, decidono di unirsi per un tributo, volendo coniugare il loro linguaggio con le raffinate ed eleganti melodie e armonie che, da sempre, caratterizzano la produzione di Sting, definendo un repertorio che attraversa sfaccettature pop, rock, jazz, black ed esplorando così la bellezza e l’unicità della musica dell’autore.

Sul palco Roberta Rossi (voce), Sebastian Marino (piano,tastiere), Fabio Penna (basso,contrabbasso) e Andrea Bonioli (batteria).
Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=10zOmImYpSqw2lw66hk_Cb8RXRCSFHV2t

 

Mercoledì 3 ottobre 2018 ore 21.30 - Jam session 

Ogni mercoledì il vero spirito della musica jazz prende vita all’Elegance Café, la jam session, nel quale il confronto e lo scambio tra artisti possa essere al contempo da stimolo per i musicisti stessi e di interesse per il pubblico che vorrà assistervi. Una opening band sempre diversa guiderà la jam con la possibilità per chi volesse esibirsi, proporre qualsiasi brano voglia e si senta di suonare, a prescindere da quelli proposti dal gruppo base. Sono invitati a parteciparvi tutti coloro che hanno passione per la musica jazz e voglia di condividerla.
Sul palco Ilaria Bucci (voce), Roberto Sanguigni (basso), Nicolò di Caro (batteria) e Gianluca Massetti (piano).

Ingresso Libero 

FOTO https://drive.google.com/open?id=1ADAkw69irOO91JWVNtJYuzWtsfADWvRq

 

Giovedì 4 ottobre 2018 ore 21.30 - Jimbo Tribe
Jimbo Tribe presentano il loro secondo lavoro continuando un percorso indipendente verso nuove direzioni del jazz contemporaneo di ispirazione europea. Pur mantenendo il carattere visionario e spontaneo proprio del primo disco “Jimbology” (Alfa Music 2015), la sperimentazione formale, le aperture verso sonorità world ed elettroniche, la creazione di ambienti sonori e groove ipnotici che sconfinano in deviazioni free, sono caratteristiche introdotte nelle nuove composizioni, insieme ad una più attenta ricerca improvvisativa, impreziosita soprattutto dalla presenza del quarto elemento, il trombettista Antonello Sorrentino, che con i suoi interventi uniforma tutte queste nuove componenti in simmetria con la tradizione.

Sul palco Dario Piccioni (contrabbasso), Lewis Saccocci (piano), Nicolò Di Caro (batteria) e Antonello Sorrentino (tromba).
Ingresso Libero 

FOTO https://drive.google.com/open?id=1EBGp579zTrZ4T0E6e6p3qWqfGutQkGJw

 

Venerdì 5 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Francesca De Fazi & Gipsy Blues Band

La Gypsy Blues Band di Francesca De Fazi nasce nel 2013, per promuovere l’album “Roman Blues Woman”, registrato dalla vocalist chitarrista proprio a New Orleans, con la band di Andy J Forest, armonicista e frontman statunitense di fama internazionale. La formazione si evolve poi nella tipica street band della Louisiana, che ricrea un caratteristico sound, con atmosfere delta blues fuse con le armonie della sezione fiati, in una miscela di ritmiche tra second line, funky tribale e rhytm’n’blues. Su questa “jambalaya” di suoni si erge la trascinante vocalità della De Fazi, che si diverte ad incantare il pubblico con storie di Voodoo Woman e Mardi Gras Indians, tra euforia carnevalesca e blues di spessore.
Sul palco Francesca Kikka (voce,chitarra,ukulele), Roberto Paggio (piano,tastiere), Angelo Olivieri (tromba), Carlo Ficini (trombone), Ivano Sebastianelli (contrabbasso) e  Riccardo Colasante (batteria).

