ACOUSTIC FRANCIACORTA

Serata straordinaria di Acoustic Franciacorta a Iseo il 27 agosto

Nasceva nel settembre del 2004 Acoustic Franciacorta, uno dei festival più amati e apprezzati di tutta la provincia di Brescia: dodici anni di musica di qualità, scanditi dal passaggio dei più talentuosi chitarristi acustici provenienti da ogni angolo del mondo, affiancati da personaggi popolari della canzone d'autore italiana. Per dodici edizioni, che di anno in anno sono cresciute nel numero di iniziative, con seminari e concerti, concorsi e laboratori, Acoustic Franciacorta ha saputo coniugare l'interesse e la passione di migliaia di persone per la chitarra acustica e per la musica d'autore, con la cultura di un territorio ricco di storia e di luoghi incantevoli, che sono stati scenario ideale di eventi indimenticabili per il coinvolgimento emotivo, oltre che per le caratteristiche tecniche degli eventi che vi si sono svolti. Il festival è nato e vissuto nel tempo grazie all'impulso profuso da Giorgio Cordini, chitarrista storico di Fabrizio De André e direttore artistico della manifestazione, il quale, spinto dal suo amore per la musica e in particolare per il mondo della sei corde, ha saputo tener vivo l'interesse di un gruppo di volontari, radunati nell'associazione culturale Libera Accademia in Franciacorta, con cui ha condiviso gioie e dolori degli aspetti organizzativi e artistici di un evento che ha richiamato l'attenzione di appassionati giunti nel corso degli anni da tutta l'Italia e ha avuto consensi e apprezzamenti da qualificate riviste e media specializzati nel settore.

Quest'anno per ragioni diverse il festival non avrebbe dovuto svolgersi. Tuttavia, per l'interesse dell'amministrazione del Comune di Iseo, che ha sempre creduto in questa iniziativa, sabato 27 agosto si terrà un'unica serata nel nome di Acoustic Franciacorta, perché non vadano dimenticati l'impegno, la passione e la dedizione con cui, negli anni dal 2004 al 2015, è stato organizzato uno dei più importanti festival internazionali dedicati alla chitarra acustica.

Anziché una sequenza di concerti itineranti in diverse località della Franciacorta, com’è stata tradizione nel corso delle passate edizioni, tutto si concentrerà in un'unica serata a Iseo, con una sequenza di esibizioni che vedrà protagonisti alcuni dei chitarristi che hanno lasciato un segno indelebile nei dodici anni del festival, oltre che alcuni nomi che mai vi avevano partecipato in precedenza.

L'ambiente sarà quello delle occasioni importanti: un grande palco in piazza Garibaldi, la principale della località lacustre di cui molto si è molto parlato quest'anno per il "Floating Piers" di Christo. L'ingresso sarà gratuito: il pubblico si potrà comunque accomodare seduto, per gustare un programma ben diversificato, di grande suggestione e prestigio. Sarà una vera e propria passerella nel corso della quale potremo ascoltare ben sette eventi musicali.

Un breve set sarà riservato al giovane chitarrista-cantante Stefano Rosa, allievo della scuola di musica di "Libera Accademia in Franciacorta", che, oltre al miglioramento del livello tecnico degli studenti, punta anche a prepararli a salire sul palcoscenico per esibirsi con sicurezza e determinazione. Poi sarà la volta di Giovanni Pelosi, diventato chitarrista simbolo di Acoustic Franciacorta, l'unico che non è mai mancato a nessuna edizione! A seguire i Bruskers, il talentuoso e simpatico duo emiliano che ha recentemente pubblicato il nuovo album " Four Hands Party". Ci sarà anche Alberto Grollo, chitarrista veneto, maestro della musica applicata al risanamento dell'anima e del corpo. Come per ogni passata edizione non poteva mancare un chitarrista classico: sarà Roberto Fabbri, uno dei più quotati concertisti che abbiamo in Italia. Presenterà i brani del suo nuovo CD Reno Brandoni, un fedelissimo di Acoustic Franciacorta, qui affiancato dal direttore artistico del festival, Giorgio Cordini. La serata si concluderà con il duo di Fabio Treves e Alex Gariazzo, per un momento finale di grande blues. Treves, armonicista di provata esperienza, che ha saputo sempre esprimersi con autorità e competenza a livello internazionale, sarà affiancato da Alex Gariazzo, giovane chitarrista, qui in veste acustica, considerato uno dei più interessanti e completi bluesman del momento.

