Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Torino - Firenze - Padova - London - Ravenna - Napoli - Brescia - Paris - Berlin - Manchester - Genova - Parma

ANGELICA FESTIVAL

Festival

 A n g e l i c A  2 8
Festival Internazionale di Musica
ventottesimo anno  –  m o m e n t o  m a g g i o
Bologna, Modena
3>5 + 9 + 12 + 16>19 + 24>27 maggio 2018

programma AngelicA Festival 2018

 

*  *  *


R I C O N O S C E R E


Tutto si confonde – questo forse aiuta a perdere convinzioni e convenzioni superate – e individuare comporta che ci lasciamo alle spalle qualcosa. Cercare di percepire, tradurre, più che adagiarsi sul già conosciuto. Portando con sé, possibilmente, qualcosa di antico, ancestrale. In questo confondersi il bisogno di fare ordine si fa sentire.

Si parla di libertà. Sembra diventata un peso, sposta il problema altrove e richiede meno sforzi. Sforzi indispensabili invece per rimuovere i confini del proprio egocentrismo, per uscirne, almeno per un po’.
Ci si è conquistati qualcosa, o meglio si è arrivati a qualcosa, ma poi viene come consumato e si perde di vista il prossimo orizzonte che ci aspetta. [Il (mio) partito è quello dei prigionieri.]

Un’idea accende un’altra idea.
Una nuvola unica. Una nuvola di pensiero.
Arriva un’idea, è parte della nuvola a cui si attinge, e inizia a circolare. Non è più nostra.

Cosa sono gli umori? Sono suoni e rumori che camminano con noi tra i percorsi dell’essere, ci attraversano.

[Qualche tempo fa leggevo una citazione di Keith Haring: “Art is for everybody” (l’arte è per tutti);
al di là delle implicazioni del suo tempo e di quello che forse era necessario dire e fare, ho pensato subito invece come risposta: l’arte è dentro tutti, ma non è per tutti.]

Un’apparizione, un evento che esce dalle nostre misure, provoca un cambiamento senza ritorno.
Dare forma a un’idea richiede uno scambio al di fuori dei limiti reciproci.
… la possibilità di ascoltare più voci creative, … riapre le porte dell’immaginazione,
porta speranza al fare…ecco una chiave. (2010)

Grazie ai curatori, un pó anche dottori, e collaboratori di questo disegno.

AngelicA 28, momento maggio, appuntamento col tempo.

Musica: teatro naturale.


Massimo Simonini

 

R E C O G N I S I N G

Everything is blurred, confused – this perhaps helps to get rid of outdated convictions and conventions, and the very act of identifying leads us to leave something behind. We try to perceive and translate, rather than resting on what is already known. Bringing with us, if possible, something ancient, ancestral.
In this blur, the need for order makes itself heard.

There is talk about freedom.
It seems to have turned into a burden, it shifts issues elsewhere and requires less of an effort. An effort is necessary, however, to break the boundaries of one’s own self-centred nature and see things from another perspective, at least for a while.
We have conquered something, or better, we have reached something, but it is soon consumed, and we lose sight of the next horizon awaiting us.
[(My) party is that of prisoners.]

An idea lights up another idea.
A single cloud. A cloud of thoughts.
An idea arrives, it is part of the cloud we’re drawing from, and it starts to circulate. It no longer belongs to us.

What are moods? They are the sounds and noises that walk with us, along the paths of being, and pass through us.

[Some time ago I was reading a quote by Keith Haring that said: “Art is for everybody”. Whatever these words may have meant at the time, and whatever may have been necessary to say or do back then, I immediately thought of an answer: art is within everyone, but it is not for everybody.]

An apparition, an event beyond our understanding, brings about irreversible change.
Turning an idea into reality requires an exchange that overcomes our mutual limits.
… the chance to hear imaginative, creative voices, … unlocks the doors of imagination
and inspires hopeful action…that is a key. (2010)

Thanks to the curators, and sometimes doctors, who collaborated to bring this design to life.

AngelicA 28, May Moment, a date with time.

Music: natural theatre.