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO

 

Sabato 6 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Gegè Munari Quartet

Gegé Munari, leggenda vivente del jazz italiano, che vanta numerose partecipazioni a festival nazionali e internazionali e produzioni televisive, presenta un nuovo progetto coinvolgente, vibrante, ricco e fascino spaziando dal bebop, all’hard bop, con standard rivisitati e riarrangiati in chiave moderna. Munari ha collaborato con l’orchestra della RAI partecipando a numerosi spettacoli e produzioni televisive, accompagnando artisti internazionali quali: Liza Minelli, Mirelle Martieu, Jerry Lewis e altri. Ha svolto un’intensa attività come sideman incidendo anche musiche da film sotto la direzione dei maestri Ennio Morricone, Ritz Ortolani, Armando Trovajoli e molti altri. La sua carriera è insignita di numerosi premi e riconoscimenti, ha partecipato a numerosi festival nazionali e internazionali esibendosi con le maggiori personalità del jazz. Munari ha segnato l’evoluzione dello swing italiano, mettendo il suo talento e la personalità al servizio di un modo di intendere il jazz, nel rispetto della tradizione e con il tocco magico di un vero e proprio fantasista.
Sul palco Gegè Munari (batteria), Ettore Carucci (piano), Luca Bulgarelli (contrabbasso) e  Francesco Lento alla (tromba).

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1DT-GQ5p4f6pLgL7nI1MITU9uL6Zz7vNQ

 

Domenica 7 ottobre 2018 ore 21.30 - Mauro Zazzarini Big Bag feat. Giampaolo Ascolese 

Il gruppo prende spunto dalle grandi formazioni “hard-bop” e “post-Coltrane” degli Anni ‘50 e ‘60 e ‘70, dai “Jazz Messengers” di Art Blakey, al gruppo dei fratelli Adderley, ed in genere facendo riferimento ad un jazz rigorosamente strumentale, caldo, sanguigno e che fa del ritmo in generale e dello swing in particolare, la sua caratteristica principale. Gli elementi del gruppo sono tutti docenti di Conservatorio dei corsi di jazz ed in particolare Mauro Zazzarini, è stato premiato come “Miglior musicista Jazz del 2011” nel premio “Italian Jazz Awards 2011”, per l'occasione Giampaolo Ascolese ospite alla batteria.
Sul palco Mauro Zazzarini (sax), Francesco Lento (tromba), Andrea Beneventano (piano), Elio Tatti (basso) e Giampaolo Ascolese (batteria). 

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1cvwZDbiZZwlVyLZxIHEhiomIjC8uE_js

 

Martedì 9 ottobre 2018 ore 21.30 - Chiara Viola Swing Trio
Chiara Viola, accompagnata dal suo trio reinterpreterà le melodie più belle tratte dal songbook americano. 
Il timing e il timbro avvolgente di Chiara, uniti alla maestria e alla poesia dei musicisti che l'accompagnano, rendono l’ascolto estremamente piacevole, alternando un divertente swing a melodie più romantiche ed emozionanti. Chiara Viola ha studiato al Saint Louis College of Music e si è diplomata al Conservatorio Santa Cecilia. Si è esibita in numerosi festival e club. Nel 2015 è vincitrice del contest WinJazz, dedicato alle bandleader compositrici under 30. Attualmente sta lavorando al suo repertorio di brani originali, e nel frattempo si esibisce con quello che rappresenta il suo primo amore: lo swing.
Sul palco Chiara Viola (voce), Riccardo Biseo (piano) e  Stefano Cantarano (contrabbasso). 

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1MkbDqQl6GKuhdRNQ5CM8ILyc7WHDjca6

 

Mercoledì 10 ottobre 2018 ore 21.30 - Jam session 

Ogni mercoledì il vero spirito della musica jazz prende vita all’Elegance Café, la jam session, nel quale il confronto e lo scambio tra artisti possa essere al contempo da stimolo per i musicisti stessi e di interesse per il pubblico che vorrà assistervi. Una opening band sempre diversa guiderà la jam con la possibilità per chi volesse esibirsi, proporre qualsiasi brano voglia e si senta di suonare, a prescindere da quelli proposti dal gruppo base. Sono invitati a parteciparvi tutti coloro che hanno passione per la musica jazz e voglia di condividerla.
Sul palco Andrea De Luca (chitarra), Mimmo Catanzariti (basso) e Salvatore Leggieri (batteria).

