ASTROLABIO “I PARALUMI DELLA RAGIONE” (Andromeda Relix, 2016)

Dopo aver convinto pubblico e critica con l’esordio “L’isolamento dei numeri pari” del 2014, gli Astrolabio tornano con un nuovo album che è continuazione e maturazione del percorso sin qui fatto. Non mancano infatti l’ironia e la sagacia lirica che li avevano contraddistinti sin dai primi passi a nome Elettrosmog, ma il tutto oggi appare più compatto ed anche se non si può certo parlare di facile ascolto, si nota un’evidente maturazione in fase di scrittura. E così anche i sette minuti di “Una cosa”, appaiono lineari, pur con tutte le interferenze stilistiche che la band ama disseminare nel percorso. Sono infatti i quattro musicisti che anziché accomodarsi nella descrizione di rock progressivo che in molti gli hanno disegnato, preferiscono giocare con la definizione di rock degressivo, sorta di ribellione agli stereotipi. Questo apparente disordine ha invece una sua logica e canzoni meravigliose quali “Dormiveglia”, i ghirigori sonori di “Pubblico impiego” (quante verità in queste parole!), l’ebbrezza di “Arte(Fatto)”, come se De Andrè incontrasse i Camel, e le evoluzioni di “La casa di Davide”, un compendio di come dovrebbe essere il prog rock, tra passato e coraggio (anche nei testi). Con “I paralumi della ragione” gli Astrolabio hanno una visione unica, e seguono una dialettica che li porta ad essere musicisti esploratori, senza per questo elargire bizzarrie astruse, ma mantenendo sempre una godibilità d’ascolto. Astrolabio: tracce di futuro del prog. Sito Astrolabio HYPERLINK "http://www.astrosito.it" www.astrosito.it Astrolabio su facebook: HYPERLINK "https://www.facebook.com/c.zekband" https://www.facebook.com/c.zekband Etichetta discografica: HYPERLINK "http://www.andromedarelix.com"


Autore: admin
Pubblicato il
Aggiornato il
Tags: