Advertisement

Live Concert

Oggi

 SVIZZERA  Cristiano De Andrè Happy Hour - Tributo A Luciano Ligabue Marumba The Vad Vuc  ABRUZZO  Ex-Otago Buddha Superoverdrive  BASILICATA  Enrico Capuano  CALABRIA  Nu Bohemien Drunken Butterfly  CAMPANIA  Psychopathic Romantics Galoni The Gentlemen's Agreement The Natural Dub Cluster Cercasi Cenerentola  EMILIA ROMAGNA  Andrea Rivera Vessel Gazebo Penguins Gasparazzo Bettibarsantini Majakovich Nordgarden Zamboni Canali Maroccolo Magnelli Baraldi Ginevra Di Marco Giuliano Dottori  FRIULI VENEZIA GIULIA  Daniele Tenca Bologna Violenta Lume Peppa Pig  LAZIO  Rev Rev Rev The Vickers Mondo Marcio Fonderia Bungalow62 Mad Professor Karol Wojtyla - La Vera Storia Margherita Vicario Rock Circus  LIGURIA  I Cani Pino Scotto The Zen Circus Giovanni Truppi Blindosbarra  LOMBARDIA  Statobrado L'orage Slava's Snowshow Black Beat Movement Giuda Shooting Stars - Girls Rock Live Drink Day Uni Poska Electricity  MARCHE  La Tosse Grassa Borghese Reggaete Forte Assalti Frontali Melampus Above The Tree & Drum Ensemble Du Beat Sine Frontera Spaghetti A Detroit Hop Frog Led Zeppelin Tribute Warsavia  MOLISE  Simone Scifoni Aka Slim  PIEMONTE  Gianluigi Trovesi Sell System Cyberpunkers Blume Apoptygma Berzerk Gianmaria Testa Fratelli Di Soledad Clementino Roipnol Witch Daniele Sepe  PUGLIA  Moseek Meganoidi I Gatti Mezzi White Queen Dellera Marzia Stano Aka Una Roy Paci Rhomanife Municipale Balcanica  SARDEGNA  Irreverence  SICILIA  Nicolò Carnesi The Traveller - Massimiliano Forleo  TOSCANA  Modena City Ramblers Bud Spencer Blues Explosion I Matti Delle Giuncaie Virginiana Miller Danilo Sacco Marta Sui Tubi Casa Del Vento  TRENTINO ALTO ADIGE  Francesco Patella Kaleidoscopic Paul Mad Gang Nh3  UMBRIA  Pipers Amaury Cambuzat Suona Ulan Bator Ches Smith Unorsominore  VENETO  Tolo Marton Bermuda Trio Filippo Cosentino Mideando String Quintet Verbal Talco Nobraino Lee Scratch Perry Slick Steve & The Gangsters Inoki

Domani

 SVIZZERA  Shooting Stars - Girls Rock Live  AUSTRIA  Ninos Du Brasil - Nico Vascellari  ABRUZZO  Meganoidi  BASILICATA  Dellera Marzia Stano Aka Una  CALABRIA  Kg Man Paola Turci  CAMPANIA  The Gentlemen's Agreement Cercasi Cenerentola Dinosauri  EMILIA ROMAGNA  Linea 77 Cut Gordie Tentrees Marsh Mallows Nico Royale Neffa Max Pezzali Tribute - Tributo A Max Pezzali E 883 The Strypes Little Taver Fabio Gualerzi  LAZIO  Flor 99Posse Duo Bucolico Ex-Otago The Vickers The Sons Of Anarchy Majakovich Lee Scratch Perry Twin Room Karol Wojtyla - La Vera Storia  LIGURIA  Queenmania Necrodeath Sananda Maitreya Blindosbarra Gang Diego Deadman Potron  LOMBARDIA  Le Favole Di Meg Phantom Of The Opera - Iron Maiden Tribute Band Slava's Snowshow Calvino Gasparazzo Realize Colle Der Fomento Slick Steve & The Gangsters Maria Antonietta  MARCHE  Lucifer Big Band Vili Maschi - Omaggio A Rino Gaetano Marumba Mad Professor The Kingstones Radio Babylon Dj Giamma La Tresca  PIEMONTE  Uri Caine Kenny Barron Trio Alla Bua Dave Holland Articolo J Color Swing Trio Gianluigi Trovesi Diane Schuur Vallanzaska Clementino  PUGLIA  I Gatti Mezzi Two Door Cinema Club Vega 80 White Queen Caparezza Enrico Capuano Monaci Del Surf  SARDEGNA  Pino Scotto Irreverence  SICILIA  L'orso Nu Bohemien The Traveller - Massimiliano Forleo  TOSCANA  Massimo Ranieri Progetto Panico Dragonhammer Le Charleston The Rose Tributo Europeo Di Janis Joplin The Zen Circus Nicodemo Bobo Rondelli I Matti Delle Giuncaie  UMBRIA  Nobraino Petramante Rev Rev Rev  VENETO  Dola J. Chaplin Paolo Cecchin One Man Band Area Paolino Paperino Band Snakioplatz Foreign Beggars The Moor C+C=Maxigross Muck And The Mires Manodopera

Domenica


Lunedì


Martedì


Mercoledì

 ABRUZZO  Le Luci Della Centrale Elettrica Kyla Brox Levante Eugenio Finardi Modena City Ramblers  CAMPANIA  Soft Metals Psychopathic Romantics Cristina D'avena Cercasi Cenerentola  EMILIA ROMAGNA  Mondo Marcio Trouble Vs Glue Paul Mad Gang Isolde Banda Osiris Happy Hour - Tributo A Luciano Ligabue Jackie-O-Motherfucker Giovanni Falzone Kris Roe Francesco Bearzatti  FRIULI VENEZIA GIULIA  Tributo Italiano Piero Sidoti - Genteinattesa  LAZIO  Rita Marcotulli Maria Pia De Vito Acquaraggia Oneohtrix Point Never Max Ionata Marcello Allulli Trio Claudio Fasoli Marcio Rangel Massimo Manzi Borghetta Stile  LIGURIA  Umberto Tozzi Bologna Violenta Mandolin Brothers Ex-Otago  LOMBARDIA  Gang Medulla Slava's Snowshow Snfu The Sleeping Tree The Zen Circus Federica Camba Erin K Diego Deadman Potron  MARCHE  Tom Kirkpatrick Brunori Sas Spaghetti A Detroit Cristina Donà Dente Freakanto' Ginevra Di Marco I Cani Stazioni Lunari Mara  PIEMONTE  Maria Antonietta Lili Refrain Destruction El Tres Marnero Olly Riva & The Soul Rockets Peter Punk Marco Tamburini Etruschi From Lakota  PUGLIA  Marlene Kuntz Gazebo Penguins Linea 77 Zibba Emis Killa Zeus! Dubioza Kolektiv Lee Scratch Perry  SICILIA  Tinturia Giovanni Guidi Enrico Rava Stefano Bollani Gianluca Petrella Tommy Emmanuel Joy Garrison Nicolò Carnesi  TOSCANA  Kg Man Us Rails  UMBRIA  Kaleidoscopic Green Like July  VENETO  Khorakhane' The Moor Warias Kenny Barron Trio Dave Holland Brusco Deville Cisco Rumatera

Giovedì

 AUSTRIA  Xiu Xiu  SVIZZERA  Witko  AUSTRIA  Satelliti    Lee Scratch Perry  ABRUZZO  Marlene Kuntz  CALABRIA  Assalti Frontali  CAMPANIA  Cercasi Cenerentola Antonio Farao' Gazebo Penguins Eugenio Bennato Giovanni Guidi Enrico Rava Keira Is You  EMILIA ROMAGNA  Miami & The Groovers Us Rails Twin Room Destruction Roberto Gatto Quintorigo Eusebio Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar The Vickers Red Max  FRIULI VENEZIA GIULIA  Jackie-O-Motherfucker  LAZIO  Brunori Sas Perturbazione Daniele Ronda Taranproject Francesco Di Bella Kris Roe Modena City Ramblers Mxpx All Stars Kutso  LIGURIA  Fabrizio Poggi & Chicken Mambo Camillocromo  LOMBARDIA  The Midnight Kings Mondo Marcio Soviet Soviet Necromass Mombu Emis Killa Slava's Snowshow The Lovecats Massimo Ranieri Sixty Miles Ahead  MARCHE  Durga Mata Maria Antonietta Tnt Ac/dc Tribute Vili Maschi - Omaggio A Rino Gaetano His Clancyness Spaghetti A Detroit Le Strade  PIEMONTE  Paolo Fresu Elio E Le Storie Tese Alain Caron Ibrahim Maalouf Paolo Angeli Incomprensibile Fc Antonello Salis Baba Sissoko Robbie Williams Neil Zaza  PUGLIA  I Cani Vega 80 Paola Turci Diodato Nicolò Carnesi Linea 77  SARDEGNA  Train To Roots  SICILIA  Meganoidi The Traveller - Massimiliano Forleo Flor  TOSCANA  Bobo Rondelli Deville I Gatti Mezzi Virginiana Miller Mark Olson Feat Ingunn Ringvold Michael Mcdermott Feat Heather Horton Giorgia Nico Royale I Matti Delle Giuncaie Edoardo Bennato  TRENTINO ALTO ADIGE  Erin K Slick Steve & The Gangsters  VENETO  Titta Tributo Italiano Ska-J Mr Wob & The Canes Bungalow62 Ruggero De I Timidi Le Man Avec Les Lunettes

 SVIZZERA  Dub Incorporation  GRAN BRETAGNA  Leo Pari  SVIZZERA  Mellow Mood  SLOVACCHIA  Coro Corridore  SVIZZERA  Altro Bluestouch  BELGIO  L'orso  ABRUZZO  Peach Kelli Pop Gigi Finizio Ex - Giancarlo Onorato E Cristiano Godano Unorsominore Antonio Sorgentone  BASILICATA  Peppa Pig  CALABRIA  Caron Dimonio Erin K Ilaria Porceddu Big Charlie  CAMPANIA  Buddha Superoverdrive The Sneakers - Depeche Mode Tribute The Burlesque Caponebungtbangt Miami & The Groovers Noemi Sprained Cookies Clementino  EMILIA ROMAGNA  Il Buio Cabeki Francesco Diodati Yellow Squeed Alex Ward Luz Gogol Bordello The Pretty Things Romeo Castellucci Marco Dalpane  FRIULI VENEZIA GIULIA  Alborosie & Shengen Clan Band W.i.n.d. 2Cellos The Bluebeaters La Rappresentante Di Lista Train To Roots  LAZIO  Michael Monroe Toseland Donpasta Gabriele Coen Lino Patruno Bat Blues Band Jack Jaselli Gnut Platonick Dive Barzin  LIGURIA  Alphataurus Biglietto Per L'inferno Max Gazze' Stefano Nosei Bob Geldof Fausto Mesolella Dirk Hamilton Osanna Delirium Finaz  LOMBARDIA  Steve Smith Edwood Il Triangolo Giorgio Canali The Peawees Emis Killa Phantom Of The Opera - Iron Maiden Tribute Band Ovo Frank Sinutre Vallanzaska  MARCHE  Malagang Mudimbi Roberto Gatto Magellano Stefano Bedetti Trio Above The Tree & Drum Ensemble Du Beat The Natural Dub Cluster Progetto Panico Drunken Butterfly Eusebio Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar  PIEMONTE  Rita Pavone Sophie Lillienne Sette Sposi Per Sette Fratelli Modena City Ramblers Foxhound Micah P. Hinson Two Fingerz Gianni Morandi Miles Cooper Seaton  PUGLIA  Paolo Belli Nicola Conte Eugenio Finardi Nomadi Kafka On The Shore Alla Bua Billy Hart Quartet Next Step – Siouxsie And The Banshees Tribute  SARDEGNA  Michael Mcdermott Feat Heather Horton  SICILIA  2Pigeons Bombino Alessandro Casillo  TOSCANA  Sara Loreni Paletti Acquaraggia Witko Peppe Voltarelli The Manges Camillocromo Rino Gaetano Band (Cover Band Ufficiale) Romeo E Giulietta Pagliaccio  TRENTINO ALTO ADIGE  Queenmania Ed Laurie Luca Carboni  UMBRIA  Dinamitri Jazz Folklore Carla Bozulich Bobo Rondelli Maria Antonietta Michele Rabbia Blue Dean Carcione Tetraktis Percussioni The Zen Circus  VALLE D'AOSTA  Monaci Del Surf  VENETO  Teho Teardo & Blixa Bargeld Sonohra Wayne Horvitz The Crookes The Last Killers Colle Der Fomento Alpha Blondy Ema Peter Punk

 SPAGNA  !!! (Chk Chk Chk)  SVIZZERA  Renzo Arbore Gegè Telesforo  SPAGNA  Charles Bradley  SVIZZERA  Stacey Kent The Duke Ellington Orchestra Massimo Ranieri  GERMANIA  Leo Pari  SPAGNA  Standstill St Vincent Refree Spoon The National Shellac  BELGIO  Galoni  SPAGNA  John Grant  SVIZZERA  Irene Grandi E Stefano Bollani  SPAGNA  Kendrick Lamar Dum Dum Girls Caetano Veloso  ABRUZZO  Antonio Sorgentone Alla Bua Kutso Near Warias  BASILICATA  Rico Blues Combo  CAMPANIA  Caparezza Dulce Pontes Gogol Bordello Danilo Rea  EMILIA ROMAGNA  Brian Jonestown Massacre Manic Street Preachers The Naked And Famous Little Taver Clementino La Tresca The Rose Tributo Europeo Di Janis Joplin De La Soul Extrema Toby  FRIULI VENEZIA GIULIA  Angus & Julia Stone The Natural Dub Cluster Pat Metheny Manu Chao Downset Buckcherry  LAZIO  Rolling Stones Jackson And His Computer Band Radio Moscow Of Mice & Men Roberto Cacciapaglia Megadeth Rob Zombie Avenged Sevenfold Fish Solo Banton  LIGURIA  Giovanni Lindo Ferretti New York Ska Jazz Ensemble Bluestouch Il Re Tarantola Paolo Belli Majakovich Borghese Bobo Rondelli Teho Teardo & Blixa Bargeld Bobby Soul  LOMBARDIA  Pink Mountaintops Pierpaolo Capovilla Black Label Society Coro Corridore Lo Stato Sociale Anthrax Birkin Tree Biglietto Per L'inferno Parafunk  MARCHE  Soviet Soviet Maria Antonietta The Zen Circus Jesus Franco And The Drogas Tetuan Maybe I'm... Amore Lleroy Lush Rimbaud Stri  PIEMONTE  Ha Ha Tonka Andead Supershock Persiana Jones Band Bunker Club Chiara Giacobbe Chamber Folk Band Pablo E Il Mare Raige The Veils  PUGLIA  Destruction Bamboo Meganoidi Slow Magic Vega 80 Cadaveria  SARDEGNA  Paola Turci  SICILIA  Anne Ducros Enrico Pieranunzi Kafka On The Shore Baba Sissoko Funk Off Emanuele Cisi Reijseger Fraanje Sylla Trio Rita Marcotulli Giovanni Mazzarino  TOSCANA  Sinfonico Honolulu Amadou & Mariam Mauro Ermanno Giovanardi E Il Sinfonico Honolulu Massimo Volume I Matti Delle Giuncaie Le Capre A Sonagli Gang The Pains Of Being Pure At Heart Alex Britti  TRENTINO ALTO ADIGE  Nh3 Simone Cristicchi  UMBRIA  Bettibarsantini Kg Man Nidi D'arac Tnt Ac/dc Tribute Omar Souleyman  VENETO  Luca Bassanese Neutral Milk Hotel Alphataurus Zu Lu Silver And String Band Deafheaven Lord Bishop Rocks Sad - Official Metallica Tribute Five Horse Johnson Bullet

 ITALIA  Sine Frontera  SVIZZERA  Dolly Parton  LETTONIA  Anna Calvi  SVIZZERA  Biglietto Per L'inferno  LETTONIA  You Me At Six  ITALIA  James Blunt  LETTONIA  Elbow  ITALIA  Dropkick Murphys  LETTONIA  Junip - Josè Gonzales  SVIZZERA  Laura Pausini  LETTONIA  Bastille  SVIZZERA  Sunrise Avenue  ITALIA  Slayer  ABRUZZO  Caparezza John Scofield Gasparazzo Antonio Sorgentone  CAMPANIA  Chrysta Bell Ska-P Pino Daniele Stanley Clarke Ylenia Lucisano Chick Corea Javier Girotto Giulia Mazzoni Burt Bacharach Regina Carter  EMILIA ROMAGNA  Negramaro Monaci Del Surf Cut The Horrors Veronica & The Red Wine Serenaders El V And The Gardenhouse Midlake Lennon Kelly  FRIULI VENEZIA GIULIA  Train To Roots Keron Salmon Aka Kabaka Pyramid Max Romeo Ruggero De I Timidi Goldfrapp Macka B Arianna Antinori And The Davids Jimmy Cliff Gem Boy  LAZIO  Metallica Mellow Mood Obituary Emis Killa Fabrizio Moro Legittimo Brigantaggio Jeff Beck At The Weekends Passenger Kraftwerk  LIGURIA  Girls In Hawaii Delaney Davidson The Slackers The Peawees The Sonics! Jama Trio Jonathan Wilson Ninos Du Brasil - Nico Vascellari Kafka On The Shore M Ward  LOMBARDIA  Easy Star All Stars Youssou N' Dour Gang Gianluca Petrella Billy Bragg Be Forest Elio E Le Storie Tese John Fogerty Giovanni Guidi  MARCHE  Dub Incorporation Paul Mad Gang Aba Shanti I Giacomo Toni  PIEMONTE  Soviet Soviet Slow Magic Austra Deep Purple Gov't Mule Giuda One Direction Red Sky Neil Young The Monkey Weather  PUGLIA  Donpasta Adrian Sherwood Almamegretta La Rappresentante Di Lista Alla Bua Saluti Da Saturno  SARDEGNA  Testament  SICILIA  Simple Minds The Sweet Life Society  TOSCANA  Paolo Fresu Eels Robben Ford Lee Scratch Perry Elisa Nile Rodgers Shigeto Rino Gaetano Band (Cover Band Ufficiale) Mauro Ermanno Giovanardi  TRENTINO ALTO ADIGE  Little Taver The Last Killers  UMBRIA  Stefano Bollani Eliane Elias Gattamolesta Eusebio Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar Angela Hewitt Antibalas Dr John Edoardo Bennato Charles Bradley La Tresca  VENETO  Arctic Monkeys Scorpions Emma Extrema Melampus New York Ska Jazz Ensemble Il Buio Kill Your Boyfriend Arianna Antinori The Dukes Of Hamburg

 UNGHERIA  Coro Corridore  ITALIA  Bettibarsantini  ABRUZZO  Antonio Sorgentone Leighton Koizumi Feat Tito & Brainsuckers Giuda Kutso  CALABRIA  Band Bunker Club Caparezza  CAMPANIA  Maria Pia De Vito Asaf Avidan Sergio Cammariere Massimo Ranieri Alessandro Haber Zamboni Canali Maroccolo Magnelli Baraldi Paul Mad Gang Kronos Quartet Luca Aquino  EMILIA ROMAGNA  Franz Ferdinand Combichrist Miami & The Groovers Izzy & The Catastrophics Radici Nel Cemento Little Taver  FRIULI VENEZIA GIULIA  Hellyeah Goran Bregovic  LAZIO  Nomadi  LIGURIA  Sick Of It All Boy & Bear Paolo Jannacci Meganoidi L'orage  LOMBARDIA  The Last Killers Testament Bombino Raphael & Eazy Skankers The Peawees The Old Firm Casuals - Lars Fredriksen Converge Agnostic Front Il Buio Nofx  MARCHE  Ben E. King Gastone Pietrucci & La Macina  PIEMONTE  Mandolin Brothers Cesare Carugi Anti-Flag Emis Killa Daniele Tenca  PUGLIA  Manu Chao Raphael Gualazzi Alla Bua White Queen Slick Steve & The Gangsters James Taylor Quartet Seun Kuti  SARDEGNA  Elina Duni Quartet Gianluca Petrella Fabrizio Bosso Steven Bernstein Mulatu Astatke Omar Sosa Transglobal Underground Marco Tamburini Fanfara Tirana  SICILIA  Alex Britti Money Forest Swords Fanfarlo  TOSCANA  Pippo Pollina Jonathan Wilson I Gatti Mezzi Red Fang  TRENTINO ALTO ADIGE  Makako Jump Raphael Eusebio Martinelli & Gipsy Abarth Orkestar  UMBRIA  Boxerin Club Taberna Vinaria Peter Hook And The Light Basement Jaxx Paul Weller La Tresca Parlor Snakes Kaiser Chiefs Monaci Del Surf  VALLE D'AOSTA  Lou Dalfin  VENETO  Ruggero De I Timidi Kg Man Train To Roots Arianna Antinori The Mojomatics Violacida Camillore’




Live Band



DIMMU BORGIR


DIMMU BORGIR, la symphonic black metal band più influente del panorama estremo, saranno in Italia nel mese di giugno. Si tratterà di uno show molto particolare, infatti “An Evening With Dimmu Borgir” è il tour in cui la formazione si esibirà in due set con intervallo. Nella prima parte DIMMU BORGIR eseguiranno per intero il mitico “Enthrone Darkness Triumphant”, album del 1997 considerato da tutti un vero e proprio capolavoro e che ha portato la band al successo mondiale. Il secondo set sarà invece improntato sui grandi classici di Shagrath & co. Imperdibile per gli amanti del black metal sinfonico.. www.dimmu-borgir.com

Live di Dimmu Borgir


Nessun evento trovato in archivio


DIN [A] TOD


Come ben sappiamo la Germania invade il mondo della scena oscura con miriadi di bands ebm/industrial, in molti casi simili tra di loro e dedite esclusivamente a produrre canzoni per riempire i dancefloor di mezzo mondo, finendo con il deteriorare la qualità; ma è anche capace di partorire ottimi gruppi che non si perdono nei soliti clichè, e che riescono a stupire. E' il caso dei DIN [A] TOD, trio berlinese, che nel loro primo album, "The sound of crash", offrivano sonorità molto electro, con una strizzatina d'occhio alla vecchia scuola elettronica degli anni ottanta, presenza massicccia della voce accompagnata dalla voce femminile del gruppo, ritornelli belli ed orecchiabili, che non finivano nel banale.Oggi si superano, e propongono un album davvero allettante; si fa un viaggio a ritroso nel tempo, negli anni ottanta, tra new wave, gothic e synth.Strutturalmente l'album è davvero ottimo, con schitarrate da farci (ri)vivere intense emozioni, spruzzate di synth nostalgiche, il tutto corredato da un suono molto moderno; tanto per intenderci, non è la solita riproposizione di sonorità tanto care agli amanti del verbo oscuro degli anni ottanta, ma una moderna concezione di quel periodo!Da segnalare la cover "Warsaw" dei Joy Division."Westwerk" è un album ben fatto, capace di conquistare sin dal primo approccio new waver, gothic rocker e amanti dell'electro/synth pop.Preparatevi a nostalgiche emozioni. www.dinatod.de www.myspace.com/dinatod

Live di Din [a] Tod


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dinamica


Nessun evento trovato in archivio


DINAMITE


Dinamite presenta "DINAMITE" ovvero il mio primo disco ufficiale, rappresenta il lavoro più impegnativo e più professionale realizzato da me fino ad oggi. Sono molto orgoglioso del risultato ottenuto, in questo progetto credo di essere riuscito ad esprimere in gran parte quelli che sono i miei punti di vista sul mondo odierno e tutto ciò che mi circonda. La parte musicale è stata affidata quasi totalmente a JT quello che ritengo essere uno dei producer migliori sulla scena Rap italiana, ho avuto la fortuna, all'interno di questo prodotto, di poter collaborare con produttori del calibro di Mastermaind Roofio e Medeline (dalla Francia). All'interno trovete solo due collaborazioni, solo si fa per dire, in quanto la prima è con Jake La Furia dei Club Dogo e la seconda con Gioman, uno degli artisti più importanti del panorama Reggae italiano. Credo di aver detto tutto, non aggiungo altro, vi auguro un buon ascolto. www.iosonodinamite.com

Live di Dinamite


Nessun evento trovato in archivio


DINAMITRI JAZZ FOLKLORE


Dinamiti Jazz Folklore esplora il linguaggio jazzistico e indaga le connessioni tra le varie tradizioni musicali; dal be bop alle polifonie di New Orleans; dal blues all'Africa. Ricerca e innovazione unite a tradizioni e culture solo apparentemente distanti. Il gruppo parte dalla consapevolezza che la tradizione jazzistica stia, come tutti i fenomeni ciclici umani, degenerando inesorabilmente, in una semplice forma di superstizione, termine che nella sua etimologia designa una cosa che sopravvive a se stessa anche quando ha ormai perduto la sua vera ragione d'essere. Per questo i Dinamitri Jazz Folklore suonano per chi è interessato al contenuto spirituale che il jazz ancora oggi, essendo un “linguaggio”, è in grado di veicolare, non per chi si interessi all'intrattenimento musicale sotto le spoglie del jazz. Certezza del gruppo è che il culto dell'individualità sia una menzogna, e chiunque alimenti questa illusione, contribuisca alla decadenza propria personale e a quella della comunità alla quale appartiene. I Dinamiti Jazz Folklore sono: DIMITRI GRECHI ESPINOZA alto sax EMANUELE PARRINI violino BEPPE SCARDINO baritone sax GABRIO BALDACCI chitarra PEEWEE DURANTE org. Hammond ANDREA MELANI batteria SIMONE PADOVANI percussioni http://www.facebook.com/dinamitri.jazzfolklore

Live di Dinamitri Jazz Folklore


Sab 24 Mag YOUNG JAZZ FESTIVAL - Foligno (PG) - Italia

YOUNG JAZZ FESTIVAL FOLIGNO PG INFO:393/9752937 347/5992572 info@youngjazz.it www.youngjazz.it




DINAMO FOLK ROCK BAND


Beppe Mucelli (voce e chiatarra acustica), Alessandro Nozza Bielli (piano tastiere e fisarmonica), Roberto “Toghy” Rota (chiatarra acustica), Simone Maffioletti (basso), Valentino Uberti (batteria) e Marco Parimbelli (chitarre, didjeridooe percussioni) sono la DINAMO FOLK ROCK BAND. Il gruppo nasce nel 2003 e da subito si distingue per le energiche performance live delle oltre 70 esibizioni da nord a sud Italia. Da sempre l'intento di Beppe Mucelli è stato quello di portare sul palco il caloroso clima dei falò tra amici sulla spiaggia, gli sguardi a mezza luce attraverso il fuoco, il tutto condito da una buona base di carica rock. Già nel 2005 la band partecipa all'Emergenza Live Festival dove il grande affiatamento e la forza espressiva dei suoi componenti trovano importante riconoscimento nel premio Best Visual Performance. L'anno seguente esce in tutta Italia “Profili Profani” il primo lavoro discografico della Dinamo Folk Rock Band. Inciso presso lo studio Suonovivo di Bergamo sotto la direzione artistica di Dario Ravelli l’album è stato completamente autoprodotto dal gruppo, edito da EW records e distribuito da Venus. L'estate di quell'anno non poteva che essere caratterizzata dal “profili profani tour 2006”, un fitto calendario di concerti che ha visto la band impegnata su palchi importanti come quelli del Moonasterock di Vaprio D’Adda (MI), della Festa Provinciale de l’Unità di Bergamo in occasione della finale dei mondiali di calcio, del Filagofest di Filago (Bg) in apertura del concerto degli Yo Yo Mundi e sopratutto sul palco della Festa della Birra di Trescore Balneario (BG) dove la Dinamo Rock Folk Band ha avuto il privilegio di aprire il concerto della Bandabardò esibendosi davanti a più di 5000 persone. Il “profili profani tour 2006” si è chiuso con la partecipazione a due feste popolari di rilevanza nazionale:Isola Folk di Suisio (BG) e la Sagra dei Crotti di Chiavenna(CO). Negli ultimi anni la band ha condotto incessantemente l'attività live arrivando a contare oltre 400 esibizioni in tutta Italia su palchi d'eccezione come quello del Salento Sounds Good Heineken Festival 2007 (facendo da spalla a Giuliano Palma) e collezionando presenze oltreconfine anche in Croazia. Dopo aver dedicato la prima parte del 2009 al lavoro di registrazione del nuovo album la Dinamo Folk Rock Band è pronta per tornare sui palchi del bel paese con uno spettacolo completamente rinnovato, i suoi ultimi brani e l'aggiunta di un nuovo membro nell'organico: il polistrumentista Marco Parimbelli. www.dinamofolkrock.it www.myspace.com/dinamofolkrockband

Live di Dinamo Folk Rock Band


Nessun evento trovato in archivio


DINO FUMARETTO


“Sono invecchiato di colpo” è un titolo concepito recentemente, ma molte delle canzoni che contiene sono già vecchie di anni. Canzoni marcite, ben chiuse nel frigo per non farne uscire l'odore. Ma qualcosa si sente lo stesso. Elia Billoni (l'uomo che si cela dietro l'artista Dino Fumaretto) e Nicola Cappelletti hanno arrangiato i brani dell'album con questo tipo di approccio “da frigo”, pensando al miglior Battiato, e al peggior Neil Young che imita i Devo e i Kraftwerk. Si è abituati ad identificare Dino Fumaretto solo, piegato sopra al proprio pianoforte: i brani di questo album sono invece arrangiati assieme ad una vera e propria band e donano al disco un suono radicalmente diverso da quell'esordio “La vita è breve e spesso rimane sotto”, datato 2010, che comunque fece molto parlare di sé. L'ultimo brano dell'album, la title track “Sono invecchiato di colpo”, arrangiato da Billoni e Iosonouncane, in apparenza sembra diverso da tutti gli altri, ma è semplicemente la fine di un album e di un supporto obsoleto. Questo è già un disco postumo, anche se non ufficialmente. “Sono invecchiato di colpo” è stato registrato da Matteo Burico al Rokkaforte di Castiglione del Lago (PG) nella fine dell'estate 2011, mixato da Rocco Marchi e Francesca Baccolini allo Studio Obst Und Gemuse di Cerro Veronese (VR), e masterizzato da Giovanni Versari presso lo Studio La Maestà di Tredozio (FC). Gli arrangiamenti delle prime 8 tracce sono di Nicola Cappelletti e Elia Billoni; gli arrangiamenti dell'ultima traccia sono di Iosonouncane e Elia Billoni. La formazione live prevede: Elia Billoni (voce, piano), Nicola Cappelletti (basso, violino), Samuele Bucelli (batteria). www.dinofumaretto.com https://www.facebook.com/dinofumarettofans

Live di Dino Fumaretto


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dino Gnassi


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dino Lenny


Nessun evento trovato in archivio


DINO RUBINO


E' uscito poco prima dell'estate il primo album registrato in trio da Dino Rubino, Zenzi, per l'etichetta Tuk Music di Paolo Fresu. L'album è un tributo all'artista e attivista sudafricana, in cui viene valorizzato il patrimonio melodico e ritmico in un ritratto a più facce in chiave jazz: la Mama Afrika interprete della musica tradizionale della sua terra, jazzista e cantante folk e di world music. “L'attività politica di Miriam Makeba, la sua morte a Castel Volturno, il legame tra Sicilia e Africa, terre che hanno ben più in comune della sola vicinanza fisica, sono tutti aspetti che mi legano personalmente alla vicenda di questa straordinaria artista - racconta Rubino - e che desideravo rappresentare, a mio modo, in un album. E il progetto musicale si è sviluppato con molta naturalezza, quasi istintivamente. In particolare, la lettura della sua autobiografia, una raccolta di racconti che toccano le vicende personali, il rapporto con la sua terra, i suoi incontri importanti, oltre che una descrizione del suo pensiero d'artista e musicale, insieme all'ascolto dei suoi brani, da soli hanno avuto il potere di evocare gli arrangiamenti e le nuove composizioni che poi ho registrato. Non è stato un lavoro "di testa": più cose andavo scoprendo di Miriam Makeba, più la sentivo mia.” Dal punto di vista stilistico, la variazione ritmica e uno spiccato senso del colore caratterizzano il trio, insieme alla sobrietà di tratto. La ritmica di alta statura che affianca Dino per questo progetto è in grado di valorizzare al meglio la personalità duplice del musicista siciliano: Stefano Bagnoli, più legato alla tradizione del mainstream di tipo moderno, e Paolino dalla Porta, che rappresenta la linea jazzistica più aperta ed europea. Come nella sua migliore accezione, il trio diventa organismo paritario, nel quale le idee si sviluppano in maniera circolare tra i tre strumenti favorendo la dimensione improvvisativa e l'interplay. www.dinorubino.com

Live di Dino Rubino


Gio 15 Mag CROSSROADS - Lugo (RA) - Italia

CROSSROADS INFO: 0544/405666-408030 051/226491 348/2350217 www.crossroads-it.org www.erjn.it




DINO SALUZZI TRIO


Dino Saluzzi Trio DINO SALUZZI bandoneón JOSÉ SALUZZI acoustic guitar MATIAS SALUZZI bass Dino Saluzzi, musicista da sempre per tradizione familiare, è uno dei maestri argentini del bandoneon. Pur avendo una preparazione classica ed esperienza di musica d'avanguardia, ha sempre trovato nelle radici folk l'elemento principale della sua musica. È nato infatti nel 1935 in una zona rurale dell'Argentina da una famiglia di musicisti: «Non avevamo radio, dischi, corrente elettrica» racconta «mio padre suonava la chitarra, il mandolino e il bandoneon. È stato lui a portare me e i miei fratelli alla musica. Ho preso in mano il bandoneon quando avevo 7 anni.». Pensare al tango e alla musica tradizionale delle Ande appare quindi decisamente riduttivo. Saluzzi continua nella sua opera di scioglimento della tradizione dalle sue strutture fisse, pur nel sostanziale rispetto della stessa - www.saluzzimusic.com

Live di Dino Saluzzi Trio


Nessun evento trovato in archivio


DINOSAUR Jr


Ispiratisi all'estetica del punk minimale, amatoriale e irriverente I Dinosaur Jr. riuscirono a combinare elementi dell'hardcore e del punk con tratti di classic rock, dando così vita ad un sound originale e innovativo, sguaiato e rumoroso, basato su un uso massivo del feedback e della distorsione e sugli assoli melodici della chitarra. Dietro quegli strati di rumore tuttavia si nascondevano canzoni malinconiche, in perfetta sintonia con il sentire della loro generazione. Il binomio rumore - melodia divenne uno dei temi fondamentali degli anni '90 e cambiò per sempre il corso della storia della musica rock alternativa. J Mascis, il bassista Lou Barlow (poi divenuto leader dei Sebadoh) insieme con il batterista Murph formarono i Dinosaur Jr. a Boston nel 1985, e si sciolsero dopo aver pubblicato tre tra gli album più influenti e rivoluzionari nella storia del rock: Dinosaur, You're Living All Over Me e Bug. La musica dei Dinosaur Jr è il tramite naturale tra gli anni '80 e i '90, e non è un caso che questa band abbia esercitato un'influenza enorme sulla generazione successiva, stabilendo uno standard sonoro con cui si sono dovuti misurare tutti i gruppi della scena grunge. Insieme ai Sonic Youth infatti, i Dinosaur Jr. furono coloro che maggiormente influenzarono il suono della band che avrebbe rivoluzionato il rock negli anni a venire: i Nirvana. Il nuovo album, registrato nello studio di Mascis ad Amherst, Massachusetts, è un puro lavoro in stile Dino che conferma ancora una volta la grandezza, l'energia e lo stile inimitabile di uno dei più grandi gruppi rock americani degli ultimo 20 anni. www.dinosaurjr.com

Live di Dinosaur Jr


Nessun evento trovato in archivio


DINOSAURI


I Dinosauri non sono una band storica della vecchia, recente e nuova scena italiana. Negli ultimi anni hanno suonato altro. Mentre le amicizie vere non cambiano, tra i bicchieri di un bar e le pagine di un tumblr nascono pensieri, colori e nuovi tag. Nell'Aprile del 2013 pubblicano il loro primo singolo “Eppure Noi” (pubblicato su musicassetta in edizione limitata), vengono selezionati da Mtv New Generation e arrivano tra i finalisti di Cornetto Free Music Festival, aprendo il concerto di Clementino a p.zza Dante, Napoli. Nell'estate del 2013 aprono i concerti di: Motel Connection, Almamegretta, Appino, Casa del Mirto. A Gennaio 2014 pubblicano "Uno Splendido disastro" il cui videoclip viene realizzato in Georgia dalla giovane Mariam Sitchinava, promettente fotografa internazionale. Il Singolo, in anteprima nazionale su Rockit, tutta roba italiana, anticipa l'Ep "Aloha", stampato in Vinile, in uscita il 17 aprile su etichetta Bulbart, che contiene anche una loro versione di “Vita” di Dalla-Morandi. www.ufficialmentedispersi.it http://dinosauri.tumblr.com www.facebook.com/ufficialmentedispersi

Live di Dinosauri


Sab 26 Apr SMAV - Santa maria a vico (CE) - Italia

SMAV Via Ferdinando D'Aragona, 38 SANTA MARIA A VICO CE INFO: 392/9859754 393/0723416 www.facebook.com/smavfactory




