Scopri i concerti in italia e in europa Roma - Milano - Gallipoli - Rimini - Lecce - Brescia - Fermo - Budapest - Sesto San Giovanni - Oristano - Ravenna - Molfetta - Vasto - Venezia - Locorotondo

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di blah blah a Torino (Torino)

BLAH BLAH
via Po, 21
Torino (Torino)

Contatti

Social

BLAH BLAH•via Po, 21•TORINO•INFO: 392.7045240 Torino• blahblahtorino@gmail.com

Luglio 2018 al Blah Blah. I concerti sono in "rosso" mentre i dj set sono in "verde", gentilmente, soprattutto per quest'ultimi aggiornate le vostre agende. I prezzi dei concerti sono indicati nella parte relativa alle biografie, dove non indicato è da considerarsi sempre ingresso gratuito. Occhio alle BIRDCLOUD il 6 Luglio, HOT LUNCH il 10, PATSY’S RATS con la figlia di HOWE GELB dei Giant Sand il 13, il ritorno dei SAINT AGNES il 21 e gli ECSTATIC VISION il 27. Per eventuali interviste, potete contattarmi quando volete e ve le combino nel più breve tempo possibile. Grazie e a presto! Rapone, 3495380949, rapone@libero.it

LUGLIO 2018

Giovedì 05/07/2018: The BLACK CITY (It, Soul Jazz)

Venerdì 06/07/2018: BIRDCLOUD (Country-Punk Girls Duo – Nashville). A seguire KILLING MOON - dj set by Clean Pee & Topa-jay

Sabato 07/07/2018: ACID BRAIN (It, Grunge/Punk/Stoner). Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca

Martedì 10/07/2018: HOT LUNCH (San Francisco, Punk’n’Roll) – Tee Pee Records/Burger Records

Mercoledì 11/07/2018: PLUTONIUM BABY (It, Psych Garage Punk) – ex Motorama

Giovedì 12/07/2018: Releasy party night: COBRAM + BECHI

Venerdì 13/07/2018: PATSY’S RATS (Portland, Pop Rock and Roll), Burger Records. Prima e a seguire ITALIANS DO IT BETTER by Carletto il principe dei mostri

Sabato 14/07/2018: CHAMBERS (It, Post Hard Core) + JOWDAY. Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca

Giovedì 19/07/2018: LUCA ZENNARO QUARTET (It, Jazz/Funk)

Venerdì 20/07/2018: DIRTY TRAINLOAD (It, Garage Punk/Blues). A seguire Goodtimes a cura di Seba Mc e Valletta.

Sabato 21/07/2018: SAINT AGNES (UK, Psychedelic Rock’n’Roll). Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca

Giovedì 26/07/2018: I BOSCHI BRUCIANO (It, Rock emozionale dai boschi)

Venerdì 27/07/2018: ECSTATIC VISION (USA, New Psychedelic Rock), Relapse. A seguire TDANZE dj set by Furfi

Sabato 28/07/2018: LEBOWSKI (It, Post Punk/Art-Rock). Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca

Queste le altre attività:

Lunedì 02/07/2018: Lunedì Nero a cura del TOHorror Film Fest

comunicato stampa

Blah Blah, Via Po 21, Torino
infoline: 3927045240
I CONCERTI iniziano sempre ore 22:00 nel week-end (Venerdì e Sabato) e ore 21:45 tutti gli altri giorni.

BIOGRAFIE e FOTO:

Giovedì 05/07/2018: The BLACK CITY (It, Soul Jazz). Ingresso gratuito.

Fondato nel 2015, il trio torinese The Black City si è già fatto notare tra le più agguerrite formazioni in campo blues, soul e funk. Ha fornito il solido supporto a Rudy Rotta, chitarrista e frontman di fama planetaria, e al primo tour italiano di Lola Gulley, la leggendaria Queen of the Blues di Atlanta. Ogni Giovedì sera The Black City anima le jam session BlueFunk al Birraceca Pub82 di Rivoli, dove si confronta la crema dei musicisti della provincia di Torino e non è raro incontrare partecipanti da oltre oceano. The Black City è composta dal chitarrista Martin Craig, che mette in pratica una singolare sintesi tra T-Bone Walker, Frank Zappa e Freddie King, Enzo Forever al basso e il cubano Caldero alla batteria. I tre musicisti provengono da band di spicco sul piano regionale e nazionale: Lou Bega, Tribà, Calipson e Ossi Duri.

