Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - Firenze - London - Berlin - Amsterdam - Napoli - Paris - Perugia - Vienna - Padova - Catania - Hamburg

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di clan destino a Faenza (Ravenna)

CLAN DESTINO
VIA BACCARINI 21
Faenza (Ravenna)

Contatti

Social

CLAN DESTINO•0546/681327•329/0514345•VIA BACCARINI 21•FAENZA•RA• mandalo3@gmail.com •www.clandestinoangusto.it•www.facebook.com/clandestinofaenza

CLAN DESTINO
CONCERTI MARZO 2019


SABATO 02 MARZO – H 23.00
ROSAWAY
RoSaWay è un duo composto dai parigini Rachel Ombredane e Stéphane Avellaneda. Stéphane ha un solido background blues, grazie ai tanti tour in giro per il mondo con la chitarrista serba Ana Popovic, mentre Rachel era immersa negli studi alla Sorbona ed alla Vocal Academy. La loro musica nasce da una combinazione tanto originale quanto inaspettata: da una parte il flauto, dall'altra la batteria. Al centro l'esotica voce di Rachel che porta in dote un tocco di french touch e fa da collante a questa sorprendente creatura. Più un personale atto d'amore verso le colonne sonore dei b movies degli anni '70 che un insieme di vere e proprie cover, RoSaWay presenta la propria personalissima reinterpretazione in chiave moderna, incorporando beat e sonorità electropop nel retroterra vintage del progetto.

SABATO 09 MARZO – H 23.00
TULLIA BENEDICTA
Nel 2013, Tullia Benedicta lascia la sua Ravenna per trasferirsi a Londra. Nella capitale britannica, la musicista e dj trova un ambiente ideale per l'ideazione e la creazione del suo primo disco solista, prodotto da Glen Johnson e Jerome Tcherneyan, due dei componenti dei Piano Magic, fonte di ispirazione fondamentale nel processo ideativo di "Anteros". Il disco, composto da otto pezzi, si presenta all'ascolto come un omogeneo ibrido tra elettronica e new wave, arricchito dalla profonda e sensuale voce di Tullia. Il 12 Novembre è uscito il suo secondo disco, ‘Prometeo’ per la romana Black Chrysalis Archives, etichetta di musica elettronica a tutto tondo con particolare predilezione verso sonorità industrial viscerali e decadenti. Un LP di 8 tracce fra un mix di generi (Industrial, Techno, Noise) prodotto fra Londra e Bologna e mixato sempre dallo stesso Tcherneyan Prometeo è un viaggio di psicolitanie post-industriali alla ricerca del proprio Sè, rivelando il naturale interesse per il misticismo e la psicomagia di Jodorowsky.

SABATO 23 MARZO – H 23.00
WORLDSERVICE PROJECT
Dave Morecroft, leader di World Service Project, è considerato una delle stelle emrgenti dell'avanguardia jazz inglese moderna. Per l’occasione trasforma il jazz punk oltraggioso dei WSP in qualcosa di più complesso, un percorso sonoro che, tra rimandi al rock progressivo, al rumorismo, fino a toccare la psichedelia più schizzata, reinventa sè stesso e dà un contributo originale al panorama jazz core. Perennemente in tour in giro per il mondo, portano avanti le istanze di cui sopra con un approccio molto diretto, vitale, viscerale, il che rende “Ease”, il quarto disco in studio della band londinese, ancora più onesto e, che riesce a mettere in conto - senza alcun plagio evidente, sia chiaro - Frank Zappa e i King Crimson dei tardi settanta, i Van Der Graaf Generator e il punk jazz, un funk disossato e allegramente irrisolto e molte, molte altre sorprese. Tempi dispari, accelerando, capriole ritmiche e melodiche, accessi al limite del metal e dolcezze nascoste nei punti più imprevedibili.

SABATO 30 MARZO – H 23.00
GDG MODERN TRIO
Stefano Ghittoni, Bruno Dorella e Francesco Giampaoli si conoscevano da tempo, ma la scusa per lavorare insieme è arrivata con l’album dei Dining Rooms, per il quale Ghittoni ha chiesto ai due membri di Ronin e Sacri Cuori una collaborazione. Da lì è nata l’idea di un lavoro a tre, in cui unire le visioni dei musicisti caratterizzate dalla fascinazione per la musica da film. Una gestazione abbastanza lunga, circa due anni, durante i quali Ghittoni ha proposto le sue idee di partenza, già fortemente permeate del suo immaginario di elettronica vintage, che sono state sviluppate insieme da Dorella e Giampaoli; un processo molto stimolante che ha sorpreso e divertito entrambi, facendo emergere l’attitudine exotica di Giampaoli e quella più spigolosa di Dorella, accomunate dalla fascinazione per le atmosfere lynchiane. Spesso i ruoli si sono interscambiati, con Giampaoli che, oltre al basso, ha suonato synth e chitarre acustiche, e Dorella che, oltre alla chitarra, ha suonato percussioni e vibrafono. Il risultato è "Spazio 1918", in uscita il 18 maggio 2018 che segna l'esordio del supergruppo.


L'INGRESSO AI CONCERTI È GRATUITO




CLAN DESTINO & ARBUSTO
V.le Baccarini 21/A, Faenza
0546 681327
www.clandestinofaenza.it
UFFICIO STAMPA
Simone Calderoni
334 1846518
ufficiostampa.clandestino@gmail.com

Tutti gli eventi per clan destino

Altri locali vicino Faenza (Ravenna), Emilia-Romagna