DIO DISCIPLES


DIO DISCIPLES è il progetto nato dalla volontà di alcuni fra gli ex-musicisti del grande e leggendario Ronnie James Dio, scomparso il 16 maggio scorso a causa di un tumore. La line up è da pelle d'oca. La band infatti vede due cantanti: Tim "Ripper" Owens (ex-Judas Priest) e Toby Lepson (ex-Little Angels e Faraway). Presenti anche Craig Goldy (storico chitarrista di Dio), Rudy Sarzo al basso (ex-Whitesnake, Ozzy, Quiet Riot) e Simon Wright (ex-Ac/Dc, Dio). Sarà uno show pieno di sorprese, in cui la band eseguirà una scaletta interamente basata, oltre che sulle mitiche canzoni del periodo solista di Ronnie James, anche sui grandi classici delle formazioni di cui Dio ha fatto parte (quindi Rainbow, Black Sabbath ed Heaven Hell). Non finisce qui: perché ad accompagnare in tour DIO DISCIPLES saranno presenti in apertura due gruppi che hanno scritto pagine indimenticabili dell'heavy metal americano: ANVIL e THE RODS. Sarà la miglior occasione per ricordare il Dio del Metal. A tal proposito Wendy Dio, moglie di Ronnie e manager di DIO DISCIPLES, dichiara "Non ci sarà mai un altro Ronnie, ma io desidero che lui continui a vivere attraverso la sua musica, quindi vi chiedi di supportare al massimo i DIO DISCIPLES". Una serata dedicata a Ronnie, per tutti gli amanti del vero heavy metal americano senza compromessi: quello che ha segnato le vite di molti di noi. www.ronniejamesdio.com

Live di Dio Disciples


Nessun evento trovato in archivio


DIO DISTRAUGHT OVERLORD


Per la prima volta in Italia abbiamo il piacere di presentarvi i DIO Distraught Overlord, band della scena Visual-K giapponese che abbiamo già conosciuto recentemente con gruppi come Moi Dix Mois i quali hanno registrato un gran successo. I Dio Distraught Overlord sono molto simili, ma sono giovani e con un talento invidiabile: a sonorità rock-metal abbinano infatti atmosfere dark, fra aggressione e melodia…Da non perdere! http://dio-0514.com

Live di Dio Distraught Overlord


Nessun evento trovato in archivio


DIODATO


Diodato dimostra sin da piccolo una forte inclinazione musicale. Parte dal violino per poi approdare alla chitarra. E' un adolescente precoce, che a tredici anni forma la prima band, recuperando amici/vicini di casa e a venti vola a Stoccolma dove da la voce per un brano per Beirut Café 2, una compilation lounge vendutissima in tutto il mondo. La canzone è “Libiri”, cantata in italiano, cui partecipano Sebastian Ingrosso e Steve Angello, due DJ e produttori che qualche anno dopo fonderanno gli Swedish House Mafia, riscrivendo la storia della dance mondiale. Tornato in Italia si laurea in Cinema al DAMS di Roma ma comincia a dedicare sempre più tempo alla musica. Nel 2007 registra un EP autoprodotto che presenta al MEI di Faenza. Nel 2010 incide un singolo dal titolo “Ancora un brivido” che riscuote un discreto successo entrando nella programmazione di alcune piccole radio italiane ed emittenti televisive e che gli permette di conoscere colui che diverrà il produttore artistico del suo primo disco, Daniele Tortora - produttore romano che aveva già collaborato con Afterhours, Roberto Angelini, Nidi d'Arac, Niccolò Fabi, Planet Funk – che dopo averlo ascoltato dal vivo in un locale romano, gli propone di lavorare ad un disco. Il frutto di questa collaborazione è “E forse sono pazzo”, uscito ad aprile 2013 (Le Narcisse Records/Goodfellas) e presentato nello stesso giorno all'Angelo Mai Altrove di Roma in una serata sold out. Il disco suscita immediatamente interesse. Sono molte le interviste ed esibizioni live che Diodato realizza in programmi di qualità come Radio 2 Twilight , Suoni d'Estate su Radio 1, Piazza Verdi su Radio 3, Isoradio, ma anche Music Corner di Repubblica.it con Ernesto Assante, dove emerge il suo talento in chiave acustica, voce e chitarra. “E forse sono Pazzo” viene recensito ottimamente su diverse testate nazionali come XL di Repubblica, Il Mucchio, Il Messaggero, La Gazzetta dello Sport e su decine di pubblicazioni on line. “Ubriaco”, il primo singolo video che accompagna il disco, ottiene passaggi in molte testate radiofoniche su tutto il territorio nazionale. Il video viene anche selezionato da MTV New Generation. Seguono importanti esibizioni dal vivo; il Primo Maggio 2013 a Taranto, sua città di origine, dove Diodato si esibisce sullo stesso palco di Fiorella Mannoia, Luca Barbarossa, Elio Germano, Roy Paci, Pierpaolo Capovilla, Riccardo Sinigallia, Daniele Sepe, davanti oltre 20.000 persone per sostenere la causa del risanamento ambientale dell'Ilva. Nell'estate 2013 Daniele Silvestri affida a Diodato l'apertura del suo concerto a Rock in Roma. A settembre la coraggiosa rivisitazione di “Amore che vieni, amore che vai” di Fabrizio De Andrè, viene scelta da Daniele Luchetti per la colonna sonora del suo nuovo film "Anni felici" con Kim Rossi Stuart e Micaela Ramazzotti e presentato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Toronto. Il brano, trasformato in un rock di grande personalità, mantiene intatta la poesia dell'originale e viene trasmesso da numerose radio e network nazionali tra cui Radio1, Radio Deejay, Radio 101. Ne segue anche un videoclip per la regia di Gianni Costantino con la supervisione artistica dello stesso Luchetti. Il video viene presentato da Vincenzo Mollica durante la sua rubrica del TG1 Rai Do Re Ciak Gulp. Sempre nell'autunno 2013 Diodato si esibisce dal vivo nel programma “Radio 2 Social Club” e nello storico programma di Radio 1 “Stereonotte”. In occasione del Medimex 2013 è stato premiato dalla piattaforma di ascolto on demand Deezer come artista dell'anno. Poi arriva Sanremo. La canzone Babilonia viene selezionata dalla Commissione del Festival nel dicembre 2013 e DIODATO partecipa così al 64esimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo, nella categoria “Nuove proposte”. Le splendide esibizioni al Teatro Ariston lo portano al secondo posto nella classifica generale della sezione, ed al primo posto nella classifica della giuria di qualità, presieduta dal regista Paolo Virzì. Per lui sono state spese parole di grande elogio. PAOLO VIRZÌ, Presidente della Giuria di qualità del Festvial di Sanremo In mezzo a loro c'è un genio,Diodato, che purtroppo non è stato premiato né dalla critica né dal voto popolare. Io gli avrei dato tutto, gli avrei messo in braccio Laetitia Casta.” Durante il Festival di Sanremo Diodato è stato “inviato” per il Dopofestival di Webnotte su repubblica.it, condotto da Ernesto Assante e Gino Castaldo. Per loro è stata realizzata una pillola quotidiana in cui si descriveva l'atmosfera del festival, tra serietà ed ironia. Diodato è stato intervistato dai principali quotidiani nazionali (La Repubblica, Il Fatto Quotidiano, L'Unità, Il Tempo, La Stampa, Il Manifesto), e dai principali portali web (repubblica.it, ilfattoquotidiano.it, unita.it, rollingstonemagazine.it, tiscali.it). Le principali emittenti televisive hanno dato ampio risalto al musicista, con interviste e servizi (programmi di Rai 1, Rai 2, Rai 3 e relativi TG, Rainews 24); Il brano “Babilonia” è stato trasmesso da oltre 100 radio in tutta Italia, tra cui i network Radio 1, Radio 2, Isoradio, Radio Italia Solo Musica Italiana, Radio Subasio, Radio Bella & Monella/Radio Birikina, Radio Monte Carlo, Radio 105, Radio Bruno, Radio Grp, Radio Inblu, e molte altre. www.diodatomusic.it www.facebook.com/diodatoofficial

Live di Diodato


Mer 30 Apr BIKO - Milano (MI) - Italia

BIKO via Ettore Ponti, 40 MM2 ROMOLO MILANO INFO: 393/7703248 info@bikoclub.net www.bikoclub.net



Gio 01 Mag - Taranto (TA) - Italia

PARCO ARCHEOLOGICO MURA GRECHE TARANTO



Ven 09 Mag Mr. Muzik OFF Modena - Modena (MO) - Italia

Mr. Muzik OFF via Morandi 71 MODENA INFO: 059/2032651 339/5315887 www.stoff.it www.facebook.com/mrmuzikoff www.facebook.com/Estatoff



Sab 10 Mag STUDIO 2 - Vigonovo (VE) - Italia

STUDIO 2 Via Del Lavoro, 4 VE INFO: 348/9988911 www.facebook.com/studio2club info@studio2club.com www.studio2club.com www.facebook.com/studio2club



Ven 16 Mag BLAH BLAH - Torino (TO) - Italia

BLAH BLAH via Po, 21 TORINO INFO: 349/3172164



Sab 17 Mag LOCOMOTIV CLUB - Bologna (BO) - Italia

LOCOMOTIV CLUB VIA SEBASTIANO SERLIO 25/2 PARCO DEL DOPOLAVORO FERROVIARIO BOLOGNA INFO 348/0833345 info@locomotivclub.it www.locomotivclub.it www.facebook.com/LOCOMOTIVCLUB




DIONISO


Dioniso – Dalla mia camera La loro è musica molto fresca e spontanea. I vari pezzi appaiono degni di ascolto con qualcuno che si posiziona sopra la media. Mi limito a citare “Non mi basterai” e “Aria”. I Dioniso sanno proporre del buon pop rock magari senza grandi sconvolgimenti ma con un approccio informale e al di sopra del classico “deja vu”. E’ sempre importante avere un pizzico di sana originalità. Torna utile per catturare l’interesse del pubblico. Dodici sono le tracce presenti nell’album (tra cui una intro) e nell’insieme i pezzi sono piacevoli da ascoltare. Non manca qualche ballad ricca di chitarre ed una voce appropriata. E’ un album che entra da subito in testa e non c’è bisogno di riascoltarlo più volte per apprezzarlo. Chi ama i nuovi gruppi italiani penso dovrà quantomeno ascoltare il nuovo album dei Dioniso fosse anche per fare un pieno di energia. La durata del disco è di 46 minuti. Il giusto, per vedere che i sono canzoni degne di nota e per capire che i Dioniso sono una bella realtà. www.myspace.com/dionisomyspace

Live di Dioniso


Nessun evento trovato in archivio


DIONISO FOLK BAND


Dioniso Folk Band: nasce nel 2005 nella periferia nord di Napoli; l'incontro di persone dal diversissimo bagaglio musicale da vita a un progetto che fin dal principio si distingue per particolarità e originalità, all'insegna della mescolanza, del rinnovamento e della resistenza alla musica e alla cultura preconfezionate che purtroppo sembrano imperare nella società contemporanea. Il nome non è solo un riferimento alla divinità greca, ma soprattutto, e più specificamente, un rimando alla spontaneità ed all'impeto dei riti dionisiaci, nei quali inibizioni, ruoli sociali e divisioni cadevano per lasciare il posto, non solo alla musica, alla danza e all'ebbrezza (purtroppo i luoghi comuni più diffusi sul dionisismo), ma ad autentiche manifestazioni di "uguaglianza" e naturale convivenza pacifica. www.myspace.com/dionisofolkband

Live di Dioniso Folk Band


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dionison


Nessun evento trovato in archivio


DIONISON DOORS' TRIBUTE


I Dionison nascono nel 2001 con il progetto di proporre un tributo ai Doors, la storica band capitanata da Jim Morrison. L'atmosfera che si crea ad ogni loro live é simile alle cerimonie psichedeliche dei concerti dei Doors. Break On Through, Light My Fire, Roadhous Blues, sono alcune delle canzoni che fanno scatenare i fans del gruppo americano. Nei live dei Dionison si ripercorrono tutti i classici della band di Morrison & soci. I Dionison sono: Denny Natalucci: voce; Roberto Sampaolesi: chitarra; Daniele Raffaelli: tastiera; Lorenzo Pasqualini: basso; Diego Garbuglia: batteria. Info 071/7221648 - 348/8909349 - www.dionison.it

Live di Dionison Doors' Tribute


Nessun evento trovato in archivio


DIONNE WARWICK


Dionne Warwick L'incontro con i songwriters e produttori Burt Bacharach e Hal David è stato determinante per la carriera di Dionne Warwick che nei primi anni 60 ha interpretato le loro canzoni insolitamente complicate rimanendo attaccata a quel repertorio anche dopo la separazione da essi. Inizialmente fu Bacharach a suggerire a Marie Dionne Warrick, giovane cantante dall'educazione musicale di radice gospel, di registrare alcuni demos per lui cantando le canzoni scritte con Hal David. Così nacque il suo primo singolo, Don't Make Me Over, nel 1962, prodotto dal celebre duo col nome errato di Dionne Warwick, che tuttavia fu mantenuto anche in seguito. Tra le sue ultime interpretazioni si ricordano quelle contenute nell'album del 1995 Aquarela Do Brazil (Arista Records), nel 1998 Dionne Sings Dionne, una collezione del suo miglior repertorio, prodotto dalla River North Records ed il duetto con la nipote Witney Houston. Dionne ha un'intensa attività live in tutto il mondo ed è certamente una delle più importanti interpreti del mondo. - www.dionnewarwick.info

Live di Dionne Warwick


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dios


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dioxyde


Nessun evento trovato in archivio


DIP


I DIP nascono a Limito di Pioltello nel 2008. L'idea è stata concepita da tre colleghi (Andrea, Federico, Piero) seguita dall'innesto del batterista dei Poket, Mario. Il gruppo si orienta subito sulle sonorità del rock internazionale degli anni 70 e nel 2009 si esibiscono per la prima volta presso il Pikabu di Bellusco con questa composizione: Federico (chitarra ritmica e voce), Andrea (chitarra basso), Piero (Chitarra solista) e Mario (Batteria). Nello stesso anno entra a far parte della band il cantante Luciano che mette subito in mostra le sue doti canore. Dopo vari live del 2010 il bassista Andrea decide a fine anno di lasciare il gruppo dando spazio al leader dei Supeluminal Radio Sources, Luca. www.youtube.com/user/DIPcoverband

Live di Dip


Nessun evento trovato in archivio


DIR EN GREY


Loro sono una delle band più significative del filone Visual Kei made in Japan: hanno infatti girato in lungo e in largo il mondo e calcato il famigerato palco del carrozzone americano del Family Values Tour. Ora, la band giapponese capitanata dal carismatico frontman Kyo, ha pubblicato da qualche mese il nuovo album 'Uroboros' e sono pronti a fare tappa nella nostra penisola! www.direngrey.co.jp www.myspace.com/direngrey

Live di Dir En Grey


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dire Gelt


Nessun evento trovato in archivio


dIRE sTRAITS LEGENDS


John Illsley, storico bassista e fondatore nel 1977 dei Dire Straits (presente per tutta la vita del Gruppo), Steve Ferrone, uno dei batteristi più quotati al mondo (Eric Clapton, Tom Petty, Duran Duran), Phil Palmer (chitarre e Musical Director), il percussionista Danny Cummings, il sassofonista Mel Collins e gli italiani Marco Caviglia - cantante e chitarrista - e il tastierista Primiano Di Biase, insieme per una tournée di 8 date. Ci faranno rivivere sul palco le atmosfere della musica dei Dire Straits, con brani “unici” come: "Romeo and Juliet", “Sultans of Swing”, “Money for Nothing”, “Tunnel of Love”, “Walk of life” e anche brani più di “nicchia” come “When it cames to You”, “You and Your Friend”, “On Every Street”, dal primo disco “Wild West End” e tanti altri successi. www.direstraitslegends.com

Live di Dire Straits Legends


Dom 11 Mag Teatro Team - Bari (BA) - Italia

Teatro Team 080/5210877 5241504 PIAZZA UMBERTO I 35/37 BARI www.teatroteam.it



Mar 13 Mag PALAPARTENOPE - Napoli (NA) - Italia

PALAPARTENOPE 081/7628216/081/75700008 Via Barbagallo 115 Fuorigrotta NAPOLI www.palapartenope.it



Mer 14 Mag AUDITORIUM CONCILIAZIONE - Roma (RM) - Italia

AUDITORIUM CONCILIAZIONE 899500055 VIA DELLA CONCILIAZIONE 2 ROMA www.auditoriumconciliazione.it



Lun 19 Mag OBIHALL - Firenze (FI) - Italia

OBIHALL 055/6503068 6504112 LUNGARNO ALDO MORO 3 FIRENZE www.obihall.it http://www.facebook.com/obihallteatrodifirenze



Mar 20 Mag PALABAM - Mantova (MN) - Italia

PALABAM 0376/245660 0376/224599 Via Melchiorre Gioia zona BOMA MANTOVA www.palabam.it www.myspace.com/palabam



Gio 22 Mag TEATRO DELLA LUNA - Milano (MI) - Italia

TEATRO DELLA LUNA 02-48844898 VIA G. DI VITTORIO 6 ASSAGO MILANO www.teatrodellaluna.com www.facebook.com/teatrodellaluna



Dom 25 Mag GRAN TEATRO GEOX - Padova (PD) - Italia

GRAN TEATRO GEOX Ex Foro Boario Corso Australia PADOVA INFO:049/8078685-0994614 info@granteatrogeox.com www.granteatrogeox.com www.facebook.com/granteatrogeox



Lun 26 Mag TEATRO ROSSETTI trieste - Trieste (TS) - Italia

TEATRO ROSSETTI 040/3593511 VIALE XX SETTEMBRE 45 TRIESTE www.ilrossetti.it




DIRE STRAITS OVER GOLD


Dire Straits Over Gold. Uno straordinario tributo alla band inglese Dire Straits e al suo storico leader e frontman Mark Knopfler. Tutto il meglio della loro discografia riproposto in uno spettacolo di impronta fortemente rock, ispirato alle loro migliori esibizioni live degli anni '80. Sultans Of Swing, Tunnel Of Love, Brothers in Arms, Money for Nothing, sono hit che hanno segnato indelebilmente una generazione di appassionati del panorama musicale più in voga degi ultimi trent'anni. Dire Straits Over Gold è un progetto che si è evoluto sulla base di una decennale esperienza e che oggi propone sui palchi italiani e non solo, uno spettacolo assolutamente imperdibile. www.direstraitsovergold.com www.facebook.com/direstraitsovergold

Live di Dire Straits Over Gold


Nessun evento trovato in archivio


Live di Directing Hand


Nessun evento trovato in archivio


Live di Directions


Nessun evento trovato in archivio


DIRK HAMILTON


Nato in Indiana, ma cresciuto musicalmente a Stockton, California, nell'area di Los Angeles, Dirk Hamilton (1949, USA) ha maturato negli anni un raffinato e originale stile compositivo, realizzando album che gli permettono di collocarsi fra i cantautori più originali emersi in America negli anni '70. L'esordio è con YOU CAN SING ON THE LEFT OR BARK ON THE RIGHT che, pur influenzato dall'opera di Bob Dylan e Van Morrison, lascia trasparire una forte personalità. Con ALIAS I acquista maggiore libertà espressiva, esaltando in modo esemplare le sue doti vocali. Con questo album inizia la collaborazione con sessionmen come Don Evans, Ron Fraser, Darrell Verdusco e Wayne Smith, che resteranno con lui anche nelle successive due prove discografiche. MEET ME AT THE CRUX riesce a dare maggiore coerenza alle origini dell'autore, spaziando tra la ballata folk e la canzone di provenienza messicana. Ogni brano è una piccola denuncia contro il malessere creato dal modello di vita della metropoli americana. THUG OF LOVE è l'album meglio prodotto e forse più riuscito: i testi sono più ironici e lasciano trasparire una pacata disillusione di chi sa che rimarrà sempre distante dal successo commerciale. La sua musica, pur conservando tratti di originalità stilistica, in questa prova si apre verso influenze che caratterizzano la scena californiana del periodo. Il disco segna però l'ultima prova discografica prima di un lungo periodo di silenzio. Hamilton si ritira dalla scena disgustato dal music-business e si arrangia in varie attività, tra le quali un rinnovato impegno sociale nel recupero dei bambini diversamente abili. A metà degli anni '80 un gruppo di amici lo invita a unirsi alla loro band per suonare a un party. Inevitabile il ritorno alla musica, con alcuni demo tape, peraltro ignorati dalle major. ROUGH TAKES (ROUGH TIMES), una cassetta autoprodotta con nuovi brani, segna il rientro ufficiale; segue BIG AT THE BLACKWATER, album live tratto dal concerto tenuto a Stockton. Sarà l'Europa e precisamente l'Italia, a dare il via alla seconda parte della sua carriera. Con un contratto con la milanese Appaloosa, pubblica TOO TIRED TO SLEEP che raccoglie il meglio delle due cassette precedenti e nel 1991 GO DOWN SWINGIN', il primo album con materiale totalmente nuovo dopo anni. Anche se il disco risente in modo penalizzante dei pochi mezzi a disposizione, resta importante e significativo per il prosieguo della sua carriera. Con YEP! torna a registrare un disco degno del suo periodo migliore, con un cast di musicisti di tutto rispetto (tra i quali spicca David Hayes, bassista di Van Morrison) e una serie di eccellenti canzoni. L'album viene distribuito anche negli USA dalla indie Core Records, che gli offre un contratto. SUFFERUPACHUCKLE nasce sotto i migliori auspici, ma soprattutto con buone canzoni che esaltano la voce di Hamilton, divenuta negli anni ancora più roca e personale. L'etichetta però fallisce e il disco resta bloccato e non viene distribuito negli USA, ma solo in Europa e per breve tempo. Nel 1998 il Fan Club Italiano stampa THE ROAD, THE LIGHT, THE NIGHT…, resoconto del tour elettrico dell'anno precedente. Il documento, seppur amatoriale, è una dimostrazione dell'anima più rock di Hamilton che con una band elettrica alle spalle trova la sua dimensione più vera. Alcuni nastri con incisioni dimostrative del periodo 1985-1991 vengono alla luce nel 1999 e una parte di esse viene stampata l'anno successivo su ORPHANS. SEXSPRINGEVERYTHING esce nel 2001, per la sua nuova etichetta Acoustic Rock Records. La fine del 2001 vede la ristampa di SUFFERUPACHUCKLE arricchita di cinque nuovi brani. THE RELATIVE HEALTH OF YOUR HORSE OUTSIDE, primo album ufficiale dal vivo, suona come un greatest hits e vede il ritorno del chitarrista Don Evans al fianco di Dirk Hamilton. www.dirkhamilton.com

Live di Dirk Hamilton


Gio 29 Mag ACOUSTIC GUITAR MEETING - La spezia (SP) - Italia

ACOUSTIC GUITAR MEETING FORTEZZA FIRMAFEDE SARZANA LA SPEZIA INFO: 0187/626993 333/4793251 www.acousticguitarmeeting.net www.facebook.com/armadillo.livemusic




DIRK SERRIES MICROPHONICS


La maggior parte delle persone di solito associare il set di un uomo e la sua chitarra con la musica folk. Per MICROPHONICS, tuttavia,Dirk Serries, ha la sua mente impostata su diversi orizzonti. Dotato di niente, ma di una Gibson Les Paul, un paio di effetti a pedale e di un amplificatore a valvole, si gira i club, gallerie d'arte, luoghi di spettacolo insolito e case concerti in spazi intimi di echi sonori e sfumature cangianti. Ogni performance è unica e fa pieno uso delle caratteristiche atmosferiche ed acustiche di un luogo. Potete vedere Serries 'catturare' le sue riflessioni e rimandando risposte, muovendo la sua chitarra cercando di plasmare l'aria intorno ad esso. Pezzi minimali ambientali per inquietanti paesaggi sonori cinematografici. MICROPHONICS è atto a disegnare tutte le potenzialità di una strumentazione ridotta - le associazioni che evocano con elettronica, avant-garde e improvvisazione allo stesso modo. http://www.dirkserries.com/

Live di Dirk Serries Microphonics


Nessun evento trovato in archivio


DIROTTA SU CUBA


I DIROTTA SU CUBA TORNANO IN TOUR CON LA FORMAZIONE ORIGINALE SIMONA BENCINI ROSSANO GENTILI STEFANO DE DONATO COME SEMPRE ACCOMPAGNATI NEL LIVE DA GRANDI MUSICISTI ! www.dirottasucuba.com

Live di Dirotta Su Cuba


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirt Crew


Nessun evento trovato in archivio


DIRTMUSIC


Di come i Dirtmusic siano finiti ai Bogolan Studios di Bamako a registrare il loro secondo disco dopo l'omonimo esordio di tre anni fa raccontiamo nella recensione di Adagh dei Tamikrest. I quali fanno da backing band a questo BKO, convergenza fra il rock-blues del trio formato da Chris Eckman (Walkabouts), Hugo Race (True Spirit, Bad Seeds) e Chris Brokaw e alcune fra le tante espressioni sonore che negli ultimi anni hanno fatto del Mali una delle zone musicalmente più interessanti dell'Africa. Non ci sono infatti solo i Tamikrest in questo disco, ma anche Fadimata Walet Oumar dei Tartit (altro gruppo tishoumaren da tenere d'occhio) che incrocia la sua voce extratempo con quella saturnale di Race in Ready for the sign e Desert wind, e poi Lassana Diabaté e Issa Kone della Symmetric Orchestra di Toumani Diabaté (n'goni e balafon nella profluvio di corde e legni di Niger Sundown: strumentale dall'immensa malinconia crepuscolare) e infine un figliastro di Ali Farka Touré quale Lobi Traoré, che mette quelle quattro note rinfrancanti su una ballad di chiusura un po' scialba come Bring It Home.
 I Dirtmusic in pratica vanno a ricercare le radici del loro classicismo rock-blues facendosi sporcare da alcune delle migliori realtà musicali maliane e il risultato è di quelli da avere assolutamente, anche se non si è proprio degli adepti di ciò che si suona nelle zone del delta del Niger – anzi, questo disco potrebbe essere un ottimo inizio per farsi un'esplorazione discografica di ciò che succede là. I tre si spartiscono in solitaria i dieci brani in scaletta e tirate le somme sono i tipici blues metropolitani di Race ad accogliere ed amalgamarsi meglio con la psichedelìa desertica della chitarra di Ousmane Ag Mossa e del basso liquido e groovoso di Cheikhe Ag Tigly, ma anche Eckman mette a segno una Black Gravity scura e sinuosa che ospita il cantato quantomai suggestivo di Mossa e Brokaw trova la sortita folk definitiva infilando un banjo fra chitarre tuareg, wha wha wha e calabash in Unknowable. Difficile immaginare un incontro meglio riuscito di così: trepidazione e curiosità per l'approdo congiunto dal vivo (Dirtmusic e Tamikrest insieme), anche alla luce del dvd allegato al disco che in vari spezzoni video e audio acuisce la nostra fame di musica trans-africana. www.myspace.com/dirtmusicband

Live di Dirtmusic


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY ACTIONS


I Dirty Actions sono stati il simbolo e il punto di riferimento per la controcultura genovese di fine anni settanta e inizio ottanta. Oggi i Dirty Actions Tribute, sono una punk-band nel più ampio significato del termine: il suono, grezzo e tagliente,mescola il punk e il funk con un solido e potente rock’n’roll. Il quartetto, di cui solo il frontman Johnny Grieco appartiene alla formazione originale, ripercorre tutti i brani storici della band contenuti nel cofanetto antologico “Dirty Actions 1979-1982 Istruzioni per l’uso” e successivamente riproposti, dalla nuova formazione, nel cd “Attenti agli Ottanta – Beware of the 80s”. Demetrio Caracciolo alla chitarra, Alessio “Bibe” Barbieri al basso e Max Omini alla batteria forniscono un formidabile supporto musicale che sottolinea egregiamente le diverse atmosfere dei pezzi eseguiti, mantenendo una tensione costante dall’inizio alla fine del concerto. La sequenza dei brani è micidiale:“Rosa shocking”, “Bandana boys”, “Museo di Lombroso”, “Aktion/Aktion”. L’esibizione mantiene inalterata la carica eversiva delle origini e i pezzi, rispolverati e tirati a lucido, testimoniano l’incredibile potenzialità inespressa della leggendaria formazione ligure. www.myspace.com/dirtyactions

Live di Dirty Actions


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Americans


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY BASTARDS


Uncle Bard and the Dirty Bastards, comunemente chiamati Dirty Bastards, vantano una storia centennale e nascono dalla volontà di rendere omaggio ad un caro amico scomparso, così come il Molla l'Osso Fest: visto lo spirito e la grandiosa perfomance dello scorso anno, non si poteva non farli suonare di nuovo! I Dirty Bastards sono ormai conosciuti in tutti Italia e non solo: abbiamo assistito personalmente ad alcuni dei loro concerti nei quali abbiamo trovato del pubblico scozzese, sceso in Italia solo per ascoltarli!!! Inutile dire che la line-up del Sabato sera vede già due bands che non si possono perdere. www.dirtybastards.it www.facebook.com/UBDirtyBastards

Live di Dirty Bastards


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY BEACHES


Dirty Beaches Drifters/Love is The Devil Attraverso Badlands (2011), il qui presente Alex Zhang Hungtai seppe mettere in campo (anche in senso filmico) l'immagine di un sentimento notturno e allucinato, della ricerca e dello smarrimento attraverso lo spazio e il tempo, usando il rock'n'roll come icona dissacrata, memoria da deformare. Condizione di esule la sua, taiwanese di nascita, trapiantato in Canada e ancora nomade tra America e Europa, fino a toccare Berlino e gli studi di Anton Newcombe dei Brian Jonestown Massacre, dove è stata registrata una parte del disco (l'altra, a Montreal). Niente di particolarmente scioccante sulla carta, un percorso da apolide comune a molti in un mondo ormai globalizzato, ma che sembra aver un peso importante nella psicologia, nell'arte e nella sostanza del Nostro. Quanto alla forma, il doppio album in questione, diciamolo subito, non ha la stessa immediata e ipnotica presa del precedente, ma si presenta come un'opera certamente più vasta e multiforme, con nuove carte espressive nel mazzo, prime fra tutte l'elettronica. Prosegue comunque il discorso sullo sguardo perturbante lungo spazi metropolitani, in un'estetica del viaggio (nello spazio e nel tempo) dove il revival si traduce in sentimento di morte: il fantasma di Elvis che abitava Badlands, metonimia a raffigurare un'epoca e il suo ineluttabile "transitare", è più trasparente, ma ancora permane. Un lavoro diviso in due capitoli separati e consequenziali: il primo, Drifters, più strutturato e arrangiato; il secondo, Love Is The Devil, frutto di manipolazioni ambientali, clangori post-jazz e liquidi drone. La cifra alienata e beffarda la ritroviamo già dall'incipit di Night Walk, mix scarnificato di Suicide, groove circolare di basso, rumorismi spettrali e voce corrosa dal riverbero: un cadavere anni '50 con brillantina e ciuffo ancora intatti. I Dream In Neon ricorda i nostri cari Bachi da pietra, Belgrade è una corsa lungo synth da colonna sonora sci-fi fine anni '80, Casino Lisboa è colorata con le tinte fosche e circensi del post-punk più deviato, fino a ELLI, batteria a 8 bit e un'interpretazione straordinaria dove la metrica pop incontra un minimalismo depresso, quasi da carillon. Sorprende poi l'uso di ritmiche spinte e ossessive a sostenere la colonna sonora di un movimento allucinatorio che raggiunge l'apice nella doppietta Aurevoir Mon Visage e Mirage Hall, nelle quali l'uso del francese e dello spagnolo acquistano una forza espressiva determinante per l'ingresso in un mondo che inizia ad apparire sempre meno impenetrabile. Ed è nella percezione del tutto che risiede il senso dell'operazione. Troppo discontinuo e denso Drifters, troppo umorale e parziale Love…, incapaci entrambi di acquisire una forma propria e compiuta. Insieme, invece, il sentimento e l'esperienza del vagare, unitamente alla presenza dell'amore come forma-pensiero struggente e distorta, creano una sorta di racconto (tra Bukowsky e Lynch), dove i titoli dei brani hanno un peso inaspettato, e che si sviluppa anche in virtù delle contraddizioni che mostra, dei pieni e dei vuoti che scandiscono il ritmo della narrazione. Dopo le canzoni - si fa per dire - della prima parte, è dunque opportuno abbandonarsi al b-side che ne diluisce le nevrosi e le angosce in un moto andante e malinconico. Come se il viaggiatore si fosse fermato a contemplare la veduta di una città sterminata fatta di luci sfocate, provando a entrare nelle finestre intermittenti dei palazzi, provando ad abitare le vite che trascorrono negli appartamenti, nelle automobili che percorrono le strade, in un passante lontanissimo. A partire dalle atmosfere noir e meditabonde di Greyhound At Night tutto è lasciato a metà, proviene da un altrove e in un altrove sfuma; tutto si abbandona su caldi tappeti di organi, rintocchi di vecchi pianoforti, interferenze analogiche (Woman), archi malinconici (Love Is The Devil) e chitarre evanescenti. Dall'immancabile ballata romantica tra sogno, incubo e realtà (ancora Lynch) di Like The Ocean We Part, si arriva alla chiusa di Berlin, ultima tappa di questo viaggio imperfetto e forse sovrabbondante, ma pregno di sensazioni e scorci di un realismo lisergico, inquietante, eppure fotografico. http://dirtybeaches.blogspot.it/

Live di Dirty Beaches


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY CAKE


Dirty Cake - Living Apart Together musica d'impatto emotivo, istinto e divertimento Il progetto DIRTY CAKE nasce a Cosenza nel febbraio 2007 con l'intento di sperimentare inediti linguaggi sonori e nuovi circuiti gastronomici: Prendi 100 gr. di psycobilly e amalgali con 50 gr. di funk e con una spruzzata di punk. Shakera bene i 3 ingredienti, aggiungi 1 chitarra, 1 basso 1 batteria e 3 voci. Butta l'impasto in teglia, gettala in forno e cuoci tutto a 100 gradi almeno per un ora. Ancora calda sbattila a terra e cospargila di pulp e polvere... da servire sporca...!!! La band ha esordito il 21 marzo, aprendo il concerto dei Deltahead, nell'ambito della rassegna di suoni indi(e)pendenti "PARTYZAN". www.myspace.com/dirtycakelat

Live di Dirty Cake


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY DEEP


Dirty Deep sporca un blues paludose, audace, che va dal folk e rock. One man band all'inizio del 2010, ha viaggiato per le strade per cercare di diffondere la sua religione. Musica, ma non come uno stile di vita. Sezione ritmica fatta in casa, armonica, chitarra, voce sono i suoi mezzi di redenzione. Influenzato dai maestri di stile come Sonny Boy Williamson II, John Lee Hooker, Son House, e artisti più contemporanei come Scott H Biram, Left Lane Cruiser, Mark Porkshop Holder … Dopo l'uscita del suo EP di debutto “Wrong Way / vado a casa”, è andato in tour nel 2011, viaggiando su strada che suona un pò come una sorta di patto con il diavolo. Infatti ha incontrato alcuni dei suoi idoli “Blues, rock, Festival Folk” di Binic permettendogli di assorbire conoscenze, riferimenti nel mezzo. www.facebook.com/dirtydeep.official

Live di Dirty Deep


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY DOLLS


I Dirty Dolls nascono nel 2007 come band tributo al rock anni 80. Tutte le hits più famose che hanno segnato quel mitico decennio: dagli Aerosmith ai Bon Jovi passando per Kiss, Europe, Guns N' Roses, Scorpions e tanti altri. Uno spettacolo esplosivo eseguito con tecnica musicale e abbigliamento scenico ispirato alle grandi star del periodo che hanno portato nei migliori palchi del Nord Italia. http://www.dirtydollsband.com http://www.facebook.com/dirtydolls

Live di Dirty Dolls


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Faces


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY FAKE


La band nasce ufficialmente a Roma nel 1998, dalle ceneri di alcuni progetti musicali maturati durante gli anni novanta. Comincia con sonoritý new wave per passare rapidamente all'indie-rock elettrico. Le influenze sono tanto quelle sotterranee degli Slint, Karate, Godmachine, VanPelt, quanto quelle pi˜ mainstream dei Placebo, Radiohead, Nirvana, Cure. I Dirtyfake sono formati da quattro elementi: Byron, Danny, Sixie ed Andy. I Dirtyfake hanno all'attivo due album in studio pi˜ alcune produzioni live. La band ha maturato la sua esperienza live in spazi importanti dentro e fuori la capitale. Nel 2003 sono ospiti a Radio Onda Rossa con il brano Love Waits, nel 2006 Ë il brano Goldkingwoman a passare su Radio Cittý Aperta e Radio Rock mentre Scratch suona su Mtv QooB e in oltre venti Radio sparse nella penisola. Scratch Ë stata inoltre selezionata nel 2007 dalla City Records per entrare a far parte di una compilation il cui introito sarý devoluto in beneficienza ad associazioni umanitarie.