Massimo Simonini

*  *  *

 


giovedì 3 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA

> John King  GUITORGANUM  (Stati Uniti)  prima assoluta

            John King chitarra elettrica, elettronica
       
            musiche di John King
         
 
a cura di Walter Rovere

 

> Eric Chenaux  SLOWLY PARADISE / AngelicA  (Canada/Svizzera)  prima italiana §

            Eric Chenaux voce, chitarra elettrica, elettronica

            musiche di Eric Chenaux


a cura di Marco Stangherlin | Wakeupandream

 
§ con il sostegno di Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura, Istituto Svizzero di Roma

 

venerdì 4 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA  ∆

> Skadedyr  CULTUREN  (Norvegia)  prima apparizione italiana

            Hans Hulbækmo batteria; Øysten Årnes Vik batteria;
            Heiða Karine Jóhannesdóttir Mobeck tuba; Anja Lauvdal pianoforte, sintetizzatore;
            Adrian Løseth Waade violino; Ina Sagstuen voce;
            Ida Løvli Hidle fisarmonica; Torstein Lavik Larsen tromba;
            Henrik Munkeby Nørstebø trombone; Fredrik Luhr Dietrichson contrabbasso;
            Lars Ove Fossheim chitarra elettrica; Marius Klovning pedal steel guitar

            musiche di Hans Hulbækmo, Lars Ove Fossheim,
            Heiða Karine Jóhannesdóttir Mobeck, Anja Lauvdal

 

a cura di Luca Vitali

∆  con il sostegno della Reale Ambasciata di Norvegia, Norsk kulturråd – Arts Council Norway,
Music Norway

 

sabato 5 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA ( )

> David Behrman  HEADY STRING WINDS  (Stati Uniti, Germania, Australia)  prima assoluta

 
            David Behrman (Stati Uniti, 1937)

                        Runthrough 21c  (1967, nuova versione 2016); per live electronics e sensori
                        fotoelettrici prima italiana

                        Figure in a Clearing  (1977, nuova versione 2018); per violoncello e live electronics
                        prima italiana
 
           
            Werner Durand (Germania, 1954)

                        Schwingende Luftsäulen  (2010-2011); versione per pan-ney, ritardi digitali e
                        violoncello prima italiana

 
            David Behrman (Stati Uniti, 1937)

                        Long Throw  (2007); per piano preparato, software interattivo e uno, due o tre
                        performer con strumenti acustici o a fiato prima italiana

                        ViewFinder 21c  (1973, nuova versione 2016); per elettronica e strumenti acustici
                        prima italiana


            David Behrman computer, elettronica, pianoforte preparato, mini chitarra elettrica;
            Anthea Caddy violoncello; Werner Durand pan-ney, elettronica; John King viola, chitarra

            musiche di David Behrman, Werner Durand

 


a cura di Walter Rovere

( ) con il patrocinio del Goethe-Institut Mailand

 

mercoledì 9 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA

> Giorgio Nottoli  IL SOFFIO, IL BATTITO, L’ELETTRICO POLICROMO  (Italia)

                                   introduce concerto Nicola Sani

            Giorgio Nottoli (Italia, 1945)

                       Ordito polifonico  (2011); acusmatico, per suoni di sintesi

                       Traiettoria tesa  (2012); per flauto in do e live electronics

                       Cometa  (2014); per gong e live electronics

                        Elleniká  (2013); acusmatico, per registrazioni effettuate sul campo

                        7Isole  (2015); per flauto in do, flauto basso, percussioni e live electronics

           
            Giorgio Nottoli elettronica; Gianni Trovalusci flauto in do, flauto basso;
            Antonio Caggiano percussioni

            musiche di Giorgio Nottoli

 

a cura di Nicola Sani

 

sabato 12 maggio – ore 18 e 19 – BOLOGNA // X

> Alvin Curran  A BANDA LARGA sinfonia di strada  (Stati Uniti, Italia)  prima assoluta


            Alvin Curran (1938)

                        A BANDA LARGA sinfonia di strada (2018) prima assoluta
                        per banda, orchestra elettronica, musicisti ambulanti e gran-solista

                        – ore 18 – Due Torri / Via Luigi Zamboni > Piazza Giuseppe Verdi >
                        Via Giuseppe Petroni > Piazza Ulisse Aldrovandi > Basilica di Santa Maria dei Servi
                        processione con Antonello Salis, Alvin Curran,
                        Filarmonica Imolese – Gian Paolo Luppi direzione

                        – ore 19 – Basilica di Santa Maria dei Servi
                        concerto con Alvin Curran, Antonello Salis,
                        INCROCIorchestra, Filarmonica Imolese


