CARROPONTE

Giu
2
HOLI al Carroponte - Milano - Ingresso Gratuito
Oggi alle ore 16:00 · 3997 partecipanti

 GIUGNO
Stagione 2019.
           Sabato 1 “INAUGURAZIONE”
       “HOLI - IL FESTIVAL DEI COLORI”
Domenica 2 Resident dj: Ms (Nitro official dj), Diego Pontecorvi e Blayne Reaper vocalist: Moova e Mattia de Luca
       Giovedì 6 “MILLE ANNI ANCORA – Tributo a De André”
       Venerdì 7 “PASTORIZIA NEVER DIES” presenta IRON MAIS
       Sabato 8
"LA FESTA DELLE SCUOLE PIÙ GRANDE D'ITALIA”
con ANDREA DAMANTE
       Domenica 9 "POPCORN GARAGE MARKET"
       Giovedì 13 “FIESTA GIPSY” presenta BABBUTZI ORKESTAR
       Venerdì 21 “FEBBRE A 90”
       Sabato 22 AFRICA UNITE System of a Sound & ARCHITORTI
       Lunedì 24 THE MELVINS + RED FANG
       Martedì 25 FLOGGING MOLLY + DESCENDENTS
       Giovedì 27 SKA-P + ZEBRAHEAD + VALLANZASKA
       Venerdì 28 LUCHE’
       Sabato 29 ENRICO NIGIOTTI
      LUGLIO
        Mercoledì 3 BASTILLE
       Sabato 6 “SERATA REGGAETON”
       Domenica 7 "POPCORN GARAGE MARKET"
       Lunedì 8 ROBBEN FORD
       Giovedì 11 GEMITAIZ
       Venerdì 12 NEUROSIS + YOB
       Martedì 16 THE WHITE BUFFALO
       Mercoledì 17 A$AP ROCKY + OCTAVIAN
       Giovedì 18 MARLENE KUNTZ
       Venerdì 19 “FEBBRE A 90”
       Sabato 20 THE DARKNESS
       Domenica 21 NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE
       Mercoledì 24 GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB
       Mercoledì 31 SKA-TALITES
   
AGOSTO
SETTEMBRE
OTTOBRE
        Domenica 11 SICK OF IT ALL
       Venerdì 30 “PUNKADEKA 1999-2019 Festival” presenta PUNKREAS
       “HOLI - IL FESTIVAL DEI COLORI”
Sabato 31 Resident dj: Ms (Nitro official dj), Diego Pontecorvi e Blayne Reaper Vocalist: Moova e Mattia de Luca
             Mercoledì 4 LOREDANA BERTE’
       Sabato 7
“REAL TALK LIVE”
       Giovedì 12
“ALL YOU NEED IS LIVE – Festa di Radio Popolare”
con TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI + CACAO MENTAL
       Domenica 15 "POPCORN GARAGE MARKET"
       Da giovedì 19 a domenica 22 e da giovedì 26 a domenica 29
“OKTOBER FEST”
              Da venerdì 4 a domenica 6 “CARROWINE”
   