Live di Dirty Fake


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY KNEES


Dirty Knees is a front for our girl gang that is currently on the lam. We decided to go ahead and write some songs to perfect the illusion. Turns out, we totally kick ass, hence our current standing as the highest grossing Whisk-Hutzel band of all time. The self-titled debut, "Dirty Knees", is now widely available on Whisk-Hutzel Records with an upcoming 7-inch soon to follow in early 2008. Dirty Knees can also be heard on "Music to Steal to", a Knoxville compilation album released on Whisk-Hutzel Records Dec. 19. We encourage everyone to get matching Dirty Knees tattoos. Behold! www.myspace.com/dirtyknees

Live di Dirty Knees


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Pants


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY PROJECTORS


Capolavoro trionfante di Art Pop Bitte Orca è destinato a fare la felicità dei fan di lunga data del collettivo di Ny e a far guadagnare al sestetto nuove folte schiere di ammiratori. Bitte Orca, senza dubbio il migliore lavoro della band di NY guidata da David Longstreth, oltre a Amber Coffman (vocals, guitar), Angel Deradoorian (vocals, keyboard, guitar, bass), e al batterista Brian Mcomber musicisti che avevano partecipato anche all’album precedente Rise Above, vede la partecipazione anche del bassista Nat Baldwin e di Haley Dekle alla voce. Se nei lavori precedenti la personalità musicale di Longstreth non permetteva un reale e soddisfacente lavoro di squadra, per la prima volta quest’album suona davvero come l’opera di un gruppo, come il frutto di una collaborazione reale e profonda tra i vari membri della band. A differenza degli album precedenti Bitte Orca non si risolve in una dichiarazione concettuale. Invece di seguire una mappa narrativa infatti Longstreth usa i singoli brani come unità di misura, assicurandosi che ogni pezzo risulti abbastanza forte e unitario da poter esistere da solo e da poter essere considerato nella sua finitezza e nella sua completezza. Ed il risultato è evidente: ogni singolo brano costituisce una realtà perfettamente finita e funzionante, capace di dare vita a tanti piccoli mondi sonori capaci però di formare poi un universo più vasto eppure coerente e unitario. Bitte Orca è un grande album dalle più disparate e storiche influenze. Il cantante dei Vampire Weekend (un tempo parte dei Dirty Projector) ha perfettamente colto l’approccio e il riferimento ai vari grandissimi gruppi della storia raccontando dopo aver ascoltato certi brani di aver pensato ai Led Zeppelin e al 60’s folk pop ascoltandone altri e così via per avere però alla fine l’impressione di ascoltare un suono particolare e originale: i Dirty Projectors. La sincera ispirazione alla grande pop music di questo quinto LP evoca chiaramente l’influenza di David Byrne con cui peraltro I Dirty Projectors hanno collaborato nel brano “Knotty Pine" per la compilation Dark Was The Night. In molto sensi infatti non è eccessivo considerare Longstreth come la risposta della sua generazione a David Byrne, una sorta di caratteristico tedoforo di arrangiamenti di brani che si dipanano con naturalezza e armonia. A questo punto è appropriato dare al Talking Head l’ultima entusiastica parola su questo lavoro dei Dirty Projectors: "OMG this record is incredible!... Holy shit -- a quantum leap forwards and sideways at the same time. My new favorite record. I know this is all too gushy. Whatever, congratulations. Il 28 settembre (sempre per la Domino) uscirà il nuovo EP intitolato 'Temecula Sunrise'. Oltre a 'Temecula Sunrise' e 'Cannibal Resource', entrambe presenti in 'Bitte Orca', l'EP conterrà due inediti, registrati durante le medesime sessioni dell'album: 'Ascending Melody' e 'Emblem Of The World'. www.myspace.com/dirtyprojectors

Live di Dirty Projectors


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Rainbow


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Rotten Imbecilles


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY THREE


Dopo sei anni di silenzio musicale tornano i Dirty Three con un nuovo disco “Toward The Low Sun“, uscito il 27 febbraio 2012 su Bella Union. Cresciuti nella scena underground di Melbourne, dal 1993 i Dirty Three sono i maestri insuperabili di una formula strumentale suggestiva e coinvolgente che spazia tra folk, rock e musica da camera. Registrato a Melbourne, “Toward The Low Sun” è un omaggio all'Australia, ai suoi spazi sconfinati, ruvidi e autentici, metafisici, come i brani che si succedono nell'album. Non dovrebbero servire molte presentazioni per questa leggendaria band strumentale formata da Jim White, Mick Turner e Warren Ellis ognuno dei quali ha una vita artistica intensa e variegata che comprende collaborazioni con: Cat Power, Bonnie Prince Billy, Nina Nastasia, PJ Harvey per non dimenticare Nick Cave Bad Seeds e Grinderman. www.dirtythree.com

Live di Dirty Three


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY TRAINLOAD


“Dirty Trainload”, ovvero una “sporca vagonata” di blues. L'organico, ridotto all'osso, è composto dal chitarrista Bob Cillo, per l'occasione alle prese con vecchie batterie elettroniche analogiche e loop station, e dal cantante-armonicista romano Marco Del Noce. La loro anima è legata alle più profonde radici del blues nero ma con le orecchie tese ad un sound attuale, di stampo “alternative” e “Lo-Fi”. Ciò che i due promettono è un blues viscerale, sporco e autentico con approccio di ispirazione "Fat Possum", ma sostanzialmente creativo e personale. per info: www.dirtytrainload.com www.facebook.com/dirtytrainload

Live di Dirty Trainload


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dirty Vegas


Nessun evento trovato in archivio


DIRTY WEATHER


il nuovo progetto creato da LUCAS LANTHIER (CINEMA STRANGE / THE DEADFLY ENSEMBLE) e FRANK THE BAPTIST. Il duo eseguirà dal vivo sia brani appartenenti al nuovo (freschissimo) repertorio di DIRTY WEATHER che versioni acustiche di classici di Frank The Baptist, Cinema Strange e Deadfly Ensemble. www.myspace.com/dirtyweatherproject

Live di Dirty Weather


Nessun evento trovato in archivio


DIRTYBALLS


DIRTY BALLS (AC/DC Tribute) L'unione di grandi nomi della scena heavy italiana da vita ad un entusiasmante tributo ad Angus Young & C. con tutta la carica e la grinta di uno dei più carismatici cantanti della penisola. Imperdibili! www.myspace.com/dirtyballs03

Live di Dirtyballs


Nessun evento trovato in archivio


DIRTYPHONICS


I Dirtyphonics (www.myspace.com/dirtyphonics), nati nel 2006, sono Charly, Thomas, Pitch In e Pho; hanno iniziato a viaggiare con il loro live act che condensa l'efficienza di un dj set con lo spirito e l'energia di un concerto rock. E' per questo che vogliono essere considerati una vera e propria band, che negli ultimi anni ha fatto il giro del mondo, timbrando il cartellino ai Festival musicali più noti, fino ad oltrepassare l'oceano Atlantico, toccando l'America e il Canada per il loro tour "French Do It Better". Visto il successo e l'apprezzamento da parte del pubblico e della critica, si può confermare che si, i francesi lo fanno meglio. I Dirtyphonics in console hanno quel non so che, un tocco magico, una marcia in più. I prodigi della console ritornano in Italia per l'eccezionale appuntamento di metà agosto, che li porterà a suonare in un set decisamente diverso dal solito, all'aperto, sotto il cielo stellato, sulla sabbia dorata e davanti al mare della provincia palermitana. www.myspace.com/dirtyphonics

Live di Dirtyphonics


Nessun evento trovato in archivio


DirtyTrio Acoustic Band


....con i DirtyTrio farete un viaggio in una atmosfera irripetibile, partendo dal WestCoast anni 70', con Neil Young e Cat Stevens, passando per il Rock dei Rolling Stones ed arrivando ai piu' importanti cantautori Italiani... tutto rigorosamente ACUSTICO ...ad ogni concerto, i DirtyTrio, vi faranno provare delle emozioni particolari, coinvolgendo tutto il Pubblico che diventerà il vero protagonista della serata. - www.dirtytrio.it

Live di Dirtytrio Acoustic Band


Nessun evento trovato in archivio


DISAPPEARS


Mentre il precedente “Lux” giocava la carta di una relativa varietà, qui i brani sono tutti ancorati a un ritmo serrato e propulsivo, quasi ci fosse, questa volta, la solita urgenza espressiva a rodere il culo dell'ex-90 Day Men Brian Case (voce e chitarra), Jonathan van Herik (chitarra), Damon Carruesco (basso) e dell'ormai dimissionario batterista Graeme Gibson, momentaneamente sostituito in ambito live da Steve Shelley dei Sonic Youth. Un lungo volo che cerca, senza riuscirci più di tanto, di estirpare, da un sound monocorde e carico di groove, una rivelazione, una scintilla capace di spingere quello che è un ascolto sicuramente piacevole verso lidi più essenziali e meno evanescenti. http://DISAPPEARSMUSIC.COM/ www.myspace.com/disappearsmusic

Live di Disappears


Lun 02 Giu SUMMER STUDENT FESTIVAL - Padova (PD) - Italia

SUMMER STUDENT FESTIVAL Golena S.Massimo via San Massimo 137 PADOVA INFO: 049/8753923 http://www.asupadova.it/



Mar 03 Giu BEACHES BREW - Marina di ravenna (RA) - Italia

BEACHES BREW C/O HANA BI MARINA DI RAVENNA RAVENNA INFO: chris@bronsonproduzioni.com www.belmontbookings.nl www.bronsonproduzioni.com www.facebook.com/BeachesBrewFestival




Live di Disbelief


Nessun evento trovato in archivio


DISCANTO


DisCanto Musica Etnica d' Abruzzo (tra ricerca e nuove sonorità). Il gruppo nasce in terra d'Abruzzo, terra aspra ma ospitale, brulla e incantevole e si nutre della suggestione scenica di quei luoghi per rielaborare la tradizione dei cantori, in chiave perfettamente godibile all'orecchio meno avvezzo, al giorno d'oggi, alla musicalità contadina. Si scioglie nell'armonico ensamble l'eterna querelle tra élite e volgo, tra alto e basso o, per riprendere l'estetica crociana, tra poesia e letteratura. Eppure oggi è probabilmente l'ascoltatore o il lettore colto che muove alla ricerca di sonorità arcaiche, di raffinatezze all'interno di quella che a lungo si è considerata come "paraletteratura". Un simile dibattito è ancora possibile? Oppure è necessario godere del disarmante incanto insito nella saggezza popolare, nei motti della tradizione orale che, a distanza di secoli, sono giunti al sensibile animo dell'esteta moderno? Disarmante è, appunto, l'eco di cui si nutre la musica del gruppo abruzzese, quella voce che si perde nei canti della mietitura, nelle incanate dei contadini che si sfidano a colpi di motti arguti, nei lamenti per le pene d'amore, per la morte del congiunto. L'approccio al mondo dell'oralità non ha la pretesa di essere filologico, eppure, in fondo lo è, perché grande è il merito di chi, abilmente, fonde nuovo e vecchio per veicolare ancora e imprimere nella memoria le radici della propria terra. Il gruppo così riunito resta ancorato alle radici dei luoghi d'origine per parlare, per cantare di un popolo, anche di quel popolo scosso che si sta rialzando. Affidano ai canti tradizionali, al fulcro della cultura popolare il loro personale messaggio di speranza e di rinascita, nutrito di una luce silenziosa, senza clamori. E sullo sfondo "Ride la luna 'n cima alla Majella" e colora all'imbrunire la bellezza delle valli... MICHELE AVOLIO: voce, chitarra, bouzouki e percussioni SARA CIANCONE: violoncello, percussioni e cori ANTONELLO DI MATTEO: zampogna, fisarmonica, clarinetto e organetto ELENA D'ASCENZO: voce e chitarra www.discanto.net

Live di Discanto


Nessun evento trovato in archivio


Live di Discarica Abusiva


Nessun evento trovato in archivio


DISCEDE


DISCEDE The sound of Amaldi coast TAMMORRIATA DELL'AVVOCATA Il mare e il sole della costiera con le terrazze e i limoni sono lo scenario di Discede, un antico quartiere di Maiori, da cui trae origine il gruppo di ricerca popolare Discede. Dalla tammorriata dell'Avvocata ai canti popolari del sud Italia il loro concerto è di grande passione e forte coinvolgimento nato da un amore viscerale per i canti e i balli della tradizione rivissuta con rispetto e consapevolezza. Caldo il suono, possente la voce. Line-up Teresa Amato: flauto, ottavino, laud Antonella Citro: voce e ballo Luca Di Martino: voce, ballo, nacchere Massimo Ferrara: tammorra, tamburello, percussioni, voce Alfonso Manzi: mandola, mandolino, voce Nunzio Nunziato: chitarre, sax, basso Maurilio Taiani: chitarra battente, voce Giovanni Vuolo: violoncello, basso, tromba www.discede.it

Live di Discede


Nessun evento trovato in archivio


DISCHARGE


I Discharge si formarono nel 1977 con una line-up composta da Terry Roberts al canto, Tony Roberts e Roy Wainwright alla chitarra, Nigel Bamford al basso e Akko alla batteria. Poco dopo, Nigel Bamford lasciò il gruppo e Wainwright si spostò al basso. Probabilmente il gruppo, all'epoca doveva avere sonorità molto piu simili al Punk rock, ma riuscì a stampare solo un demo con questa formazione. Nel 1979, infatti, il cantante divenne Kelvin Morris, mentre Terry andò a sostituire Akko alla batteria. Questa è considerata la classica formazione dei Discharge. La chitarra pesante e distorta, ed il cantato anti-melodico e urlato di questa nuovo formazione fecero diventare celebri i Discharge anche nella scena speed metal. Il loro stile rimase comunque ancorato al punk, come dimostrano i testi anarchici che puntavano sulla guerra fredda e sulla malattia sociale causata dal capitalismo. Nel 1980, i Discharge firmarono un contratto con la Clay Records, con cui rilasciarono il singolo Realities of War. Dopo la pubblicazione di un EP nello stesso anno, i Discharge subirono alcuni cambiamenti nella formazione. Terry lasciò il gruppo per essere sostituito da Dave Ellesmere (già nei The Insane) poco prima della registrazione di Why. Nel 1982, i Discharge pubblicarono un album intitolato Hear Nothing, See Nothing, Say Nothing, che li fece entrare nelle classifiche del Regno Unito. L'EP Never Again vide però un altro cambio di formazione; Gary Maloney dei Varukers divenne, infatti, il nuovo batterista. Roberts lasciò poco prima di Warning: Her Majesty's Government Can Seriously Damage Your Health. Molti vedono questo come il punto di transizione dall'hardcore punk al metal, da molti definiti infatti crossover thrash. Un altro cambio avvenne nel 1985, con la pubblicazione di Ignorance. Nel corso degli anni avvennero moltissimi altri cambi di formazione, che trasportarono il gruppo all'interno di un suond sempre più influenzato dal metal. Nel 2002, comunque, la formazione originale venne finalmente riunita per suonare sull'album Discharge.I Discharge dopo la pubblicazione dell'omonimo ultimo disco hanno sostituito Cal con Rat, storico cantante dei Varukers. Hanno in seguito ripreso l'attività live e registrato 2 nuovi 7",: lo split con gli spagnoli MG15 e un EP dal titolo "Beginning of the end". http://www.myspace.com/dischargeukhc

Live di Discharge


Nessun evento trovato in archivio


DISCLOSE


I Disclose si formano a Carpi (MO) nell'ottobre 2004. Il progetto, sin dai primi passi, inizia con la composiszione di materiale proprio miscelando stili e sonorità facenti parte del background musicale di ogni singolo individuo. L'idea comune è che non tutto sia stato ancora scritto. Nel 2005 viene prodotto un primo EP promozionale col quale la band comincia a far girare il nome. Giugno 2008: esce la prima opera ufficiale dal titolo “Eclipsed Vision” distribuita da SELF e venduta dai principali portali di musica digitale. Seguono numerosi concerti per tutto il centro-nord dello stivale dove i 4 emiliani spartiscono il palco con nomi come Carl Palmer (ELP), QueenMania (Queen tribute band), Progeny (Dream Theater tribute band), e gli SKW. I Disclose diventano una realtà molto apprezzata anche in numerose riviste e webzine del settore ottenendo recensioni importanti da nomi quali Rock Hard, Metal Hammer, Axe, per citarne alcuni... In seguito ad alcuni cambi di line-up e produzione di nuovo materiale, nell'inverno 2011 la band entra in studio per dar vita al secondo importante capitolo del suo percorso. 2012: l'album è pronto, si intitola “Survive?”, ed è impaziente di ottenere quel che si merita! www.myspace.com/disclosezone

Live di Disclose


Nessun evento trovato in archivio


DISCO DRIVE


Si chiama Things to do today il nuovo album dei Disco Drive mixato da Steve Revitte (che ha già lavorato con Black Dice, Liars, Beastie Boys, Jon Spencer e LCD Soundsystem). Nei negozi dal 30 agosto su etichetta Unhip Records, il secondo lavoro del trio torinese formatosi nel 2002 contiene 11 tracce, tra le quali Grow Up!, It's A Long Way To The Top, What Are You Talking About And Why Are You Talking About It? e Fingers And Nails. La confezione del cd consiste in un superjewelbox con libretto contenente tutti i testi e la grafica a cura del Nous vous collective di Leeds, UK. Il vinile sarà invece doppio e in versione gatefold, con 3 lati su 4 incisi con la musica e il quarto lato "etched", ovvero con una grafica scalfita sul vinile vero e proprio. www.myspace.com/discodrivepunk

Live di Disco Drive


Nessun evento trovato in archivio


DISCO ENSEMBLE


DISCO ENSEMBLE I Disco Ensemble sono un'energetica punk rock band di Helsinki. Nonostante non siano dei veterani hanno già al loro attivo ben 2 album e 2 EP.Nel 2000 uscì il primo EP “Memory Three Sec” seguito l'anno successivo da “Ghosttown Effect”. La svolta è avvenuta nel 2003 con il primo full-length album intitolato “Viper Ethics”. I Disco Ensemble hanno cominciato a farsi conoscere anche all'estero soprattutto dopo l'album del 2005 “First Aid Kit”, supportato da un tour che li ha portati in giro per l'Europa. www.discoensemble.com www.myspace.com/discoensemble

Live di Disco Ensemble


Nessun evento trovato in archivio


DISCO FEVER


I Disco Fever nascono nell'estate del 2000 dall'idea del di riproporre la miglior musica dance degli anni '70. Perché la disco music? Perché l'obiettivo principale dei Disco Fever è far scatenare il pubblico con le canzoni di Chic, Village People, KC and the Sunshine, Kool and the Gang, Gloria Gaynor, e tanti altri ancora. Il live dei Disco Fever è caratterizzato dalla grande fedeltà tecnica e soprattutto dall'impasto vocale di ben cinque voci (di cui tre voci soliste). I componenti del gruppo sono: Tony Cerchieri Ha cantato per più di dieci anni in band di vari generi finché ha deciso di abbandonare il rock per la disco music. Sul palco è un vero showman dalla grande presenza scenica Rachele de Nicola La sua caratteristica è di abbinare ad un ottima voce anche un sapiente tocco chitarristico. La passione per le sei corde risale a quando aveva nove anni e dopo pop e rock ora si è tuffata in pieno nei riff dance. Sara Milord Domestici La pronuncia in perfetto inglese non è un problema per Sara, canadese di nascita ma ormai veneziana di adozione. Assieme ad Antonio porta un tocco di internazionalità al sound dei Disco Fever. Igor Folca-Nash Ottimo chitarrista, Antonio Carlos Gomes Il suo groove è l'asse portante del suono dei Disco Fever, che sono una sua invenzione. Giambattista Domestici "Jamba" è la macchina del tempo dei Disco Fever. Feliciano Santelli Il "Ciano" è uno dei personaggi più carismatici della scena veneziana. www.discofeverband.it

Live di Disco Fever


Nessun evento trovato in archivio


DISCO INFERNO


DISCO INFERNO - Dan Xplosion Tour I ?DiscoInferno? rappresentano la più nota e quotata Discomusic Band italiana, attiva incessantemente dal 1997 con uno spettacolo richiesto e realizzato più di 1.300 volte in tutta Italia, in importanti rassegne e locations d?oltralpe nonchè in prestigiosi contesti aziendali. Uno show di musica dal vivo durante il quale i DiscoInferno ripercorrono la grande epopea della Discomusic dalla metà degli anni Settanta fino ai giorni in cui essa stessa cedette il passo alla Dance, in un crescendo ricco di citazioni, medleys a tema, remakes, stili ed espressioni tipiche dell?epoca miscelate alle sonorità e all?immagine di una band che vive nel nuovo millennio, per uno spettacolo sempre attuale e di fortissimo impatto. In tutti questi anni il gruppo, attraverso le sue trasformazioni che non hanno mai intaccato, semmai accresciuto, la notorietà e la forza dello stesso, ha realizzato e pubblicato 4 album dal vivo, 1 compilation, 1 cd-single e 2 maxi-single realizzati in studio, ottenendo riconoscimenti e partecipazioni a Festivals, Clubs e palchi ultra-prestigiosi, considerati veri e propri santuari della live-music. Uno spettacolo estremamente visivo oltre che musicale, con colori, suoni ed immagini che trovano la massima efficacia emotiva nello sviluppo serrato delle 2 ore di concerto durante le quali vengono proposti circa 45 brani raggruppati in ?medleys? tematici scelti ad hoc da un repertorio, sempre in evoluzione, di oltre 150 canzoni. Live music, realizzata con stile ed immediatezza, con la grinta rock e con la precisione funk appresa in anni di palcoscenico e studio dei brani. info@discoinferno.it www.discoinferno.it www.facebook.com/DiscoInferno.TheDiscoPower

Live di Disco Inferno


Nessun evento trovato in archivio


DISCO VOLANTE


Disco Volante was formed in the year 2000 and in the spring of 2002, their debut single "Penis Envy", which included the tracks "Pocketcock" and the "undergroundhit" Big Dick Hans, was released. The single recieved very good reviews and was played at numerous occasions on Swedish Radio P3. Disco Volante have since then played about 80 gigs in Sweden, Denmark and Finland and has also opened for band such as Limp Bizkit, Dead Kennedys, Nashville Pussy and Girlschool. They have also performed at prestigious Swedish festivals such as Hultsfreds Festivalen and Arvikafestivalen. The first “official” single, “Distort The South” was produced by the famous Micke Herrström (Backyard Babies/ Thåström amongst others) and was released January 14th -2004. The single was recorded in the legendary Tambourine Studios in Malmoe. The video from the same single has been a frequent feature on the Swedish music channel ZTV and it has also been showed on Musikbyrån at Swedish national television. The song has also been on rotation at Swedish Radio P3. www.discovolante.nu

Live di Disco Volante


Nessun evento trovato in archivio


DISCOEVEREST


DISCOEVEREST (Dance) Formazione: Francesca (voce), Sebastiano (basso, voce), Stefano tempesta (Batteria), Roby Di Nunno (tastiere, voce), Paolo Golato (Chitarra), Max Gorla (voce, tastiere) Repertorio: Disco anni 70/80. .un organico di 6 elementi: Batteria, Basso, Chitarra, Tastiere, Voce tutti validi e soprattutto veri musicisti provenienti da esperienze e collaborazioni diverse sia in studio di registrazione che dal vivo. Info: Roberto Di Nunno Tel. 3385946667 - Suonano: marzo - sabato 11 - LA BIRRARIA mendrisio - svizzera - - sabato 25 - MY BALI vIA PADOVA,13 MILANO - www.discoeverest.com

Live di Discoeverest


Nessun evento trovato in archivio


DISCOFUNKEN


Attivi dal 2007, i DISCOFUNKEN sono già al secondo tour europeo, aperto ad artisti come Peaches, Ebony Bones e Le Corps Mince De Francoise al Parklife di Milano, smosso i culi nel tempio della musica elettronica L-EKTRICA e rock al Circolo degli Artisti. Non ultimo sono stati la rivelazione dell'edizione di Nel Nome Del Rock '08 a fianco di Disco Drive e White Rose Movement. L'eclettico progetto nu disco di matrice Italofrancese, guidato da Constantin Louis e prodotto insieme a Davide Severi (Squareandcircle-It) e Rodion (Roccodisco-It/Gomma records-De) è un insieme di contaminazioni funk, ritmiche break-beat/minimal techno, ambientazioni electrohouse e un attitudine punk che danno luogo ad un mix energico e trascinante, al quale non mancano featuring di artisti di ogni estrazione. Tra le produzioni spuntano Selecta#8(RadioDD) a fianco di Rodion, Hugo Sanchez, Uebershall ed altri inclini al genere, Selecta#1(Margarita), che include "Phantomatic fan" e l' omonima "Discofunken", scelte dal regista Marco Filiberti per il suo secondo lungometraggio, “Il Compleanno” (M.De Medeiros, Pulp Fiction; A.Gassman, Il bagno turco) attualmente in concorso ai Film Festival di Venezia '66, Beirut '9 e São Paulo '33. www.discofunken.com

Live di Discofunken


Nessun evento trovato in archivio


DISCOMANIA


I DISCOMANIA propongono uno spettacolo all'insegna della Discomusic e delle sonorità anni '70-'80. Dinamismo, coinvolgimento e colore sono gli ingredienti delle loro serate. Una band composta da sette elementi che riproduce fedelmente dal vivo i mitici brani del periodo d'oro della discoteca con le canzoni dei Bee Gees, Earth Wind & Fire, K.C. & the Sunshine Band, Gloria Gaynor, Donna Summer, The Trammps, Le Chic, Santa Esmeralda, Sister Sledge, Village People, Patrick Hernandez e tanti altri. Ogni spettacolo è una festa esplosiva all'insegna del divertimento, del ballo e dell'intensità. I DISCOMANIA identificano nell'essenza le caratteristiche della Dance Music: la loro espressione 'Seventies' ci riconduce direttamente al magico periodo della 'Saturday Night Fever' con esecuzioni precise ed incalzanti, scalette mixate, ed un look accattivante e colorato rappresentativo di quel fantastico momento musicale. Cosa aspetti...tuffati nel SOUND...LET'S DANCE !!! Move Your Body with DISCOMANIA !!! sito ufficiale: http://www.discomania.cc/

Live di Discomania


Nessun evento trovato in archivio


Live di Discordance Axis


Nessun evento trovato in archivio


discorevolver


" Discorevolver: dal garage-punk degli esordi, cantato in inglese, ad una modifica di rotta verso scenari pop, in italiano, che conservano una visione compatta dell'esposizione sonora. Vocalizzi alla Smiths per una serie di pezzi maturi, indulge - SUONANO: discorevolver live @ caribe – novaline (mattarello) – sabato 21 ottobre 06 - ore 22 videoclip “febbraio” @ www.youtube.com - http://discorevolver.interfree.it/

Live di Discorevolver


Nessun evento trovato in archivio


DISCOVERLAND


Discoverland, un progetto che nasce da liberi incontri musico-amicali tra due artisti, Pier Cortese e Roberto Angelini, due musicisti cantautori con all'attivo diversi dischi e collaborazioni. Cortese e Angelini, attualmente in studio per la realizzazione dei rispettivi album da solisti, hanno voluto insieme riscoprire e vedere da un altra prospettiva pezzi importanti di musicisti e cantautori italiani e stranieri riutilizzati come materia prima di nuovi esperimenti musicali. Il progetto realizzato con la produzione esecutiva di Leo Pari per la Gas Vintage Records, è diviso in tre parti: un album, un tour e un racconto. L'album contiene 11 tracce ed è prodotto e arrangiato da Cortese e Angelini per la Gas Vintage Records e la Fiori Rari. www.discoverland.it www.facebook.com/discoverland

Live di Discoverland


Nessun evento trovato in archivio


DISCOVERY BAND


DISCOVERY BAND Live band genovese composta da 9 elementi e fondata dal bassista Eugenio Cugnoli con base a Recco, propone la migliore musica live disco dance degli anni 70 e 80 con ricca sezione fiati, cori e due voci soliste maschile e femminile. Il repertorio spazia da Gloria Gaynor ai Bee Gees, dagli Earth Wind & Fire agli Chic e alle Sister Sledge, da Chaka Khan agli Imagination, in una miscela esplosiva e spumeggiante tutta da ballare e divertirsi sulla scia del sound dello Studio 54 e dintorni...l'attività della band si divide tra concerti e party danzerecci interagendo anche con noti d.j. ha inciso un cd demo: "From 70's to..." con cinque tracce registrate in studio e due live. www.nonsolotigullio.com/discovery http://www.uds.it/view_gruppo.asp?id_gruppo=1568

Live di Discovery Band


Nessun evento trovato in archivio


DISEASE


DISEASE 5th Wave, Endless (Deadbang Records) I Disease, da un decina di anni in giro e capitanati da Flavio Tempesta dei Sudden Death, e freschi de debutto con '5th Wave, Endless'. In un contesto di ricerca di strutture complesse, di impostazione progressiva e aggressiva in ambito thrash mi chiedo perché scelgano di inserire parti di metallo classico davvero dozzinali e aperture melodiche che non stanno in piedi (non riuscendo a eguagliare quanto fatto dai gruppi della scuola In Flames, tanto per intenderci). www.diseasemetal.it - SUONANO: 25/04/06 - ALPHEUS - Roma with SADUS + DARKANE + GORY BLISTER + SUBLIMINAL CRUSHER

Live di Disease


Nessun evento trovato in archivio


DISFEAR


Un ritorno in grande stile, dopo anni, per gli svedesi Disfear: platter griffato Relapse, Tompa (Tomas Lindberg, ex At The Gates e mille altri gruppi) alla voce e produzione affidata a Mieszko Talarczyk dei Nasum. Tali premesse lasciano presagire un disco esplosivo, considerando il background punk-hardcore dei nostri e l'amore sviscerato del buon Tompa per tali sonorità, subliminato nella collaborazione con The Crown lo scorso anno. Infatti, sin dall'opener "Powerload" il suono si dimostra compatto nel suo incedere monolitico, con chitarre decisamente crust (Entombed docet), assoli velocissimi ricchi di effetti wah-wha ed un Tompa al vetriolo ad esternare vocals come lingue di fuoco. Il gruppo dimostra di essere "in palla" sia a livello di songwriting che di esecuzione, palesando in alcuni frangenti l'amore sviscerato per Motorhead ed i sopra citati The Crown. Tomas Lindberg, da parte sua, rivela ancora una volta di essere il migliore screamer svedese, ovviando alle cadute di tono rispetto ai tempi migliori con una convinzione e padronanza totale dei propri mezzi (l'esperienza coi Great Deceiver è chiave di volta nella sua seconda giovinezza, musicalmente parlando). 38 minuti senza respiro che rendono giustizia ad un gruppo che, pur non inventando nulla, riesce a destare sempre attenzione, grazie alla sua attitudine selvaggia e senza compromessi. Personalmente continuo a preferire act come Disfear, che contrappongono ad una scarsa innovazione una forte personalità nell'accostare i semplici accordi del rock, rispetto alla miriade di gruppuscoli svedesi che hanno assunto "Slaughter of The Soul", come 'bignami' per ovviare ad una piattezza di idee imbarazzante. Devastante. www.disfear.com www.myspace.com/disfear

Live di Disfear


Nessun evento trovato in archivio


DISFUNZIONE


Disfunzione Siamo nati parecchi anni fa e ancora oggi imperterriti ci ostiniamo a scrivere canzoni e a credere in quelle poche cose che ci tengono uniti. Crediamo che la genuinità, le melodie, la freschezza, il ritmo, la caparbietà, siano tutte caratteristiche che contraddistinguono un buon gruppo, che emozionare le persone tramite la propria musica è uno dei regali più belli che la vita può farti. Diventa quasi una responsabilità tentare di scrivere dei brani che siano all'altezza di toccare certe corde; a volte ci si arriva vicino, a volte no: noi vogliamo continuare a provarci. La nostra musica ha a che fare con quel pop intimista e un po' epico dello scorso decennio, dove possono collocarsi temporalmente molte band comprese tra gli inizi degli SUEDE e l'esplosione mondiale dei COLDPLAY. Sonorità e canzoni basate sui chiaroscuri della chitarra, riportano a gruppi come DOVES, TURIN BRAKES, TRAVIS, LONGVIEW. www.myspace.com/disfunzioneband www.disfunzione.it

Live di Disfunzione


Nessun evento trovato in archivio


DISGUISE


I Disguise nascono nell'estate del 1998 a Barletta (BA), ma trovano il giusto assetto e cominciano a dedicarsi alla composizione di brani propri solo con l'arrivo del nuovo batterista AIWASS nell'estate del '99.. Nel Febbraio 2001 i DISGUISE realizzano il loro primo MCD: IMPETUS MALI/MORS FIDEI, registrato negli studi di Nicola Lonigro a Bari. L' MCD contiene cinque nuove tracce, più una (A dreary night of November) estratta dal vecchio promo, della durata complessiva di circa 32 minuti. L' MCD riceve recensioni positive sulle maggiori testate, fanzine e webzine nazionali ed estere. Nel Novembre del 2001 la band vince il concorso "TOTAL ROCK", organizzato da METALHAMMER, al quale hanno partecipato gruppi provenienti da tutta Italia. Nel Dicembre del 2002 viene registrato negli Half Moon Studios (Bari) "HUMAN PRIMORDIAL INSTINCT", primo full lenght autoprodotto. Le liriche del lavoro denunciano l'attuale stato dell'uomo, costretto da leggi morali ed etiche fasulle ad annullarsi in qualcosa di estraneo all'uomo stesso, costretto a perdere la sua vera "umanità". Viene dato però un altro modello di vita, un altro modo di porsi davanti agli eventi, un'alternativa all'errata passività dell'azione umana. - www.disguiseofficialsite.com

Live di Disguise


Nessun evento trovato in archivio


DISGUSTO


La rock band nasce quasi per gioco nel 2000, dall'incontro tra quattro amici uniti dalla passione per la musica, soprattutto quella dei Litfiba. Ecco che Carlo, Francesco, Gabriele e Maurizio danno vita ai DISGUSTO, tribute band ai Litfiba e Piero Pelù, non sapendo che a breve sarebbero diventati una delle rock band dal groove strepitoso che appassiona i fans del genere. Grazie alla straordinaria somiglianza vocale di Carlo con Piero Pelù, riscuotono immediatamente il consenso del pubblico. Come in tutte le belle storie purtroppo accade un imprevisto, ed ecco che nell'Aprile '04 Maurizio (il batterista) decide di lasciare la band, la quale rischia di interrompere l'attività live. Grazie a Lele, il quale collabora anche con altri musicisti Torinesi, viene chiamato Luciano Beccia per la sostituzione di una data. In tempo zero si prepara la scaletta e la settimana seguente la band è pronta per l'esibizione con la nuova formazione. La serata è riuscitissima e Ciano entra a far parte a tutti gli effetti dei DISGUSTOrock. Nel Novembre 2004 i DISGUSTO vengono chiamati a suonare con Piero al raduno nazionale a Firenze, presso la discoteca Tenax. E’ li' che CRIS MARAMOTTI, chitarrista di Pelù li nota e pensa ad una collaborazione che entro breve arriva e trasforma i concerti in splendide esibizioni live.

