Giorgia

Giorgia è presentato da:

LIVE NATION

LIVE NATION srl Via Pietrasanta 14 20141 Milano TEl. 02/53006.501 info@livenation.it www.livenation.it www.facebook.com/livenationIT www.twitter.com/livenationIT


GIORGIA

Torna a grande richiesta il “Senza Paura” tour 2014. Cinque nuove date vedranno Giorgia di nuovo sul palco, ad emozionare i fan di Napoli, Roma, Padova, Torino e Milano. Il tour, che l'ha già portata nei palazzetti delle principali città italiane lo scorso maggio ed è poi proseguito in versione outdoor nel mese di luglio, torna all'interno dei palazzi dello sport per cinque imperdibili concerti nel mese di dicembre. www.giorgia.net

Tutti gli eventi di Giorgia in concerto







Testi in archivio:

  • 14/12/2005 13:23 - Giorgia Ha vinto Sanremo. È stata paragonata a Mina. Vuole scalare ...

    Giorgia Ha vinto Sanremo. È stata paragonata a Mina. Vuole scalare l'hit parade. Sogna la laurea. Ha preso sessanta alla maturità. Però non sopporta quell'aggettivo, perfettina: "Proprio non mi appartiene... sostiene Giorgia". E ora il nuovo album, intitolato "Come Thelma & Louise". Figlia di Giulio Todrani (cantante pure lui) e di Elsa Giordano, Giorgia è nata a Roma il 26 aprile 1971 (Toro). E dalla sua "romanità" dice di aver preso soprattutto la pigrizia: stare con gli amici (senza parlare di musica) e guardare la tv sono i suoi passatempi preferiti. E ora l'esame più difficile. Non più una canzone sola in cui sparare le cartucce migliori (E poi, Nessun dolore di Battisti e Come saprei), ma un album intero: per confermare o rimettere: in discussione il suo talento. Che a critica e pubblico, per una volta d'accordo, sembra sconfinato. S'intitola Come Thelma & Louise ed esce tanto tempo dopo il trionfo festivaliero... "Abbiamo cominciato a lavorarci troppo tardi per uscire sotto Sanremo..." spiega Giorgia, "così si è preferito prendere tempo per rifinirlo con la massima cura. Sono andate perse le vendite d'istinto, però è stato giusto tagliare i ponti con il Festival, perché è un disco molto diverso da Come saprei: ha suoni duri, asciutti; chitarre elettriche una batteria aggressiva. Il singolo C'è da fare ha suoni proprio arroganti. Celso Valli, prima di cominciare ad arrangiarlo, ha detto: "Questa sarà una vera sorpresa per i tanti che si aspettano un disco alla Whitney Houston". Il risultato è un album che io, esagerando, definisco rock. Canto perfino con voce rauca: non è impostata, ma causata da stanchezza e sonno in arretrato. A Celso piace molto; a me pure, ma vorrei farmi una bella dormita. Due giorni di vacanza per riposarmi e svagarmi: ora non desidero altro". Qualcuno dice che vincere a Sanremo, paradossalmente, ti potrebbe nuocere, perché rischi di essere etichettata come un'artista unicamente da festival. Piuttosto che seconda, avrei preferito arrivare ultima come Vasco e Zucchero... E quella tua "mania" d'interpretare Come saprei sempre in maniera diversa? "Sono io che ti chiedo: come si può cantare una canzone sempre allo stesso modo? Un pezzo non è mai uguale, ma cambia secondo gli stati d'animo. Dirò di più. mi sono addirittura frenata, perché l'avrei stravolto ancora di più.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIA Qualche errore lo ha commesso, ma non solo per colpa ...