• “HOLI Il Festival dei Colori”
Cinque edizioni di successo, raffiche di sold out per un totale di mezzo milione di partecipanti, questa la sintesi di un fenomeno di tendenza che ha conquistato, anno dopo anno, grandi e piccini, giovani e famiglie e che non smette mai di stupire grazie alla sua formula d’intrattenimento fatta di pura gioia di stare insieme tra profumate nuvole di colore. A scatenare il popolo degli holi lovers ci pensano i resident Dj Ms (Nitro official dj), Diego Pontecorvi e Blayne Reaper, ritmati dai vocalist ufficiali Moova e Mattia de Luca, che ad ogni ora invocheranno raffiche di countdown alla fine dei quali mille arcobaleni dipingeranno il cielo.
• “MILLE ANNI ANCORA – Tributo a Fabrizio De André”
Questo tributo a Fabrizio De André è voluto ed interpretato da tre dei suoi musicisti storici: Ellade Bandini, Giorgio Cordini e Mario Arcari. Vengono riproposte le più famose canzoni del grande cantautore poeta, salgono sul palco i personaggi più amati del mondo di Faber, archetipi dell’umanità intera. L’opera di Fabrizio De André viene riproposta con arrangiamenti musicali fedeli agli originali e la voce del giovanissimo Alessandro Adami stupisce e commuove. La scaletta è idealmente divisa in tre “tempi”, introdotti da momenti in cui i tre musicisti interpretano una canzone e raccontano episodi degli anni passati accanto a Fabrizio.
• “PASTORIZIA NEVER DIES” presenta IRON MAIS
Aprite l’armadio e rispolverate la tuta Adidas delle grandi occasioni, riprendete la vostra canottiera preferita, ripristinate i vostri Nokia 3310 perché sabato 18 giugno vi vogliamo carichi più che mai. Ci saremo noi di Sesso Droga e Pastorizia e ci saranno anche gli Iron Mais, la più celebre band cowpunk del panorama musicale italiano, a rivisitare in stile folk,-bluegrass-country alcuni dei maggiori successi della storia del Rock. Il loro show è una miscela esplosiva di ironia, esilarante carisma bifolco, e soprattutto un’attitudine innata al Roots folk tipico degli Stati Uniti del Sud.
• “LA FESTA DELLE SCUOLE PIU GRANDE D’ITALIA”
Dopo il grande successo dei party Apocalypse arriva la “FESTA DELLE SCUOLE PIÙ GRANDE D’ITALIA” per la chiusura delle scuole l’8 giugno 2019. Un evento senza precedenti occuperà l’open air del Carroponte. A seguire il party continuerà al Vip Club Disco Hotel, situato a pochi passi dalla location. Non sarà la classica festa di chiusura delle scuole ma sarà un vero Festival che sconvolgerà per sempre il modo di fare festa! Special Guest il produttore musicale, dj e personaggio televisivo ANDREA DAMANTE.
• “POPCORN GARAGE MARKET”
Designer emergenti, vintage, autoprodotto e creativi selezionati con cura da tutta Italia. È un progetto di riqualificazione urbana e di luoghi spesso abbandonati o zone in disuso della città che viene riportato a nuova luce allestendo un market dal sapore europeo, con tante attività per grandi e piccini (lettura di poesie; giochi vintage; improvvisazioni teatrali; jam session). Nasce nel 2014, nell’area dell’Ex-Macello dei Mercati Generali. L’obiettivo è quello di offrire alla città di Milano il sapore di una giornata felice, vera e libera da ogni maschera cittadina e semplice come un respiro in vacanza.
• “FIESTA GIPSY” presenta BABBUTZI ORKESTAR
Quintetto globetrotter di post Balkan Beat-Rock, pot-pourri di balcanica, rock, punk, ska e surf. Dodici gli anni di vita, cinque gli album all’attivo, innumerevoli i palchi italiani ed europei calcati. All’EP eponimo del 2009, segue “Baro Shero” (2011), con sonorità grintose, a tratti rock e con venature di timbriche punk. Nel 2014 esce “Vodka, Polka & Vina”: un suono inedito, potente e trascinante. Il 2016 è l’anno del quarto album della banda e il secondo di inediti, “Tzuper”: è il tempo della “Balkan Sexy Music”. Nel 2018 è la volta di “5” che prende una deviazione che i musicisti stessi definiscono “Crossover Da Osteria”.
• “FEBBRE A 90”
Per chi c'era, per chi non c'era, abbiamo deciso di fare un party dedicato ai mitici anni 90, la musica, gli stili, i simboli che hanno segnato un decennio. Per il quarto anno consecutivo in tour in tutta Italia, “FEBBRE A 90” è diventato un punto di riferimento per tutti gli amanti di quel mitico decennio. Se anche a te il walkman con la cassetta dei Blur saltava sempre, se sognavi di vivere in hotel come Dylan di Beverly Hills, se facevi i filmini come Dawson, se volevi cantare a petto nudo sotto la pioggia con un montone addosso come i Take That, allora sei nel posto giusto! Anche se la mamma preoccupata ti dice: “Vattene a Bel Air!“