Live di Disgusto


Nessun evento trovato in archivio


Live di Diskaholics Anonymous Trio


Nessun evento trovato in archivio


DISKOKAINE


DISKOKAINE Wolfram 'marfloW' Eckert non solo è a capo della Diskokaine Records, ma è anche Diskokaine in persona, marchio facente capo alla Gomma records, giovane label tedesca che non ha bisogno di molte presentazioni, essendo la madre di Munk, Who Made Who e di tutti i prodotti più originali ed interessanti in circolazione. L’austriaco, dopo aver abbandonato la carriera di modello e aver preferito la consolle alla passerella, renderà giustizia agli amanti di uno stile indimenticato, l’italo-disco, che nella produzione discografica contemporanea continua a mantenere un ruolo di vedetta. E terrà alto l’onore della sua etichetta suonando musica elettronica datata 3007 d.C. nel dancefloor più gremito di Milano :Discolimone, che, in questo modo, si conferma appuntamento impedibile per buongustai e per i lungimiranti. www.diskokaine.com www.myspace.com/marflowolfram

Live di Diskokaine


Nessun evento trovato in archivio


Diskorario


Ciao, siamo i Diskorario, una band nata nel 2000 formata da 6 ragazzi cremonesi che vantano centinaia di esibizioni in vari locali, discoteche, feste e manifestazioni. Proponiamo musica a 360°, spaziamo della disco dance anni 70, agli anni 80, fino ad arrivare agli ultimi successi di oggi, italiani, stranieri, dance, pop, rock, ska, sempre rigorosamente ballabili. Il nostro è uno spettacolo fresco, d'impatto, sempre arricchito di coreografie e balletti; quello che comunichiamo è energia, simpatia, perchè siamo i primi a volerci divertire sul palco. I Diskorario sono così formati: Michele Villa (Illo) alla voce Lisa Frassi alla voce Roberto Ramelli alle chitarre Marco Somenzi alle tastiere e cori Gianluca Comincini al basso e cori Marco Lazzarini alla batteria www.diskorario.it

Live di Diskorario


Nessun evento trovato in archivio


Live di Diskover


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dismal


Nessun evento trovato in archivio


DISMEMBER


DISMEMBER The God That Never Was (Regain Records/Self) I Dismember non hanno mai ceduto, non si sono mai lasciati scalfire da influenze esterne e non hanno mai mutato percorso sonoro. In diciotto anni di carriera si sono sempre concentrati sullo sviluppo e sul perfezionamento di quel sound che loro stessi, assieme a pochi altri in Svezia, hanno contribuito a creare e diffondere nel mondo. Chiaro che rispecchi gli stilemi classici dei Dismember, ma altrettanto chiaro che vi sia un ritorno (in circa metà dei pezzi) a una brutalità ruvida e diretta (come agli esordi) e una velocità superiore alle attese (tra speed e grind, direi), mentre altrove preferiscono optare per soluzioni più cadenzate. E con un sound terroristico e sporco (in ciò figlio di una produzione quasi caotica), sebbene arricchito da giri armonico/melodici. www.dismember.se

Live di Dismember


Nessun evento trovato in archivio


DISNEY ON ICE - Un mondo di fantasia


E' in arrivo Il grandioso spettacolo sul ghiaccio “Disney On Ice - Un mondo di fantasia”, che farà vivere al pubblico un'appassionante avventura attraverso quattro ambientazioni piene di magia… dalla pista automobilistica di Cars (per la prima volta in Italia in uno spettacolo) fino alla cameretta di Andy popolata dai divertenti personaggi di Toy Story 3. Questa produzione trasporterà gli spettatori anche nel mondo incantato di Ariel de La Sirenetta e nei luoghi mistici di Pixie Hollow di Trilli. www.applauso.it

Live di Disney On Ice - Un Mondo Di Fantasia


Nessun evento trovato in archivio


DISORCHESTRA


DISORCHESTRA - Umano Disumano Seahorse Recordings Primo album del trio abruzzese, registrato in pochi giorni e interamente composto da Giulio Marino, libero viaggiatore e artista disincantato e disordinato dal passato jazz e post-punk e affidando la produzione ad Andrea di Giambattista. Tredici canzoni realizzate sulla classica formula chitarra, basso e batteria, ma che risultano stilisticamente diverse eppure unite dal gusto antico della composizione di armonie e melodie strutturate, lontane dal mainstream. Il risultato è un'atmosfera dark su ritmiche efficaci ed echi post-punk. I numerosi riferimenti cinematografici richiamano Cipri&Maresco, Morricone e Rota, fino a Pasolini. http://disorchestra.bandcamp.com/

Live di Disorchestra


Nessun evento trovato in archivio


DISORDER


DISORDER -Biografia- L’avventura dei DISORDER nasce ufficialmente nella profonda provincia maceratese nel 1993 quando Enrico Vitali (voce e chitarra) e Simone Ermini (batteria) decidono di voler formare una rockband, scegliendo così quello che sarebbe stato uno stile di vita negli anni a seguire. E così nacquero i Black Roses. Una line-up a due, stile White Stripes, ritmi tribali ed un repertorio di circa 2 canzoni, una delle quali “That’s what you always say” dei Dream Syndicate, suonata incessantemente nei caldi pomeriggi d’estate. La situazione, inizialmente presa come un gioco, inizia ad evolversi dando vita ai Rain’s Flowers, rockband psichedelica di puro stampo Pinkfloydiano. Così iniziano anche i primi concerti nei primi club della zona, feste private, assemblee scolastiche, manifestazioni e situazioni più disparate. Questa breve ma intensa esperienza porta dopo innumerevoli cambi di formazione alla nascita del trio Young Lust. Orientato verso la strada già intrapresa dai Rain’s Flowers, il gruppo lentamente cambia direzione, avvicinandosi sempre più al post-punk e l’indie-rock. Nascono in questo periodo anche le prime canzoni originali con testo in Inglese ed i concerti aumentano insieme alle prime apparizioni a concorsi per gruppi emergenti. Siamo nel 2002 quando la band si allarga a due nuovi componenti (chitarra e tastiera) e cambia nome in The Claim, introducendo nel proprio sound i primi elementi di New Wave. Tra il repertorio spiccano maggiormente brani reinterpretati come “A Forest” e “A strange day” dei Cure, “Shadowplay” dei Joy Division e “I wanna be your dog” degli Stooges. Anche questa formazione svanisce definitivamente nell’inverno del 2002. Dopo alcuni mesi di stallo, entrano in scena due nuovi elementi: Dino Organtini al basso e Johnathan McCarthy alla chitarra ritmica. Ecco i Silly Thing, band di transizione, paragonabile ad una meteora, che presto si scioglie spargendo i propri componenti in altri progetti. Nei mesi a cavallo tra il 2004 ed il 2005 nascono gli Abnormal, trio formato da Enrico Vitali alla voce e chitarra, Simone Ermini alla batteria e Dino Organtini al basso. Il repertorio viene ampliato arrivando ad incidere il primo demo “Ab-Demo” e si susseguono molte esibizioni live. Pochi mesi dopo partecipano ad un concorso per gruppi emergenti e vincono come premio per il primo posto, la registrazione di un demo professionale al “Bob studio” di Fermo.Viene inciso così il secondo demo omonimo con nove brani originali, “The Abnormal”. Cambia di nuovo la line-up con il ritorno in pianta stabile di Johnathan McCarthy alla chitarra. A fine 2006 gli Abnormal tornano in studio con cinque nuove tracce che segnano definitivamente la svolta verso sound tipici della New Wave anni ’80 e dell’Indie-Rock degli anni ’90, anche grazie all’introduzione in alcuni brani del sintetizzatore. Nasce “No regret” , terzo demo autoprodotto. Nell’estate del 2007 viene chiamato Fabio Quintozzi alla chitarra per rafforzare le esibizioni live e Johnathan passa al sintetizzatore. La nuova formazione prende il nome di Disorder tributando così i Joy Division , band influente ed essenziale nel corso di questa avventura. Sotto il nome Disorder è prevista entro il 2008 l’uscita di una compilation,“Various Artists- THE NAGUAL”, dove partecipano con tre brani, ed un full lenght firmato Nagual Records, sub-label dell’etichetta indie Nomadism Records. I Disorder sono: Enrico Vitali (voce e chitarra), Simone Ermini (batteria), Dino Organtini (basso, cori), Johnathan McCarthy (sintetizzatore, chitarra, cori), Fabio Quintozzi (chitarra). www.myspace.com/disordersite

Live di Disorder


Nessun evento trovato in archivio


DISORDER dj


Dedicami i tuoi giorni,.. le tue notti.. Oggi domani e poi ancora.. Stringimi forte coprimi avvolgimi Di caldo fiato scaldami,..di saliva rinfrescami... CCCP" Female 22 years old Terra bruciata, Macerata Italy

Live di Disorder Dj


Nessun evento trovato in archivio


DISOWN TO ALIVE


DISOWN TO ALIVE LineUp Drums – Alessio Guitars – Alessandro Bass – Fabio Keyboards – Fabrizio Voice - Andrea The band got together in 1999 out of a passion for playing and for rock music in general. The original line-up included the same members now maning up the D2A except for the drummer Fabrizio and of the guitar player Sandro, who came later, and Cristiano who left the band after 3 years. After a short but meaningful period of apprenticeship and of more or less in-dept musical studies, the band starts to get more and more particular features, getting away from its grunge roots, leading towards harder sounds within a musical scene called “nu-metalcore”. And this is how their first Ep “Demonofobia” cames out. The band takes part in important competition and musical festivals such as: Emergenza rock festival, Enzimi rock festival, (etc…), and wins the qualifications for Sanremo rock finals. Playing in some of the most important roman locals, the four members get very confident with live playing consolidating with Sandro’s entry and Cristiano’s definitive leaving those more sophisticated trash-death sounds unit at the particular vocal of the front-man Andrea. In march 2005 the band records their first official promo “A Concept of Human Existence” at the Temple Of Noise In Rome. The band is able to optimize the most of each members qualities and musical influences so that each track has something of the various metal brunches: from trash to brutal, from death to power. In 2005 the keyboard player Fabrizio joins the D2A adding the harmony of progressive and the dark sound of black to the hole mixture. The bands who have greatly influenced D2A are: Pantera, Nevermore, Dream Theater, Killswitch Engage, Metallica, Death, Rhapsody, Vision Divine, Cannibal Corpse, At the moment the band has 12 new tracks to be included in their first full-length and is looking for a record company ready to let D2A enter the fully-fledged metal music world. Website www.d2a.it

Live di Disown To Alive


Nessun evento trovato in archivio


DISOWNED


DISOWNED LineUp Mannucci Elia (Skikkio) Vocals Pignataro Raffaele (Pigna) Drums Antonini Tommaso (Tom Ace) Guitars Vivaldi Federico (Viv) Bass Fiore Ivanoe (Libraccio) Keyboards, samples Disowned was born in the year 2000, when Tommaso(Tom-ace,guitarist) and Raffaele(Pigna,drummer),classmates,decided to start playing together.With them, Elena(ex-bassist) ,Andrea(ex-singer) and Federico(viv,bassist),completed the line-up of our first band ,”Headup” (we decided this name because of a great Deftones’song...).We played with 2 basses for a period of 10 months and then Elena,for obvious reasons, went out of the band and Elia(Skikkio) took the place of Andrea and became our actual singer . The real moment ,in which Disowned was born,was when the owner of the rooms we were playing in,for silly reasons,decided to throw us out of the house. We spent five or six months looking for a room,and then we found it in the top of Tommy’s parents shop. We took up almost 1 month to make order and clean it up but then it became the place where thoughts go away and leave the scene to vibes and melody. There we really started playing hard,we made several concerts in Tuscany and we took part of EmergenzaRock,arriving in the final act with bands like No Radical Change,Taster’s Choice,Egon etc..In a rainy day of November 2003 Tommy met Andrea Sartini(our producer) and born a great friendship. He made us recording our first demo in 2004 which contained the songs Walls,Enigma,Hard253,Hillness,Cruel and Like you. With the demo in our hands,we reached the final of the festival “Suoni nella notte”,which selected us beetween more than 100 demo and cds.There we won the prize of the audience ,consisting in a mini-tour of 5 dates in the best Rock clubs of Tuscany. In the late year 2004 Ivanoe (keyboardist), great friend and supporter of the band, started playing with us making our music sound richer. From his arrival to now, we stopped playing concerts and we concentrated on adjusting our songs for taking them in studio. Our debut album “Emotionally involved” has been registered at the studio24 of Andrea Sartini, located in Fornacette(Pisa), by Marco Ribecai and Alessandro Gori and has been masterized at “Precision Mastering”studios at Hollywood CA by Tom Baker(Deftones,NIN,Sevendust,Taproot...). Website www.myspace.com/disownedband http://www.disowned.it/home.html

Live di Disowned


Nessun evento trovato in archivio


DISPO


Tre batterie (si, tre, non due), tre chitarre, una manciata di synth, un gruppo di etichette e due gruppi: uno inglese (di Liverpool, per la precisione – i Barberos) e uno italianissimo (di Roma, sempre per essere precisi – gli ex-Dispositivo per il lancio obliquo di una sferetta, ora accorciati in Dispo). Una band da un lato, e l'altra dall'altro (che gioco di parole, eh?). Come in una partita di ping pong, noi contro voi e voi contro noi. YOU vs US, US vs YOU appunto. Come in una partita di ping pong – dicevamo – come l'inizio di Roberto Trilli, il primo episodio che i Dispo ci presentano. Tre chitarre e una batteria enorme, esplosioni elettroniche, tempi dispari, pseudocasualità e una miriade di riff (o movimenti, o – ancora – sezioni) che riesci a “capire” solo se li segui con attenzione. Un miscuglio di prog e mathcore, per un sound a cui il quartetto romano ci ha abituato da tempo. La pluristoppata (e per la prima – e ultima – volta, cantata) cooling coils, invece, sembra un incontro tra l'elettronica dei Need New Body e il cantato dei Deerhoof (più per l'uso della voce che per altro), il tutto frullato insieme a svolazzi psichedelici e un arrangiamento che sembra proprio volerti lasciare indietro, più e più volte. Nerd attaches è dannatamente math, tra rumorismi e riff matematici che sembrano usciti da un videogame e che degenereranno in un finale ultradistorto quasi al limite del synth-punk. Tre episodi belli belli, per non parlare poi dei due che ci verranno presentati dall'acrobatico trio inglese: due batterie e un synth per un'elettronica psichedelica ed esaurita, addirittura ballabile in qualche tratto (tipo i Joy As A Toy), sempre senza scadere nel banale. Già in buffalo biffle, ma soprattutto nella finale in the mouth of madness: un viaggio di 11 minuti come una risalita in superficie da un mondo sottomarino, ipnotico e psichedelico. La colonna sonora per un film sci-fi, di un b-movie, con mostri strani che ti attaccano e che vengono sulla terra solo per distruggere o far impazzire la razza umana. Esagero? Può darsi. Resta il fatto che uno split del genere, io, non me lo lascerei scappare. Concedetevelo in streaming su bandcamp e regalatevi un vinile che non è affatto banale. I due gruppi, in tutina e ricoperti di yogurt, vi ringrazieranno. http://www.maledettidispo.com/ https://twitter.com/#!/maledettiDISPO http://www.facebook.com/maledettidispo http://www.youtube.com/user/TheDispotube

Live di Dispo


Nessun evento trovato in archivio


DISQUIETED BY


Disquited By – Lords of Tagada A sette anni dal loro primo EP, i fiorentini Disquieted By ritornano con 'Lords of Tagadà', primo full length benedetto da Sons of Vesta e Tolose Latrack. Il tagadà è una giostra meccanica diffusa sin dagli anni '80 e presente ancora oggi nella maggior parte dei Luna Park itineranti d'Italia. Si compone di una base a forma di disco del diametro di circa 8 metri sul cui perimetro sono disposti una serie di divanetti che guardano verso il centro della struttura. L'intera giostra viene fatta girare e durante la rotazione, grazie ad alcuni pistoni idraulici o pneumatici (ad aria compressa), viene fatta inclinare in modo ondulatorio e in maniera repentina facendo così sobbalzare i passeggeri. 
E, proprio come un tagadà, i DISQUIETED BY girano, girano, girano senza fermarsi, scossi da un rock & roll intenso e frenetico di chiara matrice punkrock. Musicalmente assimilabili a nomi come The Bronx, The Hives e Drive Like Jehu, è solo dopo aver assistito ad uno dei loro esplosivi e deliranti live che ci si può rende conto quale sia il vero potenziale della band. https://www.facebook.com/pages/Disquieted-By/250923958287183 http://disquietedbyfeed.bandcamp.com/

Live di Disquieted By


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dissection


Nessun evento trovato in archivio


DISSIDENTEN


Dissidenten Vent'anni fa Friedo Josch, virtuoso di flauto e sax soprano, il bassista Uve Mullrich e il batterista Marlon Klein, tre musicisti "dissidenti" provenienti dall'area del krautrock e dalla fusion come Ebryo, Missus Beastly e Real Ax Band, avevano posto le basi per un suono globale panetnico assemblando sonorit�ell'India, del Marocco, del Canada e della Spagna. A cavallo fra gli anni ottanta e novanta il trio ha realizzato CD seminali come Sahara Elektrik, The Jungle Book e Istinctive Traveler espandendo e virando il suono verso un groove planetario. Nel 2001: A Worldbeat Odyssey raccoglie oggi il meglio della loro produzione proponendo dieci tracks che celebrano il ventennale della band. La punta di diamante dell'entertainment s'intitola Telephone Arab, arricchita dal violino di Hasan Curukcu, la viola di Vlad Tanae, la tromba di Jon Radu, il sax di Tobias Ruger e l'oud di Jannis Karis. Tutti i brani inclusi nel CD: Love Supreme, Morning Dance, Broken Moon, Open Your Eyes, All India Radio e le due versioni di Istinctive Traveler sono affidate al remix breakout, deep space, etc. di alcuni dei pi�i DJ europei e asiatici assurgendo al rango di classici dub-chill out della scena trend dell'asian underground dove i ritmi etnici si fondono mirabilmente con le sonorit�el mondo occidentale come anche nel loro ultimo album A New World Odyssey.

Live di Dissidenten


Nessun evento trovato in archivio


DISSOLUTIO


..dalla Romagna, Power Girls Band.. iniziano ad esibirsi nel 2001 riscuotendo da subito un successo di pubblico che le segue e supporta in tutti i palchi.. ..portano le loro aggressive e ricercate sonorità Punk’n Roll in giro per tutta Italia, suonando nei migliori palchi tra cui Arezzo Wave nel 2006..Le Dissolutio propongono uno stravagante spettacolo femminista, pieno di carica ed energia.. avvolgendo e catturando il pubblico con il loro deciso e curato live..lo scheletro tecnico è basilare, ma i suoni riprodotti sono contemporanei e mai scontati.. opener ufficiale di tutto il tour 2007 dei Redska.. si esibiscono in oltre 40 live nei migliori club, centri sociali e festival...il loro punto di riferimento sono le grandi del panorama italiano degli anni ’70 e ’80.. .come Rita Pavone, Raffaella Carrà e Caterina Caselli.. alle quali è stato dedicato un sorprendente medley.. ovviamente ripresentato nell’inconfondibile stile delle Dissolutio.. è in fase di ultimazione il loro primo e attesissimo album ufficiale presso l’OFFICINA49, sotto la produzione di Lorenzo Ternelli (precedente produttore di Irene Grandi).www.dissolutio.com www.myspace.com/dissolutio

Live di Dissolutio


Nessun evento trovato in archivio


DISTORSONIC


Ideato e guidato dal bassista e compositore Maurizio Iorio, già al fianco di Moltheni per molto tempo, quello dei Distorsonic è un progetto che, attraverso un suono forte, teso e coinvolgente, racconta in presa diretta storie attuali e vere, pervase da colori accesi e vitali. Il dialogo continuo tra basso e batteria è talmente riuscito che chi ascolta ha la sensazione di immaginare un gruppo composto da tanti elementi che suonano tanti strumenti. In realtà siamo di fronte a due soli musicisti in grado di elaborare uno stile ricco di riferimenti e di notevole impatto. Un perfetto equilibrio tra scrittura e improvvisazione, tra elettronica e rock, tra parole che lasciano il segno e sonorità che superano qualsiasi definizione e barriera. www.distorsonic.com

Live di Distorsonic


Nessun evento trovato in archivio


DISTORTED GOBLIN


Milan Manasievski a.k.a. Distorted Goblin è nato nel marzo del 1989 a Skopje, capitale della Macedonia, ed ora vive in un paese chiamato Kumanovo (nella stessa nazione). Tutta la sua vita è stata guidata dalla musica, suona il piano da quando aveva 10 anni e non ha mai smesso. A 13 anni ha iniziato a suonare il basso in una punk rock band. Il bisogno di qualcosa di più potente he portato Milan alla psytrance. Dopo alcuni anni di intenso ascolto ha iniziato a creare la sua propria musica. La sua musica contiene melodie mistiche e profonde e suoni ambient spaziali. Non può essere definita oscura ed aggressiva, perché viene fatta con amore, mandando un messaggio di pace a tutto il mondo. www.myspace.com/distortedgoblin

Live di Distorted Goblin


Nessun evento trovato in archivio


DISTRUCTORS


I DISTRUCTORS prendono forma durante la fine del 2006 per volontà di Frankie Bello, Albyzzo e KKTZ. Da un sogno che torturava la loro esistenza ormai da un decennio, si scoprì la comune intenzione di riarrangiare le care sigle dei cartoni animati della loro infanzia in chiave rock-metal riprendendo l'idea di cui erano stati precursori e indiscutibili capostipiti (non solo per lo stile ma anche come idea di band cartoonica) gli ormai disciolti PIRIPACCHIO E I MOSTRICIATTOLI (scioltisi nel 1998). Il progetto prese subito forma e poco più tardi si aggiunse allo squadrone Antonella . Dopo un primo periodo di prove dilazionate a causa dei vari impegni dei membri della band, Frankie Bello lascia prematuramente l'avventura e viene assoldato un amico di vecchia data: il Pelle. La coesione del gruppo unita alla passione decennale per la musica e i cartoni animati li porta lavorare duramente al riarrangio dei brani fino a registrare il primo demo su cd intitolato " VEZU'" contenente le versioni rivisitate di: MAPLE TOWN - Un nido di Simpatia SASUKE il Piccolo Ninja JEM & the Holograms M.A.S.K. LAMU' ULYSSE 31 Il resto è storia recente! I DISTRUCTORS sono arrivati sul vostro pianeta… PREPARATEVI!!! BAND ANTONELLA: VOCE from SCARECROWN ALBYZZO : CHITARRA from CATARRHAL NOISE KKTZ : BASSO from ENSOPH & BLEED IN VAIN PELLE : BATTERIA from BROTHERS OF WHISKEY www.myspace.com/distructors

Live di Distructors


Nessun evento trovato in archivio


DISTURBED


I Disturbed si formano nel 1996 quando Dan Donegan (chitarrista), Steve "Fuzz" Kmak (bassista) e Mike Wengren (batterista), da lungo tempo amici e fondatori del gruppo da due anni, si uniscono al cantante David Draiman. Iniziano suonando nei club e nei bar intorno a Chicago, finché per mezzo di una audiocassetta demo partecipano ad un concerto locale e attirano l'attenzione di alcuni dirigenti della Giant records.In questo modo ottengono un contratto con la casa discografica ed esordiscono nel 1999 con il singolo "Stupify" e nel Marzo del 2000 con l'album The Sickness, che nel mondo vende due milioni di copie, conquistando il disco di platino in America. Nel 2001, dopo aver partecipato all'Ozzfest, prende via il tour "the Music as a Weapon". Nel Settembre del 2002, debutta primo in classifica il secondo album della band "Believe" che vende circa un milione e mezzo di copie; nello stesso anno David contribuisce alla registrazione delle voci per "Forsaken", una canzone scritta e prodotta da Jonathan Davis per la soundtrack del film "La regina dei dannati".Nel 2003 i Disturbed partecipano di nuovo all'Ozzfest. Nei primi mesi del 2003 il bassista Steve Kmak, noto come "Fuzz", abbandona il gruppo ufficialmente per motivi personali; il suo sostituto iniziale è stato Matt Konopinski, ma in seguito entrò al suo posto nei Disturbed John Moyer. Nel 2006 per il tour del loro terzo lavoro Ten Thousand Fists sono stati accompagnati dai gruppi 10 Years e Ill Niño; l'album ha debuttato primo in classifica negli Stati Uniti. I Disturbed hanno anche capitanato il tour Jägermeister nel Novembre del 2005 e il tour "Music as a Weapon III" nel 2006 insieme a Flyleaf, agli Stone Sour, e ai Nonpoint. Nel 2006 hanno partecipato da protagonisti all'Ozzfest insieme ai System of a Down. Nell'Aprile del 2006, la band ha completato un tour australiano a supporto dei KoRn, condividendo il palco con i 10 Years e gli Hatebreed. www.disturbed1.com www.myspace.com/disturbed

Live di Disturbed


Nessun evento trovato in archivio


DITA VON TREES


La sensuale ex moglie di Marylin Manson, regina dello strip-cabaret in stile, strepitosa conturbante icona glamour: uno strip burlesque della sensualissima e glamour Dita Von Teese. Famosa per il suo matrimonio (e successivo divorzio) con il cantante Marylin Manson, Dita Von Teese ha però soprattutto riportato in auge il “burlesque”, lo scanzonato strip tra corsetti e piume degli anni 40 e 50 appunto (ripreso dall'epoca vittoriana). Pelle di porcellana e forme da urlo, vitino da vespa, unghie sempre accuratamente smaltate, capelli tinta corvina che neanche con la lente se ne trova uno fuori posto, labbra perfettamente disegnate di rouge, Dita Von Teese è considerata la regina del cabaret erotico e ironico in lingerie d'epoca che sta spopolando da Londra a New York. Poche donne oggi posso dire di essere apprezzate per il guardaroba e lo stile impeccabile, e allo stesso tempo essere apprezzate anche senza guardaroba, restando capaci dello stesso stile impeccabile. La strip-woman Dita Von Teese ha infatti conquistato il secondo posto nella classifica delle donne più eleganti al mondo stilata dalla giuria della rivista “Elle”. Una vera icona di bellezza. La stampa di settore l'ha definita in mille modi, retro pin-up, supereroina del burlesque. Jean Paul Gautier le ha aperto l'atelier storico invitandola a sentirsi libera di indossare capi che non vengono concessi neppure per la notte degli Oscar. , le ha detto. Vivienne Westwood le ha realizzato l'abito da sposa, chiaramente sotto rigorose indicazioni e vigile supervisione della stessa Von Teese. Perché la signora oggi ex Manson, sorride, parla a bassa voce e ha la levità di un piuma, ma quando si tratta di affari e stile, il polso è fermo e sa bene cosa vuole. Elegante anche mentre si esibisce nello strip “burlesque”, famosissima è la sua sensuale performance al Crazy Horse dove si è immersa in una enorme coppa di champagne. A ruba le foto fetish realizzate con un'altra avvenente di Hollywood, Scarlet Johanson, vanta copertine su copertine e servizi delle riviste più patinate, tutte in cerca del segreto del suo stile. Lei dice che le basta un rossetto. www.dita.net

Live di Dita Von Trees


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dittascintilla


Nessun evento trovato in archivio


DIUESSE


i diuesse-dieciunitàsonanti nascono a roma dieci anni fa. nel 2004 arrivano alla formazione attuale e entrano in Polyester, il coordinamento romano di band indipendenti. nella primavera del 2005 registrano la cura migliore, il loro ultimo EP autoprodotto, presentato il 24 settembre al Circolo degli Artisti di Roma. continuano nel portare avanti i loro set, ora elettrici (Circolo degli Artisti, Alpheus, Il locale, Sonica, 360°, ed altri locali della capitale) ora acustici (Husker Du, Folkosteria, O'Connor, Il Mitreo). Nel 2004 arrivano alle semifinali del Marte live mentre nel 2005 sono i veri protagonisti del Festival Avvertenze Generali. Intanto continuano a suonare esibendosi a La Palma, al Circolo degli Artisti e al festival Musicarnevart (Anguillara Sabazia). Il festival Sapienza in musica gli permette di condividere il palco con Andrea Ra e Federico Zampaglione nel 2005 e quest'anno, con Baustelle, Masoko e Linea 77. In entrambe le occasioni arrivano in finale, conquistando quarto posto e ottime recensioni dagli addetti ai lavori presenti in giuria. Una suggestiva performance acustica dei diuesse apre, a novembre del 2005, il concerto romano di Chris Leo, già leader dei seminali Van Pelt, gruppo di punta della scena alternative-indie americana. A marzo 2006 passano allo zang tumb tumb di Crema le selezioni che li portano a suonare, il 29 giugno, al Cremona Rock Festival, dove affiancano Linea 77 e Corveleno. Protagonisti, a settembre del 2006, anche della Festa della birra di trescore balneario (bg) i diuesse si aggiudicano nello stesso mese il premio come miglior testo allo Stereolab Music Festival di Mercato San Severino (sa). A ottobre 2006 aprono il concerto dei belgi Confused the Cat nella data romana del loro tour italiano. www.myspace.com/diuesse www.diuesse.it

Live di Diuesse


Nessun evento trovato in archivio


DIUNNA GREENLEAF & Blue Mercy with BILLY BRANCH


Diunna Greenleaf è un'artista pluripremiata, che non si risparmia, la cui voce proviene direttamente dall'anima ed il cui stile, incredibilmente energico e seducente, combina sapientemente il Gospel con il Blues ed il Soul. Diunna Greenleaf è una strepitosa cantante nativa di Houston, Texas, che ha nel suo background musicale delle forti radici nella Gospel music. Innumerevoli i riconoscimenti e premi: ha ricevuto una nomination come "Migliore artista femminile tradizionale dell'anno" al Blues Music Award 2009; nel 2008 ha vinto un Blues Music Award come Miglior nuovo debutto; nel 2005 si è classificato prima all'International Blues Challenge di Memphis e l' Houston Press Awards Critics Choice l'ha premiata come Migliore artista femminile. Dotata di una voce possente, Diunna è capace di far emozionare con un pezzo a cappella mentre la sua band, i Blue Mercy, guidata da un altro texano, il chitarrista John Richardson, rimane sui binari di un Blues elettrico piuttosto tradizionale. Ma Diunna non si ferma alla tradizione perché combina sapientemente il Gospel con il Jazz ed un Soul appassionato. Diunna ha aperto i concerti e si è esibita con numerosi artisti tra cui Bob Margolin, Keb Mo, Willie "Pinetop" Perkins, Hubert Sumlin, Willie "Big Eyes" Smith, James Cotton, Carrie Bell, Big Bill Morganfield, Smoking Joe Kubek and B?Nois King, Anson Funderburge, Sam Meyers and the Rockets, Bernard Allison, Odetta, Rod Piazza and the Mighty Flyers, I.J. Gosey, Sherman Robertson, Kenny Neal. BILLY BRANCH Armonicista di grande talento, nonché cantante espressivo Billy Branch è considerato uno dei musicisti più in vista del panorama blues di Chicago, ed è considerato uno dei migliori armonicisti dell'intero panorama blues. l suo naturale talento viene usato in studio di registrazione per musicisti come Koko Taylor, Lonnie Brooks, Son Seals, Johnny Winters. Dopo queste esperienze forma The Sons of the Blues che dopo circa 20 anni di attività, sono considerati una delle migliori band di Chicago. Numerose sono le incisioni discografiche, da notare che nel 1990 incide per la "Alligator" con James Cotton, Junior Wells e Carey Bell "HARP ATTACK", ovvero il disco di armonica blues degli ultimi anni, vincendo il W.C. Handy Award come migliore album dell'anno. www.diunna.com

Live di Diunna Greenleaf & Blue Mercy With Billy Branch


Nessun evento trovato in archivio


DIVA DESTRUCTION


"Run Cold", nuovo album di Diva Destruction che giunge a tre anni di distanza dal loro ultimo lavoro. Il nuovo disco conterrà 11 brani e viene presentato come un lavoro innovativo, in cui si combineranno sonorità gothic ed elettro, per una maggior varietà stilistica rispetto ai due album precedenti. Questa la tracklist: 01. Run Cold 02. Rewriting History 03. The 4th Knife 04. Electric Air 05. Escape 06. Subterfuge 07. Screaming Inside 08. Illusion's End 09. Kiss The Stars 10. Safe With Me 11. Resolution www.divadestruction.com www.myspace.com/officialdivadestruction

Live di Diva Destruction


Nessun evento trovato in archivio


DIVA SCARLET


Esce Non+Silenzio Il nuovo album delle Diva Scarlet anteprima su www.myspace.com/divascarlet presentazione 2aprile@Locomotiv Club (bo) Sembra impossibile, ma è proprio vero, il nostro secondo album è pronto. Dodici nuovi brani prodotti da Giulio Ragno Favero (One Dimensional Man, Il Teatro degli Orrori), uno da Moltheni per un totale di 13 pezzi che vedono tante altre collaborazioni.01.Dammi una ragione 02.Cura di te 03.Souvenir 04.Immagina 05.Io non so 06.Non più silenzio 07.Pioggia che cade 08.Appesa a un filo 09.Dio mio 10.Cose nuove 11.Casca la terra 12.La stanza dei giochi 13.La giusta distanza www.divascarlet.it www.myspace.com/divascarlet

Live di Diva Scarlet


Nessun evento trovato in archivio


DIVANA


L'ensemble DIVANA è costituito da musicisti provenienti dalle etnie Manganyar e Langa. Originari del deserto del Thar, al limite della frontiera con il Pakistan. L'ensemble è ormai da anni ospite dei più importanti teatri e festival internazionali come: il Festival d'Automne, il Theatre de la Ville (Parigi), il Festival della danza di Pina Bausch (Wupperthal), l'Auditorium di Lyon e Ravenna Festival. Ha inoltre partecipato al magnifico film di Tony Gatlif "Latcho Drom" e allo spettacolo di Zingaro "Chimère".

Live di Divana


Nessun evento trovato in archivio


DIVERBA


Il gruppo nasce alla fine nel 2004, con il nome Dive, formato da Federico Chiapello (voce e chitarra), Daniele Marrale (chitarra), Alberto Bottero (basso) e David Secci (batteria). Nel 2005 entra a far parte del gruppo Elia Pellegrino (tastiere e synth) e nascono i diverba: i pezzi suonano rock, mischiati ad accenni di elettronica. A fine 2006 realizzano la prima registrazione, il primo demo diverba che contiene i primi 7 brani. Nel marzo 2007 il gruppo incontra Simone Zavattaro e il progetto ricomincia, da zero con un secondo demo “mente“, completamente autoprodotto che segna un cambio musicale verso canzoni più melodiche e lʼinizio di un nuovo percorso musicale, più originale. Nell'aprile 2008 registrano nuove canzoni che vengono abbinate a dei parlati (le storie da cui erano nati i testi) e distribuite ai concerti, gratuitamente in cambio di un contatto, per cercare di creare un rapporto costante con il proprio pubblico. Nel 2010 entrano a far parte di al-kemi records e due pezzi, Solo come voi ed Incautamente (video), vengono inseriti in Debut, la compilation di presentazione dell'etichetta. A fine 2010 Davide “Johnny” Massa sostituisce Alberto Bottero, al basso. Tra 2009 e 2011 sono “opening act” per Marlene Kuntz, Niccolò Fabi, Ministri, Paolo Benvegnù, Lombroso, Modena City Ramblers. Nel 2011 iniziano le registrazioni del primo album. Il 13 marzo 2012 esce il primo cd del gruppo, Per chi tace. www.diverba.com

Live di Diverba


Nessun evento trovato in archivio


DIVERTIDA


I "Divertida" nascono nel 2004 grazie ad una fusione di piu' musicisti provenienti da realta' musicali differenti. Ecco dunque: Ermes alla voce, Filippo alla batteria, Alberto alla chitarra e Nico al basso. La musica dei "Divertida" e' rigorosamente "live", priva cioe' di sequenze e di basi registrate; questo fa di loro una band dal suono vero, capace di sollecitare e di coinvolgere il pubblico con cambi improvvisi di scaletta, strutturata a seconda delle necessita' dello show. La caratteristica peculiare della band e' quella di coinvolgere gli spettatori in danze e canti fin dalle prime note, grazie alla simpatia e alla solarita' con cui i 4 affrontano il palco e alla scelta del repertorio che spazia attraverso tutti i generi e che viene proposto con un sound genuinamente "live". Il consiglio, non banale, e' di non mancare ai loro concerti, per una serata......DIVERTIDA !!!!!.... www.divertida.it

Live di Divertida


Nessun evento trovato in archivio


DIVERTING DUO


Diverting Duo è la band/progetto di Sara e Gianmarco. La band, già conosciuta dalla stampa per il suo primo lavoro "Lover/Lover", ha pubblicato nel novembre 2013 con ZAHRrecords il suo secondo album "We lend you a memory". Il full lenght si compone di 10 pezzi inediti che segnano un cambio per i Diverting duo: dal pop folk del primo album ad un Dream-Pop più strutturato anche grazie all'abbondante presenza di sintetizzatori e al programming delle basi, pur mantenendo l'originaria impronta minimale e onirica dei precedenti lavori. Il disco è stato anticipato dall'uscita del singolo/video Outset, girato dalla band con l'utilizzo di una Lomokino. (http://vimeo.com/49240868) L'uscita dell'album è stata seguita da un tour nazionale e da alcune date in Europa. Da giugno 2013 Sara ha iniziato una collaborazione con Sun Glitters, artista e producer lussemburghese, con la partecipazione vocale in alcune tracce del nuovo disco “Scattered into Light” in uscita a gennaio 2014 per l'etichetta americana Mush Records. Il 24 dicembre 2013, per l'etichetta giapponese TOTOKOKO, è prevista l'uscita di due singoli : “Fade/Rise” e “Lucky boy” che verranno inseriti in un ep dove verranno compresi anche 2 pezzi dei vecchi dischi. http://divertingduo.bandcamp.com/ www.facebook.com/divertingduo

Live di Diverting Duo


Nessun evento trovato in archivio


DIVIETO DI SOSTA


Orchestra Divieto di Sosta - Musica e Spettacolo Da più di dieci anni i Divieto di Sosta animano le feste nel centro Italia, con un coinvolgente spettacolo fatto di musica dal vivo, coreografia, animazione e tante altre sorprese... Lo show dei Divieto di Sosta unisce musica leggera, musica popolare e d'autore, swing, rock internazionale e disco music anni '70/'80/'90, passando in rassegna i più celebri artisti di ieri e di oggi. Due splendide ballerine aggiungono emozione alla musica con le coreografie in costume di Laura Concetti, campionessa di ballo latino e più volte protagonista nei programmi RAI “Ballando con le stelle”, “Mezzogiorno in famiglia” e “Mattina in famiglia”. E poi ci sono balli di gruppo per grandi e piccoli, intrattenimento, sms in diretta dal pubblico, sketch con più di 20 cambi d'abito, sorprese divertenti e tutto ciò che serve per una bella serata di musica e allegria. Info: www.divietodisosta.net – Jerry 333.7844665 – gruppodds@gmail.com

Live di Divieto Di Sosta


Nessun evento trovato in archivio


DIVINA


Da oltre dieci anni, il nostro è uno SHOW unico, in cui la vera protagonista è ancora una volta la migliore musica Dance, Pop, Funky degli anni '70/'80/'90, colonna sonora di una serata travolgente che riesce sempre a far divertire tutti. Insomma, una festa per ogni età, per tutti i gusti e senza confini, che, grazie all'allegria, all'entusiasmo e alla voglia di divertimento affiancati da coreografie, cambi d'abito e scenografie sempre all'avanguardia, è capace di coinvolgere anche coloro che non vengono per ballare ma semplicemente per trascorrere una piacevole serata in compagnia. I bellissimi frontman, la verve dei musicisti e le sensuali movenze delle ballerine vi lasceranno un fantastico ricordo della serata, all'insegna del DIVERTIMENTO e dell'ALLEGRIA, dove i veri protagonisti siete VOI! FORMAZIONE: Alex, lead vocal
Lady Eliza, lead vocal
Lord Byron, bass guitar and backing vocals
Mr Bat,guitar and backing vocals
Alex Marchisone, drums and programming
D.O.C., keyboards and management
Martina and Missi, dancers CONTATTI: tel.+393284134672 www.divina-band.it info@divina-band.it www.twitter.com/DivinaBand

Live di Divina


Sab 10 Mag PHENOMENON - Fontaneto d'agogna (NO) - Italia

PHENOMENON 0322/862870 STRADA STATALE 229 KM 10 Fontaneto d'Agogna NO info@phenomenon.it www.phenomenon.it www.facebook.com/phenomenon.it




Live di Divine Muzak


Nessun evento trovato in archivio


Live di Divine Purpose


Nessun evento trovato in archivio


DIVISION OF LAURA LEE


Division Of Laura Lee Das Not Compute Epitaph Figli legittimi dei Fugazi, gli svedesi Division of Laura Lee giungono al terzo album e con esso a una maturità compositiva che li rende finalmente pronti al grande salto di qualità. Rispetto ai precedenti due lavori, Pretty Electric ('01) e Black City ('02), la band sembra affrancata dalle invisibili catene che li aveva limitati, impedendogli di esprimere un sound acido e graffiante che invece caratterizza "Das Not Compute". "Endless Factories" è un perfetto manifesto di ciò che il punk rappresenta al giorno d'oggi. È un album viscerale ed estremamente combattivo, spazia dal punk al rock alternativo con una coerenza e un'integrità comune a pochi. The Hellacopters, Datsuns e The Hives erano le propaggini più interessanti del settore, ma questo nuovo lavoro dei Division Of Laura Lee li stacca di una spanna buona. "We Are Numbers" e l'acidissima "Breathe Breathe" (che ricorda i Lords of the New Church) le migliori. - Info: HELLFIRE 328/3143905 - 338/1606294 - RUDE REC. 339/6026615 - 349/8658443 - MAIL: PO BOX 13 - 19038 SARZANA (SP) ITALY - OFFICE: Via Paganino 24 - 19038 Sarzana (SP) - Italy - www.hellfirebooking.com

Live di Division Of Laura Lee


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dixie Chicks


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dixie Line


Nessun evento trovato in archivio


DIXIE WITCH


DIXIE WITCH: back to the future! Questo il motto del terzetto di Austin (Texas - USA), che propone un heavy southern rock sanguigno e passionale che suona maledettamente seventies, ancora più anni settanta delle stesse bands attive all'epoca! Southern rock, quindi, di quello coriaceo e sentimentale come la gente del sud, sempre guidato dalle chitarre ruvide di Clayton Mills che si impregnano di fuzz, slide e riff ciccioni sui quali si innestano la sezione ritmica (Trinidad Leal alla batteria, Curt Christenson al basso) e la voce trascinante dello stesso Trinidad!Una band che è andata, album dopo album, sempre in crescendo sino ad imporsi come una delle pricipali realtà dell'heavy southern rock targato USA!!! Anche i DIXIE WITCH saranno impegnati ad esibirsi alla prossima edizione dell'ormai mitico e prestigiosissimo Roadburn Festival, per poi dedicarsi ad un full-tour europeo durante il quale presenteranno ai fans del vecchio continente il loro ultimo album "Smoke And Mirrors" pubblicato a fine 2006 dalla Small Stone Records! www.dixiewitch.net www.myspace.com/dixiewitch

Live di Dixie Witch


Nessun evento trovato in archivio


DIZZEE RASCAL


Nel ricchissimo programma proposto da Alessio Bertallot per la prima edizione di The JamBo, il primo freestyle festival di sport, arte e musica elettronica in programma alla Fiera di Bologna dal 14 al 16 giugno, la presenza di Dizzee Rascal è sicuramente uno dei grandi motivi di interesse. Dizzee Rascal è una superstar del 'grime' la versione più elettronica dell'hip hop nata in Inghilterra come espressione della multiculturalità delle metropoli britanniche. Vincitore del Mercury Prize, il più prestigioso riconoscimento della musica inglese, ha collaborato con Florence and the Machine, conquistando così il pubblico del pop internazionale. Ma è solo con la collaborazione recente con Robbie Williams che questo artista è diventato davvero uno dei personaggi più seguiti della musica nel mondo. Il loro incontro è avvenuto attraverso una amica comune, la Duchessa di York, che li ha fatti conoscere e li ha convinti a duettare, unendo due maniere di intendere la canzone apparentemente lontane. Da un lato il pop rock di Williams, dall'altro le rime durissime e il suono elettronico di Dizzee Rascal. http://www.dizzeerascal.co.uk/ www.facebook.com/DizzeeRascal

Live di Dizzee Rascal


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Alby


Nessun evento trovato in archivio


DJ ANDERSOON


DJ ANDERSOON > House music e non solo. In consolle sprigiona la potenza psicadelica dell’house dandole sempre un tocco personale. Attento alle nuove influenze si lascia contaminare da stili e ritmi non lasciando mai l’ascoltatore a sonorità scontate e banali.

Live di Dj Andersoon


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Andrea Belfiore


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Assault


Nessun evento trovato in archivio


DJ Barry "Scratchy" Myers


DJ Barry "Scratchy" Myers - "Scratchy Sounds" Ci è a.lot di buone compilazioni di ska/dub/reggae del Trojan, ma i suoni di Scratchy è (finora) innegabilmente il la cosa migliore. Compilato il più considerevolmente da DJ Barry "Scratchy" Myers, il turismo DJ per il disaccordo (e un'influenza significativa sulla loro musica), questo insieme del due-disco è imballato con un Canon dello ska, del dub, del reggae e delle radici, ristabilite perfettamente e della radura del cristallo. La miscela è ugualmente - tematico uniforme premuroso e witty. Come indennità, le note del rivestimento sono scritte da Barry Myers egli stesso e chronicle il suo corso della vita con questa musica e tutti i politica, fads, lotte, vittorie ed umore che è venuto nel fratempo. L'unico problema era che ho desiderato leggere più! Quando il libro esce, Barry? www.scratchysounds.co.uk

Live di Dj Barry "scratchy" Myers


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Brizzio


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Bryan Gee


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Christelle


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Cliffy


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Colette


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Corrado


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Coxca


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Craze


Nessun evento trovato in archivio


DJ DALLOMO


Dj Dallomo (House) Davide Dall'Omo, in arte dj Dallomo, 26 anni, proveniente dalla Val Chisone, lavora da circa 10 anni nel campo del djing. Le sue selezioni sono di soft house durante gli aperitivi per poi diventare più profonde e ritmate avvicinandosi alla notte. Tante le esperienze fatte e le consolle calcate nel corso della sua carriera, passata in giro per l'Europa fino all'eta di 23 anni. Ora in Italia, Dallomo, si diverte a sperimentarsi, oltre che per locali, in sfilate di moda o inaugurazioni di mostre d'arte...sino a finire in vetrina in una negozio! Tra le serate migliori quelle al The Attik e Sumo Leicester in Inghilterra. http://www.djdallomo.com

Live di Dj Dallomo


Nessun evento trovato in archivio


DJ DARIO LOTTI


Dario Lotti inizia la carriera come dj nel lontano 1982, il suo genere di riferimento è la musica house, amore che lo accompagna ormai da moltissimi anni. Il suo nome è legato a filo diretto con uno dei locali culto in Italia, il Guendalina di Lecce, dove ogni estate passano i migliori djs internazionali. Al Guendalina tutti rimangono affascinati dalla stupenda cornice naturale, una vera e propria arena completamente all'aperto con un'acustica da lasciar a bocca aperta. Dario ha avuto modo di suonare con nomi del calibro di Little Louie Vega, Deep Dish, T.Humphries, D.Morales, F.Knuckles, Satoshi Tomie, R.Sanchez, E.Morillo, Hector Romero, Tedd Patterson, Kenny Carpenter, Ricky Morrison, Paul Trouble Anderson, Seamus Haji, Xpress 2, Steve Lawler, Nic Fanciulli, Dj Ralf. Dario Lotti vanta numerose apparizione come special guest in locali culto stranieri come, negli Stati Uniti, il Velvet, Motor Lounge, Club128, Nikki Beach, Club 320 Elevations. In Svizzera, Dario ha suonato al Diams Club, D!Club, mentre in Spagna al Tito's. Non mancano inoltre le collaborazioni con i migliori locali/organizzazioni italiane: Plastic, Nobody's Perfect, Prince, Pascià, Matis, Kinki, Chalet delle Rose, Angels of Love, Divinae Follie. Dario Lotti, oltre che essere un dj, è anche produttore e vanta uscite in vinile e compilation dal 1993 fino ad oggi. Suo socio nell'ultimo progetto Jack In The City è Guido Nemola, insieme sono usciti su pretigiose etichette straniere quali: Junior Boy's Own, Loud Bit , Spectrum, 11/8. www.myspace.com/dariolotti

Live di Dj Dario Lotti


Nessun evento trovato in archivio


DJ DAVIDESSE


aDJ DAVIDESSE Nato l'8 ottobre 1986 in una città delle Marche, fin dall'età di 10 anni comincia a frequentare insieme ai suoi genitori vari club e fu subito affascinato dalla figura del DJ. A 15 anni comincia ad esercitarsi a casa con la propria consolle, dopo un anno debutta in uno dei party più trendy della sua regione. Anche se giovanissimo DAVIDESSE si è gia fatto conoscere in molti locali del centro Italia ed ha collaborato insieme ai maggiori dj-produttori italiani ed internazionali. Nell'inverno 2007 è resident al Mamamia alternative disco di Senigallia nel party ARANCIA MECCANICA il venerdì sera e nella sala Gold dell'Odissea di Osimo per le serate del sabato notte, sotto la direzione dello staff ALBICOCCA BLU. Collabora inoltre con alcune radio e webradio. Nei suoi dj set propone sonorità ELECTRO, TECH-HOUSE, MINIMAL

Live di Dj Davidesse


Nessun evento trovato in archivio


DJ DEAN RUDLAND


Dj DEAN RUDLAND (Acid Jazz Rec/Blue Note/Fania/BGP . London UK) Dean Rudland è uno tra i più apprezzati collezionisti di rare groove al mondo, ex label manager della Acid Jazz Records e selezionatore di innumerevoli compilation, tra cui le serie Blue Break Beats, Blue Juice e Blue Bossa, per la Blue Note, Living In The Streets, Super Breaks e Superfunk, per la BGP Records, di cui è il label manager. Da qualche anno si occupa anche della Fania Records, regina delle etichette latin, per la quale sta ristampando buona parte del catalogo. Insieme ad Eddie Piller ha scoperto, tra gli altri, Brand New Heavies, Jamiroquai e Corduroy; sue le selezioni per molti volumi della storica serie Totally Wired. Insieme a Frank Tope (Bassment Jaxx) ha fondato la OST Records attraverso la quale ha avuto l'opportunità di collaborare con artisti del calibro di: Touché (Wiseguys), Norman Cook (FatBoy Slim), Ashley Beedle (X-Press 2), Pressure Drop e molti altri. Dj da oltre vent'anni, durante i quali ha girato tutto il mondo facendo apprezzare le sue selezioni deep funk, soul e latin, la sua serata storica è stata Magic Bus, il mitico venerdì notte del Blue Note Club di Londra. Dj Fede è un accanito collezionista di Soul, Funk, Latin e Northern Soul su 45 giri. Conosciuto in tutta Italia e all'estero grazie alla sua collana di compilation Deep Funk dal titolo "Deep Funk Theory". Grazie a queste selezioni il dj torinese ha ricevuto consensi da parte di dj/collezionisti del calibro di Keb Darge, Snowboy, Andy Smith, ecc. Dj Fede porta in giro per l'Italia il suo set Deep Funk, da Genova a Ferrara passando per Trento, Milano e Londra, data durante la quale è stato realizzato il cd, registrato dal vivo, "The Incredible Sound Of Deep Funk" in uscita nel mese di marzo.

Live di Dj Dean Rudland


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Deep


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Deli


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Delroy


Nessun evento trovato in archivio


DJ DIE


DJ DIE (UK) dj set - drum’n’bass - Un’altro componente dei Raprezent per la terza serata drum & bass della stagione. DJ Die è uno dei quattro autori, insieme a Roni Size, Krust e Suv, dell‚album “New Forms”, vincitore del premio Mercury 1997. Instancabile produttore e DJ ha remixato Takemura, U.F.O., DJ Shadow e collaborato con DJ Cam. L‚ultimo suo progetto, nato sotto l’etichetta dei Prodigy, si chiama Breakbeat Era: ancora Roni Size+DJ Die, insieme alla cantante Lennie Laws. La sua lunga serie di brani per le etichette V-Recording, Full Cycle e Dope Dragon, è entrata a far parte, ormai, della storia del Drum & Bass. Come ogni ultimo Venerdì del mese al The End di Londra, DJ Die presenterà al Maffia il suo set di drum & bass per una tipica Full Cycle Night a tutti gli effetti. - www.agathaonline.it

Live di Dj Die


Nessun evento trovato in archivio


DJ DIEGO


Mi descrivo musicalmente perche la mia storia personale e' molto piu' complessa e raccontarla qui e' troppo complicato..la mia passione per la musica post punk,gothic,wave,dark,ecc. e le serate sono sempre forti,metto i dischi senza fermarmi mai dal 1990 in arte dj diego...carattere e personalita' non identificabili,origini sconosciute! Poliedrico e famoso personaggio della vita notturna alternativa romana,appassionato di musica da sempre. nel mio curriculum ho decine di concerti e incisioni con tanti gruppi romani,dal 1991 dj e organizzatore di oltre 1000 serate in tantissimi locali di roma e in italia,creatore dal 1993 della "krypta gothic night" leggendaria serata gothic romana,ho inaugurato a roma l'abitudine di fare serate dark di sabato, cosa che prima non esisteva! ho cercato sempre di creare una atmosfera particolare e coinvolgente,negli anni ho fatto conoscere la musica post-punk,gothic,dark,new wave a migliaia di ragazzi e molti si sono tanto appassionati da diventare loro stessi dj ed organizzatori di serate. il contributo che ho dato musicalmente e la costanza nel fare serate e' stato decisivo altrimenti la musica dark a roma sarebbe rimasta morta e sepolta all'inizio degli anni '90. tra le varie attivita' ho fatto il fotografo, ho gestito una galleria d'arte,e mi sono occupato per anni di commercio di dischi e libri. www.myspace.com/djdiegokrypta

Live di Dj Diego


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Digithal 9000


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Dolores


Nessun evento trovato in archivio


DJ Double S


DJ Double S

Nato il 14/02/78 a Torino Rino Costante da circa dieci anni ricopre un ruolo da protagonista all'interno della scena Hip Hop musicale italiana.
Conosciuto anche al grande pubblico come Dj Double S fa la sua prima apparizione sulle scene nazionali ancora giovanissimo al primo storico "Hip Hop Village" del '95.
Dopo aver militato per diversi anni in una storica formazione della scena torinese The Next Level Crew, iniziano le sue apparizioni a fianco praticamente di tutti gli artisti della scena Hip Hop nazionale (Neffa, Otierre, La Pina, Sottotono, Chief e Soci, etc.).
Il suo personale approccio ai giradischi va dal "semplice" DJ da club, quindi buon selezionatore e miscelatore musicale, all'evoluzione più tecnica e totale del manipolatore di dischi che diventa un vero e proprio musicista: un " Turntablist ".
Negli anni che seguono il '95 non è difficile trovarlo in qualche famoso locale ad intrattenere il pubblico "affamato" di rap, in praticamente tutte le jam di alto livello, come ottimo sostegno musicale di molti gruppi live e anche in diverse competizioni (quelle classiche per i dj) nazionali e internazionali.
Negli anni seguenti Double S farà anche parte di una delle formazioni di Turntablism più quotata in Italia: Alien Army .
Con un bagaglio così ricco e nutrito alle spalle, Double S può vantare ampia esperienza e conoscenza non solo nell'ambito dello specifico genere di appartenenza (il Rap appunto) ma per quanto riguarda lo spettacolo e l'intrattenimento in genere.
Ne sono testimonianza le numerose apparizioni in quasi tutti i dischi fino ad oggi usciti nel panorama Hip Hop nazionale nonché i numerosi mixtapes (nastri mixati) da lui prodotti, miscelati, registrati e poi pubblicati.
Negli ultimi anni ha riscoperto la passione per la figura "classica" del Dj da club specializzato in black music.
Nelle ultime stagioni, infatti, è stato il "resident" di molte serate in numerosi locali soprattutto del Nord Italia.
Profondo conoscitore di quello che il mercato Hip Hop e R'n'B internazionale offre a livello di classifiche e airplay radiofonico, Double S esprime uno stile e una selezione dal carattere moderno e diretto, tecnico ma mai pesante, adattabile quindi ad un audience di ampio respiro anche se non abituato ai ritmi tipici della nuova musica nera che domina la scena dei club americani ed europei.
Tenendo sempre in considerazione le origini musicali del genere stesso, propone nella sua personale selezione classici della "Old School" o dei primi anni '90, infiammando spesso le migliori serate e mantenendo sempre alta la temperatura nella pista.
L'Hip Hop e l'R'n'B dominano da tempo le classifiche di mezzo mondo e sono ormai una valida alternativa ai ritmi più "veloci" e incalzanti della dance/house, ottimi quindi per sane e comunque scatenate serate, perfetti per un pubblico giovane ma non solo e per tutti coloro che ricercano buona musica, ritmi sensuali e vibrazioni positive.

Live di Dj Double S


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Drago


Nessun evento trovato in archivio


Dj DSL


Turntablist viennese di culto, fenomeno della club culture europeo e campione delle fusioni in ritmo hip hop. Esponente di punta della G-Stone di Kruder&Dorfmeister.

Live di Dj Dsl


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Eddie Piller


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Enzo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Eric


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Erny


Nessun evento trovato in archivio


DJ FABBRO


DJ FABBRO - Cresciuto musicalmente nella movimentata scena 80's recanatese ascoltando "cure" e "smiths" dj Fabbro passa al grunge dei "pearl jam" e "alice in chains" fino a scoprire le nuone tendenze musicali londinesi dei vari "chemical brothers" e "fat boy slim" Inizia la sua attivita' di dj animando le serate recanatesi del "old way bar" e del "c'era una volta in america" ORA DJ RESIDENT DEL SABATO AL BAR FLY DI ANCONA, dove anima la notte dopo i noti eventi live del club anconetano, a suon di rock, ska, house e commerciale.

Live di Dj Fabbro


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Fabio


Nessun evento trovato in archivio


DJ Faccia di Merda


DJ Faccia di Merda: controparte elettronica di Jacopo Andreini (polistrumentista, poli-impegnato in miriadi di progetti fra i quali Enfance Rouge, OvO, Nando Meet Corriosion, nonché produttore e turnista) DJFDM si impegna a far ballare chi si impegna ad ascoltare. Fra terzomondismo italico a bassa fedeltà, citazionismo esterofilo irriverente e sbatacchiamenti techno splendidamente sintetico-organici. Se le vostre budella non vogliono seguire il ritmo lasciate andare almeno il cervello. DJ set da critici illetterati in abitini di vinile nero. - SUONA: 10+11/9 DJ FACCIA DI MERDA Krizevci (Hrvatska) EEII Festival 13+14/9 DJ FACCIA DI MERDA Karlovac (Hrvatska) EEII Festival 17/9 DJ FACCIA DI MERDA + MIRKOPRATIC & RAGAZZA VERDE Paris (France) Glaz'Art 24/9 ASS CULT PRESS + MARCO PARENTE Pistoia (tbc) 25/9 JACOPO ANDREINI ORCHESTRA Pistoia Auditorium (tbc) - www.jacopoandreini.too.it

Live di Dj Faccia Di Merda


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Farrapo


Nessun evento trovato in archivio


DJ FARY


FARY ha iniziato a fare il dj nel 1980 per divertimento nel garage di un amico,dove nel tempo era diventato un ritrovo di amici e conoscenti.Già lo chiamavano cosi per via del suo cognome (Farinella) ed è stato affascinato da questo mondo grazie alla sua voglia e passione di scoprire sonorità alternative,facendosi coinvolgere totalmente dalla musica.Negli anni 1982/83 ha suonato diverse volte nelle storiche discoteche:CHICAGO DISCO- (bologna),THRILLER-(imola)e al THYPOON-(brescia).i djs ispiratori per intraprendere la sua carriera artistica sono stati Mozart, Rubens,ebreo,Spranga e nel 1984 ha iniziato a fare il dj di professione al (THYPOON) di Gambara (brescia),dove è rimasto fino al 1985.in seguito ha mixato come guest d.j.al MELODY MECCA- (rimini),COTTON CLUB (venezia) VERVE- (pesaro), MARABU'-(reggio emilia) ,KOJAK- (ravenna) ,FOCUS (pescara),BIG NEPHENTA (torino) e in molte altre discoteche di musica(AFROWORLD). Nel 1990 a iniziato a proporre la musica (AFROWORLD)anche in europa:AUSTRIA - (Innsbruck,Vienna) Galaxy,Hafen, Festa Musica Magica, Cyta Club, Film-halle ecc... GERMANIA (Monaco, Augsburg), Incognito, Natray Temple, Boom Boom club,Temple club,Farout,Natwerk,Tilt, Millennium , PVC Club,Discovery, ecc....Nel 1995 ha realizzato il suo primo disco prodotto da leo leonardi per la label (TRIBAL ITALIA) intitolato "Expansion E.P." e in seguito negli anni ha realizzato diverse altre produzioni tra cui EVOLUTION LOOP,LOOKING TO HORIZON,STIMULOGIC,PASSAGE, ecc.. La musica che seleziona puo' anche variare e nel' 97-'98,propone musica NEW AGE - LOUNGE - AMBIENT al PRINCE di riccione nel privè " Co2 " Attualmente ha realizzato un nuovo CD in collaborazione con iro pagano" musicista" dal titolo (CINAZI) label P.N.P e alcune altre sue nuove tracce sono state inserite in varie compilation: ADRIATIC SYSTEM,THE REMIXES, ETHNICONVENTION ,THE NEW APHRO NEW GENERATION 4,MUSICA NUOVA EMOZIONI NUOVE,TRIBAL TRANCE 3 ecc..Il suo stile musicale è la (WORLD MUSIC DANCE) da cui prende ispirazione per proporre un tipo di musica che spazia da sonorita'orientali a sonorita' ethno, tribal funk ed elettronica. Dopo essere stato ospite per 15 anni fino al 2001 e dj resident fino al 2009 nella discoteca,ormai mito in tutta Europa:(MELODY MECCA) Rimini,attualmente propone musica WORLD AFRO DANCE come Guest dj nei migliori locali del circuito e partecipa a i piu grandi festival di world music in italia - austria - germania.www.myspace.com/faryglobalworld

Live di Dj Fary


Nessun evento trovato in archivio


DJ FASA INC


DJ FASA INC. > Minimal tek, Psy Minimal Goa e composizioni proprie. Il ritmo scende e sale, un’altalena instabile di suoni che porta lontano mente e corpo. Sonorità accattivanti e ritmiche incalzanti che variano sino ai confini più estremi della Breakcore e del Tribal.

Live di Dj Fasa Inc


Nessun evento trovato in archivio


DJ FIORE


Giovane promessa della provincia piemontese, DJ Fiore ha iniziato a fare girare i dischi nei grandi club del novarese, dove era dj resident. Elegante nel mixaggio e virtuoso dello scratch, Dj Fiore ha intrapreso un’evoluzione artistica verso i contenuti nuovi e profondi della club culture, che lo ha portato dagli esperimenti con band rap e gruppi jazz fino alla attuale collaborazione con Alessio Bertallot di Radio DeeJay. DJ Fiore suona un ampio repertorio: da Dowtempo e Rap fino alle nuove avanguardie Break-Beat e Drum’n’Bass. Si è esibito all’edizione 2000 di Arezzo Wave e alle ultime 3 edizioni dell’ Heineken Jammin’ Festival, alla Festa Della Musica al Lingotto di Torino, ha suonato in vari locali nazionali come il Leoncavallo, il Tunnel, il Binario Zero, il Mamamia, il Maffia, il Livello 57 e molti altri. www.djfiore.com - SUONA: 01/04/2006 Mestre (VE) - Mestre Area City Serata House con Osunlade 07/04/2006 Genova - Nuhar Club 08/04/2006 Bologna - La Scuderia Serata Nu Groove con Jazzanova 15/04/2006 Bari - Mavù Club Serata Nu Jazz con Nicola Conte + live di Marc De Clive Lowe 21/04/2006 Torino - The Beach Serata Brackbeat con Station Warriors 29/04/2006 Roma - La Palma Serata Nu Soul con Steve Spacek live 06/05/2006 Conegliano Veneto (TV) - Zion Rock Club 08/05/2006 Campobasso - Disco Inferno 12/05/2006 Biella - Cancello 10/06/2006 Taormina (ME) - INFO: www.alessiobertallot.it

Live di Dj Fiore


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj First Rate


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Fish


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Fofo


Nessun evento trovato in archivio


DJ FOOD


Dj Food (Ninja Tune): DJ Food, progetto fortemente voluto dai fondatori della Ninja Tune, si riallaccia nella base ritmica e nella ricerca della battuta hip hop ad altri progetti della label culto inglese come Coldcut e Zero db. La musica si dipana ancora attorno a ritmiche rallentate in odore di jazz e hip hop. Dj Food è oggi non solo uno dei dj più accreditati, ma anche il grafico creativo che cura tutto l’artwork della label. Il suo rapporto con la Ninja Tune è basato su una comune passione ed un unico scopo: l'amore per la musica e l'espressione della propria rivisitazione della musica. I guerrieri dj ninja attaccano dall'ombra dell'underground, tolgono le armi musicali ai dischi che incontrano e riassemblano il tutto donandogli un nuovo splendido significato: è la "ri-creazione" di quelli che, anni fa, furono additati come i dj riciclatori paladini del "cut&paste".

Live di Dj Food


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Francesco


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Gerhard Potuznik


Nessun evento trovato in archivio


DJ GHIGO


dj ghigo - GHIGO muove i suoi primi passi nel mondo della musica nel 1988, dove all’et? di 13 anni i suoi genitori lo iscrivono al conservatorio di Cesena. Si diplomer? nel 1998 in batteria e percussioni, continuando i suoi studi da batteristi professionisti, come “Franco Caforio dei litfiba”, “Pier Foschi batterista di Jovanotti.....” Nel 1996 il primo ingaggio in una discoteca vera e propria.... al “BOBO” di Misano Adriatico vicino a Riccione dove tutt’ora lavora l’estate tutti i venerd„ sera.... il mio sito internet e’ www.fattocentro.it/ghigodj.htm Suona: GIUGNO martedi 21 bagno 2 gradisca-mercoledi 22 tiburon-giovedi 23 bagno 2 rivabella-venerdi 24 bobo misano+blue parrot rimini-sabato 25 acqua party (festa in piscina)-martedi 28 bagno 2-mercoledi 29 tiburon-giovedi 30 posto pubblico rsm- venerdi 1 luglio altrove-martedi 5 luglio bagno 2-mercoledi tiburon-venerdi 8 bobo-martedi 12 bagno 2-mercoledi 13 tiburon-giovedi 14 sfilata di moda con radio deejay piazza cavour rimini-martedi 19 bagno 2-mercoledi 20 tiburon-venerdi 22 bobo-martedi 26 bagno 2-mercoledi 27 tiburon-giovedi 28 posto pubblico rsm - martedi 2 agosto bagno 2-mercoledi 3 tiburon-venerdi 5 bobo+altrove-lunedi 8 sfilata di moda con radio deejay piazzale roma riccione+acquafan(walky cup con radio deejay)-martedi 9 bagno 2-mercoledi 10 tiburon-domenica 14 velvet estate concerto subsonica piazza cavour rimini-lunedi 15 bobo-martedi 16 bagno 2-mercoledi 17 tiburon-venerdi 19 bobo-martedi 23 bagno 2-mercoledi 24 tiburon-martedi 30 bagno 2-mercoledi 31 tiburon - venerdi 2 settembre bobo

Live di Dj Ghigo


Nessun evento trovato in archivio


DJ GIAMMA


Dj Giamma (Gian Marco Bianchi), è un disc jokey e produttore appartenente al movimento Afro italiano (World Music). La sua passione per questo mondo inizia nel 2002 a 16 anni: assiduo frequentatore della storica discoteca JAMAE' di Monte Roberto, viene fortemente attratto dalla figura del DJ. Volendo sperimentare in prima persona cosa significhi "condividere musica" si cimenta nei primi missaggi con due giradischi; l'Afro è da subito fonte d'ispirazione, uno stile alternativo che racchiude molteplici generi e sonorità etniche, provenienti da tutto il mondo. Suona i primi dischi nel 2003 in alcune feste private e club della città di Ancona, come il Taunus, Barfly, Salomè, “500” (ex Ambaradan). E' qui che viene positivamente notato dal direttore artistico Francesco Sabbatini Rossetti (Albicocca Blu Management): figura di determinante importanza per la sua crescita professionale, che lo chiamerà ad esibirsi nei locali Afro italiani come uno dei dj più giovani. Inizia a suonare in club marchigiani più importanti: il JAMAE', nel privè Afroremember in occasione degli school party, il MAMAMIA di Senigallia, colonna portante del genere alternativo, la domenica pomeriggio 2004/2005 al MIAMI (Monsano); nel 2005 una volta al mese all'ODISSEA; nel 2008/2009 è resident per una stagione al GREEN LEAVES di Porto Recanati, proponendovi per la prima volta una situazione Afro. Nasce in quegli anni la solida ed attuale collaborazione con il BlueMoon Staff, crew di cui alla direzione artistica FedeG & Mattia Serafini, che daranno vita ai maggiori eventi anconetani dedicati ai più giovani, dove dj Giamma si esibirà in situazioni sia estive che invernali, tra cui: PALAROSSINI, PININPERO (Porto Recanati ), SUI CLUB, il GABBIANO (dal 2004 al 2012). La continua ricerca di nuove sonorità lo portano nel 2006 a cimentarsi nelle prime produzioni discografiche, attraverso le quali riesce ad esprimere al meglio il proprio pensiero musicale. Il suo stile predilige sonorità etnico-elettroniche miscelate a percussioni tribali, dando particolare importanza all'aspetto melodico. Pubblica la sua musica per le etichette discografiche Montefeltro e Tribal Italia e collabora solidamente con dj FABRIZIO FATTORI che, credendo da subito in lui, lo renderà partecipe ad un suo progetto musicale rivolto ai giovani: "THE NEW APHRO 4 NEW GENERATION", marchio che darà una svolta positiva e caratterizzante al futuro del genere, rivoluzionandolo. Nel corso degli anni sarà chiamato come ospite in diverse discoteche del centro-nord Italia, tra cui BAIA IMPERIALE (Gabicce) , NOIR (Jesi) STARGATE (Verona), ROCKPLANET (Cesena), KASHMIR-NRG (Cesena), DUB (Bolzano) AFROSTATION (Bergamo), ECU (Rimini), INDIE (Cesena), TIKOA (Ravenna), SUI CLUB (Ancona), KOMEDIA, GREEN LEAVES e BABALOO (P.to Recanati). Attualmente è dj resident nella discoteca MAMAMIA di Senigallia con i colleghi FABRIZIO FATTORI e dj TIUM, impegnato nei progetti musicali "New Aphro 4 New Generation”, “Musica Nuova Emozioni Nuove” e “Musica Libera”.

Live di Dj Giamma


Ven 25 Apr MAMAMIA - Senigallia (AN) - Italia

MAMAMIA 071/6610017 VIA MATTEI 32 SENIGALLIA AN INFO 366/3226540 393/9164881 gilberto@mamamia.it www.mamamia.it



Sab 26 Apr MAMAMIA - Senigallia (AN) - Italia

MAMAMIA 071/6610017 VIA MATTEI 32 SENIGALLIA AN INFO 366/3226540 393/9164881 gilberto@mamamia.it www.mamamia.it




DJ GIANCA


DJ Gianca inizia la sua esperienza dall’unione con i suoi amici DJ Marzio e DJ Simo che, accomunati dalla forte passione per il genere musicale Afro, hanno formato nel 1995 lo staff “Maasai Tribe”. Dall’organizzare insieme le loro prime serate, sono oggi riconosciuti tra i massimi promotori dell’influenza afro nel centro Italia per quanto riguarda il venerdì notte! Gianca ha maturato la sua esperienza di Disc Jockey mediante esibizioni in locali notturni e discoteche-

Live di Dj Gianca


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Giancarlino


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Giuseppe


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Gnappo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Godfather


Nessun evento trovato in archivio


DJ GUSMA-T


DJ GUSMA-T Nato a Venezia il 1 ottobre 1966, Andrea Gusmatti a.k.a. DJ Gusma-T è da 20 anni, speaker radiofonico e tecnico di regia. Inizia nel 1981 con E.S.S. Radio (S.Donà - Ve), dal 1982 al 1993 a Radio Sound (S.Donà - Ve), poi dopo un breve periodo (1993 - 1995) a Radio Spazio Zero (Pordenone) approda a T.P.N.Hit Energy Radio di Pordenone dove tuttora lavora, come produttore, tecnico, programmatore e speaker. Il suo lavoro radiofonico si pregia anche della conduzione dal 1994 ad oggi del "Live & direct dal Rototom Sunsplash" su Radio Popolare Network, messa in onda nazionale del famoso festival reggae estivo. Nel 1987 Andrea Gusmatti comincia a lavorare come DJ, nei vari centri sociali del Veneto, poi in moltissime manifestazioni musicali (dal Carnevale di Venezia, Al Fresco, ai raduni reggae nazionali Rototom Sunsplash ecc.), ed un po' alla volta in tutti i più importanti locali e discoteche del Veneto e Friuli. DJ Gusma-t è stato selecter in Live Sound System molte volte con: Gaudì, Papa Giallo (Wadada crew), Brother D (Duboom), Skardy (Pitura Freska), Sud Sound System, Stena (RN Tickets), Teacher Mike (Ruff Selecter), Northern Lights Sound. La musica che anima le sue serate, varia dal reggae revival ai classici contemporanei, dalle ultimissime novità che gli arrivano direttamente dalla Jamaica e da Londra, alle rarità o dub-plates, fino ad inediti di sua produzione. Tutto è iniziato per gioco, con un piccolo computer giocattolo, un'Amiga 1200, DJ Gusma-t ha cominciato a mettere in sequencer un po di campionature e suoni. Oggi la strumentazione è cambiata, e migliorata, lo stile però rimane più o meno lo stesso. Non si considera un musicista ed usa per i suoi remix suoni campionati, nuovi groove e nuove ritmiche. Fino ad oggi DJ Gusma-t ha creato una svariata serie di reggae-remix di brani famosi che suona solo ed esclusivamente nei DJ set, o nei suoi programmi radio. Parallelamente però escono alcune sue produzioni ufficiali. Nel 1998 collabora con gli Unity alla realizzazione di un discomix prodotto e distribuito in Inghilterra dalla Hard Leaders. Successivamente collabora al progetto Piatti Roventi il Sound System dei Pitura Freska rimixando alcuni brani che appaiono in vari cd e mix. Nel 2000 DJ Gusma-t realizza Black cinderella 2000 Re-mix, un CD singolo tributo ad A. Pablo R.I.P. (Und. P. Rec.) Inoltre vari brani, missaggi, arrangiamenti sono presenti in tutte e sei i volumi della compilation Rasta Snob Sound System (alma music / Rasta Snob Records). www.djgusma.com www.myspace.com/djgusma

Live di Dj Gusma-t


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Hostyl


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Jahbass


Nessun evento trovato in archivio


DJ JEAN GABIN


dj Jean Gabin - Sense 8, Meriel Pam, A Blessed State, questi i gruppi in cui ha militato Giovanni Occhialini aka Jean Gabin come voce e chitarra......Sono uno di quelli che si ricordano l’odore dei dischi di vinile d’importazione. Quell’odore che veniva su quando rompevi il cellophane con l’unghia o strusciandolo sulla coscia di blue jeans. Era un odore di America e d’Inghilterra per chi non c’era mai stato, odore di magazzini di Manhattan, che é lo stesso dei locali del bronx dove Grandmaster Flash inventava lo scratch, o della California dove gli Shiva Burlesque uscivano dalle autoradio o di appartamenti della periferia di Londra dove i primi sinth analogici facevano vibrare l’aria di onde nuove. Ed era anche la puzza sotto al mio naso esterofilo che snobbava tutto quello che parlava nella mia lingua, anzi che cantava nella mia lingua. Poi sono arrivati i CD e quelli non hanno odore ne tatto...ci si impiega un quarto d’ora a togliere il cellophane, e che palle quando ti cade per terra e si rompe quel pezzettino di plastica che fa da perno al coperchio...insomma il CD e di sicuro un oggetto più nervoso, più spigoloso, ma grazie a Dio si sente meglio, decisamente meglio... Visto l’aria che c’é in giro vivo in un Eremo a 2783 metri sul livello del mare dove rileggio i Testi Sacri interpretati da 7 Saggi...mi nutro di bacche e piccoli frutti, presi in estate nei boschi sottostanti il convento... Jean Gabin

Live di Dj Jean Gabin


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Jonjo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Kane


Nessun evento trovato in archivio


Dj Kaos


Hello Stranger? Neanche tanto: Kaos è infatti personaggio noto perché è quel Dj Kaos di terranoviana memoria e il suo nuovo album suona un po' come tutto quanto di trendy il nostro ha sentito negli ultimi anni ed ha oggi voluto rivisitare.
Inevitabile è allora il trionfare del sound '80s e ammirevole (per quanto un po' "tardiva") è l'ospitata di uno che di quel suono "ripreso" ha fatto un marchio di fabbrica: Erlend Oye dei Kings of Convenience.
Disco sostanzialmente divertito e divertente, Hello Stranger si aggira tra funky e disco con una certa scioltezza, e suona quasi come un outing del dj di Berlino per quanto riguarda il suo lato più "spensierato". 
Mani di un DJ, batterie, percussioni, bassi e chitarre dal vivo: questi gli ingredienti che ribadiscono come sia superato il sampling puro e semplice, e identificano la frontiera anche in consolle con l'interazione macchine-musicisti alla ricerca di un risultato finale più caratterizzato. 
Oltre a Lessons In Love, il brano che ospita Oye (e che, come tutto quanto tocca il norvegese, diventa oro), punte del disco sono My Reputation, che riesce a trovare una sintesi azzeccata di latin mood ed electrohouse, e Bang The Box dal sound versatile, molto soul oriented, sospeso tra il tormentone e il sottofondo di classe.
Berlino è capitale del mondo e intorno a Kaos si stringono in questo divertissment anche i Captain Comatose e Safer dei The Rapture, per un album di debutto che magari non sarà indimenticabile ma che ha all'interno tante carte da giocare.
New York white funk, Chicago deep house, Italian sound: Kaos produce un meltin' pot internazionale senza possibili datazioni o gabbie di genere che ha per unico obbiettivo, a volte centrato, l'ottenere una buona vibrazione ed un bel groove.

Live di Dj Kaos


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Kicks


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Koze


Nessun evento trovato in archivio


DJ KUHL TAMAS


DJ KUHL TAMAS Dj Kühl Tamás è il primo ospite della serata di Vanity che proviene dall'Ungheria (Budapest). La sua è una carriera molto ricca e vivace che abbraccia agli inizi, nel 1985, sonorità Hip Hop e Funky, per poi virare verso i territori dell'elettronica all'inizio degli anni novanta. Fondamentale il suo contributo alla scena musicale elettronica di Budapest, da ricordare l'uscita della compilation da lui mixata "Future Sounds Of Budapest" per l'etichetta inglese Plastic Fantastic. Quest'ultimo è un doppio cd, in cui il nostro ha curato il mixaggio del secondo cd, miscelando tracce di progressive house & trance. Tra le partecipazioni più importanti di Kühl Tamás sono da segnalare lo storico party/rave MayDay, Rave Olimpiák e la Love Parade. Nella metà degli anni '90 fonda la serata BPM, che porta in Ungheria artisti del calibro di John Digweed, Anthony Pappa, Craig Richards, Nick Warren, Westbam, Marusha, Josh Wink, Dave Ralph, Paul Van Dyk. Tra le sue ultime collaborazioni è da menzionare quella con il magazine ungherese di musica elettronica Freee Magazine. Per questa pubblicazione ha curato due cd allegati alla rivista e titolati "Instant Progression" e "Best Of Plastic Fantastic". Il nostro produce anche musica sotto vari pseudonimi, tra i più diffusi: Highrollerz e Ice On Fire. Con quest'ultimo nome ha curato la compilation dell'after party della Budapest Parade. Il sound che bisogna aspettarsi per la sua esibizione a Torino sarà di matrice progressive-house.

