Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Torino - Bologna - Palermo - Antwerp - Napoli - Paris - Catania - Budapest - Manchester - Bristol - Amsterdam - Rivoli - Venaria Reale

Pan Afrikan Peoples Arkestra "Live at Century City Playhouse 9/9/79"

Il pianista, leader della band e compositore di Los Angeles, Horace Tapscott, si è sempre distinto dal gruppo. Un vero visionario che era fieramente di princìpi e indipendente, negli anni '60, '70, '80 e '90, guidando la sua leggendaria Pan Afrikan Peoples Arkestra, ha prodotto un tour de force di suoni, seminato da sociali, politici e comunitari- azione basata.Per l'intera durata della loro corsa insieme, Tapscott e la sua Arkestra, che continua fino ad oggi, sono stati tra i gruppi più importanti che lavorano negli Stati Uniti. Rimangono anche tra i più sottovalutati. Ora, ne abbiamo un altro da Nimbus West - l'impronta fondata nel 1979 da Tom Albach per supportare le attività di Tapscott e Arkestra - Live at Century City Playhouse 9/9/79, una registrazione mai pubblicata prima che si estende su tre LP strabilianti. Di enorme importanza storica e un'assoluta meraviglia del suono, questo è il jazz spirituale e d'avanguardia della West Coast al suo meglio assoluto.Horace Tapscott ha iniziato la sua carriera come trombonista prima di passare al pianoforte, suonando con Frank Morgan, Don Cherry e Billy Higgins mentre era ancora adolescente, prima di mettersi in viaggio con Lionel Hampton tra la fine degli anni '50 e l'inizio degli anni '60, un'esperienza abbastanza formativa per spingerlo sulla sua strada come leader di una band. Per gran parte della sua carriera, Tapscott è rimasto uno dei giganti non celebrati del jazz; un talentuoso compositore, arrangiatore ed educatore, nonché un pianista e un direttore d'orchestra straordinariamente originali.Nel 1961 ha fondato la Underground Musicians Association (UGMA) - che si è trasformata nella Pan Afrikan Peoples Arkestra circa un decennio dopo, un progetto che, nonostante la prematura scomparsa di Tapscott nel 1999, continua a mandare increspature in tutto il mondo la musica improvvisata fino ad oggi, sia attraverso le proprie attività e attraverso i singoli gesti - passati e presenti - delle centinaia di voci di talento che sono passate attraverso i suoi ranghi (Arthur Blythe, Azar Lawrence, Jimmy Woods, John Carter, Bobby Bradford, Sonny Criss, Ndugu Chancler, Nate Morgan , Jesse Sharps, Adele Sebastian, Dadisi Komolafe, Gary Bias, solo per citarne alcuni).Come Sun Ra, da cui ha preso in prestito il nome della propria Arkestra, e Kelan Phil Cohran che lavorava nello stesso periodo a Chicago, Taspcott ha mostrato una profonda dedizione alle possibilità e all'inclusività presentate lavorando in grandi ensemble. Nel tentativo di rimanere il più esente dalle restrizioni dell'industria musicale a conduzione bianca, la Pan Afrikan Peoples Arkestra iniziò a documentare i propri sforzi solo verso la fine degli anni '70, ponendo sempre il lavoro della comunità e la coscienza politica al centro del progetto, preferendo suonare in strada, nei parchi e nei caffè, nei locali tradizionali.
Pubblicato il