• AFRICA UNITE
Band rocksteady-dub nata a Pinerolo (TO) nel 1981 da un’idea di Bunna e Madasky.
Si affermano da subito come una delle prime reggae band italiane, ma affinano il loro sound album dopo album. “In tempo reale” è il nuovo lavoro di Africa Unite, concepito e realizzato in collaborazione con Architorti; quintetto e orchestra diventano l’occhio musicale che tesse le trame armoniche e melodiche dell’album. La vocalità di Bunna e i recitativi di Madaski assumono contorni assolutamente inediti e trasformano il reggae in un’altra forma musicale.
• ARCHITORTI
Gli Architorti sono un gruppo musicale italiano di musica classica, costruito intorno alla formazione del quintetto d'archi (due violini, viola, violoncello, contrabbasso). La caratteristica peculiare è l’esecuzione di trascrizioni e rielaborazioni di brani tratti da ogni genere musicale, dal punk alla tecno alla musica antica, da film e da tradizione. Quello con Africa UniteUno è un progetto intenso, uno scontro tra il ritmo e l’armonia, la sospensione degli archi e a volte il pieno dell’orchestra, uno spettacolo in controtendenza, una formazione insolita, per un suono potente e allo stesso tempo al di fuori dei canoni.
• THE MELVINS
Nati negli Stati Uniti nel 1983 da Roger "Buzz" Osborne (chitarra e voce), Mike Dillard (batteria) e Matt Lukin (basso), sono una vera e propria istituzione, avendo gettato le basi per lo sviluppo della scena che avrebbe dominato gli anni '90: il grunge. Nonostante la scena di Seattle li abbia presi come punti di riferimento, il sound dei Melvins è sempre stato in costante sperimentazione tra metal, doom, stoner e sludge. Sono considerati un vero gruppo cult, grazie a un impressionante catalogo di album in studio, incluse alcune pubblicazioni con Jello Biafra e Mike Patton.
• RED FANG
Originari di Portland, Bryan Giles, Aaron Beam, David Sullivan e John Sherman fondano nel 2005 i Red Fang, con cui catturano lo spirito veloce ed esuberante del classic rock attraverso un sound fortemente influenzato dallo stoner. Chitarre in primo piano, il quartetto americano si districa senza tanti fronzoli fra riff che recitano la parte dei protagonisti e un'impellenza quasi punk. Con quattro dischi nel proprio catalogo, i Red Fang si sono rapidamente affermati come una delle più stimate band nel panorama stoner degli ultimi dieci anni.
• FLOGGING MOLLY
Formatisi nel 1997 a Los Angeles, i Flogging Molly sono uno dei gruppi di folk punk di maggior successo al mondo, avendo venduto oltre un milione e mezzo di copie dei loro album. Hanno partecipato a più edizioni del Vans Warped Tour, e hanno contribuito al progetto Rock Against Bush partecipando al Volume 2. La loro musica è influenzata da gruppi come i Pogues, i The Dubliners e Stiff Little Fingers, ma anche dal sound di leggende come Johnny Cash. Essa presenta moltissimi riferimenti alla musica popolare irlandese, comprendendo travolgenti brani di punk rock e ballate malinconiche.
• DESCENDENTS
I Descendents sono un gruppo formatosi a Lomita, California, Stati Uniti, nel 1978, caratterizzato da un sound powerpop, melodic hardcore o pop punk. Rappresentano e hanno rappresentato, soprattutto negli anni ottanta, uno dei gruppi più importanti della scena punk americana.
Hanno sette album in studio all’attivo, l’ultimo dei quali - Hypercaffium Spazzinate – è stato pubblicato a luglio del 2016.
• SKA-P
Band ska-punk spagnola formatosi nel 1994 a Madrid, è una delle più conosciute e importanti realtà ska in Europa e nel mondo (soprattutto in America Latina). Autori di veri e propri tormentoni che fanno cantare almeno tre generazioni di pubblico, hanno da sempre fatto della commistione fra musica e impegno sociale e politico il proprio manifesto artistico e la volontà della band di essere sempre in prima linea nel combattere per le proprie idee, senza per questo rinunciare a divertire e divertirsi sul palco. L’ultimo album, “Game Over”, è uscito l’anno scorso.