I musicisti di Iseo Acoustic Franciacorrta 2016

Stefano Rosa (pop-rock)
Giovanissimo chitarrista e cantante, svolge un'intensa attività in tutta Italia come musicista di strada. E' studente dell'Accademia Musicale di "Libera Accademia in Franciacorta". E' un componente del duo acustico "Antitesis", composto da lui e dalla cantante Marina Betti, che si esibisce fin dal 2012 e ha all'attivo decine di concerti sui palchi dei migliori locali del bresciano. Il loro repertorio spazia dal pop rock internazionale al cantautorato italiano con qulche brano inedito. Hanno registrato l'inno ufficiale del parco divertimenti Minitalia Leolandia.

Duo Giovanni Pelosi (fingerpicking)

Giovanni Pelosi nasce a Roma nel 1952, e suona come chitarra elettrica solista in diversi gruppi nel corso degli anni Sessanta e Settanta. Nel 1981, tramite Giovanni Unterberger, incontra il fingerstyle e fingerpicking per chitarra acustica. Conosce anche Stefan Grossman nel suo "periodo italiano". Grazie a queste esperienze è naturale, per Giovanni Pelosi divenire un chitarrista acustico e realizzare i suoi primi arrangiamenti pubblicati nel libro "Beatles per chitarra fingerpicking", edito dalla Berben edizioni nel 1983. In concerto ha suonato con Giovanni Unterberger, Stefan Grossman, John Renbourn, Duck Baker. E' organizzatore di Ferentino Acustica e direttore artistico di Fingerpicking.net.

Roberto Fabbri (classica)
E' nato a Roma nel 1964. Concertista, compositore e didatta, ha compiuto gli studi presso il Conservatorio di Musica "S. Cecilia" di Roma. Riconosciuto a livello internazionale come uno dei maggiori esponenti della chitarra classica contemporanea, alla carriera concertistica ha da sempre affiancato una notevole attività didattica e editoriale. Le sue pubblicazioni per chitarra sono distribuite in tutto il mondo. E' direttore artistico dell'Accademia "Novamusica & Arte" di Roma e del “Festival Internazionale della Chitarra Città di Fiuggi”. Nel 2009 ha aperto il concerto di Ennio Morricone all’arena di Belgrado. Nel 2010 ha ricevuto, come primo e unico chitarrista-compositore italiano, il prestigioso riconoscimento “Socio de Honor” al “Festival Internacional Andrés Segovia” di Madrid. Nel 2010 Roberto Fabbri fa il suo debutto discografico con “Beyond”, Nel 2011 esce il suo secondo disco “No Words". Nel 2012 il suo terzo album, “Nei tuoi occhi".

Alberto Grollo (fingerstyle)
E’ uno dei chitarristi più prolifici del panorama italiano odierno. Due suoi album sono stati votati “migliore album di musica strumentale italiana dell’anno”, dalla rivista “Suono”. I suoi brani sono stati trasmessi a lungo su Alitalia ed altre linee aeree europee come musica di rilassamento e sono utilizzati per sonorizzare film e documentari. Ha aperto i concerti di James Taylor e dei Byrds e ha partecipato a Folkest, Venetojazz, Soave Guitar Meeting, Festival del Mediterraneo, Sarzana Acoustic Guitar festival, Acoustic Franciacorta, Musicmesse di Francoforte. Ha suonato in USA, Francia, Germania, Gran Bretagna e Croazia. Ha prodotto il video didattico “Introduzione alle accordature aperte” prodotto dalla Playgame. Ha composto due sinfonie dedicate alle Dolomiti e a Venezia con la sua laguna in collaborazione con l’UNESCO. Nel 2011 realizza un progetto musicale dedicato alla valorizzazione del fiume Sava, principale affluente del Danubio.

Bruskers Guitar Duo (acoustic jazz)
I Bruskers, duo chitarristico composto da Eugenio Polacchini e Matteo Minozzi, iniziano l'attività concertistica nel 2003 partecipando a numerosi festival di artisti di strada, per poi giungere sui palchi di importanti rassegne. Accostano con maestria i due mondi propri della loro formazione, classica e moderna. Con l’etichetta specializzata Fingerpicking.net pubblicano gli album “Guitar Sketch” (2009), “Addition” (2011) e “Four Hands Party” (2016), recensiti positivamente dalla stampa di settore italiana ed estera, che sono stati venduti in tutti i paesi europei, America e Giappone. Hanno suonato in USA, Corea, Francia, Germania, Spagna, Belgio, Ungheria e Portogallo. Parallelamente all’attività concertistica sono impegnati nell’ambito della didattica. Hanno inoltre pubblicato il manuale “Una Chitarra per…DUO”, edito da Fingerpicking.net. Sono direttori artistici della rassegna chitarristica “LybrAcustica”.