Ingresso Libero 

FOTO

 

Giovedì 11 ottobre 2018 ore 21.30 - Groovin' High

Un concerto improntato sulla matrice funky del periodo d’oro. Una rivisitazione di brani celebri dei capisaldi del groove: Maceo Parker, Stevie Wonder, Lee Ritenour ed altri ancora, lasciando spazio all’improvvisazione e favorendo l’interplay, il quartetto darà spazio anche ai giganti del jazz da Miles ad Hancock.
Sul palco Costantino Ladisa (sax), Roy Panebianco (chitarra), Sasà Calabrese (basso) e Saverio Gerardi (batteria).

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1agtIovX0q1ebCEBtKtcnomQ_ZsUgGzg3

 

Venerdì 12 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Erodoto Project 
Il quintetto di Jazz Mediterraneo guidato da Bob Salmieri, propone un doppio concerto composto da brani originali e con rivisitazioni di ballad e blues meno noti del panorama jazzistico, e da brani della tradizione mediterranea arrangiati nello stile di Erodoto Project; brani come Amara terra mia di Domenico Modugno, Ti nni vai di Rosa Balistreri o la bella ballad di Piero Umiliani Alone in a crowd, colonna sonora del film I soliti ignoti. Nella seconda parte del concerto, il gruppo proporrà brani dei suoi due CD: Stories e Molòn labè appena dato alle stampe.

Sul palco Bob Salmieri (sax), Alessandro de Angelis (piano), Maurizio Perrone (contrabbasso), Matteo Pieravanti (batteria) e Carlo Colombo (percussioni). 

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1M2QtmBCZdBpjkaI8erLfhzBWEWBaXZv5

 

Sabato 13 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Mariangela Morais 

Un autentico viaggio attraverso la musica brasiliana, alcuni grandi classici della bossa nova, altri meno conosciuti ma non per questo meno ricchi di poesia e vibrazioni positive, brani di autori come Jobim, ma anche Djavan, Chico Buarque, Milton Nascimento ed altri, per entrare dalla porta principale nella cultura e l'energia del Brasile e del samba, con la voce calda e suadente di Mariangela Moraes, cantante brasiliana, che da quando è in Italia collabora spesso con il musicista Jim Porto, oltre che nei vari locali in Italia e nelle manifestazioni legate alla musica ed alla cultura del suo paese.

Sul palco Mariangela Morais (voce), Massimo Aureli (chitarra), Daniele Basirico (basso), Alberto D'Alfonso (sax,flauto) e Andrea Messina (batteria).

Ingresso Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1ftOiMYa7cVcKtcsXzdrBv2OYRE99WcUV

 

Domenica 14 ottobre 2018 ore 21.30 - Latin Bossa Experience 

Un gruppo di studio della musica latino americana nato tra le mura dell’ iMusic School Rome il cui repertorio abbraccia brani noti del genere, scritti dal grande Antonio Carlos Jobim spingendosi alla ricerca di pezzi di musica meno frequentati fino ad esplorare quelle song scritte da grandi jazzisti quali Joe Henderson ed Horace Silver, in puro stile latin-jazz. La direzione e gli arrangiamenti sono di Angelo Schiavi. 
Sul palco Stefano Novello (flauto), Vittorio Gervasi (sax), Enrico Guarino (sax), Dario Filippi (trombone), Francesco Pandolfi (piano), Massimo Santacesaria (basso), Fiorenzo Pompei (batteria), Stefania Patanè (voce), Fernando Brusco (tromba) e  Gianluca Figliola (chitarra).

Euro 20 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/file/d/1og-d2trRtYn0R468iHISOBBZeNEoW6fb/view

 

Martedì 16 ottobre 2018 ore 21.30 - Alessandro D'Anna Trio

Il progetto "Tribute To John Taylor" nasce dall'idea del batterista Alessandro D'Anna dopo l'esperienza vissuta a Siena Jazz con il maestro John Taylor. Dopo diversi anni il batterista trova per caso in una vecchia borsa gli spartiti che Taylor gli aveva regalato e decide di inserirli in un progetto in suo onore. Il concerto presenterà diverse composizioni di Taylor, Wheeler e alcuni standard della tradizione jazz americana.
Sul palco Vittorio Solimene (piano), Giuseppe Romagnoli (contrabbasso) e  Alessandro D'Anna (batteria).