Live di Dj Kuhl Tamas


Nessun evento trovato in archivio


DJ LELE


Dj Lele Pasini------- Alla base del successo di ogni artista c’é sempre oltre alla bravura e alla professionalità, l’entusiasmo. Caratteristica senza dubbio prioritaria nella carriera di Lele Pasini, dj e producer di riferimento tra gli esponenti dell’attuale club culture, tra l’altro figlio di quella riviera che ha dato i natali a vere e proprie star del mixer nazionale ed internazionale. Lele Pasini nasce a Rimini nel’74, gli scorre la musica nelle vene, nel suo sangue é variabile la percentuale di caldo soul, ritmi house e elettronica sperimentale. Già da piccolo mette le basi del suo lavoro raccogliendo da un padre musicista, legato alle correnti folkloristiche degli anni ’60, la grinta e la giusta dose d’ironia “pop-olana”, componenti essenziali per l’individuo che aspira a diventare personaggio pubblico, amato e seguito dalle folle. Col tempo affina attraverso la ricerca l’attività di produttore che lo porta ad esplorare e sperimentare gli universi più disparati della musica ma soprattutto della dance in generale. Dj per hobby dal ’90, le sua prima palestra, dove sperimentare quello che sa fare, diventa il Cellophane di Miramare di Rimini uno dei locali simbolo di quel periodo. Il pubblico risponde bene alle sue serate a base di house, nuovi ritmi percussivi e suoni electro. Proporre musica nelle discoteche diventerà la sua professione e nel’92 raggiunge la più ambita delle consolles nazionali, quella del Cocoricò di Riccione, locale simbolo della club culture. Consacrato dj dal raffinato e innovativo sound dopo due anni passa al Peter Pan di Riccione che contemporaneamente alterna con le serate del famosissimo Paradiso di Rimini. Nel suo baule di vinili non mancano mai “Whistle Song” di Frankie Knuckles e “Let the music use you” di Nightwriters, dischi essenziali della sua collezione. Dal ‘95 comincia ha sperimentare le sue tecniche di mixaggio nei più famosi locali italiani tra cui rimangono mitici i dj-set in locali come Echoes di Misano (Rn), Alter Ego di Verona, New York Bar di Bologna, East Side di Avellino, Mazoom di Desenzano del Garda. E’ il momento di esportare il background all’estero, dal 2001 Lele Pasini diventa regular guest dj del Pacha di Monaco di Baviera che lo valorizza e lo mette fortemente in luce offrendogli la possibilità di esibirsi anche alla celebre Love Parade di Berlino. (2 edizioni 2002,2003) Come producer ha al suo attivo diversi lavori tra i quali spicca il remix di Down & under di Kid Creme, che ha raggiunto il quarto posto nelle charts inglesi. -----------Produzioni discografiche----------- This Love - Mbg international (it), 1994 Little Brother - Azuli (uk), 2002 De-Tox - Bitch - Pride (It), 2004 -----------Remix---------- J.C.A. - I begin to wonder - Warner Chappell (D), 2002 Kid Creme - Down & under - Oxid (It), 2002 Margo - Torch – Re-vox (it), 2005 Kradda – B*tch – Laterra (it), 2006 Gino Zavoli - Nott in time - Uomo (it), 2007 www.myspace.com/djlele

Live di Dj Lele


Nessun evento trovato in archivio


DJ LELE VIGNATI


Emanuele Vignati nasce a Roma l’8 Aprile del 1977 La sua prima apparizione in un locale pubblico risale al 1997 in un noto locale della capitale. Molteplici sono le collaborazioni che caratterizzano l’attività artistica di dj Vignati sul territorio nazionale. Attualmente dj producer nel panorama House e dj set nell’etere nazionale on line sul sito http://www.lelevignati.it

Live di Dj Lele Vignati


Nessun evento trovato in archivio


DJ LUPINO


DJ.LUPINO Il dj mascherato....lo trovi con nomi diversi...in luoghi diversi...con selezioni musicali differenti....riesce a coniugare serate a seconda del live con cui interagisce. Di sicuro con Lupino Dj...si balla per ore...e alle 6 del mattino dopo un abbondante colazione...sei pronto per ricominciare.

Live di Dj Lupino


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Macca


Nessun evento trovato in archivio


Dj Machine


Dj Machine a.k.a. Tommaso Marasma ### Musicista fin da bambino, inizia nel 2001 con il progetto artistico autonomo BTB "bomb the bass" che si occupa di live art e performance teatrali fra Milano Firenze, Verona e Roma. Nel 2004 fonda la sinth-etics society con cui organizza e partecipa a iniziative e eventi quali: Mayday Roma, Mayday Milano, Loveparty04/05, Crazyhouse e Loveland. Live e dj set con 2-3 decks - korg electribe - roland mc505 - reason3.0 live.

Live di Dj Machine


Nessun evento trovato in archivio


DJ MARCO MEI


Dj MARCO MEI Marco Mei ha iniziato a lavorare nei club nel 1991 come dj e promoter ,e dal 1999 ha fatto parte di un gruppo chiamato "URBAN PEOPLE" che per 6 anni ha promosso la one-night "KISS THE FUTURE" nella club culture italiana. Tutto cio'fu anche la piattaforma per altri importanti eventi e la sua one night e' stata per diversi anni passaggio obbligatorio per molti djs internazionali,quali ROger Sanchez,Gerideau,Arnold Jarvis, Murk ,David Morales,Tedd Patterson e molti altri. Negli ultimi anni ha preso parte anche a diverse edizioni del party "COLAZIONE DA TIFFANY", suonando al COCORICO'di Riccione, LA PUNTA DELL'EST di MILANO, IL BOLGIA di Bergamo,ecc.. Nel 2004 viene scelto come resident dj presso il prestigioso PACHA di Sharl El Sheikh (EGITTO)per la sessione estiva. Da qui'in poi si aprono le porte di nuove esperienze professionale fuori dal confine italiano,tra cui suona la scorsa estate al FESTIVAL E LAKE in Lussemburgo davanti a 25 mila persone (www.elake.lu ) in POLONIA (KLUB TOMBA TOMBA Varsavia e KLUB ZENTRUM di Cracovia), nei paesi Scandinavi (www.icam.se ),in Russia (www.elchanti.ru ) e la Germania (www.advancenotion.com ). Nei suoi dj-set,viene fuori il suo background musicale assorbi in giro per l'Europa, passando dall'house alla disco ,dal funk all'elettro,dalla tribal all'acid music. Da qualche tempo e'anche impegnato in studio con altri colleghi dj ed al suo attivo ha 3 produzioni e la lavorazione del suo primo album. www.myspace.com/marcomei

Live di Dj Marco Mei


Nessun evento trovato in archivio


DJ MARDOK


DJ MARDOK Simone Macchi nato ad Ancona il 215/08/1978 è uno dei dj AFRO più promettenti della Regione Marche. Esibizioni anche in molti locali estivi Oasi, La Rupe, Parco Belvedere e protagonista in alcune manifestazioni organizzate dai vari enti della pubblica amministrazione locali, come ad esempio San Biagio in Festa ormai giunta alla quarta edizione. Attualmente impegnato venerdì allo Zios Caffè presso Monte Dago, Ancona e i Sabati al Salomè di Ancona. SUONA: tutti i venerdì - ZIOS CAFFE' - ANCONA (MONTE DAGO) Sabato 17/12/05 - SALOME' - ANCONA - Info: 3496822426

Live di Dj Mardok


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Marzio


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Mas E Mr Slim


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Max De Vincentis


Nessun evento trovato in archivio


DJ MISS KELLY MARIE


Kelly is recognized for her Soulful, Funky and Uplifting House sets with a blend of Latin, Afro and Disco Influences. Kelly Marie has always had a passion for music, she grew up in a musical background, with her dad in the business and her mums influence of the late 70s Boogie and 80s soul, she was destined to spin her tunes. Her real Vinyl addiction began in 1994 and by 1997 she had hit the club world and has since flown all over the world and become fully recognized for her expressive Energy and Funky uplifting vibe that she transmits straight to the dance floor. Kelly Marie continues to rock crowds in some of the top venues and club promotions in and around London and guests abroad regularly. With current residency’s in the UK for Hed Kandi and in Italy for So Delicious Milan, she also plays for Trade (Light lounge) and is the resident DJ and music director for the IT GIRLS www.theitgirls.co.uk. Her vibe is Funky versatile and from inspiration from her favorite artist and producers it was only a matter of time she would start her own productions. Under the Soul 8 Banner, she has teamed up production partner Danny Keith and other talented individuals alike to capture the uplifting vibe her audiences are so accustomed to. The release of Supa Bad has had a great support and continues to bring joy to the dance floors. Kelly Marie has collaborated with the It Girls that choreograph a complete show around her productions performing Supa bad, Cloud 9 and Dance all live. When Kelly Marie is not rocking dance floors, hosting radio shows or tinkling in the studio, she is training as a third Dan Martial artist for the Tang So Do UK Team. She has won two world championships and has recently come back from Malaysia after winning three gold medals at the 11th world championships. These are just some of the UK Clubs and Promotions she has played at: Ministry of Sound, Gatecrasher Sheffield, Paha London, Coc Co club Regent Street London, Bamboo Birmingham, Liquid, Movida London, Bar Beyond Newcastle, Lucorum Barnsley, Emporium, Rulin @ Ministry of Sound, Detox @ Heaven, Ruby @ Canvas, Trade VIP @ Gay Pride, Kinky Trade@ Turnmills, Trade pre parties @ Escape, Clandistino @ The AKA Bar, Hype @ AKA Bar, Nightlife @ Club Aquarium, Cocolate-Escape Brighton, Liv House @ club Herbal WhatsOn @ Club Rouge, Area Watford, The Gate- Notting hill, Bar, Just for the cheek of it @ prodigal, Rude Reality @ Tokyo Joes, Browns Night Club, Spot Bar- Covent Garden, Halo Promotions @ Bar Evissa, Detox @ Ghetto, Strictly Garage Aylesbury, Slippery Sessions @ The Egg, , Nightshift @ The Rhythm Factory, The Freedom Bar, Lets get it on @ Club Coliseum and the Rhythm Factory, It's a soul thing @ The Velvet Rooms, Bar Roca- House FM nights crouch end, The Beach Bar Brighton, The Escape club Brighton, Love and Lust @ Club Tropicana, UCP @ The Studio, Two Thirty Bar- Soho, The Jet lounge- Soho, Vision @ Zenith- Park Royal, Soft and smooth @ Club 1- High Wycombe, Heart and Soul @ Aztec- Stevenage. Legends Northampton. www.misskellymarie.com

Live di Dj Miss Kelly Marie


Nessun evento trovato in archivio


DJ MOONER


Dj Mooner Questa volta il viaggio cosmico sarà capitanato da Dj Mooner, autore assieme all'amico Zombie Nation del fortunato "Kernkraft 400" (1999), protagonista del progetto Club Le Bomb nonchè fondatore della Erkrankung Durch Musique Records. In "Elaste", il suo nuovo prodotto disponibile sia su vinile che cd, ha creduto ciecamente anche Michael Reinboth della Compost, sicuramente non nuova a questo genere musicale (basti pensare infatti alla serie Black Label fatta prevalentemente di italo-disco-funk). Primo ad uscire è l'e.p. 1 che propone tre gemme che ha recuperato da un lontano passato. Dalla superhit del 1980 "Dance On The Groove (And Do The Funk)" di Love International al remix di "Mystery Man" firmato da Clive Stevens & Brainchild costruito sulle classiche percussioni dell'afro. Trova spazio anche "Oriental" di Peru, memorabile anthem prodotto nel 1983 dalla band olandese nella quale militava l'allora emergente Rob Papen (oggi uno dei più accreditati programmatori di software musicali) ed ispirata dal sound nipponico degli indimenticati Yellow Magic Orchestra. Per sostenere l'interessante progetto lievitato sull'ascolto di musica spesso dimenticata sui banchetti di mercatini dell'usato, il dj tedesco ha organizzato anche una serie di serate in compagnia di artisti come Alexander Robotnick, Kottan e Miss Le Bomb. www.myspace.com/djmooner

Live di Dj Mooner


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Morpheus


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Muggs


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Naughty


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Nike


Nessun evento trovato in archivio


DJ OLIVE


DJ Olive : Figlio di due filmaker etnologi. Cresciuto in Rhode Island, Nova Scotia, Trinidad, ed Australia. Nel 1990, dopo aver vissuto in Grecia, si trasferisce a Greenpoint, Brooklyn, diventando da subito un attivissimo membro della scena musicale, e fondando la Lalalandia Entertainment Research Corporation. Nel 1994, fonda il duo We(tm) e comincia a produrre il suo particolarissimo tipo di musica ambient. Per scherzo conia il termine "illbient" , che poi lo perseguitera' ovunque! Nel 1999, fonda con Toshio Kajiwara la Phonomena Audio Arts & Multiples (www.phonomena.com), evento settimanale newyorkese ed etichetta discografica. Olive Continua a comporre presso il suo studio newyokese , il "Skin Tone Riddles". SUONA: 2/3 TEATRO PALLADIUM ROMA unica data italiana!!!!!! - INFO: Massimo Pupillo/Zu .Tel -fax: 06/5666855 gsm: 339/5850697 - Via Fiamme Gialle 41 - 00122 Roma - info@zuism.com www.zuism.com

Live di Dj Olive


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Oliver


Nessun evento trovato in archivio


Dj ONIKS


Dj ONIKS (N2S2) >>> Esploratore della musica elettronica in tutte le sue sfaccettature ama misurarsi con se stesso e i propri limiti per superarli, con l’unico scopo di proporre e promuovere nuovi suoni a tutti coloro che amano la sperimentazione, miscelando e contaminando il dancefloor di elettronica – techno – hardgroove – schranz. Dopo tanto vagabondare e sperimentato club & festival (Street Parade, Loveland, Lake Sensation, Matrix, UrbanBeat, Elettrica, Rocket, PlayingAtMyHouse, Vanilla, Notti Bianche, solo citandone alcuni…) si esibirà con un unico obiettivo: “Creare Una Crepa Significativa” in un solo muro perimetrale nel nuovo Tunnel, proponendo una particolarissima live performance a tre piatti + effetti (3 decks’n’Fx). Ospite fisso anche al programma radiofonico 'Guida nella Giungla' a cura della GuidanceKru.

Live di Dj Oniks


Nessun evento trovato in archivio


DJ PATHAAN


Pathaan è uno dei pochi Djs inglesi che può vantare un’esperienza nella dance/world music. Provenie dal mondo e dalla cultura dance a differenza di molti altri Djs più vicini al “roots market”. Diverse le sue presenze nei club più popolari a Londra, Ibiza, Madrid, Barcellona, Rio, Istambul e New York. Popolare in Uk per il suo show radiofonico alla BBC Radio Asian Network e spesso invitato ai maggiori festival da Glastonbury, Womad e Chill Goa. Un grande Dj e creatore della grobetronic www.pathaan.com

Live di Dj Pathaan


Nessun evento trovato in archivio


DJ PATIFE


DJ PATIFE & CLEVELAND WATKISS In arrivo il profumo della primavera e con essa il flavour del drum'n'bass festaiolo e colorato del grande Patife, il leader assoluto della fervida scena d'n'b brasiliana, colui che è riuscito a combinare la bellissima tradizione musicale della sua terra con la visionaria lezione del basso&batteria. In Europa lo abbiamo conosciuto grazie a Roni Size, ma già dalle sue prime apparizioni il dj brasiliano ha dimostrato di non aver bisogno di spinte particolari, tanto irresistibile è la sua scienza musicale, l'inedita formula tra tropicalismi e futurismi anglogiamaicani. L'album "Sounds Of Drum And Bass" del 2000 e vari singoli successivi (spesso pubblicati dalla importante V Recordings) non hanno fatto che confermare la sua grandezza. Remix e bombe assolute - come la sua versione di 'Sambassim' e 'Carnaval' - hanno imposto sempre più il suo stile, alla stregua di DJ Marky e XRS, che è arrivato a influenzare le attuali composizioni Drum'n'Bass del pianeta, infondendo quel calore e quelle fascinazioni ormai latitanti nell'algido ritmo del basso e della batteria. Ad accompagnare DJ Patife, il fido e magnifico Cleveland Watkiss, un uomo dalle sette vite e dall'eclettismo sfrenato, che ha attraversato tutti i momenti migliori del clubbing inglese fin dalla metà degli anni '80: nell'era pionieristica dell'acid jazz lui c'era, anticipando la corrente con l'eccezionale progetto Jazz Warriors fondato assieme al più grande sassofonista jazz inglese, Courtney Pine. Successivamente si è ritrovato a fare di tutto - lo troviamo anche in un disco solista di Pete Townshend degli Who! - prestando la sua grande voce ad un numero infinito di realtà, fino a quando nella seconda metà degli anni '90 ha realizzato un altro progetto personale, stavolta in campo drum'n'bass: Project 23, tutt'ora una delle vette artistiche di tutti i tempi per il genere, col suo misto di voce, campionamenti e parti suonate. In tutto questo, un'altra miriade di collaborazioni, fra cui il fondamentale contributo a "Timeless" di Goldie, probabilmente la pietra miliare della drum'n'bass, così come ai live di Talvin Singh. Vocalist egregio e polistrumentista di talento, Watkiss è una delle figure cruciali della più illuminata scena dance inglese da un ventennio, sempre pronto a mettersi in gioco, sempre pronto all'avanguardia. In poche parole, un'accoppiata eccezionale. www.clevelandwatkiss.com - www.djpatife.com

Live di Dj Patife


Nessun evento trovato in archivio


DJ PEEDOO


DJ Peedoo (Mantra Vibes) Marco Gallerani aka Peedoo, classe 1974, nasce artisticamente in uno dei locali culto della scena musicale alternativa italiana: il Link di Bologna, dove per quattro anni è stato fra i DJ resident proponendo le sue selezioni al fianco di famosi personaggi della scena alternativa mondiale quali Derek Dahlarge (Wall of Sound), Cut La Roc (Skint), Hardnox, Andy Smith (Portishead), Amon Tobin, Aphex Twin, Alec Empire, Bandulu, Kenny Larkin ed altri ancora che si sono alternati negli anni alla consolle del club bolognese. Nel Marzo ’99 è stato DJ supporter nel tour italiano di Luke Vibert & BJ Cole ed headliner della sala chill-out al Taotec, mega party in Slovenia (Mousse T, Boris Dlougosh, Umek… fra gli headliner) e recentemente è stato ospite in Slovenia al party in onore di UMEK. Considerato uno dei "pionieri" della scena breakbeat italiana, mantiene nella selezione musicale dal rock al funky, techno, house e hip-hop fra le influenze, la sua prerogativa principale.Peedoo ai piatti è semplicemente l’essenza dell’ecletticità. - www.distorsonie.it/djpeedoo.html www.myspace.com/peedoo

Live di Dj Peedoo


Nessun evento trovato in archivio


DJ pepe


PEPE D.J. NOME: Serafini Stefano nato a Rimini il 05/10/1978. Lui Dice: " se mi chiamano Stefano mi sa che non mi giro neanche a meno che non sia mia mamma...." Gli piace particolarmente sottolineare il fatto che quando si trova dietro una consolle non sta suonando, ma bensi sta proponendo una sequenza di brani che a lui piacciono... Suonare significa avere Mappa e Giaga a fianco, prendere gli strumenti in mano e divertirsi facendo musica..

Live di Dj Pepe


Nessun evento trovato in archivio


Dj Persignora


DjPersignora “Se c’è un parrucchiere per signora, dovrà ben esserci un Dj per signora” Dj Bodz, 1998 Hanno fatto ballare i giovani tra giardini, clubs, fossati, sotto le tangenziali e dentro i musei, organizzando eventi per ogni taglia e stile. A cavallo del millennio, al ritmo di selezioni eclettiche ed eccentriche, i sette custodi della puntina fanno presenza fissa nelle migliori serate milanesi. Indimenticabili i loro set al MilanoFilmFestival, al Salone dell’Arredo Urbano, all’Atomic… tutte situazioni che, a buon diritto, hanno fatto guadagnare loro l’epiteto di “party-matic”. www.myspace.com/djpersignora

Live di Dj Persignora


Nessun evento trovato in archivio


DJ PETER EDISON


Cresciuto all'interno delle prestigiose mura del Maffia di Reggio Emilia, Peter Edison e' presto diventato resident delle serate Miss America e Qasi, suonando a fianco di tutti i big italiani e di numerosi ospiti esteri. Nell'ultimo anno la sua miscela di house, profondità elettroniche e sensibilità deep, ha raggiunto importanti palcoscenici del Nord Italia, dai Magazzini Generali di Milano al Cassero di Bologna, dall'Alter Ego di Verona e al Link di Bologna, fino all'importante situazione capitolina Unicatribù! E' imminente il suo debutto come produttore, parallelamente ad una lanciatissima attività di freelance in giro per la nostra penisola!- Info: INSTITUTE OF DUBBOLOGY - Mediablitz Via Gandhi 14 - 42100 Reggio Emilia - Italy - Tel.0522/282128 - www.iod-agency.it

Live di Dj Peter Edison


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Phazer


Nessun evento trovato in archivio


DJ PIERTOSI


Mi occupo di reggae da parecchio tempo a Bologna: il mio programma radio Soul Shakedown va in onda da quindici anni, dapprima su Radio Citta' 103 ed ora su Radio Citta' Fujiko (http://www.radiocittafujiko.it) - Scrivo articoli, recensioni articoli su Vibes On Line (http://www.vibesonline.net) e su Sunny (http:/rototomsunsplash.com/sunny) in rete e su alcuni giornali e riviste come Superfly e Liberazione. Sono anche un deejay ed ogni anno mi occupo della conduzione televisiva della diretta tv del Rototom Sunsplash. I'm a reggae radio deejay and I have a weekly radio show on Radio Citta' Fujiko 103.1 http://www.radiocittafujiko.it. www.piertosi.com www.myspace.com/piertosi

Live di Dj Piertosi


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Pio3


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Pogo


Nessun evento trovato in archivio


DJ PONCIO


DJ PONCIO NASCE ARTISTICAMENTE NEL 2003,LA SUA GRANDE PASSIONE PER LA MUSICA IN PARTICOLARE PER LA MUSICA ROCK/METAL LO PORTA AD ESPRIMERSI PRIMA IN VARIE FESTE A RIMINI E DINTORNI POI IN UNA DELLE PIU' FAMOSE DISCOTECHE ROCK ITALIANE..IL VELVET!!!! DOVE IN UNA SALA TUTTA SUA, DURANTE LE SERATE DELL'ALTROVE(IL VENERDI DEL VELVET)FA' BALLARE E RIVIVERE RICORDI ALLA GENTE, LEGATI AI PEZZI STORICI CHE PROPONE. - SUONA: 01/07 ALTROVE (VELVET) 05/08 ALTROVE (VELVET)

Live di Dj Poncio


Nessun evento trovato in archivio


dj Primitivo


DJ Primitivo / HydraDJSet : Membro originario del collettivo Hydra la sua è drum+bass dalle tinte vivaci. Indubbiamente legato al lato più funk e rolling del genere, propone un set diretto e decisamente legato alla dancefloor, coniugando liquid e neuro in un’ unica miscela. All’attività di DJ lega quella di visual designer con la quale accosta alla proposta musicale la riconoscibilissima immagine grafica del progetto Hydra. Ha suonato al fianco numerosi djs di fama internazionale come: D.Kay, Silver, Digital, Mathematics, Klute, Andy C, Dj Die, Skynet, Dom+Roland, BSE, Concord Dawn, John B e Storm. - SUONA: Venerdi 14 Aprile 2006 Breaking DjSet presents: "ACROSS DRUM'N'BASS #05" dj Plunk feat: dj Primitivo (Hydra/An) 23.30 till 03.30 / Freentry @ ECOTECA, Via Caboto 19 - PESCARA

Live di Dj Primitivo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Q Paul Flynn


Nessun evento trovato in archivio


DJ RAME


DJ RAME Sperimentatore ed amante della tradizione afro americana, dj Rame rappresenta la perfetta sintesi fra approccio tecnologico e aspetto sentimentale, un dualismo che gli ha permesso di tracciare un solco profondo nel magico mondo della dance internazionale. www.pastaboys.com

Live di Dj Rame


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Rap


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Reverse


Nessun evento trovato in archivio


DJ ROBERT ENO


DJ ROBERT-ENO Assieme ad Alex Montana è la mente del progetto Relight Orchestra. Vengono da 2 culture musicali diverse, il primo dal mondo Funky e Rock degli anni settanta il secondo è cresciuto ascoltando disco music come Donna Summer e Heart Wind & Fire. Il progetto R.e.light nasce dalla voglia di miscelare sonorità nuove elettroniche, con il sound degli anni settanta, cercando di riprodurre con la tecnologia moderna il feeling di quegli anni. Il loro primo singolo è "For your love" cantato da Cheryl Porter, un successo in tutta Europa, usato come sigla per programmi quali il Grande Fratello, e come sigla di ogni partita di calcio allo stadio S. Siro di Milano. Il secondo singolo è stato "Dance all Night", con forti influenze latine ricorda molto il sound dei Gibson Brothers, brano molto apprezzato da addetti ai lavori grazie ad un insieme di assoli jazz nell' arrangiamento. Non mancano i Remix per altri artisti come Romina Johnson, le Tommy, Centerfold,Renee Margot, Punjab. Nell' estate 2004 esce il loro ultimo singolo "The Party", un pezzo immediato e semplice che racchiude sonorità Funky e Rap. Anche con questo ultimo brano i due ragazzi riescono a centrare il loro obiettivo ovvero fare ballare il popolo della notte con la loro musica. Circa da un anno il progetto R,E,Light Orchestra è diventato anche uno spettacolo, un vero e proprio Live set, la fusione tra un live con musicisti che suonano dal vivo sul i loro pezzi più famosi in alcuni casi vengono rivisitati in versioni inedite, e le basi House messe a punto dai R.E.Light Orchestra. La band è composta da sei elementi, ovvero voce maschile,voce femminile, basso, tromba, tastiere, percussioni. Tra i locali con cui Roberteno collabora il Pineta di Milano Marittima, il Prince di Riccione, il cafè Paillote Pescara, il Ruvido di Bologna, l’Adrenaline di Reggio Emilia per citarne alcuni.

Live di Dj Robert Eno


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Robert-eno


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Robertino


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Rom


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Rus


Nessun evento trovato in archivio


DJ RUSH


DJ Rush, nome d'arte di Isaiah Major (1970), è un disc jockey e produttore discografico statunitense di musica techno. Cresciuto nella scena elettro di Chicago, Rush gira i dischi nei locali più famosi della città, e contemporaneamente inizia a scrivere musica propria nella sua camera da letto. Nel 1991 rilascia il suo primo singolo, Knee Deep, per la Trax Records. www.djrush.net www.myspace.com/djrushoffical

Live di Dj Rush


Nessun evento trovato in archivio


DJ S2


DJ S2 (UR/Los Hermanos, Detroit) Santiago Salazar inizia la sua carriera da dj nel 1992. Il suo interesse nacque dalle musicassette mixate che il fratello portava a casa dalla scena Gay Underground a Los Angeles. Diventò presto dj in afterhours club come 'Graveyard Shift' e 'Reactor. Avendo suonato con le leggende di L.A. come Chris Flores, Andrew D., Edgar C., DJ Lee and Tony Powell ha perfezionato il suo stile personale di mixaggio. Santiago ha mixato in studi oe editato diversi 12" Underground Resistance e ha remixato "Return of the Dragon" dei Los Hermanos, unatraccia eccezionale che è stata suonata da tutti quanti da Ben Sims a Pete Tong! Santiago ha inoltre remixato "Aguila" di Dj Rolando uscito nella serie 7" di UR. Recentemente è uscito "Slide E.P." sotto lo pseudonimo Seldom Seen, uno sperimentale acid funk che ha dato una nuova direzione alla linea musicale di UR. Ora è membro fondamentale della Los Hermanos Live band usando le sue abilità da Dj per controllare il flusso e la intensità delle performance dal vivo

Live di Dj S2


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Scratch-roots


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Scud Aphasic


Nessun evento trovato in archivio


DJ SEEB-STYLE


Sebastiano in arte Dj Seeb-style, nativo Italo-francese è un vero appassionato della musica Black e dell'intrattenimento. Inizia la sua carriera artistica nel 1993 prima come produttore poi come Dj/Mc collaborando con artisti nazionali ed internazionali quali Dok, Dj Tsura, Havana Mambo & Boris, Shamash, Shingo Nishinari, Dj Fuku, Dj $hin Charlie P e altri.... Nel 1997 partecipó alla competizione nazionale "Dj Trip", (in memoria al Dj Tripodo R.I.P.) e vinse nella categoria "Dj Animatore Mc". Nel 1998 partí per lavorare ed abitare in Francia ( Parigi ) e divenne Free-lance per "AELLE" e " 3linez web-magazine". Durante questi anni Seeb ha vissuto tra Turchia, Francia, America e Giappone acquisendo un ricco bagaglio di esperienza riguardante lo spettacolo e l'intrattenimento. Il suo personale approccio ai giradischi lo definisce "Dj da club" specializzato in musica Black, RnB e Reggaeton, bravo sia nella selezione che nel mixaggio dei brani, con una buona capacitá d'intrattenimento usando il microfono e sample machine con effetti speciali. Tutt'ora risiede a Osaka dove e Dj residente al FULL BLOOM, mensilmente suona come ospite in altre serate in giro per il Giappone, Asia & Europa. http://www.myspace.com/seebstyle / http://djseeb-style.skyblog.com / http://www.fullbloom.cc

Live di Dj Seeb-style


Nessun evento trovato in archivio


DJ SENSIBLE JAY & DJ DAVE RANGER


Sensible Jay & Dave Danger sono gli ideatori nonché i dj residence del Frog. Il Frog è il progetto rock’n roll più in voga in questo ultimo anno nella scena londinese. Il Frog si svolge ogni Sabato sera al Mean Fiddler di Londra, importantissimo locale nel sotterraneo dello storico Astoria. Jay e Dave attualmente oltremanica sono tra i più ricercati e acclamati dj del momento, il loro dj set che mescola il rock’n roll al sixties al brit pop all’indie, si mette in evidenza tra tutti gli altri per la capacità di mescolare nuove sonorità alle più classiche. Ogni Sabato al Frog all’una in punto sale sul palco una band ospite a sorpresa, gurdando nella lista di ospiti degli ultimi mesi si possono vedere: Ash, The Babyshambles, The Others, Block Party, Futurheads e tanti altri . Per un solo Sabato Sensibile Jay & Dave Ranger lasceranno il Mean Fiddler per partecipare all’inaugurazione di Comcerto al Barfly di Ancona. Dj Set in esclusiva nazionale!!! Per informazioni: www.comcerto.it tel. 3288494863

Live di Dj Sensible Jay & Dj Dave Ranger


Nessun evento trovato in archivio


DJ Sergio Ricciardone e Giorgio Valletta


XPLOSIVA Dall'electro house di matrice più funk e influenze new wave a sonorità più minimali e dark: questa è la miscela Xplosiva, uno dei progetti più significativi nella scena dance italiana. Nato nel 1997 a Torino e guidato dai DJ Sergio Ricciardone e Giorgio Valletta, insieme al promoter Roberto Spallacci, il team di Xplosiva ha attraversato le stagioni del breakbeat, della house e della techno, spingendosi poi verso electro, punk-funk e minimalismo, senza mai compromettere la propria identità. Impressionante il cast degli artisti internazionali ospiti delle Xplosiva Nighti: Jeff Mills, Laurent Garnier, Richie Hawtin, DJ Hell, Herbert, Tiga, Ricardo Villalobos, Carl Cox, Ellen Allien, Guy Manuel dei Daft Punk, Felix Da Housecat, Miss Kittin... Ed è altrettanto lungo l'elenco dei locali e dei Festival in cui Xplosiva ha portato il proprio suono. Dopo aver rimissato un brano per Kiki & Silversurfer ed essere entrati nelle classifiche breaks inglesi con il remix di "Polivox" realizzato da Madox, nel settembre 2005 è uscito per la Mantra Vibes (con distribuzione Global Net) il nuovo "Think Balearic remix" di "Neoacid”. www.xplosiva.com

Live di Dj Sergio Ricciardone E Giorgio Valletta


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Simo


Nessun evento trovato in archivio


DJ SKIZO featuring DJ GRUFF, ESA, INOKI


Non si può presentare il progetto “Broken Dreams” senza ricordare che DJ SKIZO , negli anni Ottanta, ha fondato il primo gruppo di rap italiano (Radical Stuff), la prima storica Dj Band (Alien Army) e che da allora è rimasto un vero e proprio punto di riferimento del genere collaborando con numerosissimi musicisti italiani (Gente Guasta, La Pina, Kaos, Frankie Hi NRG,) e internazionali (Mike Patton, Torcha, Hyjak, Dj Bonez). “Broken Dreams” è un doppio disco solista/interattivo, un'opera monumentale fatta di 30 tracce e numerosissime collaborazioni e dopo alcune fortunate ed affollatissime presentazioni dell'album, il progetto BROKEN DREAMS arriva finalmente dal vivo in tutti i club d'Italia con tre special guest d'eccezione: DJ GRUFF, INOKI ed ESA che andranno a formare un'invidiabile ‘dream team' dell'hip hop nostrano. Website: www. djskizo .com - www.myspace.com/skizo1

Live di Dj Skizo Featuring Dj Gruff, Esa, Inoki


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Skizzo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Skull


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Snowboy


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Solko


Nessun evento trovato in archivio


DJ SOULJAH


DJ SOULJAH: Dopo pochi anni conosce Wayne Antony , attuale scrittore di libri sulle origini della dance culture,all’epoca fondatore del progetto GENESIS di cui Souljah diventerà presto membro. GENESIS si poneva l’obbiettivo di innalzare il livello della nascente scena rave , e ci riusci! Le feste passarono dalle 300 persone del “Rave at the Cave” alle 3000 : ogni week end, in una fabbrica dimessa situata in east london dove si svolsero feste ogni sabato per 6 mesi di fila , erano le prime feste le più grosse di Londra, e si garantirono un posto nella storia. Dopo il successo di GENESIS dj Solujah si cimenta nella rave scene con altre crew , in particolare assieme ad altri afroinglesi che amavano sostituire i classici campioni della acid house ( tipo “can you hear it” ,“can you fell it” ) con campioni provenienti da cantanti jamaicani e la chiamarono musica tekno-jungle. Quando dj Solujah sentì che la scena rave inglese non faceva altro che riproporsi commercializzandosi e perdendo di vibra abbandonò sempre di più le sonorità acid a favore di in recupero del suono originale della comunità nera ,creò un altro progetto chiamato UNIVERSEL JUNGLE part1 che continuo in UNIVERSEL JUNGLE part. 2 in congiunzione con REBEL MC / CONGO NATTY / TERRY T /POTENTIAL BAD BOY e molti altri. Crearono una connection che avrebbe fatto ballare e sognare con una musica potente,tutta nuova ma caratterizzata da una costante ricerca delle origini del suono afro e da un recupero di tematiche rastafariane : la JUNGLE musica veloce caratterizzata da frenetici break di batteria, bassi potenti e sforzati affiancati a campionamenti ragga / hip hop e alle lirycs dei numerosi mc che hanno sempre accompagnato il dj . La JUNGLE fu la musica da cui derivò la Drum & Bass , accezione creata artificialmente per distinguere feste jungle dove non si aveva interesse a spingere tematiche e comportamenti legati alla cultura rastafariana www.myspace.com/djsouljah1

Live di Dj Souljah


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Spen


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Spillus


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Spinna


Nessun evento trovato in archivio


DJ SPOOKY


DJ SPOOKY That Subliminal Kid (Stati Uniti) Il nome fa riferimento ad un personaggio di William S. Burroughs, in Nova Express, Grove Press, New York 1964. DJ Spooky è lo pseudonimo di Paul D. Miller, uno dei musicisti elettronici più eclettici, colti e preparati. Devoto a John Cage, Sun Ra e Grandmaster Flash. E' un artista concettuale, scrittore e musicista che lavora a New York. Ha registrato un'enorme quantità di musica e ha collaborato con una grande varietà di musicisti e compositori come, tra gli altri: Arto Lindasy, Iannis Xenakis, Ryuichi Sakamoto, Butch Morris, Kool Keith aka Doctor Octagon, Pierre Boulez, Philip Glass, Steve Reich, Yoko Ono, Thurston Moore dei Sonic Youth. Due lauree, una in filosofia l'altra in letteratura francese, impegnato nella lotta al razzismo. La sua versatilità artistica lo porta a creare un allestimento audiovisuale per il Whitney Museum e lavora in altri contesti come la Biennale di Venezia/Architettura, il Luwig Museum a Cologna, The Andy Warhol Museum a Pittsburgh; come scrittore appare in The Village Voice, Artforum, The Source, Paper Magazine ecc. La sua prima raccolta di saggi, Rhythm Science, è stata pubblicata nel 2004 da MIT Press. E', dopo Richard Pinhas, il musicista il cui lavoro è maggiormente integrato dalla filosofia di Deleuze e Guattari che hanno teorizzato l'incontro con la musica elettronica sperimentale. Per Dj Spooky la musica è soprattutto creare strumenti per pensare, per dare alla gente sistemi, per organizzare l'informazione al di fuori delle categorie europee di razionalità. Il suo "remix" è un sistema operativo dove la ripetizione è una sorta di omaggio al futuro nel rispetto del passato_ _ _ Nuovi messaggi... in codice. www.djspooky.com

Live di Dj Spooky


Nessun evento trovato in archivio


DJ STEEVO


DJ STEEVO Ruffini Stefano (1977), in arte dj Steevo, è attivo come disc jockey dal 1998. Appassionato di black music si cimenta subito nell’arte dello scratch e nel 1999 si iscrive ad un contest nazionale di turntablism, il "dj TRIP" , che vincerà in seguito nel 2002. Nel frattempo partecipa al concorso Arezzo Wave edizione 2001 come dj Marche ed ad altri contest come il DMC e l’ITF. Organizzatore di eventi e dj in diversi club della riviera adriatica, tra cui il Mamamia, l’Extra club e il Juno 999, si caratterizza per il suo stile eclettico, sfruttando il giradischi come un vero e proprio strumento ed andando sempre alla ricerca di nuovi stili musicali e fonti di ispirazione. Nel corso degli anni studia anche come tecnico del suono e si diploma all’accademia delle Arti Cinematografiche di Bologna, e trasforma così il suo garage in uno studio. Nel 2000 entra a far parte come dj nella band "Diabolico Coupè", di cui produrrà l’album omonimo d’esordio insieme ad Emanuele Tartuferi, uscito a fine 2006. IL 2007 è l’anno del tour di promozione del progetto. Attualmente dj resident e programmatore musicale al Faber Cafè di MC, impegnato in varie collaborazioni tra cui quella con il progetto Dr Music… www.myspace.com/steevox

Live di Dj Steevo


Nessun evento trovato in archivio


DJ STEFAN EGGER


DJ STEFAN EGGER / vita: Innsbruck - Austria Monaco - Germania Nato 1965 a Innsbruck Iniziato con Musica Afro: 1982 a GALAXY Discoteca Innsbruck, Austria - resident DJ - tutti Sabati 1984 per la prima volta in Italia: Woodstock Dj Festival - Palasport Rimini doppo tante Raduni in Italia. - www.stefan-egger.com www.myspace.com/stefanegger

Live di Dj Stefan Egger


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Stefano Gambarelli


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Stritti


Nessun evento trovato in archivio


Dj Sunshine


Dj Sunshine Nonostante sia un nome di punta, Dj Sunshine sottolinea che non bisogna perdere ne’ l’umiltà ne’ la voglia di imparare perché “dietro l’angolo c’è sempre qualcosa di nuovo”. Sbarca per la prima volta in Italia ai primi di giugno dopo un anno di attesa da parte dei fan del reggae. Molta è la curiosità per la sua bravura e… per la sua bellezza. www.djsunshine.no

Live di Dj Sunshine


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Suv


Nessun evento trovato in archivio


DJ T FINN


DJ T. FINN alias Mutant (Ice Age Records) ### Pioniere della scena underground elettronica italiana, apprezzato oltralpe ha all’attivo due album, numerosi singoli e remix, con la partecipazione a svariate raccolte tra cui il tributo a Andy Wharol. T. Finn ha diviso la consolle con alcuni dei più grandi artisti della scena elettronica (Kenny Larkin, Monika Kruse, Umek, Raimond Ford, Laurent Ho, Manù Le Malin, Lenny D, Rob Gee, Alter Ego, Speedy J, D’Arcangelo, ecc…) partecipando ai più importanti festival europei tra cui l’indimenticabile Odissey 5.