• ZEBRAHEAD
Gli Zebrahead sono una band rapcore/punk formatasi nel 1996 nella Contea di Orange (California). Gli Zebrahead sono composti dal chitarrista e cantante del gruppo Matty Lewis, dal rapper Ali Tabatabaee, dal chitarrista Greg Bergdorf, dal bassista Ben Osmundson e dal batterista Ed Udhus. Nel 2015 hanno pubblicato il loro undicesimo album “The Early Years – Revisited” e il dodicesimo “Walk the Plank”. Nel 2018 è uscito “The Bonus Brother” e nel 2019 “Brain Invaders”. Attualmente stanno facendo un tour internazionale.
• VALLANZASKA
I Vallanzaska sono un gruppo musicale ska italiano. Il gruppo nasce a Milano il 14 febbraio del 1991, come cover band, ma cominciano ben presto a scrivere pezzi propri fino a diventare una delle ska band più famose d'Italia. Per festeggiare i 25 anni di carriera nel 2016 partono per un tour di 25 date che poi, visto il successo di affluenza e di richieste, arriverà a toccarne 50. Nel 2017 esce “Orso Giallo” il nuovo album di inediti. Il 10 maggio 2019 è uscito il loro nuovo EP chiamato “VNZ” con 6 brani inediti che stanno presentando nel tour 2019.
• LUCHE’
Con il grande successo del suo ultimo album “Potere”, entrato direttamente alla numero 1 della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia, e dopo un tour invernale che ha registrato sold out in ogni dove, il rapper campano (al secolo Luca Imprudente) si conferma tra le più interessanti penne della scena urban italiana. L’artista, cresciuto nella periferia di Napoli, ha esordito verso la fine degli anni novanta col gruppo Co’Sang per poi sciogliersi e intraprendere la carriera da solista e collaborare con i migliori protagonisti della scena rap, da Guè Pequeno a Marracash a Sfera Ebbasta.
• ENRICO NIGIOTTI
• BASTILLE
I Bastille sono un gruppo musicale rock alternativo britannico formatosi nel 2010 a Londra e composto da Dan Smith, Chris Wood, Kyle Simmons e Will Farquarson. Raggiungono la fama internazionale nel 2013 grazie alla pubblicazione del singolo “Pompeii”, dichiarata da Billboard miglior canzone dell’anno mentre l’album che la contiene, “Bad Blood”, vendo oltre quattro milioni di copie.
Con oltre quattro miliardi e mezzo di stream su Spotify e oltre ottocento milioni di view su youTube, i Bastille sono considerati una della band più importanti della scena musicale internazionale.
• “SERATA REGGAETON”
Con questa serata il Carroponte si infiamma. Calore e ritmi reggaeton, hiphop e trap con ospiti di fama internazionale per una serata tutta da ballare. Saranno presenti: i “Favelas De Rio”, format reggaeton, hip hop e trap tutto al femminile; le “Suicide Girls” con le modelle Fishball, Christina Bertevello e Valentina Fradegrada che si fanno chiamare “BADA$$ B”; infine Jay Santos, uno dei nomi più noti in sud America, autore di pezzi che hanno fatto il giro del mondo come "Caliente" e "Dale morena".
• ROBBEN FORD
Impossibile da etichettare o incatenare ai limiti di un genere, Robben Ford suona e canta il blues con grande classe ma il suo percorso artistico prevede tappe nel jazz, nella fusion e nel funky. Senza dubbio è uno dei pochi musicisti che può vantare collaborazioni discografiche eccellenti come Miles Davis, i Kiss, Burt Bacharach e Muddy Waters, George Harrison, Michael McDonald, Joni Mitchell e innumerevoli altri. Con cinque candidature ai Grammy e una discografia che comprende oltre 35 album da solista e con le sue varie band, è stato definito dalla rivista Musician “uno dei 100 più grandi chitarristi del 20° secolo”.
 Enrico Nigiotti inizia a scrivere canzoni poco più che sedicenne, e debutta ufficialmente con il singolo “Addio” (Sugar Music), prodotto da Michele Canova. Nel 2009 partecipa al talent show Amici di Maria De Filippi e pubblica il primo album, eponimo, che contiene, oltre a brani suoi, pezzi scritti da Tricarico e Gianluca Grignani. Nel 2015 con “Qualcosa da decidere” (Universal Music) arriva terzo al Festival di Sanremo nella sezione Nuove proposte. Nel 2017 partecipa dell'undicesima edizione di X Factor e si classifica terzo. Partecipa al Festival di Sanremo col brano “Nonno Hollywood” che vince il Premio Lunezia.