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO

 

Mercoledì 17 ottobre 2018 ore 21.30 - Jam session Nazionale Italiana Jazzisti 

La Nazionale Italiana Jazzisti di Calcio torna a schierarsi sul palco dell'Elegance Cafè per una jam session di beneficenza. Mercoledì 17 ottobre la Nazionale Italiana Jazzisti Onlus organizzerà un evento con la partecipazione dei propri "calciatori" e tanti ospiti. La serata servirà a raccogliere fondi per un amico musicista con moglie e figlia affette da due gravi malattie che necessitano di assistenza continua. La jam sarà condotta da Saverio Gerardi, batterista e produttore, che farà da padrone di casa ospitando non solo i propri colleghi di campo ma anche tanti ospiti a sorpresa.  Il compenso dei musicisti andrà interamente alla Nazionale Italiana Jazzisti Onlus che provvederà immediatamente a devolverlo al loro collega.
Sul palco Saverio Gerardi (batteria) e ospiti vari. 

Ingresso Libero

FOTO 

Giovedì 18 ottobre 2018 ore 21.30 - Red Shoes Small Band

La Red Shoes Small Band nasce nel 2013 e da cinque anni, propone nei suoi concerti un repertorio che attinge dalla tradizione jazz e swing americana. Ha collaborato con artisti di fama nazionale e internazionale come Bepi D'Amato, Andrea Tofanelli, Gianluca Caporale, Mario Corvini e Max Ionata. La band si è esibita in diverse rassegne jazz come; Pescara jazz festival, Ancona jazz festival ecc, ed in occasione della rassegna "Il Jazz Italiano per le terre del sisma" dell'estate 2018.
Sul palco Annalisa Marianella (voce), Benedetto Cerasani (chitarra), Giuseppe Talone (contrabbasso), Antonio Marianella (batteria), Giulio Barbieri (sax), Stefano Di Grigoli (sax), Italo D'Amato (sax), Toni Orlandi (tromba) e Luca Giustozzi (trombone).

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO 

 

Venerdì 19 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Jazz in case

Il disco Bonbon City vuole essere il primo riassunto di un percorso di lavoro musicale durato due anni, di scrittura e ricerca, del quartetto Jazzincase. Il titolo dal brano pilota dell’album “Bon Bon” prende spunto da una famosa frase di Schopenhauer, che ci ricorda come quella che può sembrare una giornata come tante, è invece da osservare come la bellezza di un bel racconto scritto per ognuno di noi. L’incedere di ogni singolo secondo raccontato come allegoriche caramelle. Jazzincase ha più significati: “il jazz in valigia”, “casualmente il jazz” …tutto torna e passa attraverso le varie sfaccettature di un genere così versatile che abbraccia in Bonbon City: swing, bossa nova, house e pop. Dieci brani, di cui otto inediti, realizzati in quattro lingue, per portare chi li ascolta attraverso emozioni diverse, lo spirito brillante e spiritoso dell’interpretazione in francese, il fascino del mondo brasiliano, la zampata cantautoriale per l’italiano e infine l’inglese per due brani editi scelti dal panorama internazionale e riarrangiati con una chiave di lettura tutta personale. Un incontro di quattro musicisti professionisti dedicato al linguaggio che più li accomuna: lo smooth jazz. Dopo una vita di musica in viaggio per tour internazionali e nazionali, dopo l’aver scritto inediti per numerosi artisti italiani e non, esperienze in big band e ancora sigle per la televisione ed il cinema, si ritrovano nel desiderio di fondere le proprie energie in questo nuovo progetto. 
Sul palco Kiki Orsi (voce), Danilo Riccardi (piano,tastiere), Luca Tomassoni (basso,contrabbasso) e Claudio Trinoli (batteria). 

