Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Bologna - Roma - Torino - London - Padova - Verona - Parma - Firenze - Brussels - Ravenna - Lyon - Barcelona - Paris - Prague

Live Bands

A MOUNTAIN OF ONE

Scopri tutto su a mountain of one, concerti, eventi, news e molto altro!

Arriva anche in Italia l’esordio discografico dei britannici A Mountain Of One. Il disco raccoglie materiali di varia natura, gran parte dei quali pubblicati per lo più in Ep e mini-album ai limiti dell’autoproduzione che hanno iniziato a circolare con crescente successo nei dancefloor più alternativi d’Inghilterra fino a sbarcare nel resto d’Europa. Dietro il moniker della band si celano fondamentalmente tre musicisti: Mo Morris e Leo Elstob (già attivi in ambito techno) e Zeb Jameson, che vanta trascorsi in veste di tastierista al fianco dei Pretenders. L’accoglienza della stampa britannica nei confronti del loro album è stata molto positiva e trasversale e c’è da scommettere che la fama del gruppo andrà allargandosi nei mesi a venire. In un momento in cui c’è un forte ritorno d’interesse generale per ibridi musicali improntati alla commistione di psichedelia e strutture elettroniche (vedi il clamore mediatico del nu-rave e l’exploit di realtà come Justice, Digitalism, Simian Mobile Disco o Hot Chip) i Mountain Of One potrebbero rappresentare l’estremità più colta e musicalmente sofisticata di un fenomeno innanzitutto mediatico che finora non ha ancora saputo produrre un’opera in grado di mettere d’accordo tutti. A colpire è soprattutto l’impianto ambizioso e stilisticamente assai raffinato delle loro composizioni, in grado di intrecciare la visionarietà rarefatta e densa dei più esoterici cerimoniali canterburiani o dei Pink Floyd di “The Dark Side Of The Moon” con le linee ritmiche distese e dilatate di Air e Orb, tenendo ben presente la lezione sempre attualissima di vecchi maestri e pionieri del passato come Mike Oldfield, Jean Michel Jarre e Tangerine Dream. In questo senso il dittico “Innocent Line”, ”Innocent Reprise” si segnala come uno degli episodi più convincenti, con il suo satellite di beat eterei e carezzevoli lanciato in una lunga cavalcata a briglia sciolta attraverso spazi siderali senza confini e nebulose iridescenti di stupore. Il punto di maggior forza della proposta musicale della band risiede comunque nella capacità di arricchire il proprio ordito sonoro attraverso frequentissimi inserti di elementi e aromi mediterranei, che rendono così più caldo, voluttuoso e illanguidito un suono che altrimenti avrebbe rischiato di risultare troppo algido ed evanescente. Si ascoltino a tal proposito gli elegantissimi intarsi di chitarra acustica che arricchiscono “Ride” di umori spagnoleggianti, finendo con il comporre una sorta di stranissimo flamenco psichedelico in cui la voce stende il suo mantra sciamanico di estasi visionaria su tessiture ritmiche da discoteca balearica. Molto efficaci anche i riverberi africani e la calma sensuosa in cui si avvolge la splendida “Your Love Over Gold”, che riesce a convivere armoniosamente con l’astrattismo più asettico e desolato di “Freefall” o le torniture synth-pop e melodiche di “Can’t Be Serious”, configurando un viaggio o un nomadismo irrequieto che trapassa lo spazio e il tempo e inanella (mescolandole) culture e tradizioni musicali lontane ma intimamente e segretamente legate dall’estasi del ritmo e da una mistica antica del lento abbandono dei sensi. Un disco tutto da ascoltare e riascoltare, ricchissimo di sfumature e suggestioni che aspettano solo di essere assaporate attraverso un ascolto libero dall’ossessione del ritorno, una Compagnia delle Indie o Legione Straniera per viaggi da fermo, perfettamente dislocata al bivio fra futuro e tradizione. www.myspace.com/amountainofone

A MOUNTAIN OF ONE è presentato in Italia da LOCUSTA

Altre informazioni

Tutti gli eventi per a mountain of one

Nessun evento presente