Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Padova - Firenze - Verona - Berlin - Hamburg - Köln - Brussels - Barcelona - London - Lucca - Bologna - Villafranca di Verona - Dublin

Emmanuel Holterbach and Blutwurst Ensemble "Ricercar nell’Ombra"

"Ricercar nell’Ombra" attinge dal lungo interesse di Emmanuel Holterbach per la storia della musica italiana, che va dalle opere del Rinascimento agli sforzi di artisti del 20 ° secolo come Giusto Pio, Walter Marchetti e Teresa Rampazzi. Nelle mani abili di Blutwurst, il risultato è un paesaggio sonoro tentacolare che supera il confine tra minimal e barocco. Dall'inizio degli anni '90, il compositore, artista del suono e scrittore con sede a Lione, Emmanuel Holterbach, ha lanciato un lento flusso di meravigliosi sforzi nel panorama del suono d'avanguardia e sperimentale. Prevalentemente focalizzato sulla disciplina del musique concrete, il suo ultimo lavoro, Ricercar nell'Ombra, una collaborazione con l'ensemble fiorentino, Blutwurst, porta entrambi in incredibili nuovi regni. Il suo lavoro, in linea di massima, ha tentato di rinnovare la tradizione della musica francese concrète espandendo i parametri delle sue ricerche - utilizzando suoni catturati in ambienti naturali e industriali, nonché oggetti e macchine acustici concepiti e costruiti da sé. Data la sua lunga storia, con la natura della sua attenzione, una collaborazione con Blutwurst, un ensemble di Firenze concepito nel 2011 da un gruppo di musicisti coinvolti nell'improvvisazione radicale e nella musica classica contemporanea, potrebbe sembrare sorprendente. Inizialmente dedicato alle opere grafiche di compositori come John Cage, Christian Wolff, Morton Feldman, Cornelius Cardew, Alvin Lucier e La Monte Young, negli ultimi anni Blutwurst, attualmente composto da Daniela Fantechi (Fisarmonica), Edoardo Ricci (Clarinetto basso), Michele Lanzini (Violoncello), Luisa Santacesaria (Harmonium), Marco Baldini (Tromba) e Cristina Abati (Viola), hanno dedicato moltissime opere alle opere elettroacustiche contemporanee, guidandole, dopo un fruttuoso incontro con Holterbach nel 2018, a commissionare lui per un'opera, che alla fine diventa la distesa tentacolare e incredibile di 46 minuti che ora riposa davanti a noi. Ricercar nell'Ombra (vuoto, energia, rilievo) attinge dal lungo interesse di Emmanuel Holterbach per la storia della musica italiana, estendendosi dalle opere del Rinascimento tanto quanto gli sforzi degli artisti del 20 ° secolo come Giusto Pio, Walter Marchetti e Teresa Rampazzi . Basato sulle note della melodia di apertura di Ricercar III di Francesco Guami - un compositore del 16 ° secolo - Holterbach applicava metodi sviluppati nelle sue composizioni elettroacustiche, strutturando il lavoro per distribuire infinite possibilità di combinare le note date in tonalità, accordi e motivi. Nelle mani abili di Blutwurst, il risultato è un paesaggio sonoro tentacolare che supera il confine tra minimal e barocco. Vaste risonanze acustiche e tensione tonale lasciano spazio a dettagli intimi, sottili cambiamenti e un'eleganza ingannevolmente semplice, il tutto riposato in un vasto paesaggio di ambiente oscuro. Mentre appare in termini estetici molto diversi, Ricercar nell'Ombra (vuoto, energia, rilievo) rappresenta un'altra entrata lungimirante nel panorama creativo recentemente sviluppato da Eliane Radigue - di cui ha scritto gli archivi Holterbach e la sua biografia - unendo le idee coltivate negli anni trascorsi lavorando nei processi elettronici, uniti alla strumentazione acustica attraverso un'intima collaborazione con ensemble e artisti.
Pubblicato il