    GIORGIA Qualche errore lo ha commesso, ma non solo per colpa sua. Dopo le grandi promesse degli esordi, i successivi passi falsi e la rinascita firmata da Pino Daniele, Giorgia torna oggi alla ribalta con qualche certezza in più e qualche presunzione in meno. Il suo nuovo album, Girasoli, rappresenta un ideale punto di partenza nel lungo viaggio alla ricerca della propria identità musicale. Oggi la cantante romana sembra puntare sulla semplicità e sull'immediatezza, tascurando i virtuosismi vocali del passato: "Il fatto è che, dopo l'uscita di Come Thelma e Louise sono entrata in una crisi profonda. Mi annoiavo ad ascoltare i miei dischi, sentivo la necessità di cambiare. E' stato Pino Daniele, che ha prodotto Mangio Troppa Cioccolata, a darmi la scossa, a cambiare il mio punto di osservazione rispetto al lavoro. Lui è una persona rilassata, ma che non perde mai di vista l'obiettivo finale. Grazie a lui ho capito che non dovevo cercare canzoni adatte alla mia voce, ma semplicemente delle belle canzoni. Così ho cominciato a costruirmi un repertorio nuovo, lontano dalle forzature vocali del passato. Pino Daniele doveva essere anche il produttore di Girasoli, ma i suoi impegni discografici glielo hanno impedito. «Mi sono trovata all'improvviso a vestire i panni del produttore - racconta Giorgia - e ho dovuto gestire la mia naturale propensione per il rhythm'n'blues e l'inevitabile legame con la nostra tradizione musicale. Ho abbinato batterie elettroniche ed atmosfere calde a strumenti tradizionali, privilegiando i tempi medi. Quando hai tra le mani una buona melodia, puoi cantare quello che vuoi». La Giorgia di Girasoli è una cantante che sembra aver scoperto le gioie della semplicità. La presenza di brani firmati da Diane Warren (Parlami D'Amore) e Des'ree (Se Ci Cei) non fa che arricchire la sostanza di un disco omogeneo e fruibile, dove la presunzione sembra ormai un fantasma lontano. E regala un respiro internazionale a un disco concepito sull'onda del miglior pop contemporaneo: gli artisti italiani cominciano ad avere successo all'estero, e il merito è tutto loro. I cambiamenti degli ultimi anni sono il frutto del coraggio dei musicisti, che impongono le loro scelte caricandosi tutti i rischi. Se devo scegliere un modello dico Madonna. Non tanto per il suo stile o per i suoi dischi, quanto per il suo carattere. E' riuscita a permettersi cose che normalmente vengono concesse solo agli uomini. Riesce ad essere sempre avanti, ad anticipare i tempi, a creare tendenze. Per fare questo bisogna essere intelligenti.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIA Girasole Dopo i passi falsi del passato e la fruttuosa collaborazione ...

    GIORGIA Girasole Dopo i passi falsi del passato e la fruttuosa collaborazione con Pino Daniele nel precedente Mangio Troppa Cioccolata, Giorgia ha deciso di rinunciare a qualsiasi tipo di "protezione" affrontando personalmente anche il lavoro di produzione. Accantonate le sterili acrobazie vocali e le velleità stilistiche della sua precedente produzione, la cantante romana ha puntato dritto su uno stile semplice e diretto, che privilegia le melodie e che poggia su arrangiamenti in chiave pop-soul realizzati con una sufficiente dose di equilibrio e di buongusto. A parte un paio di deviazioni (il ruvido trip hop di Voglio Solo Te e la discutibile cover de Il Cielo In Una Stanza), Girasole è un album di canzoni leggere, a metà strada tra il rhythm'n'blues americano da classifica e la tradizione pop mediterranea.

  • 14/12/2005 13:23 - GIORGIA "Senza Ali" Si deve avere pazienza e arrivare fino in ...

    GIORGIA "Senza Ali" Si deve avere pazienza e arrivare fino in fondo, quando Il Mare Sconosciuto dimostra che le ottave più alte vanno raggiunte inventando suoni capaci di impreziosire la salita. Tragitto che Giorgia affronta nel suo quinto album affidandosi alla produzione a stelle e strisce del nerissimo Michael Baker. E il musicista, con passo deciso e tanto mestiere, guida la cantante romana tra i sentieri del r'n'b made in Usa (Save The World e Un Posto Migliore), colorando di soul melodie indiscutibilmente legate al tricolore (Di Sole E D'Azzurro, Un Sole Dentro Il Cuore, entrambe con le parole di Zucchero), attento ogni volta ad evitare scivoloni ma scordandosi anche di far provare un po' di sana vertigine. Fino a Il Mare Sconosciuto, dove la melodia resta sospesa su un tappeto sonoro che mischia il jazz con l'elettronica (ai piano c'è Herbie Hancock), ricordando che per arrivare in vetta serve un ultimo, indispensabile sforzo. Concedendo agli altri solamente di guardare. Con il naso all'insù e un orecchio sul cuore.

  • 14/12/2005 13:23 - Venerdì 12 settembre 2003, è uscito il nuovo attesissimo album ...

    Venerdì 12 settembre 2003, è uscito il nuovo attesissimo album inedito di Giorgia “LADRA DI VENTO” (DDC/BMG Records ), contenente 14 brani firmati da lei. Reduce da un anno di grande lavoro, ma anche di considerevoli soddisfazioni, Giorgia, sempre più sicura e lontana da condizionamenti, propone un album che ci porta a spostare ancora un po’ più in là il confine della sua arte: un punto fermo nella sua carriera artistica, che riconferma oltre al talento d’interprete, anche una notevole capacità di scrittura. Guardando più in profondità, ciò che determina il suo reale successo attuale non è soltanto la forza di hit come “Vivi davvero” o del must radiofonico “Spirito libero”, ma soprattutto la sua capacità, caparbietà e convinzione in tutto quello che fa, l’apprezzabile margine di rischio che affronta ogni volta che scende nell’arena musicale, la sua totale assunzione di responsabilità. www.giorgia.net - SUONA: 26/7 Parco delle Crociere - Orbetello GR 30/7 Ogliastra - Santa Maria Navarrese 1/8 Casinò municipale Ca' Vendramin Calegi - Venezia 2/8 Castello - Lucera FG 3/8 Parco Archeologico - Manduria TA - INFO: D'ALESSANDRO & GALLI - 0584/46477 - www.dalessandroegalli.com