Live di Dj T Finn


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Tek


Nessun evento trovato in archivio


DJ TERRY T


DJ TERRY T Dj produttore e fondatore nel 1995 di Knownledge and Widston ora etichetta jungle molto rispettata in tutto il mondo che detta lo stile delle produzioni mondiali. www.myspace.com/djterryt www.jungleambassordors.co.uk

Live di Dj Terry T


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Torpez


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Trace


Nessun evento trovato in archivio


DJ TUBET


Tubet, classe 1982, è un rapper friulano attivo sulla scena dal 1998 con progetti che spaziano dal rap DLH POSSE, Fumo Negli Occhi (beatbox/accapella con Ciula e Skyl); al dub (R.ESISTENCE IN DUB); al reggae attraversando lo swing (SUINGANDO) e il jazz (Afro blue con Barbara Errico). L'attitudine per la sperimentazione e per l'improvvisazione (freestyle), spesso in lingua friulana, lo rendono un artista molto versatile e unico nel suo genere.. La sua intensa attività live lo ha portato a esibirsi anche in festival come: Udinejazz, Sunsplash (main stage), Barcolana, Gusto dopa al sole, Green age festival... Solitamente è prodotto da 3 etichette friulane: Redd Army, Alambic Conspiracy e Musichefurlanefuarte. Oltre alla musica Tubet si dedica allo studio (sta completando la terza laurea in Scienze della Formazione, dopo quelle in Psicologia socio-culturale e Scienze dell'educazione), all'insegnamento nelle scuole e alla realizzazione di laboratori creativi per adolescenti anche in lingua friulana. www.myspace.com/djtubet

Live di Dj Tubet


Nessun evento trovato in archivio


DJ VADIM


DJ VADIM (Ninja Tune - Rus/Uk) (live set con Woody, Yarah Bravo e Blue Room 13, Bongo Pete) Se pensi ad una storia che coinvolga un russo, un americano e una svedese di origini cilene e brasiliane, ti viene in mente più un film di Kusturica sotto acido che un progetto musicale. Eppure la curiosa linea geografica che unisce DJ Vadim (Dj resident a Londra ma from Russia with Love), l'MCs Blu Rum13 (nato a New York ma con esperienze canadesi) e Yarah Bravo (svedese di madre cilena e padre brasiliano), se da un lato ti fa girar la testa, dall'altro ti intriga profondamente. E così si comprende meglio perchè "Children of Possibility" - non più un disco solo di Vadim ma del suo progetto-collettivo OneSelf - non sia più solo un disco hip hop ma si cimenti in hot pot culturale, suoni africani e flauto Shakuhachi. Se non avete mai visto un tale esplosivo miscuglio, vi conviene muovervi in direzione MI AMI per il 18 giugno. Sarà l'unica data italiana. // www.djvadim.com

Live di Dj Vadim


Nessun evento trovato in archivio


DJ VALENTINO


Valentino Basta con le storie sui miei viaggi! Satoshi Tomie e compagnia bella... Amavo l'electro-clash finché non é diventata una moda... ora non guardo + in bocca a nessuno! Ammiro solo chi sa cambiare posizione ogni 3 minuti... Sono pochi quelli che non mi annoiano... Gli altri meritano un secchio d'acqua eun ettaro di terra arida... "NO PAIN NO GAIN" Dj Set ultima serata italiana - SUONA: Ottobre sab 15 green bar, lido fano sab29 sonic lab pesaro dom 31 bachelor fano

Live di Dj Valentino


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Villari


Nessun evento trovato in archivio


DJ VINCZ LEE


Dalla Svizzera: dj VINCZ LEE 

Si esibir?lla consolle del club di Testaccio l?acclamato Dj Vincz Lee, noto in Europa per le sue performances che accendono le folle, e oltreoceano conosciuto come perfomer Dj nei parties di Snoop Dogg. Lui viene dalla Svizzera, ?iovane e talentuoso e ha deciso di travolgere il pubblico romano con la sua innata arte da abile disk jockey riconosciuta e apprezzata anche dalla critica pi?rea. L?hip hop ?l suo stile. 

L?8 febbraio sar?unque ospite esclusivo per Les Enfants Prodiges (www.lep-org.com) nel Milkshake Party dell?Akab, serata culto nella scena romana dell?hip hop da quasi un decennio e punto di riferimento per tutti gli amanti della black music. 

Il club Akab sar?estimone dell?evento con la sua rinnovata location dai toni pi?stici e dinamici, con un priv? l?Akab VIP, che ospita settimanalmente grandi nomi della tv e del mondo dello sport. 


Live di Dj Vincz Lee


Nessun evento trovato in archivio


DJ VOMMY TEE & VIC


Muovono i primi passi dietro la consolle l’uno come guest dj al Mamamia di Senigallia, selezionando Punk Rock l’altra facendo ballare l’Urbino Universitaria a suon di Electrofunk, in seguito al loro incontro nel 2007, all’interno del collettivo Mukkake, ampliano e contaminano i propri gusti, passano dai circoli arci ai migliori Alternative club delle Marche, attingendo nelle loro selezioni, senza pregiudizio o ritegno alcuno, dalle hit classiche alle perle più misconosciute e insospettabili dell’underground, per un mix elettropunk originale e irresistibile che non può non stupirvi e farvi muovere le chiappe. www.myspace.comelettrodica www.myspace.comoh_sgappamo

Live di Dj Vommy Tee & Vic


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Vortex


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj Wally


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj's Essenza


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dj3000


Nessun evento trovato in archivio


Live di Djambi


Nessun evento trovato in archivio


DJAMEL LAROUSSI


Interessantissimo chitarrista algerino, residente a Colonia, il cui ultimo lavoro discografico 3 Marabouts sta riscuotendo un grandissimo successo. Musica maghrebina che risente di diverse influenze e contaminazioni, di ottima fattura e caratterizzata da ritmi incalzanti. www.djamellaroussi.com

Live di Djamel Laroussi


Nessun evento trovato in archivio


DJANGO DJANGO


Con un album omonimo, costato alla band tre anni di incubazione nell'East London e prodotto dall'etichetta francese Because Records (la stessa di Justice e Metronomy), la band inglese, è stata acclamata all'unanimità dalla critica come la migliore cosa che potrà essere ascoltata nel 2012 e si candida ad essere presente nella top ten di moltissime classifiche di fine d'anno. La prerogativa dei Django Django infatti è quella di stupire per l'assoluta ispirazione dei loro pezzi eclettici, in grado di miscelare con gusto, intelligenza, impatto e frenesia folk, beat, surf e psichedelia, reinventando codici sonori retrò e creando uno stile dal sapore avveniristico e vintage insieme. Una chicca imperdibile, dunque, questa rivelazione dai toni avventurosi che sboccia in ispirate sinfonie spazio-temporali. www.djangodjango.co.uk

Live di Django Django


Nessun evento trovato in archivio


Live di Django Reinhardt


Nessun evento trovato in archivio


Live di Djelimadi Tounkara


Nessun evento trovato in archivio


DJIZOES


DJIZOES / The concrete fog Ottima band di post rock/metal dominata dalle sonorità di basso a cura di Ales e dalla voce di Dje, questi Djizoes (non chiedetemi come si pronuncia il nome…) si sono già proposti a svariati tipi di pubblico durante i loro tour come quello Giapponese nel 2005 (della durata di un mese e mezzo) e l’ultimo, datato Giugno / Luglio 2006 in terra americana. Supposto quindi che non si tratta di una band emergente ma di una realtà già affermata e competitiva, passo a descrivervi il mare di sonorità nel quale ci si immerge appena spinto il fatidico tastino “PLAY”. Le atmosfere sono molto diverse fra loro, si passa da una atmosfera “cullata” e rassicurante di pezzi mid tempo come la title track “The concrete fog”, molto bella e varia soprattutto grazie alla forte personalità espressa alla voce da Dje, davvero cantante poliedrico in grado di passare da qualche sparuto scream a voce pulita in stile rock/grunge per poi finire su uno stile associabile ad Axl Roses sui pezzi più interpretati del lotto di sei pezzi totali. Nessun componente è tecnicamente sopra la media, a parte forse il bassista Ales, che come già detto è sempre in primo piano con un basso equalizzato in tonalità davvero squillanti e che ovviamente finiscono con il fuoriuscire più del solito, dando ancora più carattere e impatto alle composizioni. Nonostante la mediocre tecnica della band, si apprezzano molto gli arrangiamenti e le capacità compositive melodicamente studiate e atte a creare emozioni (a tratti volutamente dissonanti fra loro) all’interno dell’ascoltatore, che finiscono per sfociare in un senso di spossatezza mentale e di conseguente coinvolgimento davvero molto forte all’interno delle composizioni, sempre che ci si lasci andare come si dovrebbe sempre fare chiudendo gli occhi… Nota positiva particolare finale al batterista Vinch, davvero bravissimo e autore di prestazioni sopra la media, assentando il bassista e creando insieme a lui una sezione ritmica davvero granitica! Complimenti! Se vi piacciono le melodie vocali, l’aggressività del rock (comunque mai eccessiva), le trascinanti melodie e la percezione del feeling insito alle composizioni di una band che fa sul serio, fate vostro questo full lenght o, almeno, andate a vederli dal vivo! www.djizoes.com

Live di Djizoes


Nessun evento trovato in archivio


DK7


Live di Dk7


Nessun evento trovato in archivio


DKT-MC5


DKT / MC5 Line up will be Davis / Kramer / Thompson plus Billy Duffy (The Cult) Handsome Dick Manitoba (The Dictators) Lisa Kekaula (Bellrays) All'inizio fu il vento rock di Detroit a farli emergere. Oggi, a 40 anni di distanza, tornano sui palcoscenici di tutto il mondo, dopo aver influenzato band del calibro dei Rage Against the Machine, degli Hives e dei White Stripes. Oltre ad essere considerati i padri di qualsiasi genere musicale, dal punk al metal al grunge. Alla fine degli anni '60, gli MC5 (che nell'anno della formazione, il '65, avevano tra i 15 e 16 anni) furono l'emblema musicale della lotta politica di quegli anni, e già in occasione del primo album - "Kick out of the jams" - la propria casa discografica li boicottò. La loro fu una ribellione impertinente e selvaggia contro la società, come mai si era sentito prima: chitarre distorte, violenti impatti sonori, interpretazioni aggressive. Oggi, dopo lo scioglimento del '72 e la perdita di due componenti della band (Rob Tyner e Fred Smith, marito di Patti Smith), quei suoni sono tornati, così come la voglia di ribellarsi a tutto ciò che è meccanico, prefabbricato, inumano. Attenzione però a chiamarli ancora MC5. Un comunicato del loro management sottolinea che la band che suonerà sui palchi di mezzo mondo va presentata non con il nome originale ma con la dicitura DKT / MC5, visti i cambiamenti dopo quasi 40 anni. Michael Davis, Wayne Kramer e Dennis "Machine Gun" Thompson fanno ancora parte della partita mentre al posto dei due amici scomparsi i dkt MC5 avranno dei special guests - SUONANO: DOMENICA 27 FEBBRAIO 2005 TORINO - HIROSHIMA; LUNEDI' 28 FEBBRAIO 2005 RONCADE (TV) - NEW AGE CLUB - INFO: INDIPENDENTE EVENTI E PRODUZIONI SRL 0434/208631 - 524657 - Ufficio Stampa: Roberto Marziali 335/8125679 - Via del Maglio, 6/b - 33170 Pordenone - www.indipendente.com

Live di Dkt-mc5


Nessun evento trovato in archivio


DM Stith


David Stith ha una formazione molto vicina a quella di Shara Worden (My Brightest Diamond; intervistata qui su indie-eye e presente in un vecchio podcast scaricabile direttamente in formato MP3 da questo link) situata in quel crocevia che respira la cultura classica e quella popolare; a questa, negli anni, si è aggiunta la sua attività come illustratore e graphic designer, tanto che alcuni degli artwork per My Brightest Diamond sono suoi. E’ la stessa Worden che lo stimola a dedicarsi in modo più organico alla musica; se si escludono alcune partecipazioni all’interno di raccolte, Curtain Speech Ep è la prima release ufficiale come DM Stith ed esce a Dicembre per Asthmatic Kitty records, in un momento in cui viene pubblicata un’altra escursione nei modi e nei tempi del Gospel, quel Welcome to The Welcome Wagon di cui parliamo da questa parte. I primi di ottobre Pitchfork Magazine aveva già diffuso una traccia contenuta nell’album, probabilmente il brano nodale dell’intero Ep, dedicandogli una recensione dettagliata; Just Once, ascoltabile dalla pagina Asthmatic Kitty di DM Stith, è una composizione magmatica e scabra allo stesso tempo e delinea in modo molto chiaro le potenzialità di Stith, influenzato sicuramente da quelle suggestioni operistiche e teatrali che sono anche parte del sistema genetico-musicale della Worden, ma con una visione molto più lucida e tagliente del “gospel”; se dovessimo descriverlo in base al bagaglio di influenze che inevitabilmente si incrocia con gli ascolti di chi scrive, è abbastanza limpido come su di un lamento contemporaneo molto vicino a quello di Baby Dee si innesti l’ossessività del Jeff Buckley migliore e un amore verso Nick Drake sviluppato in modo strutturale e non imitativo. Nei Sette minuti e mezzo di durata il brano cresce ed esplode in un pieno orchestrale anti barocco e dall’incedere apocalittico, tanto da ricordare gli Smog più cupi, quelli di Burning Kingdom. Qualcuno storcerà il naso, ma Just Once è davvero uno dei brani più ricchi e belli degli ultimi anni, dove bello include ovviamente anche squilibri, imperfezioni, sbilanciamenti, anti-climax, ovvero tutto quello che rende l’ascolto un avvicinarsi e allontanarsi dalla forma emozionale. In una circostanza come questa il rischio è quello di assistere ad un assorbimento dell’intero EP, cosa che accade forse in parte e che sembra sottolineare la posizione centrale e riassuntiva di Just Once. Around The lion legs è una bellissima ballata in forma corale, sostenuta da chitarra e piano e dalla voce di Stith che sembra scrivere il brano mentre lo canta; la title track è un intermezzo strumentale tra voci e drones che fa il paio con Hoarse Sorrows and the whole blind Earth, mentre Abraham’s song (firebird) sembra un out-take (ispiratissima) da Roman Candle di Elliot Smith, arricchita dalla presenza discreta di cori, utilizzati come drones. L’idea che ci si trovi di fronte ad un piccolo assaggio è confermata dal sito ufficiale di DM Stith, dove sono presenti otto brani inediti, disponibili per l’ascolto in streaming direttamente dall’home page; sono demo registrati tra il 2004 e il 2008 che dimostrano una padronanza della scrittura e un talento assolutamente non comune. Tra tutte, sorprendono davvero Thanksgiving moon, la potentissima Pawny Me che suggerisce di nuovo una parentela infedele con il primo Bill Callahan, e Be My Baby, brano dall’anima dolorosissima. http://dmstith.com/ www.myspace.com/dmstith

Live di Dm Stith


Nessun evento trovato in archivio


DMA URBANJAZZFUNK


DMA UrbanJazzFunk Marco Castelli: sassofoni Alfonso Santimonie: tastiere Edu Hebling: basso Marco Andrighetto: batteria Realizzare l'incontro tra jazz e altri generi di "musica urbana", come l'hip-hop, il funk ed il rap, con un occhio attento e trasversale rispetto alle radici e alla world music, questo è l'assunto di base che muove la ricerca musicale dei DMA UrbanJazzFunk (www.dmaurbanjazzfunk.com). Il gruppo, fondato da Marco Castelli nel 1995, si è progressivamente imposto in prestigiosi festival e rassegne internazionali come Montreal Jazz Festival (Canada), San Sebastian Jazz Festival (Spagna), Cervantino International Music Festival (Messico), Ocho Rios Jazz Festival (Giamaica), Curaçao Jazz Festival (Antille Olandesi), Jazzkaar Tallin (Estonia), Cervantes en todas partes e Merida Music Festival (Messico), Downtown Toronto Jazz Festival ed Atlantic Jazz Festival Halifax (Canada), Corinthos Jazz Festival (Grecia), Gostenhofer Jazztages Norimberga (Germania), Half Note Atene (Grecia), Kaunas Jazz Festival (Lituania) e in Venezuela, Svizzera, Slovenia, Croazia. La loro attività recente è, in effetti, estremamente dinamica e molto più orientata verso i circuiti musicali stranieri, notoriamente esigenti, che verso le platee italiane, a cui il DMA comunque riserva particolare attenzione. Dall'inizio del 2003, una formazione completamente rinnovata ha prodotto nuove sonorità, un sound particolarmente contaminato e aperto a nuove esperienze compositive, capaci ad esempio di accogliere echi e citazioni poetiche e letterarie ed unirle alla musica. I dischi del DMA UrbanJazzFunk UrbanJazzFunk e Up To The Beat (alma music / Taksim / M.A.P. - amp taks 0002 cd) sono facilmente reperibili nei negozi specializzati. Alcuni brani sono stati inseriti nelle compilation di Acid Jazz (marzo 2003), New Age (aprile 2003), riviste solitamente in vendita nelle edicole italiane. www.dmaurbanjazzfunk.com

Live di Dma Urbanjazzfunk


Nessun evento trovato in archivio


DMC


La colonna portante dei Run-Dmc! Dmc insieme al compagno Jam Master Jay, ha portato il rap dal ghetto newyorkese in cima alle classifiche di vendita ed e' stato il primo a conferirgli un taglio cool (attraverso abbigliamento, sneakers) nell'ambiete hip hop, il primo gruppo rap a suonare in un programma di Mtv. Negli ultimi anni - dopo l'assassinio del compagno di sempre - DMC si dedica alla scoperta delle sue radici umane e musicali e da vita ad un proprio progetto solista. Nel 2009, i Run DMC sono entrati nella Rock 'n' Roll Hall Of Fame. www.me-dmc.com

Live di Dmc


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dmx Crew


Nessun evento trovato in archivio


DNA


Live di Dna


Nessun evento trovato in archivio


DNA2


Anni '80, nella scena bolognese risplende la stella dei Balkan Air. Un 45 giri ("Il primo volo di Wright"/"Ia stoy milo slatze") che lascia presagire un grande futuro, due brani susseguenti ("Ora" e "Immobile") che tracciano nuove strade, lasciate poi in gran parte inesplorate. Conobbi, a suo tempo, questo gruppo, alla fine di un concerto che recensii nell'86 per "Ciao 2001", il settimanale-must dell'epoca. Il leader della band Mauro Cheli aveva le idee molto chiare, e rise di gusto al mio parallelo con l'emergente Piero Pelù ed i suoi Litfiba, durante un'intervista radiofonica su Radio Sfera Regione. Il miracolo (perché di questo si trattava) durò poco, non so quali problemi determinarono lo scoppio della storica band, che rinacque però dalle proprie ceneri più volte, vivendo diverse esistenze successive, sino ad arrivare alla realizzazione del bell'album "Anni nel caos" nel '94, che si fregiava tra l'altro dell'inusuale partecipazione di Antonella Ruggiero. Ebbene, Cristiano Merini ed Andrea Rubini, motore dei Balkan Air essendone rispettivamente batterista e bassista, sono ora l'ossatura di questi Dna2: o, per meglio dire, Cristiano, che ha creato il nuovo ensemble dopo l'incontro con il chitarrista e cantante Giuseppe Lo Bue, non poteva che finire per contattare Andrea, quando dopo il primo lavoro dei Dna2 l'ex bassista Vincenzo Misale abbandonò la compagnia. Questo è, quindi, il secondo album del quartetto bolognese, dopo il precedente “Ectoplasmi” che aveva suscitato interesse e recensioni attente e sorridenti. Così non c'è stata fretta ne' pressapochismo, nella realizzazione di questo “Anima di Pelle”, lo si nota subito, al primissimo ascolto: non a caso la produzione è stata curata per ben un anno e mezzo, trascorso fra concerti, sala prove e studio di registrazione. Rispetto al primo album bisogna notare che l’aggiunta del nuovo chitarrista Riccardo Mozzo ha favorito di molto lo sviluppo di un sound più energico ed energetico, nel quale si convogliano rock indie, punk, noise, grunge e Post Rock, senza che questo crogiolo ne risulti in alcun modo forzato. "Prodigiosa compagna storta", "Onirica" e soprattutto "Lascio in mente" danno una sensazione di completezza raramente riscontrabile nella schizofrenica scena rock odierna. L'idea è, quindi, che questi Dna2 siano, davvero, ad un passo dal divenire una colonna portante della prossima musica tricolore. Senza esagerare. C'è un netto segnale di idee chiare, di suoni rotondi e studiati (pur mantenendo un'innata naturalezza) che fanno davvero ben sperare, e che abbracciano l'ascoltatore durante il viaggio dell'intero album, come se si fosse su un percorso amico e conosciuto, pur essendo nuovo e sempre sorprendente. Poche volte ci ha vinto questa sensazione. Ed in quelle occasione eravamo davanti a qualcosa di realmente grande ed innovativo. I Dna2, evidentemente, lo sono. www.dna2.it www.myspace.com/dna2rock

Live di Dna2


Nessun evento trovato in archivio


DNR


Nel 2005 il Bassista "Kira", fortemente influenzato dalla scena Visual Kei e Jrock Giapponese, redige un progetto che ha come scopo la fusione della melodia Orientale al Groove Occidentale, l'obiettivo della band è trovare una giusta dimensione tra i 2 mondi, il progetto sarà battezzato col nome "DNR". Da subito sposano la causa Ash e Sieg (ex compagni di viaggio di altre bands stile Hard Rock made in USA), la base del sound DNR era pronta, ma ci vorranno 2 anni di provini estenuanti per riuscire a reclutare un cantante all'altezza delle aspettative del trio. Nell'estate 2007 troveranno in Mantis il giusto timbro romantico ed aggressivo che li rappresenta. A questo punto, invece di arruolare un secondo chitarrista come da prassi consolidata di bands "tipo", si opta per un quinto elemento con studi di Piano jazz , al fine di portare classe e raffinatezza al sound e sostegno ai Riffs chitarristici di Sieg; con l'arrivo di DeLord a novembre 2007, la formazione si chiude. I DNR sono : Kira , Ash ,Sieg, Mantis e De Lord, la prima Visual Band in Italia www.myspace.com/dnrofficial

Live di Dnr


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dntel


Nessun evento trovato in archivio


Live di Do Make Say Think


Nessun evento trovato in archivio


DO NASCIMIENTO


Biografia i do nascimiento sono sebastiano, alessandro, riccardo e amedeo. http://donascimiento.wordpress.com/

Live di Do Nascimiento


Nessun evento trovato in archivio


DOBET GNAHORE


DOBET GNAORE' (Costa D'Avorio) Dobet Gnaorè, giovane cantante e percussionista ivoriana d'origine Bété, figlia di un noto maestro percussionista, boni Gnaorè, interpreta con voce calda le proprie composizioni in differenti lingue; si tratta di composizioni basate sulle polifoniche tradizionali africane, che cambiano i canti bébé con i canti pigmei centrafricani e ispirati ad un ampio spettro di ritmi e generi di musica pop africana, dalla musica mandaliga alla rumba colognese, dal ziglibti ivoriano al bikoutsi camerunense, dall'high-lkife ghanese ai coriu zulu, il tutto condito con sonorità spiccatamente jazzistico. il gruppo si compone del chitarrista francese Colin Laroche de Féline, la corista e ballerian ivoriana Honakami tapé e dal percussionista marsigliese Hamid Gribi www.dobetgnahore.com www.myspace.com/dobetgnahore

Live di Dobet Gnahore


Sab 19 Lug UMBRIA JAZZ - Perugia (PG) - Italia

UMBRIA JAZZ PERUGIA INFO: 075/5732432 www.umbriajazz.com www.facebook.com/UmbriaJazz.official




Live di Dobra Voz


Nessun evento trovato in archivio


DOBRO Country Rock Band


I Dobro nascono nel cuore della Pianura Padana nel 1979 proponendosi come gruppo Country Rock. La formazione originale, che rimane la stessa per quasi dieci anni (Vittorio Alfieri – basso / Roberto Alfieri –tastiere / Lorenzo Mariani - voce, chitarra acustica / Maurizio Panizza – voce, chitarra elettrica e acustica / Giovanni Daolio – voce, chitarra elettrica, acustica, banjo, mandolino / Anchise Bolchi – voce, steel guitar e violino / Franco Morari – batteria), presenta un repertorio principalmente composto da brani degli Eagles, Alabama, John Denver e Poco, che viene frequentemente proposto in numerose basi Nato europee nelle quali il gruppo viene particolarmente apprezzato, oltre che nelle più importanti “feste della birra” tra cui S.Giovanni Lupatoto, Casalromano, Casoni di Luzzara. Queste prime importanti esperienze fanno maturare il gruppo che acquisirà progressivamente esperienza e confidenza con platee di importanti dimensioni. Nei primi anni ’90 la formazione subisce una modifica radicale con l’ingresso nel gruppo di Claudio Palù che sostituirà alla voce principale Lorenzo Mariani, e di Eugenio Poppi che si aggiudica lo scomodo posto di sostituto di Anchise Bolchi (arduo compito!!) con Steel guitar, Dobro e chitarra acustica. L’ingresso dei nuovi elementi porterà una ventata di novità nel gruppo, che inserisce progressivamente nel repertorio musica di artisti più contemporanei (senza mai smentire la propria vocazione “Westcoastiana”) con brani di Garth Brooks, Travis Tritt, Tim McGraw ed altri. In questi anni, matura anche il desiderio di lasciare traccia musicale dell’affiatamento che contraddistingue i Dobro e nel 1993 viene presentato il primo Cd (One) che racchiude lo spirito del gruppo. Della registrazione fanno parte due brani originali composti da Eugenio Poppi e Claudio Palù (I can feel your love / Comin’ home) che vengono frequentemente trasmessi dalle più note radio del nord Italia (il Cd, autoprodotto, venderà oltre 8.000 copie, tra negozi, festival e concerti). Gli anni seguenti vedono il gruppo valicare le frontiere italiane per partecipare ad importanti Country Music festival europei (austriaci, svizzeri e tedeschi). Da citare sicuramente quello di Bad Ischl, in cui per 5 anni consecutivi la Band viene invitata a rappresentare i colori italiani a fianco di artisti come la Nitty Gritty Dirt Band, Dale Watson, Derailers, Chris Le Doux, Doug Kershaw, Mel Mc Daniel. Nell’autunno 2001 la band entra in sala d’incisione per registrare “Have a Nice Day”, che viene pubblicato due mesi dopo. La seconda registrazione, decisamente meno “acustica” della prima, racchiude il meglio del repertorio della seconda metà degli anni 90, e venderà nel primo anno oltre 2.000 copie nei festival in cui si esibisce il gruppo. Nella primavera del 2002 la Band accusa le defezioni di Eugenio Poppi (che aprirà una breve parentesi con gli Amarillo di Andrea Zanichelli), sostituito da Ivano Malavasi (ex Country Rush) e Giovanni Daolio che per motivi professionali deve temporaneamente cedere il posto al giovane e virtuoso chitarrista parmense Zoncheddu Daniele . Nel 2002 e nel 2003 la band prepara il nuovo repertorio e per ovvi motivi riesce ad esibirsi solo in poche manifestazioni estive. Dopo alcuni mesi, la band perde anche Maurizio Panizza, Roberto Alfieri e Claudio Palù, segnando lo scioglimento definitivo dei Dobro dopo oltre un ventennio di presenza sulla scena della musica country europea. Una svolta inaspettata avviene nell’autunno 2003, quando alcuni degli elementi si ritrovano, ed ancora animati dall’entusiasmo che li aveva accomunati per tanti anni, decidono di riformare la band degli anni ’90 con il coinvolgimento di due nuovi giovani musicisti provenienti dalla Amarillo Country Rock Band, sciolta a meno di un anno dalla nascita: Michele Salvadore e Lorenzo Scagliarini. Dopo alcuni mesi Michele parte per Amburgo per motivi professionali e viene sostituito da Matteo Bortolini. Quasi fosse una maledizione, anche Matteo deve lasciare la Band dopo circa un anno lasciando il posto a Paolo Pizzi, professionista che eleva ulteriormente il livello tecnico della Band. DAL 2005 AD OGGI ........ Nel luglio 2005 esce l’ultimo disco ‘Drinks & Strings’, estremamente rappresentativo della nuova composizione del gruppo e delle nuove tendenze in termini di approccio musicale. Nel 2007 la formazione subisce un piccolo aggiustamento con l’ingresso del chitarrista parmense Alex Ricci che contribuisce all’assestamento definitivo dei Dobro del III millennio. Il nuovo repertorio della band, infatti, attraversa, con un approccio prettamente elettrico, le varie sfumature del genere country-rock, con brani che vanno dal bluegrass, alla west-coast, fino alla new-country, prendendo in considerazione i più conosciuti ed importanti autori ed interpreti come: Brad Paisley, Eagles, Garth Brooks, Keith Urban, Travis Tritt, Desert Rose Band, Little Texas, Alabama e molti altri. Ciò è reso possibile anche dall’utilizzo di strumenti tipici del genere musicale come Steel Guitar, Banjo, Mandolino e Dobro, la cui presenza contemporanea sul palco è una prerogativa, nel panorama italiano, della sola Dobro Country Rock Band. Attualmente la band si esibisce regolarmente nei principali country festival EUROPEI, i club e locali in Italia, Austria, Germania, Svizzera e Olanda. www.dobro-online.it www.myspace.com/dobrocountryrockband

Live di Dobro Country Rock Band


Nessun evento trovato in archivio


DOC BROWN


I Doc Brown sono una band proveniente dalla provincia di Lecco, e propongono un fresco “pop rock moderno con influenze British / Electro” cantato in italiano. Il 25 Marzo 2011 sono stati distribuiti un numero di “promozionali” del nuovo album "L'Uomo tende all'Equilibrio" per saggiare le reazioni, rivelatesi tutte più che positive. Da qui la decisione di Discipline Records di pubblicare il disco, il 7 Ottobre 2011, con la presentazione del nuovo video “Romantico Astrofisico”, secondo singolo estratto dall'album. “L'uomo tende all'Equilibrio” è stato registrato e prodotto sotto la direzione artistica del Kitchen Studio (Denise, Low Frequency Club, Tonino Carotone, Marco Paolini & Mercanti Di Liquore, Andy, Bluvertigo, solo per citarne alcuni…), di Lorenzo Caperchi e di Simone Pirovano. Da febbraio 2011 è andato in rotazione su tutti i principali canali web "Il Male Del Secolo" primo singolo deputato ad anticipare l'album. Il video diretto da Pauerboys & Wowdiano, ha ottenuto oltre al passaggio TV in "Italians Do It Better" in onda su RockTV anche il premio della critica del Renault Yahoo! Music Live,che ha permesso alla band di esibirsi come gruppo d'apertura alla data romana di Morgan, con un ottimo riscontro di pubblico. disponibili anche con set acustico. www.docbrownmusic.com

Live di Doc Brown


Nessun evento trovato in archivio


Live di Doc Martin


Nessun evento trovato in archivio


Live di Doc Scott


Nessun evento trovato in archivio


DOCTOR 3


DOCTOR 3 nasce nel 1997, in concomitanza della registrazione del CD "The Tales of Doctor 3", la cui peculiarità è quella di affiancare alla musica alcuni racconti fantastici, che ne descrivono il percorso in forma di viaggio.La formazione, seppure inedita, conta su una profonda conoscenza reciproca, umana e musicale. Rea e Pietropaoli hanno debuttato insieme nel 1975 con il "Trio di Roma" (con Roberto Gatto), ed in seguito hanno condiviso molte esperienze, tra le quali quella del gruppo Lingomania. Pietropaoli e Sferra hanno maturato la loro intesa con lo "Space jazz trio" di Enrico Pieranunzi, un gruppo che in dieci anni di storia ha ottenuto innumerevoli riconoscimenti. Danilo Rea si diploma in pianoforte preso il conservatorio di S. Cecilia, esordendo nel jazz nel 1975 con il Trio di Roma. Al suo attivo numerosissime collaborazioni, sia concertistiche che discografiche, con i maggiori jazzisti mondiali, quali Chet Baker, Lee Konitz, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Billy Cobham, Randy Brecker, Kenny Wheeler, John Scofield, Joe Lovano. E’ molto richiesto anche nell’ambito pop, dove è assiduo collaboratore dei più prestigiosi autori italiani (tra i quali Pino Daniele, Mina, Claudio Baglioni). Nel 1989 ha preso parte, come solista, all’opera di Roberto De Simone "Requiem per Pierpaolo Pasolini", rappresentata al Teatro S.Carlo di Napoli sotto la direzione di Zoltan Pesko.Tra i suoi dischi, oltre che quelli del DOCTOR 3, da ricordare "Improvvisi" (1989, con Roberto Gatto). Enzo Pietropaoli debutta professionalmente quale contrabbassista del Trio di Roma nel 1975, e collabora con i principali gruppi italiani, da Lingomania ai gruppi di Pieranunzi, alle registrazioni cameristiche ("Carmen" e "L’ opera va") di Rava. Come sideman ha suonato ed inciso al fianco di moltissimi musicisti di fama mondiale, quali Richard Galliano, Toots Thielemans, Chet Baker, Lester Bowie, Lee Konitz, Bob Berg, Phil Woods, Michael Brecker, Billy Cobham, Archie Shepp, Joe Pass, John Scofield. La sua discografia comprende circa 50 incisioni, tre delle quali come leader ("Orange park", 1989; "To", 1992; "Stolen Songs", 1998). Fabrizio Sferra è il batterista del West Trio dal 1979, e dal 1983 al 1992, con Enzo Pietropaoli, forma lo Space jazz Trio di Enrico Pieranunzi, nel 1988 miglior gruppo italiano per Musica Jazz. Al suo attivo 30 registrazioni e collaborazioni con Mal Waldron, Johnny Griffin, Chet Baker, Woody Shaw. Notevole la sua attività didattica, presso l’Università della Musica di Roma. Vincitore del premio per il miglior disco del 1998 ("The tales of doctor 3"), il gruppo si è guadagnato con largo margine il premio della critica specializzata quale migliore formazione italiana del 1999, anno nel quale ha pubblicato il suo secondo lavoro, "The song remains the same". "The Tales of Doctor 3" vuole essere un CD-racconto : "L’incontro è fissato da tempo, il piano di viaggio è stato preparato meticolosamente. Il repertorio, le tonalità dei brani, l’indirizzo stilistico sono stati discussi, con grande passione, anche perché così, poi, sconvolgere radicalmente il tutto risulterà ancora più piacevole. D’altronde non potrebbe accadere diversamente. Buon viaggio…."