Giorgio Cordini e Reno Brandoni (world music)

Giorgio Cordini, ha collaborato per otto anni con Fabrizio de André suonando chitarra e bouzouki. E' stato per dodici anni direttore artistico di Acoustic Franciacorta. Ha recentemente pubblicato un album intitolato "Piccole Storie", dedicato al ricordo di episodi della seconda guerra mondiale. Reno Brandoni è un chitarrista fingerpicking, che negli anni '80 ha collaborato con grandi personaggi come Stefan Grossman, John Renbourn, Duck Baker. Nel 2000 ha fondato il sito web “Fingerpicking.net”, che ha incontrato il favore di centinaia di appassionati e che oggi è considerato la più importante comunità di chitarristi acustici in Italia. Ha pubblicato i cd Bluesando (1984), Zingarom (2005), Yelda (2006). In duo con Giorgio Cordini ha realizzato nel 2008 un cd dal titolo “Anema e Corde”. Due mondi diversi, due solide personalità artistiche che rendono inconfondibili i suoni e le interpretazioni del duo.

Fabio Treves e Alex Gariazzo (acoustic blues)
Fabio Treves è considerato il padre del blues in Italia: la sua armonica, che ha girato il mondo in lungo ed in largo è un marchio di fabbrica inconfondibile nel panorama della musica blues. Con caparbietà e dedizione assoluta ha dedicato l'intera esistenza a questo genere musicale, diventandone uno dei personaggi italiani più rappresentativi e significativi. Nel 1974 ha fondato la Treves Blues Band con l’intento di divulgare i valori, la storia e le figure dei grandi interpreti del blues. Il suo primo disco (1975), intitolato “Treves Blues Band” è in assoluto il primo della discografia blues italiana. Lo stile di Treves è potente, aggressivo e personale, e ben si adatta sia ai brani elettrici stile Chicago che a quelli acustici, più arcaici e tradizionali. Rassegne estive, blues festival, locali, scuole, università, radio, televisioni: tanti e diversi tra di loro sono i luoghi che hanno ospitato Treves e la sua band, la prima in Italia a proporre un genere musicale dalle radici tanto lontane ma capace di coinvolgere un grande pubblico. Nel corso della sua carriera ha collaborato con diverse leggende del blues come Chuck Leavell, Mike Bloomfield, Roy Rogers, Dave Kelly, Willy DeVille, John Popper, Warren Haynes e molti altri, ed è l’unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa.  
Ad accompagnarlo in duo è Alex “Kid” Gariazzo, biellese classe 1972, che dal 1994 è cantante e talentuoso chitarrista della band, con la quale ha all'attivo sei cd e centinaia di concerti in Italia e all'estero, oltre a svariate partecipazioni radiofoniche e televisive. Alex Gariazzo suona anche mandolino, banjo, ukulele, chitarre elettriche, acustiche, resofoniche, dobro, lap steel, basso e sitar. Ha partecipato già nel 2014 ad Acoustic Franciacorta e ritorna a fianco di Fabio Treves, che parla di lui come “il futuro del blues italiano”.

Nel loro concerto in duo Fabio Treves & Alex “Kid” Gariazzo ripercorrono in versione acustica le origini e la storia del blues, dalle prime forme di blues rurale a quello elettrico della Chicago anni cinquanta, fino alle più recenti composizioni proprie, tratte dalla produzione discografica della band.



Ufficio Stampa Acoustic Franciacorta
info@franciacortalaif.it
Luisa Moleri - luisacleme@gmail.com
tel. 329 4504500

Segreteria Acoustic Franciacorta
Lorenzo Della Valle - lorenzo.dellavalle@hotmail.com
tel. 320 7038793

Direzione Artistica Acoustic Franciacorta
Giorgio Cordini - info@giorgiocordini.it






Altre informazioni

Dal 27/08/16 al 27/08/16

Contatti

  • Sito Web
  • Localit√†: Iseo

Tutti gli eventi per acoustic franciacorta

Nessun evento presente