Link FOTO The Black City: https://www.facebook.com/theblackcity/photos/p.1510657145712882/1510657145712882/?type=1&theater

Venerdì 06/07/2018: BIRDCLOUD (Country-Punk Girls Duo – Nashville). Ingresso 5 euro. A seguire KILLING MOON - dj set by Clean Pee & Topa-jay.

 Bloccate su YouTube, fischiate ad America's Got Talent e lodate a livello globale per la loro irriverenza, la musica dei Birdcloud è stata definita come la parte famelica del suono commerciale del country contemporaneo. Jasmin Kaset e Makenzie Green, nate a Nashville, hanno girato bar e teatri di tutta l'America per anni. Con i propri brani Makenzie e Jasmin raccontano la loro esperienza di vita, descrivendo come si cresce nel sud degli Stati Uniti. Con una sana dose di umorismo narrano, ad esempio, dell'ossessivo indottrinamento religioso che hanno vissuto sulla loro pelle. Tra sonorità acustiche sporcate da un approccio punk, presenteranno i brani dell’ultimo album “Singles Only”.

Link FOTO Birdcloud: https://static1.squarespace.com/static/53fcc8c3e4b05871107b3284/t/5a5b8898e2c48307ed55b6dd/1515948638213/rs-237098-Birdcloud_770.jpg

Sabato 07/07/2018: ACID BRAIN (It, Grunge/Punk/Stoner). Ingresso gratuito. Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca.

 Nati nel '97, Più di 260
concerti all’attivo tra Italia, UK, USA, Francia, Belgio, Olanda,
Svizzera. Recensiti dalle maggiori riviste & siti musicali
Italiani e non solo. I loro brani sono stati programmati su varie
TV (Rock tv, Rai 3, Canale 10, Vuemme etc) e Radio nazionali (Radio
Rai, Rock fm, Radio Lupo solitario, Controradio etc). Hanno suonato
al Frogstock Festival (Headliner Simple Mind) e aperto a vari
artisti di fama nazionale : Max Gazzè, One Dimentional Man,
Pornoriviste, Maria Antonietta, Orange, Malfunk, Magazzini della
comunicazione etc. 3 demo, 5 cd ufficiali. Ultimo album "Thirty
three" (2016 @ Red cat
records/Audioglobe).

Link FOTO Acid Brain:
https://www.facebook.com/acidbrainslucca/photos/a.10150761824631348.461228.50227931347/10150992090981348/?type=1&theater

Martedì 10/07/2018: HOT LUNCH (San Francisco, Punk’n’Roll) – Tee Pee Records/Burger Records. Ingresso 5 euro.

Hot Lunch è una punk ’n’ roll band da San Francisco/Oakland Bay Area. Gli Hot Lunch sono in "missione” per creare la migliore colonna sonora del party perfetto. Il loro album di debutto omonimo è stato registrato da Tim Green presso i Louder Studios ed è disponibile in tutti i formati da Who Can You Trust? Records (EU), Tee Per Records e Burger Records (Stati Uniti).

Link FOTO Hot Lunch: https://www.heavypsychsounds.com/file/bands/hot-lunch/photos/HotLunch_main.jpg

Mercoledì 11/07/2018: PLUTONIUM BABY (It, Psych Garage Punk) – ex Motorama. Ingresso gratuito.

Nati da due costole di Motorama e Cactus, i Plutonium baby scaricano l'energia di un rock'n'roll scarno ed essenziale con le bruciature dei mozziconi di sigaretta del punk. Suonano forte e giocano sporco. Sempre all'insegna dell'urlo No Bass Fidelity! Come spesso accade, i nostri suonano spesso all'estero e hanno maggiore fortuna fuori dalle mura di casa. Per questo e altri motivi, perdere un loro concerto è considerato un delitto dalle convenzioni internazionali.