            Antonello Salis pianoforte, fisarmonica;
 
            Filarmonica Imolese – Gian Paolo Luppi direzione

            INCROCIorchestra:
            Marianna Craca flauto, ottavino;
            Pellegrino Marcin, Giacomo Marchesini: oboe, corno inglese;
            Roberto Ricciardelli: clarinetto in sib; Marco Bonato: clarinetto, clarinetto basso;
            Lorenzo Manfredini trombone; Antonio Cavuoto fagotto;
            Daniele Carcassi, Jacopo Mittino, Pasquale Savignano, Giovanni Onorato,
            Francesco Maccario, Mattia Siboni, Nicola Dinelli, Davide Balzazzi,
            Marco Giampieretti, Federico Pipia, Vincenzo Germano, Andrej Cebski,
            Emil Bruscolini, Simone Faraci: elettronica;
            Simone Grande, Leonardo Melchionda, Alessandro Medda,
            Guadagno Emanuele: chitarra elettrica; Leandro Paradisi, Giovanni Miatto,
            Filippo Turillazzi: basso elettrico; Stefano Forlani, Edoardo Samain, Ricardo Tomba,
            Matteo Rolando Serafini, Diana Cruz, Giuseppe Sardina: percussioni;
            Chiara Pelloni, Chiara D’Emilio, Morena Pavone, Clara La Licata, Carmen Ferrante voce;
            Francesco Salmaso, Leonardo Carletti, Emidio Ranieri, Giovanni Longo,
            Gabriel Vincenzo Apicella: sax tenore; Gao Goulin, Francesco Dondi,
            Fabio Luccarini: sax contralto; Gianluca Sia sax soprano; Riccardo Baldi sax sopranino;
            Sella Esmeralda organo, tastiere; Russo Michele melodica, tastiere

           
            Alvin Curran shofar, direzione

            musiche di Alvin Curran

 

a cura di Massimo Simonini, Oderso Rubini

progetto commissionato da AngelicA

// AngelicA in coproduzione con il Conservatorio di Musica “Giovan Battista Martini” di Bologna,
INCROCI lab e CSR-Centro Studi e Ricerche a cura di Maurizio Pisati e Walter Zanetti
X nell’ambito del progetto Europeo ROCK – Regeneration and Optimization of Cultural heritage in creative and Knowledge cities, coordinato dal Comune di Bologna in collaborazione con l’Università di Bologna

 

mercoledì 16 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA [ ]

> SETOLADIMAIALE UNIT  &  Evan Parker  (Italia, Inghilterra)  prima assoluta
           
            SETOLADIMAIALE UNIT:
            Marco Colonna clarinetto in sib-do-alto-basso; Martin Mayes corno, corno delle alpi;
            Patrizia Oliva voce, elettronica; Alberto Novello elettronica analogica;
            Giorgio Pacorig pianoforte; Michele Anelli contrabbasso;
            Stefano Giust batteria, percussione; Evan Parker sax soprano, sax tenore

            musiche di SETOLADIMAIALE UNIT, Evan Parker

 

a cura di Stefano Giust

[ ] con il patrocinio del British Council

 

giovedì 17 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA § [ ]

> TRIO Kimmig-Studer-Zimmerlin & John Butcher (Svizzera, Inghilterra)  prima italiana

            Harald Kimmig violino; Daniel Studer contrabbasso; Alfred Zimmerlin violoncello;
            John Butcher sax tenore, sax soprano

            musiche di Harald Kimmig, Daniel Studer, Alfred Zimmerlin, John Butcher

 

§ con il sostegno di Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura, Istituto Svizzero di Roma

[ ] con il patrocinio del British Council

 

venerdì 18 maggio – 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA

            ASIA–SUD–EST: solo>duo>trio


> Dharma SOLO (Singapore) prima apparizione europea “””
           
            Dharma chitarra elettrica preparata, elettronica

            musiche di Dharma

 

> His Hubris (Malesia) prima apparizione europea

            Yong Yandsen sax tenore; Sudarshan Chandra Kumar elettronica

            musiche di His Hubris

 

> SA (仨) (Singapore) prima apparizione italiana

            Natalie Alexandra Tse guzheng, elettronica; Andy Chia dizi, strumenti a fiato, elettronica;
            Radha Govinda Dasa Tan Guo Jun percussioni

            musiche di SA (仨)