• GEMITAIZ
Gemitaiz è entrato nel mondo della musica nel 2003. Grazie alla collaborazione con il rapper Canesecco, tra il 2006 e il 2009 pubblica tre mixtape che vantano la collaborazione di buona parte della scena underground rap romana. Nel 2012 il rapper firma con Tanta Roba, etichetta fondata da Gué Pequeno e DJ Harsh, e pubblica il suo album di debutto, “L'unico compromesso” (2013). L’ultimo album è “Davide” (2018), seguito dal mixtape “QVC8” e dal grande successo del “Paradise Lost Club Tour”, appena concluso con ben dieci sold out consecutivi e oltre venticinquemila biglietti venduti.
• NEUROSIS
Paladini da oltre vent’anni della musica pesante d’avanguardia, dove l’hardcore si intreccia col doom, lo sludge, la psichedelia, l’industrial e i suoni della natura, col loro ultimo album “Fires Within Fires” hanno marchiato a fuoco le loro intenzioni: suonare heavy, con cervello e spiritualità. La band di Oakland guidata da Scott Kelly porta avanti un sound originale che rielabora influenze dall'hardcore punk, dal doom metal, dal dark ambient, dall'industrial e dalla musica tribale, così come incorpora di elementi di indie rock, folk e crust punk.
• YOB
Yob è una band doom metal americana di Eugene, Oregon, composta dal cantante / chitarrista Mike Scheidt, dal bassista Aaron Rieseberg e dal batterista Travis Foster. Attivi dal 1996, hanno pubblicato otto album, fra i quali il loo album più recente, “Our Raw Heart”, uscito nel giugno 2018 e caratterizzato da riff post metal ipnotici che sostengono una vocalità che alterna graffiato e melodia: un bellissimo ritorno dopo una sospensione dovuta a gravi motivi di salute di Mike Scheidt.
• THE WHITE BUFFALO
The White Buffalo, con la voce oscura e vibrante dello statunitense Jake Smith, porta in tour l’ultimo album “Darkest Darks, Lightest Light”: un momento di rottura, registrato quasi senza alcuna musica già composta, solo qualche idea in testa e tutto il grande istinto di Jake.
Country, blues, rock’n’roll e soul nell’unica voce di un artista puro, definito da molti come la versione intimista di Eddie Vedder e Bruce Springteen, in grado di raccontare miti, storie di delinquenti, ubriaconi e reduci di guerra senza mai perdere un briciolo di intensità.
• A$AP ROCKY
Rapper, modello e produttore discografico statunitense, simbolo della scena hip hop della generazione contemporanea, A$AP ROCKY ha sperimentato suoni e idee creando un personale universo sonoro dove assesta colpi al sistema mainstream, grazie all’utilizzo di sonorità che raramente si sentono nell’hip hop. Dopo due album che hanno debuttato direttamente al #1 della Billboard 200 chart e dopo le collaborazioni con Lana Del Rey, Rihanna, Selena Gomez, Alicia Keys, Thirty Seconds to Mars, l’ultimo album, “Testing”, porta suoni psichedelici all’interno del suo hip hop intimo e oscuro.
• OCTAVIAN
Octavian (Octavian Oliver Godji) è un giovanissimo rapper francese di origini angolane (e base a Londra), che col mixtape di debutto “Spaceman” del 2018 si è immediatamente segnalato come una delle promesse più interessanti della scena internazionale, apprezzato persino da un mito come Drake. Vincitore del premio “BBC Sound Of 2019”, Octavian porta sul palco la sua energia festaiola ben sostenuta da una cassa dritta, sonorità house e uk-garage mescolate a tracce inequivocabilmente trap e a influenze afro-beat, e un flow plasmato da un uso della voce che richiama la dancehall.
• MARLENE KUNTZ
I Marlene Kuntz sono un gruppo alternative rock italiano formatosi nel 1987, annoverabile fra le più importanti realtà nazionali. Dieci album di studio alle spalle, festeggiano i venti anni dal fortunato “Ho ucciso Paranoia” con un doppio live suddiviso in un primo concerto tutto in acustico, coi pezzi del repertorio più vicini a tale spirito, e un secondo tutto elettrico, dove oltre a celebrare “Ho ucciso Paranoia” suonandolo per intero, chiuderanno con i pezzi più amati dal loro pubblico. Un viaggio a ritroso ricco di emozioni, che potranno anche trasformarsi in nostalgia, ma densa di vitalità positiva e rigenerante.