Link FOTO Plutonium Baby:
https://www.facebook.com/plutoniumbaby/photos/a.422906927723153.116115.152730484740800/1521162551230913/?type=3&theater

Giovedì 12/07/2018: Releasy party night: COBRAM + BECHI. Ingresso gratuito.

I Cobram sono il volto nuovo della musica pop indipendente, nati dall’alchimia tra parole irriverenti e suoni elettronici dal retrogusto internazionale. A Marzo 2018 esce il loro primo album dal titolo “A cosa stai pensando?” sotto etichetta Capogiro Records, anticipato dai singoli Aforisma, #Social e KM di scarpe. Il singolo Aforisma nel corso del 2017 viene trasmesso da oltre 500 radio tra Italia ed Europa. A Dicembre 2017 i Cobram entrano nella chart musicale di London One Radio in Inghilterra con il loro secondo singolo #Social. A Maggio 2018 si esibiscono al Salotto di Mao a Torino e vengono accolti da pubblico e critica come la vera sorpresa della nuova musica Torinese e recensiti da Giulio Tedeschi. Dal 2018 sono in Tour con uno spettacolo live che mischia band e musica elettronica. In parallelo al live tour sono al lavoro su un nuovo singolo in uscita a giugno 2018 ed un nuovo album che vedrà la luce ad inizio 2019.

Link FOTO Cobram: https://www.facebook.com/cobramtorino/photos/a.599294713792116.1073741829.311393965915527/783494612038791/?type=3&theater

Venerdì 13/07/2018: PATSY’S RATS (Portland, Pop Rock and Roll), Burger Records - Patsy Gelb è la figlia di HOWE GELB dei Giant Sand. Ingresso gratuito. Prima e a seguire ITALIANS DO IT BETTER by Carletto il principe dei mostri.

Direttamente da Portland una fantastica miscela di guitar pop e il suono prettamente 70’s. Patsy's Rats è un cast girevole di mascalzoni provenienti da Portland, che suonano un guitar pop rauco guidato da Patsy Gelb e Christian Blunda.  Christian è il leader della band punk y Mean Jeans e Patsy è l'ex bassista e vocalist del gruppo Sludge-pop Scavenger Cunt e collaboratore occasionale di suo padre, Howe Gelb dei Giant Sand. I Rats creano autentiche canzoni pop da cameretta con la potenza rock & roll degli anni ’70!

Link FOTO Patsy’s Rats: https://www.facebook.com/patsysrats/photos/a.1439920722975665.1073741828.1433641146936956/1855882954712771/?type=3&theater

Sabato 14/07/2018: CHAMBERS (It, Post Hard Core) + JOWDAY. Ingresso gratuito. Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca.

Prima c'erano un sacco di gruppi. L'elenco è lungo più o meno quanto la Strada di Grande Comunicazione che collega i posti dove vivono. I Chambers nel 2008 hanno sintetizzato il tutto cominciando a suonare. Percorrono la Strada tutte le settimane per incontrarsi, sezionare il punk, l'hardcore, il grunge e il rock, sputare le lische, poi fare inversione e tornare a casa. La mano sinistra, il secondo disco dei Chambers, parlava di non-luoghi. Esplorare le cose partendo dalla loro negazione. Con La guerra dei trent’anni, ultimo disco, i luoghi tornano ad essere reali, fatti di identità, di carattere. Di ore di buio e di sorrisi. Il luogo come mèta di un viaggio, come spazio da attraversare, conoscere, osservare e vivere. Luoghi che esistono fisicamente e temporalmente, ma che negli anni che passano sentiamo scivolarci di mano, finiamo per strapparceli di dosso, perdendo con essi i nostri istinti e vedendone annientato il ruolo. Ci raccontano storie e siamo noi a lasciare il segno su quelle storie. Possiamo subire, o agire. Possiamo pensare, e capire. E in fondo sono proprio i luoghi che osservano i nostri passi, e che ci raccontano come siamo arrivati fin qua.