 

a cura di Fabrizio Gilardino

“”” con il sostegno di National Arts Council, Singapore

 

sabato 19 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA

> Gavin Bryars Italian Ensemble & Ensemble Korymbos (Inghilterra, Italia)
   STRINGS, GUITARS & VOICES   prima assoluta [ ] ///


            Gavin Bryars (Inghilterra, 1943)

                        Burroughs II  (2014); per chitarra elettrica e base pre-registrata prima assoluta

                        Catalogue  (1965); per chitarra elettrica e pianoforte prima italiana

                        The Squirrel and the Ricketty-racketty Bridge (1971);
                        versione per quattro chitarre elettriche e due performer prima italiana

                        Lauda con Sordino  (2009); per violoncello, chitarra elettrica e pianoforte

                        Vergene donzella – Lauda 20 da Laude Cortonese  vol. 2  (2002-2007);
                        per soprani e contralti

                        Cristo è nato et humanato – Lauda 18 da Laude Cortonese  vol. 1  (2002-2004);
                        per soprani e contralti

                        Lauda Dolçe II  (2007); per violoncello solo e accompagnamento di
                        chitarra elettrica e contrabbasso prima italiana

                        Io amai sempre – da Two Love Songs  (2010); testi di Francesco Petrarca;
                        per soprani e contralti

                        Solo et pensoso – da Two Love Songs  (2010); testi di Francesco Petrarca;
                        per soprani e contralti

                        Dancing with Pannonica  (2016); per chitarra elettrica, viola,
                        violoncello e contrabbasso prima italiana

                        It Never Rains  (2010); per chitarra elettrica, viola, violoncello e contrabbasso

                        The Flower of Friendship  (2009); per chitarra elettrica, viola,
                        violoncello e contrabbasso

            Gavin Bryars Italian Ensemble:
            Gavin Bryars contrabbasso, pianoforte, chitarra elettrica, direzione;
            Sergio Sorrentino chitarra elettrica; Lamberto Curtoni violoncello;
            Maurizio Redegoso Kharitian viola;

            Ensemble Korymbos:
            Elena Bassi soprano; Alida Oliva soprano; Silvia Testoni soprano;
            Frida Forlani contralto; Alessandra Fiori contralto, direzione

            musiche di Gavin Bryars

 
a cura di Sergio Sorrentino

/// AngelicA in coproduzione con la Società del Quartetto di Vercelli
[ ] con il patrocinio del British Council

 

giovedì 24 maggio – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA Ø

                        – dalle ore 16 alle 19 – PROVA APERTA RISERVATA ALLE SCUOLE
                        – ore 21.30 – CONCERTO

> Orchestra del Teatro Comunale di Bologna – Tonino Battista direttore (Italia)  prima assoluta


            James Tenney (Stati Uniti, 1934-2006)

                        FORM 1 (1993) – In memoriam Edgar Varèse (Stati Uniti, 1883-1965);
                        per ensemble variabile, non specificato, di fiati, ottoni, archi, percussioni
                        (per non meno di 16 musicisti) prima italiana
           

            Giuliano d’Angiolini (Italia, 1960)

                        Ad ora incerta  (2018); per flauto in do, oboe, clarinetto, fagotto, corno,
                        tromba in sib, pianoforte e archi prima assoluta #
           

            Osvaldo Coluccino (Italia, 1963)

                        Destato nel respiro  (2018); per 14 strumenti prima assoluta #
           

            Alvin Curran (Stati Uniti, 1938)

                        Book Of Beginnings  (2016) estratto; per 2 orchestre;
                        versione scritta per AngelicA (2018); prima assoluta #

 

            Orchestra del Teatro Comunale di Bologna
            Tonino Battista direttore

            musiche di James Tenney, Giuliano d’Angiolini, Osvaldo Coluccino, Alvin Curran

 

# musiche commissionate da AngelicA

Ø una coproduzione di AngelicA e Fondazione Teatro Comunale di Bologna

 

venerdì 25 maggio – ore 21 – Teatro Comunale Luciano Pavarotti – MODENA °
sabato 26 maggio – ore 21 – Teatro Comunale Luciano Pavarotti – MODENA °

