MI AMI

Torna il MI AMI Festival a distanza di tre anni dall’ultima edizione in presenza, e per la 16ma edizione in programma il 27-28-29 maggio promette una tre giorni speciale e sorprendente nella splendida cornice del parco dell’Idroscalo. Il festival della musica bella e dei baci organizzato da Rockit.it, sito di riferimento per la musica italiana, e dall’agenzia creativa Better Days, dopo i due rinvii del 2020 e 2021 torna con un’edizione dal claim “Umano irrazionale, magico animale”: l’esplicitazione della voglia di tornare ad esserci come comunità, riscoprendo attraverso la festa l’animale che ci portiamo dentro, indagando il sogno e la magia in opposizione al dominio del (dis)umano. Il tutto reso vivido nel manifesto realizzato dalla giovane illustratrice Costanza Starrabba.
 
“Sono tempi sempre più complessi. Dopo aver spinto con il virus al distanziamento sociale, ora sembrano invece suggerire - con la guerra - il distanziamento dei popoli. Il tutto mentre la tecnologia offre spunti interessanti ma anche inquietanti di connessioni digitali. Come festival rivendichiamo il nostro diritto di aggregarci e di stimolare speranza, umanità e amore. Con l’intento netto e categorico di squintarci rispetto al pensiero binario di ogni genere che sembra contraddistinguere ogni discussione pubblica e digitale: con MI AMI vogliamo che la musica ispiri il desiderio e la voglia dell’Altro, e che l’ascolto sia il punto di partenza della costruzione del futuro”, dichiara Carlo Pastore, direttore del festival assieme a Stefano Bottura, che aggiunge: “La nostra missione è sempre stata quella di far incontrare, ispirare, connettere, attivare e sognare le persone; far tornare la voglia di ascoltare musica nuova e baciarsi tra sconosciuti, che sono le scintille generatrici più potenti che ci sono. MI AMI vuole riaccendere la Voglia di Vita e di Futuro, vuole tornare a far rifluire energia e speranza. Come dire: un bel rito collettivo contro la Paura, una festa per tornare a vivere e crederci e innamorarsi e sbagliare e ricrederci e rinnamorarsi ancora più forte di prima. Con Poesia, Allegria e Lotta. Sempre”.

Il MI AMI torna nella consolidata formula delle tre giornate per un weekend indimenticabile di musica, con una serie di importanti novità. Sui quattro palchi del MI AMI 2022 si alterneranno oltre novanta artisti: una line up variegata che cerca, come di consueto, di scattare una fotografia in movimento della scena musicale contemporanea. Senza facili concessioni ai trend degli ultimi anni, con il coraggioso ma doveroso tentativo di intercettare le nuove pulsioni artistiche ancora non codificate e raccontarle al pubblico.

Gli ultimi act che completano la line up danno corpo ad un’edizione che si preannuncia trasversale e ricca di sorprese. Ai nomi già annunciati si aggiungono l’imperdibile ritorno de Lo Stato Sociale, che ha scelto il MI AMI per festeggiare il decennale di Turisti della Democrazia sullo stesso palco dove quel disco trovò la sua prima consacrazione; la band culto della nuova scena punk rock m-emo italiana La Sad con Theo, Fiks e Plant; il rap romano di uno dei pilastri del Truceklan Gemello, lo show collaborativo unico di due stream-star come Naska e Simone Panetti.
 
Tra i nomi più attesi spicca il leggendario Alan Sorrenti che torna sotto i riflettori dopo vent’anni di assenza dalle scene con del materiale inedito prodotto da Ceri, musicista e producer tra i più iconici della scena italiana, anche lui in line up al festival con il dj set conclusivo di sabato; Meg, regina indiscussa del pop elettronico, dopo sette anni di distanza dal suo ultimo disco; La rappresentante di Lista con il suo pop travolgente e mai banale; il cantautorato raffinato di Giorgio Poi e i suoni eclettici di Iosonouncane con il suo ultimo IRA e i capolavori del passato. E poi ancora Venerus con uno show unico e speciale in occasione della prima data del suo nuovo tour, il mix tra rap e cantautorato di Dutch Nazari, De Leo che presenta il suo nuovo disco Swarowski cantato praticamente da sole donne; Mobrici con il suo tour da solista in cui performerà anche brani dei Canova, Tutti Fenomeni che porta al festival per la prima volta dal vivo il nuovo disco prodotto da Nicolò Contessa, Privilegio raro, il rapper e producer Ketama126 e il mix tra pop, elettronica e follia di Pop X, il primo concerto di “Benevolent” di Generic Animal. Fondamentali anche gli artisti gen Z che già stanno conquistandosi gli airplay: BigMama, BNKR44, Tredici Pietro, Novelo, Giuse The Lizia, Ibisco, gIANMARIA, Assurditè fra gli altri. Senza dimenticare band più sperimentali e affascinanti come Studio Murena o 72-Hour Post Fight, Post Nebbia  il collettivo napoletano Thru Collected, i cantautori Marco Castello o Bartolini.
 
Per festeggiare questo ritorno del MI AMI non possono di certo mancare le sorprese, così per la prima volta nella storia del festival, la line up del main stage di domenica 29 maggio sarà curata in collaborazione con i Nu Genea. Un vero e proprio progetto di direzione artistica congiunta - chiamato Nu Genea Invite – che vede la formazione napoletana, headliner del palco in full band, coinvolgere il fenomeno disco-pop parigino L’Impératrice e la formazione psichedelica olandese YĪN YĪN. Una prima volta importante per il MI AMI, che ospiterà sui propri palchi delle band straniere.
 
Anche per l’edizione 2022 l’assetto della location del festival sarà più ampia e si arricchirà di un palco (il Palco Rilegno) che va ad aggiungersi ai tre palchi “storici” (Dr. Martens, Collinetta Galaxy Buds2 e Pegaso).
 
Non mancherà, come sempre, l'area ristoro tutta dedicata al cibo con i food truck e una speciale area sostenibile e vegetale rinominata HEURA GARDEN a cura del food partner Heura.
 
Ma le sorprese per questa edizione non sono finite. Nell’attesa del MI AMI Festival, infatti, si aggiunge un appuntamento speciale nel cuore di Milano al Teatro dei Filodrammatici martedì 24 maggio: una serata evento con un imperdibile live di Bluem in cui la cantautrice e produttrice sarda, che ha conquistato tutti con il suo pop elettroacustico, si esibirà accompagnata per l’occasione dal corpo di ballo Raichinasa. Assieme a lei, il produttore e musicista Splendore presenterà Musica che non esiste assieme ad un collettivo di artisti. Due prime assolute, una notte da corteggiamento.
 

Altre informazioni

Dal 27/05/22 al 29/05/22

Contatti

Social

Tutti gli eventi per mi ami

Nessun evento presente