• THE DARKNESS
I britannici The Darkness nei primi anni 2000 sono stati in grado di riportare alla moda tutine attillate e folte chiome in pieno stile anni ’70. Il loro hard rock ispirato a mostri sacri come AC/DC, Led Zeppelin, T-Rex, The Queen e Van Halen ha bucato gli schermi delle emittenti musicali internazionali e surriscaldato le radio di milioni di ascoltatori. A ogni rock party che si rispetti infatti non possono mancare gli acuti in falsetto del cantante Justin Hawkins, accompagnati dalle schitarrate e dagli assoli del fratello Dan su hit intramontabili come “I believe in a thing called Love” o “One Way Ticket to Hell... and Back”.
• NEW YORK SKA JAZZ ENSEMBLE
Un progetto creativo dallo stile unico. Un insieme di musicisti eterogenei che non perde occasione per tornare ad esibirsi dal vivo, attività che negli anni non sembra stancarli (e dal 1994 gli anni non sono pochi...). Basti dire che i suoi componenti provengono da band come Toasters, Scofflaws e Skatalites. Multiculturali, aperti, con un sound che spazia dallo ska al reggae, dalla dance hall al rocksteady, il New York Ska-Jazz Ensemble è una di quelle geniali e instancabili formazioni che vanno sempre oltre gli schemi, e che non bisogna perdere l’occasione di vedere dal vivo.
• GRUPO COMPAY SEGUNDO DE BUENA VISTA SOCIAL CLUB
L'unica formazione scelta direttamente da Compay Segundo come suo successore spirituale, il Grupo vede fra i propri membri Salvador e Basilio, due dei figli del grande artista, ai quali Compay stesso prima della sua morte ha affidato ufficialmente il compito di divulgare la sua musica nel mondo. L’anima di Máximo Francisco Repilado Muñoz -questo il nome all'anagrafe di Compay Segundo- è quindi sempre presente nel complesso cubano, che ha assunto la denominazione proprio dopo la sua scomparsa, perpetuando così la testimonianza di uno degli artisti più conosciuti al mondo.
• SKA-TALITES
Gruppo musicale ska giamaicano, agli Skatalites va riconosciuto il merito di aver per primi dato un nome a questa musica in levare, ben 55 anni fa. I membri originali sono presenti in centinaia di sessioni di registrazione ancora prima della formazione della band, nel 1964, e si sono poi trovati a cantare per artisti come Bob Marley, Toots and The Maytals, Jimmy Cliff e molti altri, mentre negli anni ’70 hanno influenzato la scena “Two Tone” inglese con The Specials, Madness, The Selecter etc. Sul palco ci sarà anche Doreen Shaffer, già nella formazione originale e vera e propria “Queen of ska”!
• SICK OF IT ALL
I Sick Of It All sono fra le band storiche che portano avanti con orgoglio la bandiera del New York Hardcore. Il loro debutto discografico, “Scratch the Surface”, è ancora oggi seminale per la scena HC mondiale. Componente fondamentale che ha contribuito al grande successo della band è sicuramente la qualità dei testi, caratterizzati da una straordinaria immediatezza, che permette di comunicare con chiarezza gli ideali della band. Il gruppo ha recentemente pubblicato la sua ultima fatica discografica, dal titolo “Wake the Sleeping Dragon!”: tre decenni sulle spalle e non sentirli...
• “PUNKADEKA 1999-2019 Festival” presenta PUNKREAS
Il grande evento per celebrare i 20 anni del web magazine che ha raccontato la storia del punk italiano degli ultimi due decenni, sarà una grande festa della scena punk rock, che vedrà la presenza sul palco di tanti amici e band che sono cresciute insieme a Punkadeka.it come i Punkreas, uno dei principali gruppi punk italiani, grazie a tredici album di studio, due album live e un’infinità di concerti, anche all’estero. Cippa (voce), Endriù (chitarra), Paletta (basso), Noyse (chitarra) e Gagno (batteria) arrivano al successo con brani come “Il vicino” o “Aca toro”. Nel 2018 pubblicano “Inequilibrio Instabile”.
• LOREDANA BERTE’
“Non sono una signora” è stato il suo più grande successo: scritto da Ivano Fossati, uscì nell’estate del 1982 vendendo oltre mezzo milione di copie e restando in classifica per 22 settimane. “Non ti dico no”, con i Boomdabash, è stato per settimane al vertice della classifica. “LiBertè” esce a 13 anni dall’ultimo lavoro in studio. La scrittura dei brani vede la conferma come autrice della stessa artista e la partecipazione di autori già in passato con lei (come Ivano Fossati e Maurizio Piccoli), altri della nuova generazione (Fabio Ilacqua e Gerardo Pulli) e un grande artista come Gaetano Curreri.