> Mike Patton  FORGOTTEN SONGS  (Stati Uniti)  prima assoluta

            Mike Patton voce;
            Uri Caine pianoforte

            musiche di autori vari, Mike Patton, Uri Caine
            arrangiamenti di Mike Patton, Uri Caine
           
 
 progetto commissionato da AngelicA

° una coproduzione di AngelicA , Fondazione Teatro Comunale di Modena – Festival l’Altro
Suono ; con il sostegno di Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura,
Comune di Bologna

 

sabato 26 maggio – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA


                        – ore 15.30

> Piccolo Coro Angelico  MOMENTO SAGGIO ^^

Giovanna Giovannini direzione; Silvia Tarozzi direzione;
Gloria Giovannini coordinamento;

Piccolo Coro Angelico:
Agata Celli, Alice Tubertini, Amalia Giuditta Cantaluppi, Bianca Moruzzi, Elisa Zerbo,
Elvira Apolito, Luigi Moruzzi, Giulia Bugugnoli, Greta Bünger Gadale,
Lorenzo Salvage, Mara Limpens, Marco D’Ercole, Miro Montanari, Olga Cau,
Romeo Celeste Simonini, Sofia Schembri
ospite Ola Obasi Nnanna voce

Si conclude la settima stagione di lavoro che quest’anno è stata particolarmente ricca di concerti e di momenti creativi. A Novembre il Coro ha cantato e sonorizzato gli spazi espositivi di Mambo e la sede di MET, Compagnia Cantieri Meticci, in occasione della Settimana dei diritti dell’infanzia; in Gennaio ha partecipato al concerto del Coro delle Mondine di Bentivoglio programmato nella stagione del Centro di Ricerca Musicale; il 28 Marzo, in occasione della Children’s Book Fair 2018, il Coro ha tenuto un concerto di composizioni originali su libri d’arte per bambini (in collaborazione con la casa editrice francese Les 3 Ourses) e in Aprile ha partecipato al concerto e alla registrazione, insieme al Coro Arcanto, di un programma dedicato alle musiche corali di Philip Corner (Chorus at the Corner – A joyfull noise). Un anno ricco e impegnativo che si conclude con un concerto in cui il Piccolo Coro Angelico riproporrà (in seconda esecuzione assoluta!) alcune delle composizioni da esso create, insieme ad una scelta di repertorio condiviso coi bambini, come sempre inusuale/i e curioso/i..

 

                        – ore 18.30

> LIBERARE LA VOCE esprimersi in musica –
SAGGIO – laboratorio sulla voce di Cristina Zavalloni

                        Marta Abatematteo voce; Maria Fortuna voce; Alessandra Laganà voce;
                        Sara Tinti voce; Federica Ugolini voce;

                        Manuel Magrini pianoforte

                        musiche di Jerome Kern, Louis Andriessen, Antônio Carlos Jobim, …

5 donne che cantano. 5 voci, personalità, mondi vocali diversi tra loro. 1 pianista che le accompagna.
4 famiglie di brani a cui attingere: classici, di musica contemporanea, popolare e jazz.
Stiamo lavorando così da novembre: 7 incontri, 1 al mese, durante i quali, con l’ausilio di Manuel Magrini,
guido questo laboratorio nell’affrontare un repertorio che mi appartiene e che frequento. Ho scelto una rosa
di musiche molto precise per far da collante a tanta biodiversità: il corso era infattiaperto a cantanti di qualsiasi
estrazione stilistica, purchè professionisti. Alcuni brani prevedono una vocalità impostata, altri no.
Tutti hanno bisogno di un’interprete partecipe ed espressiva per prendere vita. Per alcune di loro è tutto nuovo.
Impariamo a costruire un duo, ad ascoltare, a familiarizzare con la pagina scritta, a liberarcene.
Impariamo a far musica. Il saggio sarà il risultato di questo laboratorio. (Cristina Zavalloni)

 

a cura di Cristina Zavalloni

^^ con il sostegno della Fondazione del Monte

 

domenica 27 maggio – ore 21.30 – Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo – BOLOGNA

> Anthony Braxton & Jacqueline Kerrod  DUO (Bologna) 2018 (Stati Uniti)  prima assoluta
           
            Anthony Braxton sax contralto, sax sopranino; Jacqueline Kerrod arpa

            musiche di Anthony Braxton

 

> immagine AngelicA 28 di Massimo Golfieri

 