Link FOTO Chambers: https://www.facebook.com/346852391498/photos/a.461573901498.281406.346852391498/10152979637491499/?type=1&theater

Giovedì 19/07/2018: LUCA ZENNARO QUARTET (It, Jazz/Funk). Ingresso gratuito.

Il quartetto guidato dal sassofonista Luca Zennaro nasce a Torino nel 2014. Se in origine l’idea era di riprendere le atmosfere del periodo elettrico di Miles Davis, il progetto si è ben presto evoluto in un mix trascinante di jazz, funk e rock di impronta psichedelica. Durante i concerti viene dato grande spazio al groove e all’improvvisazione, sempre all’interno di strutture e progressioni ben definite. Il quartetto esegue brani originali dai temi diretti e riconoscibili; viene data grande importanza all’arrangiamento, spesso studiato fin nel dettaglio, che però concede grande libertà all’invenzione dei solisti.

Link FOTO Luca Zennaro Quartet: http://www.jazzclub.torino.it/wp-content/uploads/2017/12/Luca-Zennaro-Quartet.jpg

Venerdì 20/07/2018: DIRTY TRAINLOAD (It, Garage Punk/Blues). Ingresso gratuito. A seguire Goodtimes a cura di Seba Mc e Valletta.

Il progetto è creato dal chitarrista barese Bob Cillo; le radici affondano nel blues ma entrano in gioco vecchie drum machine analogiche in loop e sonorità “lo-fi” di derivazione alternative e garage-punk; ne viene fuori un “progressive blues”, contaminato e sporco ma viscerale e autentico nello spirito. Le influenze che hanno direttamente contribuito a forgiare lo stile spaziano dal delta blues a grandi innovatori del rock e precorritori del punk come Alan Vega-Suicide e Gun Club. Nell’autunno del 2007 esce l’album di debutto “Rising Rust”, realizzato in duo con l’armonicista e cantante Marco Del Noce. L’album riceve ottimi riscontri dalla stampa specializzata internazionale e va ricordato come il primo album “alternative blues” prodotto in Italia. Dal 2009 al 2011 Bob è affiancato dalla cantante polistrumentista italoamericana Livia Monteleone dalla California, con cui realizza il secondo album “Trashtown”, edito da Otium-CNI nel 2011. Nell’Autunno 2011 Bob partecipa ad una compilation prodotta dalla net label “Lepers Produtcions” che include, tra gli altri, Mike Watt e Black River Bluesman. Nella stessa session Bob registra le cover “Commit a Crime” e “Special Rider Blues”, entrambe realizzate in video. Per il terzo album “A Place for Loitering”, realizzato in vinile 12” nel 2014, Bob fa coppia con il batterista Balzano. Questi tre album sono prodotti da Fabio Magistrali e vantano una copertina disegnata dall’illustratore svizzero Benjamin Guedel. La collaborazione con Livia riprende: nell’autunno 2016, dalla nuova formazione allargata a trio, nasce il video “Freight Train”, girato in California. Nel 2018 i tre registrano “Revolution and Crime”, quarto album della band. I Dirty Trainload, nelle diverse line-up, sono da sempre impegnati in un’intensa attività live e sono approdati in tutte le principali città Italiane ed europee: Zurigo, Berlino, Londra, Brighton, Parigi, Helsinki, Copenhagen e, nel 2017, allo Sziget Festival di Budapest. In Inghilterra i Dirty Trainload hanno registrato due live session per il radio show-podcast americano Breakthru Radio. Negli USA la band si è esibita in California, a Chicago, al “Deep Blues Festival” di Minneapolis nel 2009 e, nel 2016 al “Deep Blues Festival” di Clarksdale – Mississippi. I Dirty Trainload oggi promettono come sempre un set di “Blues Dissidente” carico e irriverente: “Non siamo una “band emergente” ma una realtà definitivamente sommersa nell’underground!”.

