Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - Perugia - London - Catania - Ravenna - Firenze - Brescia - Napoli - Berlin - Rende - Messina - Palermo

Live Bands

ALMAMEGRETTA

Scopri tutto su almamegretta, concerti, eventi, news e molto altro!

Gli Almamegretta ripartono dalle loro radici dub più profonde: una nuova esperienza live basata sulle tracce di Sanacore, il loro classico capolavoro inserito fra i migliori 100 album italiani di sempre. Un concerto che rivisita tutte le tracce di questo album fondamentale, con la sapienza strumentale della band originale al completo e la passione della voce di Raiz!
Oltre ad essere una fra le più originali esperienze musicali degli ultimi 25 anni in Italia, gli Almamegretta sono sicuramente la più autorevole espressione italiana di dub music, la più riconosciuta internazionalmente. In questa storia, il loro album SANACORE del 1995  è stato un capolavoro assoluto di fusione fra reggae e tradizione napoletana, che ha reso gli Alma credibili e rispettati all’estero aprendo le porte al grande successo in Italia. L’album venne registrato a Procida e mixato interamente a Londra da Adrian Sherwood nel suo On-U Sound Studio… maestro del dub reggae e fra le personalità più influenti nella storia della musica recente. Il risultato ha segnato l’underground italiano negli anni ’90, influenzando notevolmente tutta la storia successiva.

 
Il Dub è una strana disciplina, è un modus operandi poco soggetto a regole, le regole le sfugge e se ne prende gioco. Così, quasi per gioco, dopo aver pubblicato “ENNENNE” ( ultima nostra raccolta di inediti che ci vede in veste di produttori – insieme allo storico patron e amico Adrian Sherwood – e discografici di noi stessi ), abbiamo cominciato a riaprirne le tracce sul nostro mixer per farle rivivere.

 

Le atmosfere di “ENNENNE” , ci avevano riportato al suono originale che contraddistingue il nostro brand, la miscela di “afronapoletanità”, dubby reggae riddims ed elettronica, e dopo aver trasferito  queste atmosfere in un fortunato tour che ci ha visti sui palchi di Italia ed Europa ci siamo  rituffati in studio con la voglia di “smontare” e ricomporre in chiave dub i brani dell’album, provando così a rimescolare le carte.

Ci siamo resi conto da subito che questi brani nascondevano stratificazioni ed aspetti inesplorati.

Le dub versions hanno cominciato a venir fuori naturalmente; nuove e visionarie riletture erano non solo possibili ma sembravano via via rivelarsi quasi come necessarie, come a volerci invitare una volta ancora a rompere gli schemi tradizionali della forma-canzone per restituirsi in una natura nuova, psichedelica e sognante.

 

Quando la cosa ha cominciato a “prenderci la mano” ci siamo convinti che potevamo ripercorrere le tappe che più di vent’anni fa (era il 1996) ci portarono a pubblicare un album diventato cult del genere intitolato “INDUBB”, album di dub mixes di brani tratti dai nostri primi lavori “Anima Migrante” e “Sanacore” a cura di Adrian Sherwood, Bill Laswell, Scorn e del compianto Stefano D.raD Facchielli, “the Dub Master”.

Per far si che il progetto artistico prendesse forma in maniera concreta e multiforme, ora come allora, abbiamo quindi pensato fosse giusto coinvolgere altri producer, artisti, musicisti che oltre a condividere la nostra stessa passione hanno il merito di costituire il meglio della scena dub mondiale.

Magicamente, ma in maniera naturale, la nostra visione si stava trasformando in un progetto “all-star” di caratura internazionale.

Via via cominciavano ad arrivarci nuove versioni che si univano alle nostre versioni.

Riletture e featurings provenienti da  personaggi quali Adrian Sherwood probabilmente il dub producer più seminale ed innovativo del mondo; Dennis Bovell produttore e bassista di Linton Kwesi Johnson;

Gaudi riconosciuta star internazionale della scena dub-elettronica; Vibronics assoluto dominatore nell’ambito della “Sound-System culture”; Lee “Scratch” Perry una delle figure più importanti della musica giamaicana dell’ultimo mezzo secolo, produttore di Bob Marley. E poi ancora da Londra un contributo consapevole e pieno di passione come quello di Manasseh, le atmosfere afro-future di Khalab & Messmorize, fino alle derive più sperimentali del produttore italiano forse più interessante presente oggi sulla scena quale è Mario Conte.

Grandi producer che sentiamo essere sulla nostra stessa lunghezza d’onda oltre che amici di vecchia data.

www.almamegretta.net www.facebook.com/almamegretta.fb

ALMAMEGRETTA è presentato in Italia da AREALIVE

Altre informazioni

Contatti

Social

Tutti gli eventi per almamegretta

Nessun evento presente