Live di Doctor 3


Nessun evento trovato in archivio


DOCTOR DOOM


Altro mini cd per la Alkatraz records che propone i Doctor Doom, band italiana che alle spalle, a quanto pare, ha una lunga serie di live e registrazioni. Due ballate rock/pop rock in questo dischetto che ci emozionano a tal punto da voler skippare velocemente sino a “Dogs”, un vero tormentone ci dice l’allegato stampa. Che cosa è? Punk, punk rock? Basta, basta…tutto trito e ritrito, avanti il prossimo. www.doctordoom.it

Live di Doctor Doom


Nessun evento trovato in archivio


DOCTOR EXPLOSION


Gli spagnoli Doctor Explosion. Partiti all' inizio degli anni novanta con un look molto mod e col classico suono comune a molte band spagnole, influenze soul e organo onnipresente incluse, I Dr. Explosion hanno riaggiustato il tiro già col loro secondo album, El Loco Mundo de Los Jovenes, dove in copertina appaiono come educate scolarette, con tanto di calzettoni, gonna scozzese e codini. E soprattutto come non essere incuriositi dal live act di una band così folle e carica di simpatia? Eh si, perché non solo i dischi di Jorge & Co. sono dei bei dischi ma il live act dei Doctor Explosion è veramente deragliante, una esperienza unica: cavalcate folk rock alla Remains da cantare tutti in coro si mischiano ad infuocati e scorticati R&B Headcoats style perfetti per lo stompin con una bottiglia di birra in mano ed alle innumerevoli e disparate cover che la band pesca con grande competenza nel repertorio 50/60 e perché no1977. Senza contare i folli dialoghi col pubblico in anglo-italo-spagnolo e le performance "ginniche" della band e dei suoi fan, gioia e dolore per i gestori dei locali. www.rockmusic.org/DrExplosion/ www.myspace.com/drexplosion

Live di Doctor Explosion


Nessun evento trovato in archivio


DOCTOR FEELGOOD


Storica band rock e rhythm and blues inglese, formatasi agli inizi degli anni '70 nell'isola di Canvey in Essex attorno al chitarrista Wilko Johnson e al cantante Lee Brilleaux, i Dr Feelgood hanno cominciato a suonare dal vivo diventando subito una delle band più popolari del circuito dei concerti nel 1973, grazie alle loro esibizioni dinamiche. Nel 1974 esce il loro disco d’esordio “Down By The Jetty”, diventando un prodotto di culto. Il loro stile infuocato, senza mai scendere a compromessi, li ha resi celebri dal 1976, anno in cui è uscito l’album dei loro concerti dal vivo "Stupidity", che raggiunse il top delle classifiche. Johnson lascia la band nel 1977, ma i Dr. Feelgood hanno continuato senza di lui, calcando sempre le scene e mantenendo fluttuante la formazione. Il gruppo vanta una serie di singoli di successo in molti paesi, tra i quali “Milk & Alcohol”, “Down at the Doctors”, “Roxette”, “She’s a wind up” e “See you later alligator”. L’ultimo album scritto da Lee Brilleaux, “Down at the Doctors”, è stato registrato dal vivo sulle isole Canvey due mesi prima che egli morisse. Nel 1994, dopo la morte del fondatore, la band si è sciolta pensando di non poter continuare senza di lui; ma, convinti che l’ultimo desiderio di Lee fosse che la band continuasse ad esibirsi, decidono di continuare. L’attività ricomincia quindi nel 1995. Per celebrare i 25 anni di carriera incidono l’album doppio “Twenty five years of Dr. Feelgood” e pubblicano un libro “Down by the jetty – The story of Dr. Feelgood”, scritto da Tony Moon. La band ha inciso un nuovo album nel maggio del 2000 (“Chess Master”), pubblicato in Gran Bretagna dalla Emi Records e nel resto del mondo con il marchio della band Grand Records. Segue una lunga tournè in tutta Europa e un’intensa e ricca attività concertistica che li porta ancora adesso a suonare in tutta Europa e nel mondo. Lo stile attuale della band è caratterizzata dal batterista Kevin Morris, supportato dal chitarrista Steve Walwyn, dal bassista P.H. Mitchell e dal nuovo frontman Robert Kane, proveniente dalla band degli Animals e che ha superato i 1000 concerti come leader della band, celebrati proprio lo scorso aprile 2007. Ogni anno si svolge nelle isole Canvey uno speciale concerto in memoria di Lee Brilleaux dove i membri vecchi e nuovi della band celebrano la musica dei Dr. Feelgood donando il denaro in beneficenza. www.drfeelgood.de

Live di Doctor Feelgood


Nessun evento trovato in archivio


Live di Doctor Who


Nessun evento trovato in archivio


DOCTORSOUND


I doctorSound nascono nell’ottobre del 2004 da un vecchio progetto creato dai fratelli Di Filippo, che andava sotto il nome di Night Owls. Questa formazione, che aveva come protagonisti Marco Di Blasio alla voce, Fabio Di Filippo alla chitarra, Mauro Di Giacomo alle tastiere (sostituito poi da Andrea Quaglia), Luca Di Filippo al basso e Giordano Fagotti alla batteria, ha suonato per più di tre anni in locali, feste e piazze riscuotendo un notevole successo. Nell’ ottobre del 2008, causa problemi e incomprensioni, i fratelli Di Filippo escono dal gruppo cedendo il posto a Jacopo Pistilli e Marco Ferrante, rispettivamente chitarra e basso della band. A questo punto, privati della storica radice che li formava, i cinque amici decidono di cambiare completamente veste, sound e nome alla band... nascono così i doctorSound, che vantano già una demo con quattro tracce cover e parecchi live alle spalle. L’esperienza musicale dei cinque promette una band veramente potente ed esplosiva, carica di simpatia e tanta voglia di suonare... provare per credere! www.myspace.com/doctorsoundband

Live di Doctorsound


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dodgy


Nessun evento trovato in archivio


DODO REALE


Il cantante, autore dei testi e delle musiche, rientra in Italia nel 2005 dopo aver vissuto per cinque anni in Africa e fonda i Dodo Reale, un gruppo interetnico che si ispira al genere Melting pop, seguendo un percorso musicale che va dall’etno-folk al cantautorale e dal pop-rock all’afrosamba, contaminando tutto con l’uso di lingue miste. E’ tra gli artisti che compongono il Modena Medina Banda Larga, un gruppo formato da musicisti provenienti da diverse aree geografiche, etnie e tradizioni culturali, curato da Giovanni Rubbiani (MCR, Caravan de Ville) ed ha partecipato a Reload 4, sotto la direzione artistica di Francesco Magnelli (Litfiba, CSI, PGR). E’ inoltre tra i musicisti selezionati per Fronte del Palco, percorso formativo finanziato dalla Regione Emilia Romagna sotto la guida di musicisti e professionisti del mondo della musica (Paolo Benvegnu’, Cristina Dona’, Lorenzo Bedini, Madaski, Paolo Fabbri, Stefano Bollani, Saverio Lanza, Cesare Malfatti (La Crus), Giorgio Canali, Sergio delle Cese). I Dodo Reale hanno pubblicato nelle Compilation di musica indipendente “Rock in Opposition” a cura del Centro Musica (Modena) e SUB, 2005, “In(VI)die”, Sub Records, 2004 e “Soniche Avventure VIII”, Fridge Records, 2003. Il loro nuovo cd ” Toujours la merde” raccoglie l’affinamento del gruppo dando vita a brani musicali dai contenuti incisivi. www.dodoreale.com www.myspace.com/dodoreale

Live di Dodo Reale


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dodo Stop


Nessun evento trovato in archivio


DOES IT OFFEND YOU YEAH?


YOU HAVE NO IDEA WHAT YOU'RE GETTING YOURSELF INTO Il titolo dell'album di debutto del quartetto di Reading, UK, è “You have no idea what you're getting yourself into”. Un titolo schietto e sincero, che avverte chi ascolta dei pericoli che il mix potente e arrogante dei ritmi degli anni '80, un po' di techno-rock e fuck-off pop ceh caratterizza la musica dei DIOYY può rappresentare. Un po' come se fosse “Thriller” riarrangiato dai Daft Punk, se questi vivessero sulle rive del Tamigi. Un po' come se fosse un film di John Hughes musicato dai cattivi Prodigy. House music che viene dalle case popolari sbattuta violentemente contro le console dei computer e dei videogame. Un pogo violento ma intimo al tempo stesso, buttato in un frullatore dai decibel decisamente alti insieme a una tempesta di ritmo e divertimento puro. 'Et voila, hey disco,' ecco come suona e cosa significa You Have No Idea What You're Getting Yourself Into. Ma da dove arriva tutto questo?All'inizio del 2006 nessuno aveva mai visto in faccia i 2 giovani produttori dei DIOYY? La leggenda li voleva come 2 ragazzi rinchiusi in uno studio per giorni interi, che si agitavano come se fossero ad un rave stando seduti davanti a un computer, e tutto questo mistero – Daft Punk Rulez – ha contribuito a creare un grande hype verso di loro. I DIOYY invece aspettavano semplicemente di formare una band prima di uscire a suonare. Dan (Tastiere) e James (basso), amici da sempre e gestori di un club a Reading, iniziano a scrivere canzoni insieme nell'Agosto del 2006, quando incontrano Morgan (chitarra) a Londra e Rob (batteria). La band comincia a comporre e registrare nell'appartamento della fidanzata di James, scrivendo subito alcune tra le tracce più belle dell'album, tra cui il primo singolo “We are rockstar”. Il brano, un pulsare continuo e sinfonico di acid-rock, nasce dalla mania delle persone di completare i loro profili su myspace con photobook professionali, come se ognuno pensasse di essere una rockstar famosa. Più tardi i DIOYY si spostano in uno studio a nord di Londra, un ripostiglio dove c'è spazio soltanto per un computer, 2 casse e un letto, considerato dal gatto del padrone di casa come la sua toilette personale. In questo periodo la band compone la robot-disco-electro-party “Weird Science”, sicuramente ispirata dalla combinazione del caldo di Agosto con i souvenir che il gatto del propietario depositava nel loro studio, e che bruciava gli occhi. Subito dopo i DIOYY? trovano un contratto discografico. Poi, ammettono candidamente, perdono un po' la testa. Decidono di costruire uno studio in campagna, sistemarsi lì e produrre velocemente il loro album di debutto. Ma si sbagliano. Passano 3 mesi provando - e non riuscendo - a trovare l'ispirazione giusta per scrivere. Alla fine capiscono che la band non ha bisogno di troppe comodità e ritornano nell'appartamento minuscolo che ospita lo studio puzzolente, dove sono nati i pezzi più potenti e coinvolgenti scritti fino a quel momento. In tutte le canzoni dell'album di esordio dei DIOYY? si sente come i ragazzi siano cresciuti a birra e telefilm, ascoltando la musica degli anni 80, guardando i Goonies e le avventure dei Ghostbusters. Un esempio? Il brano “Being bad feels pretty good” è stato scritto da James dopo aver visto su YouTube alcune scene di ballo del mitico cult movie statunitense del 1985 “The Breakfast club”, di John Hughes. L'album prende la sua forma definitiva in un anno di lavoro, e viene completato dal lavoro di mix di Rich Costey (già produttore dei Franz Ferdinand) e di produzione di Elliot James (già tecnico del suono per Bloc Party). L'influenza dei Prodigy si fa sentire soprattutto nei potenti e intensi live dei DIOYY, come ispirazione perfetta di una band dance che suona strumenti e si comporta da vera e propria rock band. I DIOYY dicono che loro fanno tutto questo soltanto per puro divertimento: durante il tour che li ha visti girare tutto il Regno Unito nell'ultimo anno non vogliono imitare di nuovo il clichè computer/luci/proiezioni tipiche dei dj set. Vogliono suonare dal vivo la musica dance, vogliono fare più rumore possibile. Questi sono i Does It Offend You Yeah. Siete proprio sicuri di sapere in quale casino vi state cacciando?! www.doesitoffendyou.com

Live di Does It Offend You Yeah?


Nessun evento trovato in archivio


DOG A DOG


DOG A DOG: si formano nel 2001, dall'unione di menti quali:Emiliano Cinquerrui-voce, Valerio De Franco-Basso, Luciano De Franco-chitarra, Alessandro Falzone-batteria. La band si indirizza verso sonorità punk alla The Fall. L'attività live inizia nel 2003 partecipando alla rassegna musicale "zolfo elettrico" che si è tenuta nel centro culture contemporanee ZO, dove vengono scelti come house band. L'anno continua con numerosi concerti in giro per i locali di Catania, tra i quali il Taxi Driver e i Mercati Generali. Partecipano anche alla prima edizione dell'indie concept svoltasi all'Area 1, dove la giuria gli assegna il primo posto tra sei band catanesi. Nello stesso anno registrano la loro prima demo: "NO POP SODOMY SONGS" con la produzione di Marcello Caudullo. Nel 2004 suonano a Milano dove impressionano positivamente critica ed artisti. Dal 2005 in poi continuano con numerosi concerti. Sito Ufficiale della band: www.myspace.com/dogadog

Live di Dog A Dog


Nessun evento trovato in archivio


DOG BISQUITS


Dog Bisquits. Dietro un vetro CD Demo. Sono arrivati i RATM Italiani.Non potevate trovare un modello piu' originale al quale ispirarvi.Per carita' tecnicamente siete anche bravi.Ma purtroppo gli anni 90 sono finiti da un po'. http://www.myspace.com/dogbisquits

Live di Dog Bisquits


Nessun evento trovato in archivio


DOG BYRON


DOG BYRON nasce nel settembre del 2010 a Roma. Ama i suoni grezzi del Grunge, la melanconia delle atmosfere acustiche, la profondità del Blues e non ha pregiudizi. Una mattina di gennaio ha registrato il suo primo lavoro. 5 brani. Immediati. Rarefatti. Sofferenti. Ironici. Graffianti. Sorridenti. e non. Max Trani, nato a Roma nel 1980 e laureato in filosofia, è chitarrista, cantante, songwriter. Attualmente è cantante, chitarrista del progetto DOG BYRON (www.myspace.com/dogbyron). E' vincitore Nuovi Talenti Rai novembre 2009 e ha all'attivo solo negli ultimi tre anni circa 300 esibizioni Live. Come chitarrista ha collaborato e collabora con vari artisti del panorama indipendente italiano e francese. Tra questi: BEBE DONGE, CROSSDOG (Robert Johnson Session), PLAY THE BLUES (Reading in 12 battute di e con Alberto Castelli), Latraccia, Alessandro Orlando Graziano (Omaggio a Leo Ferré), Hyaena Reading,Valleys of Neptune (the Jimi Hendrix Experience), Giulia Anania (live e studio, 2007-10), Filippo Gatti (2008), Franco Vinci (dal 1999), Superio Project (Lucky era Gay, 2009), Elliott (2005-07), Hendrix.Of.Species.(2006-07), Spleen (2003-06), Stefano De Angelis (66k), Florent Jean Gaston, Gianluca Iaconis, Tom Cuneo, Enrico Moccia, Organica, Stefania Calandra, Grace Solero. Ha fatto apparizioni Tv su LA7, Mediaset, Ies tv, Roma uno; interventi radiofonici su Radio Rai 1, Radio Città Futura, Radio Città Aperta, Radio Popolare, Radio Articolo 1, Radiondarossa, Radio Dijon Campus (fr), EcoRadio, Quanta Radio. Ha partecipato e scritto musiche per spettacoli teatrali, collaborato con scrittori (come Piera Mattei), fumettisti (come Lapisanplus), poeti, fotografi... www.dogbyron.com www.myspace.com/dogbyron

Live di Dog Byron


Nessun evento trovato in archivio


DOG DAY


Bisogna riconoscere che gli artisti presi come mentori da questi Dog Day sono di tutto rispetto, basti pensare agli Smiths o ai Sonic Youth, ma spesso tutto questo revival rende un po' piatta l'evoluzione musicale. I Dog Day non hanno pretese in questo senso, il loro stile si accontenta di amoreggiare con il pop senza dimenticare atteggiamenti rumoristici e ritmiche strappate prepotentemente agli anni 80. "Night group" suona come un tributo a band che hanno saputo creare atmofere particolarmente affascinanti come appunto i sopracitati Sonic Youth, dai quali però hanno appreso solo la componente melodica sviluppata negli ultimi anni. Basti ascoltare "End of the world" o "Career suicide" per rendersi conto che i riferimenti alla band di Kim Gordon e soci siano lampanti. Non mancano comunque anche incursioni di sintetizzatore come quelle di "Know who you are" che catapultano l'ascoltatore in scenari inglesi anni 80 dove i retaggi dark erano pane quotidiano. "Vow" o "Sleeping, Waiting" sono altre perle di questo disco che seppur non arricchisce il panorama musicale, comunque confeziona un prodotto piacevole che rimaneggia stili cercando di renderli personali il più possibile. Le premesse ci sono tutte per sentire parlare di loro. www.dogdaymusic.com www.myspace.com/dogdaytheband

Live di Dog Day


Nessun evento trovato in archivio


DOG EAT DOG


Un immancabile ritorno per una band che ha scritto le migliori pagine del crossover! Ragazzoni americani iper-vitaminici che amano lo skate e lo snowboard, vestono marchiati di squadre di hockey e basket, saltano e pogano. Tutto già visto e già sentito. Ed in effetti la prima volta che il clip "No Fronts" di questa allora sconosciuta band scese sugli schermi televisivi non fu accompagnato da nostri sussulti di eccitazione. Sembrava una semplice deviazione dei Mighty Bosstones. Comunque l'hip hop è solo una delle cose che ascoltiamo, il nostro background è molto vario e ciò si riflette nella nostra musica. Io sono anche un grande fan di cose tipo Popol Vuh e Tangerine Dream ed inoltre sono affascinato da certo rock italiano anni '70: la colonna sonora di "Il gatto a nove code", it's amazing!!!. E' Dave Neabore che parla e in soli cinque minuti riesce a distruggere tutti i pregiudizi che circondano un gruppo come i Dog Eat Dog. Chi se li immaginava come una combriccola di Beavis Et Butthead scelti dal mercato discografico per soddisfare i foruncolosi teenager del Texas deve ricredersi. www.dogeatdog.com

Live di Dog Eat Dog


Nessun evento trovato in archivio


DOGBOWL


Dogbowl è la creatura del chitarrista e cantante stephen tunney, ex-king missile, poeta circense, surreale svagato; spirito fanciullesco, purezza e spontaneità, umorismo geniale e trascinante. le sue pregiate miniature musicali hanno il respiro dei grandissimi della psichedelia pop. "cyclops." fa seguito al sublime esordio "tit" (dell'89, già esemplare), per certi versi premonisce la landscape di olivia, scatenando (.diluendo) nel giro di un'ora ogni sorta di richiamo, fantasia ironica e stravagante d'ogni tempo. ogni forma musicale popolare va magicamente ad assumere la (de)forma di vaudeville acidula, di sketch polifonico. ayers, barrett, bonzodog.. ma soprattutto tunney il demiurgo e il suo seguito. uno scalcinato carrozzone strumentale metafisico farsesco inesauribile e insolente (chitarra, clarinetto). una maliarda sequenza di ascese tra cui "s.american eye", "toilet!", "love bomb", "apple mary", "carnival in the swamp". quest'album è uno dei capolavori melodici di sempre, tra i più inestimabili vanti di shimmy disc. www.dogbowl.com www.myspace.com/dogbowlstephentunney

Live di Dogbowl


Nessun evento trovato in archivio


Live di Doggy Bag


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dogme 95


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dogon


Nessun evento trovato in archivio


DOKKEN & KINGDOME COME


Dokken Hell To Pay Ricordo ancora le parole del lunatico Don Dokken in seguito al flop commercial di “Long Way Home”, l’ultima fatica dell’hard rock band americana penalizzata innanzitutto da brani inconcludenti e poco ispirati e snobbata in secondo luogo dalla propria record label in termini di advertising e reperibilità. Il singer dichiarò di voler tornare alla ribalta con un nuovo e frizzante album in Dokken style, ma a conti fatti nulla di tutto ciò è avvenuto. Non lasciamoci ingannare dalla strabiliante cover che per un momento ci riporta alla mente le vecchie release degli anni ottanta, “Hell To Pay” prosegue sulla strada di “Long Way Home” ed i brani portano avanti quelle componenti oscure e personali che ultimamente sembrano tanto piacere a Don. Non mancano tuttavia alcune chicche di puro hard rock come la veloce “Don’t Bring Me Down”, dove lo stile richiama il periodo d’oro della band, ma il cantato di Don ci ricorda che gli anni passano anche per le rockstar, e “Better Of Before”, song quadrata su cui si stagliano potenti riffs di chitarra. A proposito di sei corde, il “nuovo” chitarrista Jon Levin (Warlock, Doro) è autore di una performance impeccabile soprattutto solisticamente parlando: questo talentuoso avvocato (è la sua professione principale) non cerca di imitare i suoi predecessori Lynch e Norum, ma adatta in modo ottimale la propria personalità allo stile dei Dokken. Ciò che invece non convince è innanzitutto l’altalenante prestazione di Don ai microfoni ed un songwriting che, fatta eccezione di alcuni singoli episodi, non si dimostra all’altezza di una band dall’invidiabile curriculum dei Dokken. In sintesi, bene l’intento di non auto-riciclarsi, ma c’è ancora tanto lavoro per amalgamare a dovere sonorità moderne e old school hard rock. www.dokken.net

Live di Dokken & Kingdome Come


Nessun evento trovato in archivio


DOLA J. CHAPLIN


Dola J. Chaplin: "To the tremendous road" Ormai non c'è niente da fare. Una cospicua fascia del nuovo cantautorato italiano ha virato verso la musica americana. E i risultati sono tutt'altro che disprezzabili. Se una volta Luigi Grechi poteva apparire un isolato camminatore sulle ampie distese della pianure americane, con le sue dust ballads riviste in italiano, in realtà era invece un precursore. O forse addirittura uno di quei pionieri che partivano per primi a tracciare le piste, su cui altri, dopo di loro, avrebbero posato i propri passi. Certo, merito è anche di una rivista come "Il Buscadero" che da molti anni oramai, con grande merito, sta dedicando spazio alla musica definita "americana", quella delle radici, che dagli States è arrivata fino a noi. E ci è arrivata in vario modo, perché anche Van De Sfroos, che canta in laghèe, quando suona suona americano. E lo teorizza pure: "Non ce n'è di musica delle mie parti. Se non qualche polka. E allora canto le mie canzoni sulla base di ritmi e stilemi americani". Dola J. Chaplin non è che l'ultimo arrivato di una lunga fila. Voce potente, chitarra morbida, si inserisce di prepotenza ai vertici del fenomeno, cantando con grande convinzione in buon inglese. http://www.dolajchaplin.com/

Live di Dola J. Chaplin


Sab 26 Apr NEW AGE CLUB - Roncade (TV) - Italia

NEW AGE CLUB 0422/841052 VIA TINTORETTO 14 RONCADE TV www.newageclub.it www.facebook.com/newageclub




DolceMENTE


Tutto prende forma grazie alla forte voglia del cantante-chitarrista Simone Pellegrino di fare una musica che avesse nell'anima un forte legame con la propria terra sfruttando le sue immagini, i suoi colori e le distrazioni reali per descrivere e scrivere. Tali immagini sono avvolte da melodie e sonorità "indie-pop" (a noi piace dire finto-pop) che ancor di più rendono rarefatto il contenuto dei testi. Nel fare questo è spinto e motivato dal suo batterista, Salvatore Corlianò, che da subito crede nel progetto e s'impegna nell'ardua ricerca degli altri componenti tenendo vivo l'entusiasmo anche in momenti non poco difficili. Verso la fine del 2007 incontrano Sandro Fiore, il bassista, che già dalle prime prove comprende il linguaggio e si adatta al nuovo stile. E' proprio Sandro, entusiasta e coinvolto appieno, che suggerisce la collaborazione con Stefano Leuzzi / sinth-piano rhodes che, con i suoi suoni caldi ed astratti, riesce a dare il valore aggiunto al prodotto firmato "Dolce mente". Da subito al lavoro quindi per il primo EP, "il temporale estivo" che prende forma negli studi di Nanni Surace tra fine febbraio e fine marzo 2008. Ora i Dolce Mente sono al lavoro per la realizzazione di un disco... www.dolce-mente.com www.myspace.com/dolcementeband

Live di Dolcemente


Nessun evento trovato in archivio


DOLCENERA


Dal successo de “Il Sole di domenica” (che ha segnato il ritorno discografico di Dolcenera), passando per quello de “L'amore è un gioco” (dove Dolcenera ha giocato anche sulla copertina di Playboy), “Read all about it (Tutto quello che devi sapere)” in duetto con il rapper inglese Professor Green, “Ci vediamo a casa” (brano protagonista del Festival di Sanremo 2012), fino ad arrivare a quello di “Un sogno di libertà” (struggente ballata dell'estate 2012), in quasi due anni Dolcenera è stata protagonista delle classifiche e di spettacoli dal vivo di grande seguito: dai due Tour Estivi, al Tour Teatrale “Evoluzione della Specie” dell'autunno 2011, fino al “Club Tour” della primavera 2012, in attesa ora di ripartire con il “CI VEDIAMO IN TOUR” - CLUB E TEATRI”. www.dolcenera.com - www.facebook.com/dolcenera - http://twitter.com/ManuDolcenera www.youtube.com/dolceneraofficial - www.myspace.com/dolceneraofficial

Live di Dolcenera


Nessun evento trovato in archivio


DOLCETTI


CHI SONO I DOLCETTI? I DOLCETTI sono un duo strumentale di rock pazzesco e disturbato formato dal chitarrista Jana Rojatti ed il batterista Nervo. Teoreti dell'Azzeramento Sociale, pensiero che sostengono e diffondono ma non hanno ben capito, mischiano tra loro i generi più disparati: progressive, shred, metal, reggae, pop e Dubstep! Il loro primo disco METALLO BEAT ha rapidamente catturato fan in tutta Europa, conquistando importanti risultati di vendita e recensioni: primo nella classifica Mondadori Shop, restando – incredibile per un album strumentale - saldamente ancorati per settimane a fianco di artisti come LucioDalla, Tiziano Ferro, Sergio Cammeriere; disco del mese con punteggio di 5/5 su Guitar Techniques rivista inglese di tecnica chitarristica tra le più autorevoli e vendute al mondo; disco del Mese su Chitarre la principale rivista di settore italiana; inseriti nella compilation di Fireworks una delle più importanti riviste rock inglesi. La band trova la sua dimensione ideale nel live dove il duo, supportato unicamente da sequenze elettroniche e loop, stravolge il proprio repertorio tra virtuosismi, improvvisazioni e follie strumentali. La fitta attività live dei Dolcetti è stata impreziosita da prestigiose aperture per artisti come Elio E Le Storie Tese, Paul Gilbert, Reb Beach, Kiko Loureiro e una recente serie di date in UK paese dove la band è stata particolarmente apprezzata dalla critica. L'obbiettivo dei Dolcetti è di salvare il mondo con la loro musica ma in alternativa si accontenterebbero di un futuro in televisione. COS'E' METALLO BEAT? METALLO BEAT, album di debutto dei Dolcetti è un disco folle che fonde le più eterogenee influenze: dal metal, al prog passando per disarmanti richiami al pop più ricercato degli anni '80. Da Steve Vai ai King Crimson; passando per Police e Zappa; fino ai Racer X e King's X. Citazioni molteplici e variegate che i DOLCETTI riescono però a fondere in una proposta musicale unica e originale. La chitarra di Rojatti ammalia con virtuosismi stralunati, assolo folgoranti e shred estremo ma stupisce con inattese e melanconiche aperture melodiche. Erik Tulissio, con un drumming veramente tecnico, preciso ed elegante proietta le esecuzioni di questo disco a livelli davvero spettacolari, stupendo a sua volta con assolo elaborati e doppiando Rojatti nei passaggi più pirotecnici. Il disco mixato da Fabio Trentini (Guano Apes, Donuts, H-Blockx, Orme) vanta ospiti importanti come Alex Masi (nominato al Grammy) e Lorenzo Feliciati (Tiromancino, Nicolò Fabi, Pat Mastelotto.) CHI E' GIANNI ROJATTI?! Considerato uno dei chitarristi più significativi dell'ultima generation strumentale e shred, la rivista Guitar Techniques l'ha definito:"Gianni is a gretta player and can stand proudly alongside the likes of Satriani, Holdsworth and Vai, but wiliest there are elements similar to those player he is very much his own man." Le sue collaborazioni spaziano da Pat Torpey dei Mr. Big, a Gregg Bissonette (Santana, Joe Satriani, Steve Vai)passando per la super band String24 con la quale ha registrato l'album "Speak" a fianco a chitarristi come Andy Timmons, Kiko Loureiro, Mattias Enklundh. È sponsorizzato da alcuni dei marchi di strumenti musicali più importanti e prestigiosi al mondo (Ibanez, Laney e Di Marzio) e coordina la didattica per il principale sito musicale italiano, Accordo.it CHI E' ERIK TULISSIO?! Endorser Zildjian e Tama, Erik “Nervo” Tulissio ha lavorato al fianco di moltissimi produttori musicali come Fabio Trentini (Guano Apes, Donots e H-Blockx) e Marco Barusso (Lacuna Coil). Insegna batteria per la scuola Dante Alighieri una delle più importanti accademie di batteria europee. Collabora con Accordo.it, il più grande sito italiano di musica dove è uno dei più attivi nella sezione Didattica.

Live di Dolcetti


Nessun evento trovato in archivio


Live di Dolceuchessina


Nessun evento trovato in archivio


DOLCEVENA


Dolcevena si sono formati ufficialmente nel 2001. Io e il batterista (Daniele) suonavamo insieme dalla fine del '99, cioè quando ci siamo conosciuti al liceo. Ci conoscevamo già da bambini, ma poi ci siamo riconosciuti quando lui è stato assegnato alla stessa scuola dove andavo io. Abbiamo iniziato a suonare in due in una saletta condominiale dove facevamo diventare sordi i nostri vicini. Nel 2001 s'è aggiunto il bassista, che era un altro amico di scuola, praticamente. Poi nel 2002 è uscito il primo demo e un altro nel 2004. Qui arrivano i cambiamenti, perché andandosene il primo bassista siamo entrati in un coordinamento di gruppi che è quello della polyester. Qui abbiamo cominciato a suonare con un altro nostro amico in veste di turnista, cioè il chitarrista dei Poppy's Portrait, con cui abbiamo fatto una serie di concerti a cavallo tra il 2005 e il 2006 finché non abbiamo trovato il nostro attuale bassista (Tiziano). Dal giugno 2006 abbiamo iniziato a suonare con lui inizialmente in maniera transitoria, perché aveva un altro gruppo dove suonava la chitarra, ma questo gruppo si è sciolto e lui è rimasto definitivamente con noi. Anche se ha perso 2 corde sembra che le cose vanno meglio… www.myspace.com/dolcevena

Live di Dolcevena


Nessun evento trovato in archivio


DOLLSQUAD


Le dollsquad sono un sestetto australiano di melbourne. si formarono nel 2004 combinando un suono che miscelava il sound di ramones, dmz, zeros, e rolling stones, unendo a tutto cio' l'attitudine la grazia e il sound di girl group quali the ronettes e shangri-las. il gruppo si sviluppo' come quartetto ed in questa formazione si rese protagonista di un lungo tour europeo nel 2006 che tocco' i principali paesi europei. nello stesso periodo uscirono per la label belga cherry bomb un "7" e per la nostra teen sound di massimo dal pozzo un cd player. ora dopo diversi cambi di formazione, la band e' composta da 6 ragazze tutte vestite rigorosamente di pelle nera richiamando nel look ma anche in parte nel suono, i famosi b movies di russ meyer come vixen,faster pussycat e beyond the valley of the dolls. saranno in tour europeo da fine aprile iniziando proprio dal nostro paese con shows previsti alla casbah a pegognaga(mn)29apr, shindy club bassano del grappa (vi)30apr, sidro club savignano sul rubicone(fc)1 mag, la casa matta codroipo (ud)2 magg, durante gli shows presentaranno il loro ultimo lavoro intitolato "lethal in leather" prodotto dal loro manager steve lucas che uscira' in australia a marzo per la loro label "radio rocks". il suono che proporranno sara' duro e graffiante, decisamente garagepunk e powerpop non disdegnando comunque le atmosfere 60's girl group. sono state definite dalla stampa internazionale(ricordiamo riviste inglesi,tedesche, italiane e francesi quali shindig, scootering,ox, misty lane, target magazine), delle runaways on steroids, suzi quatro goes punk, o una 60's version dei clash,ma anche buzzcocks, bikini kill , pandoras, nikki & the corvettes. www.myspace.com/theofficialdollsquad

Live di Dollsquad


Nessun evento trovato in archivio


DOLLY PARTON


Dolores Rebecca "Dolly" Parton (Sevierville, 19 gennaio 1946) è una cantautrice, attrice e musicista statunitense, celebre soprattutto per il suo contributo al genere country. In oltre quattro decenni di carriera discografica si è guadagnata l'appellativo di "regina della musica country"[2], con venticinque singoli giunti in vetta alle classifiche statunitensi,[3] e 41 album piazzatisi nella top ten.[4] Insieme a Reba McEntire, è l'unica artista country ad aver raggiunto la prima posizione nelle classifiche dei singoli almeno una volta per quattro decenni consecutivi.[5] A cavallo fra gli anni ottanta e novanta ha anche avuto grande successo nel genere pop. Fra i suoi brani musicali più celebri si possono citare I Will Always Love You (di cui Whitney Houston ha realizzato una reinterpretazione che è stata fra i singoli di maggior successo della storia della musica pop), Jolene, 9 to 5 e Coat of Many Colors. Tratti caratteristici di Dolly Parton sono il particolare timbro vocale (da soprano), un pungente e talvolta sguaiato senso dell'umorismo, e un look particolarmente appariscente, ottenuto anche attraverso numerosi interventi di chirurgia plastica. È anche nota per la sua attività filantropica; la fondazione Dollywood, da lei creata e diretta, si occupa principalmente dell'alfabetizzazione dei bambini. http://www.dollyparton.com/

Live di Dolly Parton


Lun 14 Lug MOON AND STARS - - Svizzera

MOON AND STARS PIAZZA GRANDE LOCARNO SVIZZERA INFO: www.moonandstarslocarno.ch




Live di Dolores Dewberry


Nessun evento trovato in archivio


DOLORES O'RIORDAN


Dolores O'Riordan ha fatto il suo ritorno sulla scena musicale, dopo quattro anni di silenzio, con un disco solista, "Are You Listening?". Il disco contiene il travolgente singolo "Ordinary Day", co-prodotto da Youth (Killing Joke, U2 e molti altri) e da Dan Broadbeck, oltre a 11 tracce inedite. L'album è stato scritto tra il Canada e Dublino, due dei luoghi in cui Dolores risiede e contiene e tutti gli elementi che hanno fatto la fortuna di Dolores O'Riordan e dei Cranberries. Nelle canzoni la voce cristallina della cantante interpreta atmosfere molto varie ed eclettiche passando da ballad venate di folk a brani rock più elettrici, secondo il classico stile dei Cranberries. "Questo disco rappresenta un risveglio nella mia vita, un viaggio che si è completato. E' stato come oltrepassare un ponte e trovarsi su una nuova terra. La mia vita è così differente da come era dieci anni fa. E' molto eccitante tornare a pubblicare musica e mi è tornata in pieno la voglia di scrivere e di raccontare", ha detto la cantante.. www.doloresoriordan.ie www.myspace.com/doloresoriordan

Live di Dolores O'riordan


Nessun evento trovato in archivio


DOM MARIANI


Dom Mariani: il pioniere del garage rock australiano, negli anni 80 con i suoi Stems e nei 90 con i Dm3 ha infiammato i palchi e scalato le classifiche di mezzo mondo. Eclettico e vulcanico in oltre 20 anni di carriera ci ha regalato grandi perle insieme ad ottime e varie band da lui capitanate e bei lavori solisti. Ha dato sfogo alla sua grande vena compositiva con ritornelli pop da vero killer, chitarre cristalline, rock'n'roll elettrico. Ad accompagnarlo in questo breve tour italiano una backing band d’eccezione, quegli italianissimi SICK ROSE che negli 80s si attestarono ai vertici assoluti del panorama Sixties europeo duellando ad armi pari con i colossi scandinavi che allora nel vecchio continente dettavano legge, a garanzia di qualità, stile e approccio a dir poco filologico e puro.Dal continente a noi più lontano sono arrivate fino a noi cose fantastiche nelle ultime decadi e Dom Mariani da Perth nella costa ovest dell’Australia è sicuramente fra queste. Mariani dal vivo pescherà dalla sua bacheca di canzoni le perle che hanno reso celebre la sua carriera, a partire dalla hit “Tears me in two” che ancora riempie le piste da ballo dalle nostre parti, scritta quando faceva parte del famoso gruppo The Stems presente con ben due brani in Nuggets Vol. III - Children of Nuggets il box che contiene il meglio del meglio del Paisley Underground e del Garage Rock degli anni 80. La voce caratteristica di Mariani irresistibile quanto il suo geniale stile di chitarra esalteranno le sue grandi qualità di songwriter di razza. Un evento imperdibile e se vi piace ballare al ritmo di un pop/garage/rhythm'n'blues D.O.C., la scelta e' una sola: DOM MARIANI!!!. www.myspace.com/dommariani

Live di Dom Mariani


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenica Vernassa


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Ferrari


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Lannutti


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Mennillo


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Modugno


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Sciajno


Nessun evento trovato in archivio


Live di Domenico Turchi


Nessun evento trovato in archivio