Link FOTO Dirty Trainload: https://www.facebook.com/dirtytrainload/photos/a.137654076332639.26349.129059403858773/1595249247239774/?type=3&theater

Sabato 21/07/2018: SAINT AGNES (UK, Psychedelic Rock’n’Roll). Ingresso 5 euro. Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca

I Saint Agnes sono una garage rock band, formatasi nel 2014 e con molte uscite all'attivo. Parecchio conosciuti in quel di Londra, i suoi quattro componenti arrivano tutti dall'East London. I leader sono Kitty Arabella Austen e Jon Tufnell. Per indicare le loro influenze, bisogna citare gruppi quali: Black Rebel Motorcycle Club, The Kills e i Dead Weather, senza dimenticare gli immortali Zeppelin. Il loro ultimo singolo è “The Witching Hour” preceduto da "Merry Mother Of God Go Round", il secondo dopo il successo (sold out in pre-order) del precedente "Sister Electric". Han suonato in tutti i posti più cool di Londra: Oslo Hackney, Hoxton Square Bar & Kitchen e Sebright Arms e fatto da band di supporto a LA Witch e Death Valley Girls. Le loro tracce, passano di frequente su BBC Radio 6 (Lamacq), Virgin (Georgie Rogers), KEPX, Radio X e Amazing Radio.

Link FOTO Saint Agnes: https://www.facebook.com/wearesaintagnes/photos/a.347681365340406.71964.347663228675553/1141784009263467/?type=1&theater

Giovedì 26/07/2018: I BOSCHI BRUCIANO (It, Rock emozionale dai boschi). Ingresso gratuito.

I Boschi Bruciano, prima conosciuto come Qwercia, sono una band formatasi in un granaio in mezzo ai frutteti dall'idea dei fratelli Pietro e Vittorio Brero, Giulio Morra e Luca Mauro. Cercando di spiegare a parole il genere che I Boschi Bruciano suonano si potrebbe dire che sia Indie Rock condito da toni Ambient e una fondamentale vena punk, ma se si chiedesse direttamente ai membri della band risponderebbero che il loro genere è l'espressione di ciò che accade intorno a chiunque interpretato con musica senza compromessi. A inizio 2017, dopo un anno di prove matte e disperatissime, il gruppo inizia il suo percorso professionale registrando il primo lavoro dal nome "Qwercia" contenente 5 pezzi registrati in presa diretta nella loro sala prove in collaborazione con Francesco Martinat. Nonostante la giovane età dei componenti l'esperienza live accumulata singolarmente e le numerose attività promosse dalle associazioni Last One to Die e FreakOut in cui militano i membri della band li hanno posti subito tra le band attive della piccola grande scena musicale cuneese. Dalla serata di debutto del primo settembre 2016 sul palco del festival Freak Out Fest di Fossano hanno accumulato esperienza live in tutto il nord Italia, partecipando anche ad aperture di Band importanti come Perturbazione, i Fine Before You Came e Gazebo Penguins. Con il peso del passato proiettati verso un futuro ripido, fermarsi è come morire. Presenteranno al Blah Blah il nuovo disco “Australia”.

Link FOTO I Boschi Bruciano: https://www.facebook.com/IBoschiBruciano/photos/a.540880112771850.1073741827.540877382772123/551350315058163/?type=3&theater

Venerdì 27/07/2018: ECSTATIC VISION (USA, New Psychedelic Rock), Relapse. Ingresso 6 euro. A seguire TDANZE dj set by Furfi.

Ecstatic Vision è una band di Philadelphia che esplode nell’iperspazio con anni fa un debut album di interessante psychedelic prog hard rock! Le inevitabili influenze vengono da Hawkwind, Pink Floyd, Sun Ra Arkestra, Fela Kuti ma anche da band Heavy Psych più attuali come Wooden Shjips, Electric Wizard, High On Fire, Goat, Torche. Una musica con riff mastodontici, voci riverberate, sax impazzito ed atmosfere da trip spaziale! Under The Influence è il nuovo EP uscito per i tipi di Heavy Psych Sounds, consiste in una raccolta di sei cover delle bands che li hanno maggiormente influenzati. Il sound stoner doom primordiale venuto fuori dallo Zambia negli anni '70, conosciuto come Zam rock, i padrini dello space rock Hawkwind, e i primi re del rock n’ roll di Detroit MC5, tutti interpretati con il caratteristico stile potente degli Ecstatic Vision.