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1TmWaBYEKIeCkwrrBsvBmhHEsSvKIz3p5

 

Sabato 20 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Stefania Patanè & Alfredo Paixão

Alfredo Paixão è un musicista di grande profondità artistica, dallo stile inconfondibile, riconosciuto nel panorama internazionale della musica brasiliana e jazz e che vanta tra le tante collaborazioni illustri, quella con Pino Daniele. Stefania Patanè, voce siciliana di spicco nel jazz italiano, ha sviluppato nel tempo uno stile personale nell'intento di coniugare il background della tradizione jazz e della bossa nova a forme più moderne di linguaggio ed espressione vocale. L'incontro fra i due artisti nasce dalla necessità della ricerca più profonda dell'anima nel processo musicale. Un percorso attraverso la Musica Popular Brasileira, con grande attenzione alla bossa nova, insieme a due musicisti di grande calibro, con cui i due leader.

Sul palco Stefania Patanè (voce), Alfredo Paixão (basso,voce), Ettore Carucci (piano) e Alessandro Marzi (batteria).
Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=13mkIrFdRhoUnNgPYPxOMsMVoJu9rMLCA


Domenica 21 ottobre 2018 ore 21.30 - Retrò Band

Katia Rizzo & Retrò Band: omaggio agli anni d'oro della Musica italiana Anni '60 e '70. Non un semplice concerto, ma, un vero e proprio spettacolo dove verrete catapultati negli anni d'oro della nostra cultura musicale italiana, gli evergreen di successo, le intramontabili canzoni di un tempo rivivranno su questo palco senza tempo.

Sul palco Katia Rizzo (voce), Peppe Mangiaracina (basso), Luigi Maio (piano), Fabio Mancano (sax) e Tommaso Sansonetti (batteria). 

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=19Q7sKLOPaXkHqiVQ-R13mFHLB_e30_Lf

 

Martedì 23 ottobre 2018 ore 21.30 - Giampaolo Scatozza Quartet 

Travels è il titolo dell'ultimo album del batterista Giampaolo Scatozza. Nel disco ha attinto alla musica underground londinese, a quella indiana, alla drum'n'bass e trip hop, all’highlife dell’Africa occidentale e al jazz. Travels è un viaggio nelle pieghe dell'animo umano. Tooca tutti i tuoi accordi emotivi più profondi portando in vita sentimenti di unità e armonia originali, spazzando via ciò che è ordinario nella vita. 

Sul palco Pierpaolo Principato (piano), Paolo Pecorelli (basso), Giampaolo Scatozza (batteria) e Giovanni Di Cosimo (flicorno).

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO

 

Mercoledì 24 ottobre 2018 ore 21.30 - Jam session 

Ogni mercoledì il vero spirito della musica jazz prende vita all’Elegance Café, la jam session, nel quale il confronto e lo scambio tra artisti possa essere al contempo da stimolo per i musicisti stessi e di interesse per il pubblico che vorrà assistervi. Una opening band sempre diversa guiderà la jam con la possibilità per chi volesse esibirsi, proporre qualsiasi brano voglia e si senta di suonare, a prescindere da quelli proposti dal gruppo base. Sono invitati a parteciparvi tutti coloro che hanno passione per la musica jazz e voglia di condividerla.
Sul palco Luca Giannini (chitarra), Alessandro Bintzios (contrabbasso), Federico Chiarofonte (batteria) e Francesco Fratini (tromba).

Ingresso Libero 

FOTO 

 

Giovedì 25 ottobre 2018 ore 21.30 - Da Nu Jazz Quartet

Il progetto Da Nu Jazz Quartet nasce a Roma dalla passione dei componenti per lo smooth jazz, una delle poche formazioni in Italia che rappresentano questo genere musicale. Il  repertorio  di questo progetto  spazia tra rivisitazioni in chiave soul/funk  di classici di Herbie Hancock, John Coltrane, Miles Davis, Grover Washington Jr., David Sanborn, Marcus Miller a versioni di classici della musica soul da Michael Jackson a Marvin Gaye,  da Stevie Wonder a Gloria Gaynor. La band ha da poco realizzato per l’etichetta Alfamusic il loro primo singolo dal titolo “Love Soldier” inserito nella compilation The Italian Smooth Jazz All-Starz uscita su oltre 96 piattaforme digitali, che ha ricevuto recensioni su BBC UK e su vari siti specializzati e già programmata in molte radio internazionali.