• “REAL TALK LIVE”
REAL TALK, il format numero uno del rap/trap italiano sarà "Live" il 7 settembre per il primo festival nazionale "sui generis". Con più di 30 milioni di visualizzazioni e oltre 200 mila iscritti, seguaci del suo canale YouTube, il più forte influencer italiano del mondo rap ha ospitato, tra gli altri, artisti come Vegas Jones, Lazza, Clementino, Shade, Nayt, Junior Cally, Shiva, e più recentemente il nuovo astro nascente italiano IL TRE e la prima female rapper, Beba. Lo show ospiterà il meglio delle tre stagioni di Real Talk Studio e Real Talk Street.
• “ALL YOU NEED IS LIVE – Festa di Radio Popolare”
Torna anche quest'anno "All you need is live", il grande concerto di fine estate targato Radio Popolare.
Il 12 settembre approderà al Carroponte l’ultima data del “Sindacato dei Sogni”, tour dei TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI.
Sarà una grande festa, aperta dalla cumbia dei CACAO MENTAL. Ma non è finita qui. Ci sarà un nuovo grande annuncio che renderà la festa di fine estate unica. A giugno annunceremo una terza band.
• “OKTOBER FEST”
Musica, vivacità, folklore: è questa l’atmosfera che si respirerà alla festa della birra che si terrà in concomitanza con il famosissimo Oktoberfest di Monaco. Ad accogliere il pubblico una grande tensostruttura allestita in vero stile Bavarese, lo staff in abbigliamento caratteristico servirà Birra a volontà in grossi boccali proprio come al festival tedesco. Ad accompagnare le birre dell'Oktoberfest non mancheranno i classici stand food bavaresi con wurstel e crauti, stinco con patate, currywurst, bratwurst, schnitzel e molto altro.
• “CARROWINE”
Lanciato da Saten nel 2017, arriva quest’anno alla terza edizione. Un evento ormai affermato sul territorio lombardo che, per i numeri che genera in termini di affluenza e di bottiglie vendute, si è ormai imposto come un must nel palinsesto annuale della categoria, a livello nazionale. L'obiettivo del CarroWine è quello di promuovere il Made in Italy e di creare una fiera mercato dove chi compra può parlare direttamente con chi produce.


Sesto San Giovanni
Mi interessa
Giu
6
Mille anni ancora ✦ Tributo a De André ✦ Carroponte
Gio 19:00 · 1338 partecipanti
Carroponte
Sesto San Giovanni
Ottieni i biglietti
Mi interessa
Giu
7
Pastorizia Never Dies Night
Ven 19:00 · 724 partecipanti
Carroponte
Sesto San Giovanni
Ottieni i biglietti
Mi interessa
Giu
8
La Festa Delle Scuole Più Grande D’italia / Andrea Damante
Sab 14:00 · 632 partecipanti
Carroponte
Sesto San Giovanni
Ottieni i biglietti
Mi interessa
Giu
9
PopCorn Garage Market vol.25 (summer edition)
Dom 12:00 · 1280 partecipanti
Carroponte
Sesto San Giovanni
Ottieni i biglietti
Mi interessa
Giu
13
Fiesta GIPSY al Carroponte con Babbutzi Orkestar

Altre informazioni

Dal 15/03/19 al 07/09/19

Contatti

Social

Tutti gli eventi per carroponte

CARROPONTE include gli eventi di: PENDING LIPS