Biglietti Bologna:

Concerti – 3, 4, 5, 9, 16, 17, 18 maggio – 8 € | ridotto 5 €

Concerto – 12 maggio | ingresso libero

Concerti – 19, 27 maggio – 15 € | ridotto 8 €

Concerto – 24 maggio – 10 € | ridotto 5 €
– ridotto 7 € per abbonati del Teatro Comunale di Bologna
– PROVA APERTA RISERVATA ALLE SCUOLE dalle ore 16 alle 19: 3 €
 per informazioni Biglietteria Teatro Comunale t 051529019 – boxoffice@comunalebologna.it 

Momento Saggio – 26 maggio (Piccolo Coro Angelico e LIBERARE LA VOCE) | ingresso libero

 

Carnet – 25 € (comprende 5 concerti a scelta; esclusi concerti del 19, 25, 26, 27 maggio)

 

Ridotto:
– per studenti dell’Università di Bologna e del Conservatorio di Musica “G. B. Martini” di Bologna
– ai possessori della Card Musei Metropolitani verrà applicato uno sconto di 2 € sul biglietto intero
(eccetto concerto del 25 e 26 maggio a Modena)

La biglietteria apre 30 minuti prima dell’orario del concerto

 

Prevendite:
ZAMBONI 53
via Zamboni 53/C, Bologna
t 051 1998 0427
www.zamboni53store.com
www.boxerticket.it

 

Biglietti Modena:

Concerti – 25 e 26 maggio – da 14 a 35 €

Teatro Comunale Luciano Pavarotti – t 059.2033010 – info@teatrocomunalemodena.it

prevendita online: www.teatrocomunalemodena.it – www.vivaticket.it

 

Luoghi:
Centro di Ricerca Musicale / Teatro San Leonardo Via San Vitale 63, Bologna
Processione: Due Torri / Via Luigi Zamboni > Piazza Giuseppe Verdi > Via Giuseppe Petroni >
> Piazza Ulisse Aldrovandi > Basilica di Santa Maria dei Servi, Bologna
Basilica di Santa Maria dei Servi Strada Maggiore 43, Bologna
Teatro Comunale Luciano Pavarotti Corso Canalgrande 85, Modena

 

AngelicA


presentato da
Associazione Culturale Pierrot Lunaire,

 

AngELICA
è parte di
REMARKABLE FESTIVAL – EUROPE FOR FESTIVALS – FESTIVALS FOR EUROPE,
EFFE LABEL 2017-2018

 

AngELICA 2018

realizzato con il sostegno di
Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura
Emilia-Romagna un patrimonio di culture e umanità
Comune di Bologna / Unesco – Bologna Città della Musica
Rock – Regeneration and Optimization of Cultural heritage in creative and Knowledge cities

con il sostegno di
Fondazione del Monte
Fondazione Carisbo

con il sostegno di
Pro Helvetia – Fondazione svizzera per la cultura
Istituto Svizzero di Roma
Reale Ambasciata di Norvegia
Norsk kulturråd – Arts Council Norway
Music Norway
National Arts Council, Singapore

con il patrocinio del
Goethe-Institut Mailand
British Council

in collaborazione con
Fondazione Teatro Comunale di Modena – Festival l’Altro Suono
Fondazione Teatro Comunale di Bologna
Conservatorio di Musica “Giovan Battista Martini” di Bologna
– INCROCI lab – CSR-Centro Studi e Ricerche
Società del Quartetto di Vercelli

con la collaborazione di
gdm – il giornale della musica

con la partecipazione
Radio Città del Capo
Edizioni Zero

 

Official Car:
Volvo Car Italia

 


AngelicA fa parte di Bologna Contemporanea – 6 festival per muoversi nel presente
www.bolognacontemporanea.it

 

 

Informazioni

AngelicA
Centro di Ricerca Musicale – Teatro San Leonardo
Associazione Culturale Pierrot Lunaire
Via San Vitale 63-67, 40125 Bologna

t 051.240310
info@aaa-angelica.com
www.aaa-angelica.com

 dischi@aaa-angelica.com
idischidiangelica.bandcamp.com

Ufficio Stampa press@aaa-angelica.com

Altre informazioni

Dal 09/05/18 al 27/05/18

Contatti

Social

Tutti gli eventi per angelica festival

Nessun evento presente