Sul palco Costantino Ladisa (sax, EWI), Antonio Iammarino (piano, tastiere), Andy Bartolucci (batteria) e  Francesco Puglisi (basso).

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1RYrvZhGKTq0Me50bKTmUbnV3EH0ltNFo

 

Venerdì 26 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Michela Lombardi e Riccardo Fassi Quartet
Il vastissimo repertorio di Madonna, viene affrontato dalla band con originalità e ironia, riscoprendo i lati inediti e insospettabili di alcune song , che rivelano, se suonate in versione acustica, la mano felice di un team di compositori ed arrangiatori sempre molto efficaci, il cui talento compositivo è stato a volte oscurato da tanti clamori intorno al personaggio interpretato da Veronica Ciccone. Un concerto trascinante e divertente per una band di musicisti con una solida esperienza alle spalle ed una grande voglia di giocare con la musica e coinvolgere il pubblico in questo sorprendente viaggio sonoro.

Sul palco Michela Lombardi (voce), Riccardo Fassi (piano, tastiere), Luca Pirozzi (basso) e Alessandro Marzi (batteria).

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1jd4bSIP9akj9kFU5tNtZzg3Gi8EgfKq6

 

Sabato 27 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Trio Bobo

“​Pepper​ Games” è l'ultimo studio album del ​Trio Bobo, prodotto da Nadir Music e distribuito da Egea. Il ​Trio Bobo​, in ormai più di quindici anni di intensissima attività live dalla punta al tacco dello stivale, ha ormai acquisito una solidissima fanbase, conquistando via via una sempre più vasta platea di “aficionados” che ne segue instancabilmente tutti i movimenti sia in Italia che all’estero. Miscelando sonorità tipicamente jazz a rock/progressive e ritmiche afro e brasiliane, il sound della band è assolutamente unico e personale, ormai davvero inconfondibile per chi lo ama. Un mix costituito da brani originali e cover, costruito in anni di collaborazione e crescita tra i tre super musicisti: Faso e Christian Meyer da un lato, che costituiscono da sempre l’ossatura ritmica degli Elio e le Storie Tese e Alessio Menconi dall’altro, uno dei chitarristi jazz più talentuosi ed apprezzati in circolazione. “Pepper Games” è un album realizzato lentamente (come il pane buono che deve lievitare con il lievito madre, insomma) con grande dedizione e amore in tutte le sue fasi. Tantissime prove per comporre i brani, concerti per testarli, giornate per fare una buona pre-produzione, controlli sugli arrangiamenti e modifiche varie. Solo allora siamo entrati in studio registrando tutto in soli tre giorni e scegliendo la migliore tra due o tre take al massimo. In seguito abbiamo trascorso molte serate nelle nostre rispettive case ad ascoltare e a fare overdub di basso, chitarra e percussioni perché volevamo un prodotto davvero "succulento" e pieno di speziate note musicali. Quindi sono intervenuti nel mix due grandissimi tecnici del suono: Foffo Bianchi e Andrea Pellegrini che hanno dato all'album un suono unico, potente, presente e spazioso. Un lavoro moderno ma realizzato come negli Anni ’70 di cui siamo assolutamente orgogliosi. 

Sul palco Faso​ (basso), Christian Meyer​ (batteria) e Alessio Menconi​ (chitarra). 

Euro 25 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1lGDz2VWRTpOeb0NTZAD8dGRSWZTt4jAX

 

Domenica 28 ottobre 2018 ore 21.30 - Soul Trip

Soul Trip è un viaggio che ripercorre la storia del soul dalle sue origini fino ad oggi. Un excursus storico-musicale non solo attraverso i brani più rappresentativi di questo genere, ma, anche attraverso la narrazione in ordine cronologico della sua evoluzione, con aneddoti e spiegazioni dettagliate sull’avvicendarsi dei suoi più grandi artisti. Un mix di groove, indimenticabili melodie e musica, uno spettacolo energico e allo stesso tempo emozionante attraverso un repertorio ricco e completo. 