Sabato 28/07/2018: LEBOWSKI (It, Post Punk/Art-Rock). Ingresso gratuito. Prima e a seguire Melody Maker(s): Dj Blaster T., Rap1, Paolo Alberto Sciacca.

I Lebowski sono Simone Re, Marco Mancini, Riccardo Latini, Riccardo Franconi e Nicola Amici. Attivi dal 2004 come quartetto (l’ingresso di Nicola Amici sarà solo successivo), pubblicano il primo disco nel dicembre 2008 tramite una cordata di etichette coordinate dalla Bloody Sound Fucktory. Già dal titolo, “The best love songs of the love for the songs and the best“, si intuiscono la vena caustica e il non-sense che diverranno nel tempo il marchio di fabbrica dei Lebowski, insieme ad una formula musicale trasversale e atipica che parte dal pop per stravolgerlo. Registrato da Giulio Ragno Favero (Il Teatro degli Orrori, One Dimensional Man, ecc.) e Giovanni Ferliga (Aucan), il disco ottiene ottime recensioni presso i principali media musicali e procura alla band un fitto calendario live in tutta Italia, corroborato l’anno successivo dall’uscita del video del singolo “Casa Comenji”, diretto da Stefano Poletti, Cosimo Bruzzese e presentato in anteprima su Rolling Stone, poi in heavy rotation su RockTV. Nel 2012 esce “Propaganda”, secondo lavoro della band (interamente prodotto da Bloody Sound Fucktory), che vede l’ingresso del polistrumentista Nicola Amici nella line-up. Per questo motivo il disco viene accreditato al moniker Lebowski & Nico, con un evidente rimando ironico all’esordio dei Velvet Underground. Il disco, che vede di nuovo Giulio Ragno Favero in cabina di regia, segna infatti, a detta della critica, un ulteriore passo in avanti per la band. Gli ingredienti del sound sono sempre gli stessi, ma declinati con arrangiamenti più ricchi e con una visione d’insieme più chiara e coerente. L’uscita del disco è accompagnata dal video del singolo “Kansas City” (firmato dal combo Caterta/Reale), che approda alla TV conquistandosi uno spazio nella programmazione del canale Mediaset Italia 2. Ad ottobre 2015 esce “Disadottati”, terzo album del gruppo. Come tradizione vuole, è il disco della maturità, ispirato dallo stato di agitazione e depressione che attanaglia i nostri tempi oscuri. L’arte incontra il sociale massacrandolo, ma con un sorriso inquietante stampato sulle labbra, in bilico tra divertimento e rabbia frenetica. Registrato e mixato da David Lenci (Red House Blues, Starmakers, ecc.) all’ Untouchable Woman studio, Senigallia (AN) e masterizzato al Fiscerprais di Riccardo “Rico” Gamondi (Uochi Toki), è un lavoro completamente autoprodotto e DIY. "Il Tagliateste" e "Una Vita Disarmata" sono i due singoli estratti e trasformati sapientemente in videoclip dalla premiata ditta Caterta/Reale. Il 10 novembre 2017 esce "Cura Violenta", quarto album della band, per l'etichetta bolognese Area51 records. Primo full lenght album della label, vede la collaborazione di importanti artisti come Bruno Dorella (Ovo, Bachi da Pietra, Ronin, ecc.), Matteo Scaioli e Sasà Vaccaro a fianco del quintetto. Due i concetti chiave attorno cui è stato costruito il disco: minimalismo musicale ed emotività lirica. Dal punto di vista strumentale infatti è stato realizzato un gran lavoro di scrematura del materiale raccolto, eliminando tutti quegli orpelli che in passato erano utilizzati senza parsimonia. L’approccio ai testi poi si allontana ancora di più dalla maniera bizzarra ed ironica del passato, prediligendo una componente decisamente più emotiva.

Link FOTO Lebowski: https://www.facebook.com/lebowskiband/photos/a.464096021893.281333.355211846893/10155683853566894/?type=1&theater

Tutti gli eventi per blah blah

Altri locali vicino Torino (Torino), Piemonte