Sul palco Isabella Cananà (voce), Cristiano Micalizzi (batteria), Alessandro Sanna (basso) e Luciano Zanoni (tastiere).

Euro 15 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1KTu0yj6PP3umT2nHqvCgAOzGvCZgfwAH

 

Martedì 30 ottobre 2018 ore 21.30 - Camilla Noci 

Presentazione dell'album d'esordio Sette​ ​Giorni​ ​Su​ ​Sette. Un lavoro che nasce nella testa di una ancora adolescente cantante molti anni fa e che trasmette il senso di gioia e determinazione di un’operazione sentita interiormente che si caratterizza per uno stile esecutivo distillato di elementi pop, swing, jazz , funk,​ ​latin​ ​e​ ​afro. I contenuti testuali -a volte frivoli a volte più impegnati, scritti insieme al padre- passano invece dalla reazione soggettiva alle regole che impone la vita quotidiana (“Sette giorni su sette”) allo spirito di contraddizione tipico della sua personalità (“Spirito della contraddizione”), dalle aspettative che è meglio non avere per intraprendere percorsi interiori più maturi e razionali (“Da una sera così”) alle vere e proprie attese su qualcosa che potrebbe cambiare anche nel piccolo la nostra esistenza (“Aria di pioggia”); messaggi di speranza che inquadrano la fine di un rapporto come una ripartenza positiva (“Mi fermo qui”) fino all’introspezione sul concetto di effimero che sviluppa il binomio Vita/Morte (“Atomi e poesia”); e infine il gusto spensierato e autoironico di un divertissement come “Bahia”, paesaggio ricorrente nella mente e nella musica di Camilla che conferma quanto questo suo primo lavoro sia solare e propositivo e che vede primeggiare la regola del numero sette: nel titolo, nel numero delle canzoni e, incredibilmente, nella vita quotidiana dell'artista.

Sul palco Camilla Noci (voce), Dario Troisi (piano, harmonium), Guerino Rondolone (basso) e  Matteo di Francesco (batteria).

Euro 15 (ingresso e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/open?id=1K0CluUbwopTalECq3iG-aRg8YmUUxR4O

 

Mercoledì 31 ottobre 2018 (doppio set) ore 21 e ore 23.30 - Jeremy Pelt Quintet
Jeremy Pelt è considerato tra i migliori trombettisti della scena jazz contemporanea, acclamatissimo dal grande pubblico statunitense e votato “Rising Star” della tromba negli ultimi cinque anni dalla prestigiosa testata Downbeat Magazine. Nella sua carriera di giovane trombettista, si è esibito accanto a mostri sacri del calibro di Jimmy Heath, Frank Foster e Ravi Coltrane, fino ad arrivare a incidere con il grande Wayne Shorter. Ha prestato il prezioso sound della sua tromba alla Roy Hargrove Big Band, alla Village Vanguard Orchestra e alla Duke Ellington Big Band. Il Jeremy Pelt Quintet è fra i gruppi più seguiti e apprezzati del jazz newyorkese. E’ da poco uscito l’ultimo disco Jive Culture (Gennaio 2016), un capolavoro che vede al suo fianco Ron Carter, Danny Grissett e Billy Drummond.

Sul palco Jeremy Pelt (tromba), Victor Gould (piano), Vicente Archer (basso), Jonathan Barber (batteria) e Jacquelene Acevedo (percussioni).

Euro 25 (concerto e prima consumazione)

FOTO https://drive.google.com/file/d/1QqAqtA38qEAYqV1oHh3zyRrILRdo_6EP/view

 

Luca Bramanti

Ufficio Stampa Nextpress

Mob. +39 329 1697846

Skype ID: luca.bramanti 

facebook.com/nextpress.it

instagram.com/nextpressita

Tutti gli eventi per elegance café

Nessun evento presente

Altri locali vicino Roma (Roma), Lazio